Il gioco di Ender – [Orson Scott Card]

Il gioco di Ender

Trama: Gli alieni hanno attaccato due volte la Terra e hanno quasi distrutto la specie umana. Per assicurarsi la vittoria nel successivo scontro di questa guerra, il governo del mondo ha deciso di creare una razza di geni militari, di allevare bambini al di fuori del mondo normale e istruirli nelle arti marziali tramite una serie di “giochi di guerra” e di combattimenti simulati, basati sull’uso del computer. Ender Wiggin è un genio tra i geni: nato con le doti di un superbo comandante e condottiero di uomini, viene forzato a una precoce maturità attraverso un addestramento continuo e pressante. Toccherà a lui, unico a vincere tutti i “giochi”, assumere il comando delle forze terrestri e la salvezza del genere umano sarà nelle sue mani…

La mia recensione
Ender Wiggin è un ragazzo intelligente, che ha creato un muro tra lui e il resto del mondo per non rimanere ferito, che si ritroverà coinvolto in un piano di guerra intergalattica. Il nostro giovane protagonista si ritrova ad essere ammesso a una scuola speciale, dove addestrano i ragazzi per gestire il comando di plotoni di soldati, pronti alla guerra. Questo espediente è stato ideato per contrastare una minaccia aliena, che ha attaccato la Terra e l’ha quasi distrutta. Come si può immaginare, fino all’arrivo di Ender non si sono raggiunti i risultati sperati.

Il ragazzo si ritrova quindi ad affrontare situazioni sempre più estreme, dovendo tutte le volte trovare una via di uscita da solo. Tra queste ritroviamo vari episodi di bullismo, perché gli altri cadetti ritengono che sia il preferito degli istruttori e odiano essere sempre sconfitti da lui. Ender dovrà anche affrontare una situazione familiare non proprio favorevole, con il fratello che si rivela essere uno psicopatico e la sorella che tenta di aiutarlo ma finisce per complicargli la vita. Oltre a questi problemi deve mantenere alta la concentrazione, perché su di lui sono riposte grandi aspettative e deve soddisfare in tutto i suoi istruttori.

Leggendo la sua storia si prova sempre una sensazione di ansia e claustrofobia, poiché qualsiasi via di fuga per Ender è impossibile e dovrà per forza seguire il sentiero che è stato tracciato per lui. Ciò che invece non si aspettano gli istruttori è che il ragazzino capisca nonostante tutto l’importanza della vita, in tutte le sue forme. Il protagonista dovrà affrontare tragedie di ogni tipo, ma riesce a crearsi un codice morale da seguire, che si basa su un limite invalicabile: ogni forma di vita va rispettata, anche nella sua diversità. Per questo non ferirà mai i suoi nemici per il gusto di farlo e non attaccherà mai nessuno se non provocato.

Consigliato a: chi sogna un’avventura tra le stelle.

Voto:

Titolo: Il gioco di Ender
Autore: Orson Scott Card
Serie: Ciclo di Ender [1]
Editore: Nord
ISBN: 8842913103, 9788842913108
Lunghezza: 377 pagine

Bookrepublic

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...