Leviathan. La trilogia – [Scott Westerfeld]

Leviathan. La trilogia

Trama: Siamo sull’orlo della Prima guerra mondiale. Mentre il giovane Alek, principe dell’Impero austro-ungarico, è in fuga sul suo Camminatore, di là dalla Manica una ragazza, Deryn Sharp, si traveste da maschio per diventare pilota nell’aviazione britannica. Ma il suo segreto rischia di essere scoperto. I due ragazzi appartengono a opposti schieramenti: lui ai Cigolanti, lei ai Darwinisti. Ma il destino vuole che le loro strade si incrocino nel modo piú inatteso, portandoli entrambi a bordo del Leviathan, un gigantesco animale volante, metà balena metà dirigibile, che forse li strapperà al frastuono della guerra.
Le avventure di Deryn e Alek (che fino agli ultimi capitoli del terzo volume della trilogia ignorerà che Deryn è una ragazza) li condurranno in giro per mezzo mondo: dalla Svizzera diretti in Turchia, dove arriveranno per aiutare gli insorti e vincere la rivoluzione. Poi in Siberia (dove si ritroveranno a salvare da morte certa l’inventore della radio Nikola Tesla), quindi in America e Sudamerica: dalla California di William Hearst e di Hollywood, passando per il Messico di Pancho Villa, per approdare infine a New York. Nel frattempo Alek scoprirà che Deryn è una ragazza, i due si accorgeranno di essere innamorati l’uno dell’altra, e nel gran finale della trilogia decideranno di stare insieme, rinunciando Deryn al suo posto in aeronautica e Alek al trono.

La mia recensione
Ci troviamo di fronte a una trilogia molto particolare: si tratta delle avventure di due ragazzi che vivono in un universo alternativo, in cui le scoperte di Charles Darwin hanno creato uno sviluppo della biologia e della genetica straordinario. Purtroppo però il mondo si ritrova comunque coinvolto in un conflitto mondiale, con due blocchi contrapposti, proprio come nella seconda guerra mondiale.

Da un lato abbiamo i Darwinisti rappresentati dagli Inglesi, che basano la loro società sull’utilizzo di bestie sintetiche, animali modificati geneticamente che sostituiscono qualsiasi macchina all’interno della vita civile e militare, dall’altro abbiamo invece i Cingolanti, rappresentati dai tedeschi, che invece hanno intrapreso la strada delle macchine meccaniche.

Su questi due fronti troviamo Deryn Sharp e il principe Alek, che rappresentano queste due civiltà. Se siete curiosi di conoscere qualche dettaglio in più sul primo libro, potete trovare la recensione completa qui. Le avventure dei due protagonisti continuano e si complicano nei due volumi successivi.

Deryn, infatti, deve continuare a nascondere la sua vera identità, fingendo così di essere un ragazzo per continuare a servire nell’aeronautica. I sentimenti che sta iniziando a provare per il principe le stanno però complicando la vita, rendendo difficile mantenere la sua facciata. Il suo linguaggio è volgare, utilizzato soprattutto per non far sorgere nessun dubbio sulla sua reale identità. E’ agile e svelta, riesce a elaborare piani in poco tempo e ad adattarsi alle situazioni più difficili. Conosce il dirigibile Leviathan come le sue tasche ma, anche quando si trova con i piedi per terra, riesce comunque a dimostrare il suo valore.

Alek invece è stato cresciuto in mondo privilegiato e si trova trascinato in una crisi dietro l’altra. Conosce i motori e le macchine fin da quanto era bambino, ma rimane comunque affascinato dalle teorie darwiniste, che sono così radicalmente diverse da quella cui era abituato. E’ molto orgoglioso della sua famiglia e vorrebbe fare di tutto per renderli felici, per questo a volte segue delle idee un po’ assurde ma che ritiene in linee con la sua casata. Vorrebbe portare la pace nel mondo e regnare sul suo popolo, ma nel corso delle sue avventure si renderà conto di quanto possa essere difficile raggiungere questo obiettivo, soprattutto perché non tiene conto della sua felicità personale.

I due ragazzi si ritroveranno coinvolti sulla scena politica mondiale, in scontri a fuoco in cui rischieranno più volte la vita pur di salvare le persone che amano. La guerra vista dal loro punto di vista sembra essere incomprensibile, perché esclusi dai giochi politici che sembrano manovrare con fili invisibili le sorti del mondo.

Ero inizialmente scettica su questo passato alternativo, ma mi sono dovuto ricredere. Si viene trascinati nelle avventure dei due protagonisti con uno stile di narrazione vivace e avvincente. I dialoghi sono brillanti, con i botta e risposta tra i due ragazzi proprio divertenti. Sembra un po’ surreale che Deryn riesca a mantenere il suo segreto così a lungo, considerando che vive su un dirigibile in cui gli spazi sono ristretti. Da non perdere il finale, che chiude con grazia l’intera vicenda.

Consigliato a: chi immagina un’evoluzione diversa della storia.

Voto:

Stelle

Titolo:
Autore: Scott Westerfeld
Serie: Leviathan [1-3]
Editore: Einaudi
ISBN: 880621148X, 9788806211486
Lunghezza: 1049 pagine

GoodreadsBookrepublic

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...