Il faraone delle sabbie – [Valerio Massimo Manfredi]

Il faraone delle sabbie

Trama: Gerusalemme, assedio babilonese del 586 a. C.: fuggendo attraverso un tunnel, il profeta Geremia porta in salvo l’Arca dell’Alleanza e la nasconde in una cavità del monte Horeb. Ritorna spaventato e sconvolto da una scoperta che sembra avergli cancellato il senno. Poi, scompare nel nulla… Medio Oriente, II millennio d.C.. Il professor William Blake, egittologo di fama mondiale, viene prelevato nel cuore della notte dagli emissari di una compagnia di scavi per esaminare una strana tomba egizia. E mentre lo scontro fra i terroristi palestinesi e il Mossad rischia di far esplodere la polveriera del Medio Oriente, Blake si trova davanti al più misterioso caso della sua vita. La tomba di un faraone nel deserto Paran, migliaia di chilometri lontano dal Nilo. Un’ipotesi sconvolgente che si fa strada nella sua mente, un’ipotesi che potrebbe far crollare i più sottili equilibri del mondo… Thriller magistrale e rompicapo archeologico, “Il faraone delle sabbie” inchioda il lettore a un’avventura estrema e misteriosa. Che non conosce, fino all’epilogo, un solo momento di pausa.

La mia recensione
Archeologo alla ricerca della verità o di un modo per riscattarsi? Questo è il dubbio che colpisce quando ci si trova di fronte a William Blake, il protagonista del libro. L’uomo è un insieme di contraddizioni: non accetta che qualcuno voglia vendere reperti archeologici, ma allo stesso tempo si è dimostrato disponibile a pagare una somma consistente per recuperare un antico papiro rubato. Ha un’intelligenza spiccata, anche se a volte i suoi lampi di genio ricordano molto Sherlock Holmes, sorprendendo tutti per i collegamenti che riesce a fare. Il fatto che non sia mai in errore, anche sulle traduzioni dai geroglifici, rende il personaggio un po’ troppo perfetto.

All’inizio della vicenda ci viene presentato come un uomo abbandonato dalla moglie, ancora innamorato di lei e che non riesce a capacitarsi del loro divorzio. Dopo pochi capitoli però conosce una nuova ragazza, più giovane di lui e molto attraente, che gli fa dimenticare subito le sue pene d’amore. L’evoluzione della storia tra i due è troppo veloce, si va da una presentazione frettolosa a una dichiarazione d’amore vera e propria in pochi capitoli. Sarah, la ragazza che riesce a fargli perdere la testa in poco tempo, ha un comportamento strano. Si ha sempre il sospetto che abbia un secondo fine in ogni sua azione, poiché cerca sempre di sviare l’attenzione del protagonista dai suoi comportamenti più strani e non risponde quasi mai alle sue richieste di spiegazioni.

L’intera vicenda si svolge nel deserto, anche se all’inizio non sarà specificato in quale regione si stanno svolgendo gli scavi. L’aria di mistero e cospirazione internazionale è sottolineata anche dalle vicende politiche che accompagnano la ricerca archeologica. Mentre il protagonista sta risolvendo un mistero che potrebbe impattare il credo religioso di molte persone, intorno a lui si sta scatenando un conflitto mondiale senza precedenti. Ma in che modo William sia coinvolto in queste vicende sanguinose lo scopriremo solo nelle ultimissime pagine.

Consigliato a: chi rimane affascinato dai misteri antichi.

Voto:

Titolo: Il faraone delle sabbie
Autore: Valerio Massimo Manfredi
Editore: Mondadori
ISBN: 8804470801, 9788804470809
Lunghezza: 371 pagine

Bookrepublic

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...