Vita di Pi – [Yann Martel]

Vita di Pi

Trama: Piscine Molitor Patel è indiano, ha sedici anni, è affascinato da tutte le religioni, e porta il nome di una piscina. Nome non facile che dà adito a stupidi scherzi e giochi di parole. Fino al giorno in cui decide di essere per tutti solo e soltanto Pi. Durante il viaggio che lo deve condurre in Canada con la sua famiglia e gli animali dello zoo che il padre dirige, la nave mercantile fa naufragio. Pi si ritrova su una scialuppa, alla deriva nell’Oceano Pacifico, in compagnia soltanto di quattro animali. Tempo pochi giorni e della zebra ferita, dell’orango del Borneo e della iena isterica non resta che qualche osso cotto dal sole. A farne piazza pulita è stat Richard Parker, la tigre del Bengala con cui Pi è ora costretto a dividere quei pochi metri. Contro ogni logica, il ragazzo decide di ammaestrarla. La loro sfida è la sopravvivenza, nonostante la sete, la fame, gli squali, la furia del mare e il sale che corrode la pelle. Il loro è un viaggio straordinario, ispirato e terribile, ironico e violento, che ci porta molto più lontano di quanto avessimo mai potuto immaginare. A scoprire che la stessa storia può essere mille altre storie. E che riaccende la nostra fede nella magia e nel potere delle parole.Acclamato come un nuovo classico dalla critica, “Vita di Pi” è un libro unico, miracolosamente sospeso tra realismo e magia, un po’ romanzo di avventura e un po’ favola surreale dall’inattesa anima nera.


Una storia incredibile, da gustare pagina dopo pagina, che trascina il lettore in una moltitudine di emozioni. Sia che abbiate visto il film o meno, il libro vi coinvolgerà facendovi rimanere con il fiato sospeso per l’ansia, con il groppo alla gola per i momenti più tristi e vi strapperà un sorriso per la fortuna sfacciata che ha il protagonista.

Pi Patel è un ragazzo incredibile, in grado di adattarsi a una situazione impensabile, non senza qualche intoppo o errore grossolano. Ma sono i suoi pensieri che ti stupiscono, di una profondità e maturità incredibile. Quando il ragazzo si ferma a riflettere sul mondo che lo circonda o sulla sua situazione dimostra di avere un animo sensibile che ti colpisce dritto al cuore. Le avventure e peripezie che deve affrontare avrebbero piegato anche il lupo di mare più spietato, ma Pi le affronta con un’innocenza straordinaria e un livello di coraggio notevole.

La storia sembra quasi una fiaba, in cui il cattivo non è la tigre del bengala assetata di sangue, ma il mondo esterno, che minaccia continuamente la vita dei due naufraghi. L’istinto di sopravvivenza di Pi eguaglia, e supera in alcuni casi, la fame della tigre, creando così un equilibrio precario tra i due. Il ragazzo sa che non potrà mai abbassare la guardia con il suo compagno di viaggio, ma nonostante tutto si affeziona e instaura un vero rapporto di amicizia con il felino.

Gli incontri durante la loro traversate hanno dell’incredibile, alcuni sembrano capitare proprio nel momento più propizio per impedire a Pi di fare una brutta fine. Per questo sentendo la sua storia si rimane sempre di più stupiti e increduli, ma il viaggio compiuto dal ragazzo colpisce dritto l’animo di chi legge, che non può fare altro che apprezzare questa favola avventurosa dal lieto fine che sorprende.

Consigliato a: chi vuole un protagonista straordinario per un’avventura senza pari.

Voto:

Titolo: Vita di Pi
Autore: Yann Martel
Editore: Piemme
ISBN: 8856630370, 9788856630374
Lunghezza: 336 pagine

Vita di PiBookrepublic

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...