Across the Universe – [Beth Revis]

Across the Universe

Trama: Amy è una passeggera ibernata sulla navicella spaziale Godspeed. Ha lasciato il suo ragazzo e gli amici sulla Terra ed è partita con i genitori come membro del Progetto Arca Spaziale: si risveglieranno dopo trecento anni su un nuovo pianeta da colonizzare, Centauri. Ma qualcosa è andato storto: qualcuno ha cercato di ucciderla, risvegliandola senza cautele dal suo sonno protetto. E così Amy si ritrova a dover passare senza la sua famiglia ancora cinquant’anni sull’enorme navicella spaziale che sta perdendo velocità, in balia di sconosciuti tra cui si nasconde un assassino che vuole scongelare tutti gli scienziati a bordo, compresi i suoi genitori. L’unico che sembra dalla sua parte è Elder, un ragazzo che presto diventerà il capo della navicella spaziale, e che per quanto sia potentemente attratto dalla sua singolare bellezza, cerca di proteggerla dal resto della comunità e dallo strapotere di Eldest, il capo. Ma Amy può davvero fidarsi di Elder? E quello che prova per lui la aiuterà, o sarà solo un ostacolo alla sua sopravvivenza sulla Godspeed?


Un principio che intriga: attraversare l’universo per raggiungere un nuovo pianeta colonizzabile, tramite una tecnologia avanzata che permette di ibernare le persone per più di trecento anni. Questo libro, se non fosse stato per i due protagonisti troppo prevedibili, avrebbe potuto essere sicuramente migliore. Amy non riesce a trasmettere nessuna emozione, sia quando è terrorizzata e spaventata, sia quanto è felice ed elettrizzata. Una ragazza che è descritta come coraggiosa per la scelta di affrontare il viaggio nello spazio, ma che riesce a perdersi in un bicchier d’acqua alla prima difficoltà.

E’ un vero peccato che appena si conosce il protagonista maschile già si capisca che sarà attratto dalla nostra Amy, con la sua curiosità e voglia di diversità, per spezzare la monotonia a bordo della Godspeed. L’incontro tra i due è preceduto dalla più lunga fase preparatoria chi si sia mai letta, tanto che a un certo punto si spera che i due ragazzi si incontrino per frenare la serie interminabile di dettagli e indizi disseminati nelle pagine, per far intravedere la possibile svolta ma senza svelarla. Peccato che si sia già intuito cosa accadrà da almeno una decina di capitoli.

La tecnologia serve come spunto per “arricchire” la vicenda, quasi fosse inserita per stupire il lettore e non per una vera utilità. Gli stessi personaggi a volte non sanno come utilizzarla, cosa alquanto strana poiché ci vivono immersi da secoli ormai. Ma l’atmosfera descritta fa sorgere i primi interrogativi riguardo alla vera missione della Godspeed, soprattutto per il comportamento singolare dell’unico comandante. Le indagini svolte dai due protagonisti sono notevolmente limitate e ben presto si vorrebbe strattonarli per tentare di renderli più svegli e perspicaci.

L’amaro in bocca per così pochi dettagli svelati si fa sentire soprattutto nel finale, dove le risposte ai dubbi sono tutte rimandate nel secondo volume.

Consigliato a: chi vuole un viaggio nello spazio con tecnologia stravagante.

Voto:

Titolo: Across the Universe
Autore: Beth Revis
Serie: Across the Universe [1]
Editore: Piemme
ISBN: 8856623072, 9788856623079
Lunghezza: 420 pagine

Bookrepublic

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...