La banda degli insoliti ottantenni – [Catharina Ingelman-Sundberg]

La banda degli insoliti ottantenni

Trama: Märtha e la sua banda di cinque simpatici vecchietti vivono in una casa di riposo. I loro giorni trascorrono all’insegna della noia e dell’avvilimento, specie da quando il nuovo proprietario dell’istituto ha tagliato tutte le spese: cibo, divertimenti e persino le decorazioni natalizie! Tanto che arrivano a pensare che starebbero meglio in prigione, dove almeno la mensa funziona. Perché allora non evadere e commettere una rapina, per venire incarcerati? Il primo colpo della scombinata gang non va però come avevano previsto, così decidono di rimediare pianificando il furto del secolo. Ma essere arrestati non è semplice come si immagina e quando finalmente finiscono al fresco si accorgono di aver sopravvalutato la vita e gli agi di quel “ricovero”. Anzi, tra rigide gerarchie, mafiosi slavi e criminali senza scrupoli che farebbero di tutto per impossessarsi del loro bottino devono far ricorso a ogni possibile stratagemma per uscirne incolumi. Dove porterà la rocambolesca avventura di questa banda di intrepidi Lupin dai capelli grigi? Chiunque li incontri farebbe meglio a mettersi al riparo… Evasi dall’ospizio, inseguiti dalla mafia, riusciranno a compiere il furto del secolo?


Il libro è davvero strano, con personaggi strampalati che compiono un errore dietro l’altro nel tentativo di avere una vita migliore.

I vecchietti protagonisti suscitano tenerezza con le loro manie buffe e antiquate, con la loro concezione del bene e del male. Sognano una vita diversa da quella attuale, rinchiusi in un ospizio senza poter godere la loro pensione. Così quando iniziano a confabulare per darsi al crimine, il lettore non può che sorridere dei loro piani ispirati ai romanzi gialli.

Ogni personaggio ha una caratteristica fondamentale che servirà per portare a termine il loro piano. Nonostante le falle presenti e i piccoli incidenti di percorso, gli arzilli vecchietti sono sempre aiutati dalla fortuna. Non mancano di coraggio e intraprendenza, poiché non si sottraggono e non perdono di vista il loro obiettivo neanche nei momenti più difficili. Anzi si sentono spronati a reagire e a migliorare il loro piano d’azione.

La scrittura è scorrevole e avvincente, con alcuni passaggi dei dialoghi che trasmettono un’atmosfera rilassata e allegra. L’amicizia che lega i protagonisti è tratteggiata attraverso le varie peripezie che affrontano, si evolve e si rafforza senza mai essere messa in dubbio. La nascita di alcune storie d’amore addolcisce l’avventura e si introduce proprio nel momento in cui i protagonisti sembrerebbero senza speranza.

L’unica nota negativa è che durante il racconto sono inseriti alcuni riferimenti alla Svezia che devono essere capiti per afferrare lo scambio di battute che ne deriva, spezzando il ritmo della lettura.

Consigliato a: chi vuole ridere insieme a un gruppo di vecchietti svedesi.

Voto:

Titolo: La banda degli insoliti ottantenni
Autore: Catharina Ingelman-Sundberg
Editore: Newton Compton
ISBN: 8854152730, 9788854152731
Lunghezza: 358 pagine

La banda degli insoliti ottantenni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...