Lessico famigliare – [Natalia Ginzburg]

Lessico famigliare

Trama: Lessico famigliare è la storia di una famiglia ebrea, quella della stessa scrittrice, che si svolge a Torino fra gli anni Trenta e Cinquanta. Natalia, l’ultima dei cinque figli Levi, è la voce narrante. Con assoluto rispetto della verità, e, per certi versi, mantenendo l’incanto della fanciullezza, l’autrice non solo ripercorre con la memoria le vicende dei suoi cari, ma ne fissa per sempre anche il linguaggio (che, come sappiamo, è unico per ogni nucleo famigliare), i motti, le abitudini radicate.

Lo stile dell’autrice rende la narrazione molto difficile da seguire, poiché passa da un argomento all’altro come se stesse intrattenendo una discussione con il lettore. Il problema è che mentre il narratore ha ben chiaro cosa ha vissuto e quello che vuole raccontare, chi legge si trova smarrito tra i ricordi, perdendo più volte il filo del discorso.

I ricordi sembrano essere ripetitivi, senza alcun ordine o correlazione. Inoltre nonostante l’autrice tenti di mantenere uno spirito distaccato, cercando di esprimere le stesse emozioni che provava in passato quando racconta un particolare episodio, l’influenza dei suoi sentimenti attuali è sempre presente. Si ha così sempre una nota di rimpianto e tristezza anche nelle vicende più allegre, che invece dovrebbero ispirare tenerezza e un sorriso nel lettore.

Altra grande pecca è una lieve nota di esibizionismo, che emerge durante gli avvenimenti salienti, quasi a voler mettere in mostra a tutti i costi le amicizie altolocate e a dichiarare la propria ignoranza all’epoca sulla loro identità. Il risultato finale sembra essere quello di voler aggiungere un velo di innocenza alla propria fanciullezza per giustificare eventuali errori commessi nel futuro.

Nel complesso il libro narra un pezzo di storia d’Italia, dalla viva voce di chi l’ha vissuta, tratteggiando come doveva essere la vita di una famiglia borghese dell’epoca. Si scoprono le abitudini e gli usi quotidiani dei vari membri della famiglia, con rituali antichi e ormai caduti in disuso. Questa è l’unica nota interessante del libro, che altrimenti rischia di annoiare il lettore con una narrazione lenta e senza capo né coda.

Consigliato a: chi è incuriosito dai riti familiari italiani del passato.

Voto:

Titolo: Lessico famigliare
Autore: Natalia Ginzburg
Editore: Einaudi
ISBN: 8806151681, 9788806151683
Lunghezza: 261 pagine

Lessico famigliare

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...