Il giorno dei Trifidi – [John Wyndham]

Il giorno dei Trifidi

Trama: Bill Masen è ricoverato in ospedale e bendato, dopo un’operazione agli occhi. Un mattino si sveglia e si ritrova circondato da un silenzio insolito: sembra quasi che la vita intorno a lui si sia fermata…Si toglie le bende e si trova davanti a uno spettacolo orribile: gli esseri umani sono quasi tutti ciechi per effetto di una pioggia di meteore, e il mondo intero rischia di piombare in una spirale di caos e violenza. Poche persone hanno conservato la vista e tentano di riorganizzarsi, ma un’altra minaccia, molto più grave, si affaccia all’orizzonte: i Trifidi, piante geneticamente modificate che si nutrono di carne, anche umana, si sono accorti del loro vantaggio ecologico, si apprestano a occupare lo spazio vitale, a procurarsi il cibo di cui hanno bisogno…


Anche se il libro sembra incentrato sullo scontro umani-Trifidi, piante assassine che hanno invaso il pianeta, in realtà spazia su temi più ampi. Tramite il protagonista, Bill Masen, è possibile riflettere sul progresso e sull’impatto che le nuove invenzioni hanno sulla nostra vita. Una pianta in apparenza innocua, dall’aspetto buffo, sfruttata dall’industria come fonte di facili guadagni, si può rivelare una minaccia incontrollata. La situazione sembra volgere a vantaggio dei Trifidi, dopo che un disastro apparentemente inspiegabile che ha privato della vista quasi tutti gli umani, fornendo loro enormi spazi di conquista.

La risposta degli uomini non si fa attendere, ma purtroppo non sembra essere all’altezza. Tramite i viaggi di Bill, alla ricerca di un posto sicuro dove rifugiarsi, scopriamo come ci sia chi tenta di sfruttare chi ha conservato la vista, chi invece sfrutti la situazione a proprio vantaggio, ricreando società feudali. Non mancano anche esempi di fanatismo religioso, in cui la cecità è vista come una punizione e ognuno deve impegnarsi per espiare le colpe.

L’uomo è alla ricerca di nuovi stili di vita, per cercare di resistere alla nuova minaccia, ma alcuni individui si riveleranno più intraprendenti di altri. Bill riesce ad adattarsi bene al nuovo stile di vita, ma non smette di riflettere sulle possibili cause che hanno generato il disastro. Inoltre sembra uno dei pochi che riesca a intuire la vera minaccia rappresentata dai Trifidi, anche se spesso è sprovvisto dei mezzi necessari per fermarli.

Nella storia c’è spazio anche per un pizzico di romanticismo, con un amore a prima vista che tenterà di superare tutte le difficoltà di questo nuovo mondo ostile. Il rapporto con Josella mette in luce il lato tenero del protagonista, che sembra caratterizzato soprattutto dalla sua manualità e dall’istinto di sopravvivenza. Con la donna Bill inizia a progettare il proprio futuro insieme, infondendo la speranza che l’uomo riuscirà a superare anche questa crisi, causata proprio dai suoi errori.

Consigliato a: chi pensa che le piante si ribelleranno ai trattamenti industriali.

Voto:

Titolo: Il giorno dei Trifidi
Autore: John Wyndham
Editore: Fanucci
ISBN: 8834710177, 9788834710173
Lunghezza: 313 pagine

Il giorno dei Trifidi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...