Il collezionista di ossa – [Jeffery Deaver]

Il collezionista di ossa

Trama: Rhyme, criminologo forense divenuto tetraplegico in seguito a un incidente legato a un’indagine, viene incaricato di scovare il serial killer che rapisce persone appena arrivate a New York e poi le uccide asportandone dei pezzi. Il killer lascia indizi criptici che, se decifrati in tempo, possono portare alla vittima successiva. Affiancato da Amelia, la poliziotta che sostituisce le sue braccia e le sue gambe inerti, Rhyme lavora per deduzioni logiche e capisce che l’assassino è convinto di essere il Collezionista di ossa, uno psicopatico degli inizi del secolo. Nella caccia all’uomo in lotta contro il tempo per salvare le vittime designate, Rhyme capisce che il killer in realtà vuole colpire proprio lui…

Per chi ha visto il film, la lettura del romanzo originale può sembrare a tratti ripetitiva. Resta comunque interessante poter cogliere qualche sfumatura aggiuntiva sui personaggi principali, partecipando più direttamente alle loro emozioni. Può apparire cinico e spietato, scontroso e brutalmente sincero, ma in grado di guidare al meglio Amelia in un’indagine tremenda e alla scoperta di se stessa.

L’intera vicenda si focalizza sull’immobilità fisica di Lincoln, contrapposta alla sua grande capacità di ragionamento, e sul suo utilizzo di Amelia come sue gambe e occhi. Inizierà così uno scambio di battute e opinioni a distanza, che creerà qualche frizione inizialmente tra i due. Ben presto però sapranno riconoscere la loro grande forza, in cui ognuno riesce a contribuire a identificare gli indizi e a proseguire le indagini proprio grazie a un’intuizione dell’altro.

Di sicuro Amelia dimostra il suo coraggio, non solo nell’affrontare la difficile situazione per ogni ritrovamento di una nuova vittima, ma anche nel sopportare Lincoln. I suoi commenti pungenti, le sue richieste pressanti mettono a dura prova la pazienza della donna, che però fa appello alla sua testardaggine e al suo orgoglio per arrivare fino in fondo all’indagine. Inizialmente Amelia non sembra molto esperta nel muoversi sulla scena del crimine, applica il regolamento come meglio può. Come però si accorge anche Lincoln ha un intuito speciale, che se assecondato, la può portare a ottimi risultati.

La tensione, sottile in alcuni momenti, dominante sulle scene del crimine, spinge a continuare la lettura fino in fondo, per fermare l’assassino e scoprire come si evolverà il rapporto tra i due protagonisti.

Consigliato a: chi vuole scoprire le origini di una coppia investigativa fuori dagli schemi.

Voto:

Titolo: Il collezionista di ossa
Autore: Jeffery Deaver
Serie: Lincoln Rhyme [1]
Editore: Sonzogno
ISBN: 8845415155, 9788845415159
Lunghezza: 447 pagine

Bookrepublic

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...