Tenebre e ghiaccio – [Leigh Bardugo]

Tenebre e ghiaccio

Trama: Circondata da nemici, quella che un tempo era la potente nazione di Ravka è ora un regno diviso dai conflitti e letteralmente tagliato in due dalla Distesa, un deserto di impenetrabile oscurità, brulicante di mostri feroci e affamati. Alina Starkov è sempre stata una buona a nulla, un’orfana il cui unico conforto è l’amicizia dell’amico Malyen, detto Mal. Eppure, quando il loro reggimento viene attaccato dai mostri e lui resta ferito, in Alina si risveglia un potere enorme, l’unico in grado di sconfiggere il grande buio e riportare al paese pace e prosperità. Immediatamente viene arruolata dai Grisha, l’élite di maghi che, di fatto, manovra l’intera corte, capeggiata dall’affascinante mago Oscuro. Ma al sontuoso palazzo, dove gli intrighi e il lusso dei balli è tale da stordire e confondere, niente è ciò che sembra, e Alina si ritroverà presto ad affrontare sia le tenebre che minacciano il regno, sia quelle che insidiano il suo cuore.

La mia recensione
Se amate le ambientazioni nelle fredde terre della Russia, non potete perdervi questa avventura fantastica. Dovremo esplorare con Alina, la protagonista del libro, le lande desolate e immerse nella neve alla scoperta della magia e di oscuri intrighi di potere. La ragazza, che è arruolata nell’esercito, ha sempre conosciuto un tipo di vita: dover sopravvivere insieme al suo amico Mal alle difficoltà che due orfani devono affrontare in queste terre selvagge. Il regno di Ravka, infatti, si presenta suddiviso in più caste: i più fortunati sono i Grisha, maghi particolari che riescono a sfruttare dei poteri per potenziare l’esercito, che sono completamente distaccati dalla realtà del popolo, che deve invece lottare per ottenere cibo e riuscire a proteggersi.

Alina sarà trasportata all’interno di questa società, in cui in poco tempo dovrà imparare come comportarsi e quali sono i suoi nuovi nemici. Il suo cuore sarà diviso tra due strade possibili: abbandonare il passato, e il suo legame con Mal, per buttarsi a capofitto tra le braccia di un mago oscuro oppure rischiare di vedersi precluso lo sviluppo delle sue nuove facoltà per rimanere salda nei propri principi.

Gli uomini in questa vicenda sembrano volubili e dai comportamenti più strani. Da un lato abbiamo Mal, che dovrebbe sostenere la protagonista nel momento del bisogno, ma che invece si presenta come il grande assente nella prima parte dell’avventura. Sarà la sua lontananza che farà riflettere Alina sul rapporto che avevano e a scegliere cosa si aspetta dal futuro. Dall’altro lato abbiamo invece il mago oscuro, misterioso e sfuggente, di cui non si conoscono bene le intenzioni. Il rischio di invischiarsi nei suoi intrighi è alto, perché Alina potrebbe perdere ben più che il suo onore.

La parte centrale del libro è più una scoperta dei limiti interiori della protagonista e si avverte un calo del ritmo. Per il resto l’avventura riesce a trascinarti fino alla fine, lasciando qualche dubbio su cosa ci si possa aspettare adesso da Alina.

Consigliato a: chi apprezza l’inverno russo.

Voto:

Stelle

Titolo: Tenebre e ghiaccio
Autore: Leigh Bardugo
Serie: The Grisha [1]
Editore: Piemme
ISBN: 8856624664, 9788856624663
Lunghezza: 283 pagine

GoodreadsBookrepublic

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...