L’atlante di fuoco – [John Stephens]

L'atlante di fuoco

Trama: C’è il sole che splende, il cielo è limpido e dovrebbe essere un giorno di festa per l’Istituto per Orfani Irrecuperabili e Senza Speranza Edgar Allan Poe. Ma all’orizzonte incombono già nubi nere, cariche di presagi… e di magia. I tre fratelli Kate, Michael ed Emma detestano quell’orfanotrofio diroccato, il cibo puzzolente, la direttrice che li vessa di continuo… Ma è l’ultimo riparo per quei tre ragazzi che il destino ha messo al centro di una trama oscura e pericolosa. C’è un tremendo potere sulle loro tracce, un’entità malvagia che ha già rapito i loro genitori e li ha costretti a nascondersi. L’unica via per la salvezza è scovare e riunire i misteriosi Libri dell’Inizio. Per fortuna, uno è già in loro possesso: ed è proprio all’Atlante di smeraldo che la maggiore, Kate, dovrà ricorrere per fuggire dal pericolo, scomparendo nelle pieghe del tempo, per essere catapultata a New York alla fine dell’Ottocento, proprio nel momento in cui il mondo degli umani e quello della magia sono sull’orlo di una terribile scissione. Ed è lì che incontra un enigmatico e affascinante ragazzo, il cui destino sembra fatalmente legato al suo… Intanto, rimasti soli, Michael ed Emma dovranno intraprendere la ricerca del secondo libro, l’Atlante di fuoco, perché è destino di Michael esserne il Custode. Ma per conquistarne il potere e salvare le sorelle, Michael deve imparare ad affrontare le proprie paure peggiori. E deve agire in fretta, perché il Ferale Magnus è pronto a tutto…

La mia recensione
Tornano i tre fratelli alle prese con i libri magici e cattivi di ogni genere. Stavolta però la struttura generale della storia è migliore, ci troviamo fin da subito coinvolti nelle avventure dei protagonisti. Le strade che percorreremo con i ragazzi sono due: da una parte avremo Kate, che dovrà affrontare finalmente il suo potere, mentre dall’altra Michael ed Emma dovranno cavarsela da soli nella ricerca dell’Atlante di fuoco.

L’intera vicenda è però incentrata proprio su Michael, che deve dimostrare fin da subito il suo valore e riscattarsi dalla magra figura del primo libro. Il ragazzo è sempre impacciato nei rapporti con gli altri, preferendo rinchiudersi in se stesso e non esporsi troppo ai pericoli. E’ molto riflessivo, vuole analizzare ogni scelta prima di prendere una decisione, ma a volte non avrà proprio il tempo materiale per riuscirsi. La sua adorazione per i nani è dovuta al fatto di non aver mai conosciuto i suoi genitori, che gli hanno però lasciato un libro dedicato proprio a queste creature. E poter mettere in pratica ciò che ha appreso da quelle pagine lo farà sentire più vicino a loro.

Kate invece si ritroverà ad affrontare sentimenti ben diversi. Smarrita nel passato, dovrà compiere delle scelte difficili per riuscire a ricongiungersi con i fratelli. Ritornerà ai tempi in cui la Separazione non era ancora avvenuta, con i maghi e le creature sovrannaturali che convivevano con la gente comune. Questa opportunità le darà modo di riflettere sul mondo magico e sulle motivazioni che spingono le due fazioni nel presente a lottare così strenuamente. Purtroppo però il viaggio nel passato non sarà privo di problemi e pericoli e Kate dovrà stare ben attenta a scegliere bene di chi fidarsi.

La narrazione è più fluida rispetto al volume precedente. Non ci si sente smarriti all’interno dei vari capitoli, senza nessuna spiegazione per gli avvenimenti che si susseguono. I personaggi iniziano ad acquisire una forma ben precisa, con il loro carattere e un passato che li rende più vividi. Il finale però rimane ancora una volta un po’ deludente, troppo frettoloso e senza la suspense necessaria per un vero colpo di scena.

Consigliato a: chi adora le corse contro il tempo.

Voto:

Titolo: L’atlante di fuoco
Autore: John Stephens
Serie: I libri dell’inizio [2]
Editore: Longanesi
ISBN: 8830438146, 9788830438149
Lunghezza: 485 pagine

Bookrepublic

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...