La colonia perduta – [Eoin Colfer]

La colonia perduta

Trama: Un evento spaventoso sta per abbattersi sulla Terra. Quando gli umani mossero guerra al Piccolo Popolo e intere comunità di fate, folletti, gnomi e coboldi si rifugiarono nei sotterranei, una colonia di demoni si ritirò su un’isola, decisa a tornare per vendicarsi sugli oppressori. Ma per un errore fatale, l’isola uscì dal normale flusso temporale e finì confinata in una sorta di Limbo per diecimila anni. Ora il tempo sta per scadere: orde di demoni assetati di vendetta torneranno sulla Terra, e nemmeno i più illustri scienziati sanno predire quando il varco spazio-temporale si aprirà. Solo Artemis, il genio criminale che ha risolto equazioni temporali inaccessibili agli umani, può intervenire. Certo, sempre che riesca a sventare minacce ben più gravi come la superpoliziotta elfica Spinella e una dodicenne geniale e ficcanaso che vuole fare una tesi sui demoni per vincere il Nobel…


Artemis Fowl è alle prese con nuove emozioni: dopo aver scoperto cosa sia veramente l’amicizia, è giunto il momento di provare i primi battiti di cuore e l’innamoramento. Il tutto mentre cerca di salvare non solo l’umanità, ma anche il popolo fatato, con uno dei suoi soliti colpi di genio. Il protagonista è più maturo, pronto ad affrontare pericoli più grandi e sfide più impegnative.

La scoperta di una nuova razza, i demoni, non sembra sorprenderlo più di tanto, dimostrando di essere sempre un passo avanti a tutti gli altri. Ma per la prima volta dovrà affrontare qualcuno che potrebbe uguagliarlo sia in intelligenza sia in determinazione.

I suoi compagni faticheranno a seguire il ritmo dei suoi ragionamenti, ma ormai la fiducia che ripongono in Artemis è assoluta. In particolare il rapporto con Leale subisce una svolta, mettendo a dura prova la relazione guardia del corpo-cliente. Già nelle scorse avventura si poteva notare come leale faticasse a rimanere distaccato e impassibile e ora si ha la conferma: per lui Artemis non è solo una persona da proteggere, ma può essere paragonabile a un figlio speciale, purtroppo capace di cacciarsi nei guai più improbabili.

Il fattore tempo è decisivo in questa avventura. Il susseguirsi degli avvenimenti è serrato, è impossibile sprecare ogni singolo istante di tempo per evitare una catastrofe. Al contempo la storia non segue un flusso temporale normale, ma si attorciglia e si complica con i vortici spazio-temporali, in cui ogni si può finire nel passato o trascorrere diversi anni in pochi secondi.

Una delle migliori avventure di Artemis, in cui il ragazzo dimostra veramente cosa voglia dire essere un genio.

Consigliato a: chi brama qualche ragionamento geniale per salvare l’umanità.

Voto:

Titolo: La colonia perduta
Autore: Eoin Colfer
Serie: Artemis Fowl [5]
Editore: Mondadori
ISBN: 880456881X, 9788804568810
Lunghezza: 361 pagine

La colonia perduta

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...