Colpa delle stelle – [John Green]

Colpa delle stelle

Trama: Hazel ha sedici anni, ma ha già alle spalle un vero miracolo: grazie a un farmaco sperimentale, la malattia che anni prima le hanno diagnosticato è ora in regressione. Ha però anche imparato che i miracoli si pagano: mentre lei rimbalzava tra corse in ospedale e lunghe degenze, il mondo correva veloce, lasciandola indietro, sola e fuori sincrono rispetto alle sue coetanee, con una vita in frantumi in cui i pezzi non si incastrano più. Un giorno però il destino le fa incontrare Augustus, affascinante compagno di sventure che la travolge con la sua fame di vita, di passioni, di risate, e le dimostra che il mondo non si è fermato, insieme possono riacciuffarlo. Ma come un peccato originale, come una colpa scritta nelle stelle avverse sotto cui Hazel e Augustus sono nati, il tempo che hanno a disposizione è un miracolo, e in quanto tale andrà pagato.


Tenete pronti i fazzoletti, perché per arrivare fino in fondo a questo libro saranno necessari. La storia è molto commovente, con un finale che sarà di difficile lettura per la tristezza e la speranza che allo stesso ispira. Affrontare delle malattie come quelle descritte nel libro non è facile, ma grazie ai due protagonisti ritroviamo una ventata di freschezza, data dalla loro giovinezza, unita a una serietà che difficilmente si trova in ragazzi della stessa età.

Hazel è incredibile per come affronta la malattia: riesce a esprimere un attaccamento alla vita con un qualunque gesto o frase, anche se spesso chi la circonda, come sua madre, non sembra accorgersene. Tiene molto in considerazione i sentimenti degli altri e spesso decide di sacrificare i suoi per non ferire chi la circonda.

Ci sono però alcune pecche. La più appariscente, a mio parere, è l’innamoramento a prima vista dei due ragazzi. Basta osservarsi per pochi attimi ed entrambi sono innamorati persi, pronti a seguirsi ovunque e affrontare le proprie paure insieme. E’ una nota che stona con il resto della storia, dove invece si ha un crescendo di sentimenti ed emozioni lento e inesorabile, che ti trascinano senza lasciarti scampo.

Gus è il secondo motivo per cui questo romanzo non mi ha colpito fino in fondo. Il ragazzo è troppo stereotipato, non presenta neanche una sbavatura, al contrario di Hazel. I suoi modi nei confronti della ragazza riescono a risvegliare in lei alcuni sogni che credeva di non poter realizzare. Però non riusciamo mai a bucare la sua personalità, che sembra non esistere se non quando si trova in compagnia di Hazel.

Il tempo che passano insieme i due ragazzi è corto ma denso di avvenimenti. Ogni azione ha un significato particolare, che ti travolge subito oppure si comprando dopo qualche pagina. Nel complesso l’intera vicenda ti lascia un segno indelebile, con una vena di tristezza marcata soprattutto nel finale.

Consigliato a: chi adora le storie tragiche.

Voto:

Titolo: Colpa delle stelle
Autore: John Green
Editore: Rizzoli
ISBN: 8817060578,: 9788817060578
Lunghezza: 347 pagine

Bookrepublic

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...