L’ultimo Vangelo – [Barbara Goldstein]

L'ultimo Vangelo

Trama: Un avvincente thriller storico che svela il segreto del mandylion, la raffigurazione del volto di Cristo la cui origine si perde nel buio dei secoli e del mito…
Italia, inverno 1453. All’interno di un’abbazia abbandonata, un rudere fortificato in mezzo alle nevi del Gran Sasso, Alessandra d’Ascoli, una mercante di reliquie e confidente di papa Niccolò V, si sveglia: è ferita ma non ricorda nulla, salvo l’immagine di una sanguinosa battaglia. Uno sconosciuto, che afferma di essere suo marito, le rivela che il suo nome è Alessia. C’è tuttavia qualcosa in quell’uomo che le fa paura, qualcosa che le sfugge ma la terrorizza… Nonostante sia così debole, Alessandra si costringe dunque ad alzarsi e si inoltra lungo un sentiero che circonda l’abbazia, fino a una tomba sulla cui lapide è inciso il suo stesso nome. Comincia così un viaggio verso le ombre che assediano il suo passato, un viaggio che ben presto si rivelerà infernale: qual è la sua reale identità? Cos’ha fatto prima di perdere la memoria? Nel frattempo, qualcuno si aggira nel cuore dell’abbazia. Cosa sta cercando? E a chi appartiene quella salma esposta all’interno della cripta?


Trama ricca di colpi di scena e intrighi, ritmo incalzante che non lascia respiro e una protagonista che riesce a mantenere alta l’attenzione con i suoi pensieri e ragionamenti: il libro presenta i giusti elementi per trascinare il lettore fino all’ultima pagina.

Il primo aspetto che colpisce sono i ricordi confusi della protagonista, al punto che neanche il suo nome è una certezza. L’intera vicenda sarà una corsa contro il tempo per recuperare la propria identità, per rimettere in fila il proprio passato e lottare per avere un futuro. Per aggiungere ulteriore pressione sulle spalle dalla protagonista, il fulcro centrale di questa intricata vicenda è una reliquia, di cui inizialmente non si conosce neanche la forma, che deve essere ritrovata. L’unico problema è che la chiave per il suo ritrovamento è nascosta nei ricordi dispersi della nostra eroina.

L’intera vicenda si svolge in alta montagna, in un monastero tagliato fuori dal mondo, in cui il freddo e la neve non sono i nemici peggiori in agguato per gli esploratori meni attenti. Un senso di claustrofobia inizia a crescere nel lettore, quando ogni tentativo di fuga è vanificato e sembra che la protagonista non riuscirà mai a riacquistare la libertà. I salti indietro nel passato invece sono sempre intrisi di un forte senso di perdita e dolore, che incombono inquietanti sul presente quasi a voler togliere ogni speranza alla protagonista.

La sua tenacia e la sua forza di volontà si dimostrano invece all’altezza del compito che le è stato assegnato, mostrando al lettore il suo vero carattere con il passare delle pagine. Non si può che rimanere affascinati di come la donna utilizzi la sua arguzia e intelligenza a suo vantaggio, sfidando la sorte e rischiando la vita nella certezza che le sue capacità sono la sua l’unica arma per sconfiggere i nemici che tramano nell’ombra e tentano di confonderle la mente.

Consigliato a: chi desidera rimanere con il fiato sospeso fino all’ultima pagina.

Voto:

Titolo: L’ultimo Vangelo
Autore: Barbara Goldstein
Editore: Timecrime
ISBN: 8866880094, 9788866880097
Lunghezza: 592 pagine

L'ultimo Vangelo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...