La spada del destino – [Andrzej Sapkowski]

La spada del destino

Trama: Non credevo che saresti rimasta con me, Yennefer. Sei una maga famosa e i tuoi incantesimi ti facevano guadagnare parecchio, in città. Eppure hai preferito metterti in viaggio assieme a me, Geralt di Rivia, un povero strigo che ogni giorno rischia la vita, combattendo contro ogni genere di mostro, per ottenere una manciata di monete con cui a malapena risesce a sorpravvivre. Mi sembra ancora un sogno. Ma non pensare che io sia un ingenuo. So benissimo che il motivo per cui hai deciso di seguirmi è un altro: conosci anche tu le antiche leggende sui draghi e gli incredibili incantesimi che si possono ottenere con il loro sangue. Nemmeno un strigo – sebbene sia più forte e resistente di qualsiasi essere umano – può avere la meglio su una creatura simile. Forse solo io posso affrontarli, perché sono stato sottoposto a un addestramento speciale che mi ha dotato di abilità straordinarie. E infatti sono stato prescelto per catturare un drago che da qualche tempo si aggira nei boschi del regno; se avrò successo, sono sicuro che tu farai di tutto per impadronirtene. Sbagli, però, se pensi che ti lacerò uccidere quell’essere: forse è l’ultimo della sua specie e io non posso permettere che gli sia fatto del male. Non costringermi a battermi con te, Yennefer. Mi si spezzerebbe il cuore…

La mia recensione
Eccoci di nuovo a seguire le avventure di Geralt, alla scoperta di piccoli dettagli che mostrano i lati più nascosti del suo carattere. Questo insieme di racconti mostra come il protagonista segua un codice morale nella sua caccia ai mostri, nonostante ai più possa apparire come un semplice mercenario pronto a uccidere per denaro. Geralt riesce ad affascinare chi lo circonda, anche senza volerlo. Non è solo il suo aspetto fisico, così diverso dagli altri, ad attirare l’attenzione, ma sono anche il suo comportamento distaccato e le sue abilità di spadaccino. Il suo carattere riservato è dovuto in parte alla paura di avvicinarsi troppo alla gente, per un motivo che scopriremo solo con il passare delle pagine. Purtroppo la sua bravura nel combattimento è ciò che resta più impresso nelle persone, stimolando la voglia di combattere nei suoi avversari che vogliono sfidare lo strigo leggendario.

Sul fronte dell’amore invece rimaniamo un poco delusi. Già nel libro precedente avevamo visto come Geralt e Yennefer avessero una relazione tumultuosa e complicata. Ora invece scopriamo un lato più romantico dei due, che si assomigliano molto più di quanto vorrebbero. Entrambi, infatti, si sentono soli e la loro diversità sembra essere un peso a volte insostenibile. Insieme potrebbero essere la copia perfetta, perché si completano a vicenda, ma qualcosa sembra sempre mettersi in mezzo e li separa.

La magia che permane il mondo descritto sembra essere sfuggevole e di difficile comprensione. Ci si ritrova impreparati ad affrontare gli incantesimi più complicati, per questo Geralt diffida della maggior parte dei maghi. Il loro sapere è tenuto nascosto, per sfruttare al massimo il loro potere sulla povera gente. Peggio di loro però sono i sovrani e i potenti. In tutte le avventure narrate chi detiene un briciolo di potere si rivela senza scrupoli, pronto a ordire trame per acquisire più forze e deciso a tutto pur di spazzare via i propri nemici. Per quanto possano sembrare pacifiche le varie terre attraversate, si ritrova sempre una tensione sottostante, un conflitto pronto a sfociare in guerra alle prime avvisaglie.

Con la chiusura del libro si avverte che nei volumi successivi si entrerà nel vivo della storia, per cui bisogna rimanere all’erta per i nuovi pericoli che si profilo all’orizzonte.

Consigliato a: chi vuole scoprire un lato nascosto del protagonista.

Voto:

Titolo: La spada del destino
Autore: Andrzej Sapkowski
Serie: La saga di Geralt di Rivia [2]
Editore: Nord
ISBN: 8842916641, 9788842916642
Lunghezza: 448 pagine

Bookrepublic

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...