La canzone di Achille – [Madeline Miller]

La canzone di Achille

Trama: Dimenticate Troia, gli scenari di guerra, i duelli, il sangue, la morte. Dimenticate la violenza e le stragi, la crudeltà e l’orrore.
E seguite invece il cammino di due giovani, amici prima e poi amanti e infine anche compagni d’arme – due giovani splendidi per gioventù e bellezza, destinati a concludere la loro vita sulla pianura troiana e a rimanere uniti per sempre con le ceneri mischiate in una sola, preziosissima urna.
Madeline Miller, studiosa e docente di antichità classica, a cui la dottrina non ha limitato o spento la fantasia creatrice, rievoca la storia d’amore e di morte di Achille e Patroclo, piegando il ritmo solenne dell’epica alla ricostruzione di una vicenda che ha lasciato scarse ma inconfondibili tracce: un legame tra uomini spogliato da ogni morbosità e restituito alla naturalezza con cui i Greci antichi riconobbero e accettarono l’omosessualità.
Patroclo muore al posto di Achille, per Achille, e Achille non vuole più vivere senza Patroclo.
Sulle mura di Troia si profilano due altissime ombre che oscurano l’ormai usurata vicenda di Elena e Paride.

La mia recensione
Se siete alla ricerca di una lettura che sveli qualche retroscena su Achille e la leggendaria guerra di Troia, allora non perdetevi questo libro. Dalla sua adolescenza fino ai campi di battaglia, la sua storia sarà narrata attraverso gli occhi di Patroclo, portandoci a conoscere l’antico mondo dei Greci. Scopriremo quindi come Achille fin da ragazzo riuscisse ad affascinare gli altri con il suo valore, anche senza imbracciare mai le armi. Allo stesso tempo aveva delle doti nascoste, che nei grandi poemi epici non sono mai messe troppo in risalto, ma che rendono il suo personaggio più umano.

Per esempio la sua abilità con la lira, con cui intrattiene Patroclo molte sere, diventa un passatempo e un modo di rilassarsi. Diventa così più uno sfizio, non uno sfoggio della propria bravura davanti agli altri. Proprio con Patroclo, infatti, Achille riesce a essere più se stesso, senza doversi sforzare per rendere ogni suo gesto epico.

Non mancano i momenti di contrasto, in cui i due ragazzi devono affrontare problemi spesso ben più grandi di loro. Hanno un’idea molto diversa sulla società e sull’onore, che li porta a compiere scelte differenti. Patroclo fin da piccolo ha dovuto lottare per avere un minimo di stima da parte di suo padre, mentre per Achille si è sempre rivelato tutto molto facile. Riuscire a tenersi stretti gli affetti più cari è sempre molto difficile per Patroclo, che non si sente mai all’altezza della situazione. Il suo rapporto con Achille sarà inizialmente messo a dura prova proprio per la sua insicurezza, ma con il passare del tempo diventeranno davvero inseparabili, come li ricordiamo nei poemi omerici.

Sullo sfondo della loro relazione, l’intera Grecia sta per essere travolta da una guerra sanguinaria. Assistiamo così alle prime avvisaglie della tempesta in arrivo, scoprendo nel frattempo come gli Dei stessi siano meschini e interessati solo al loro tornaconto e alla loro gloria. Sarà Patroclo stesso, con il suo coraggio e con le sue parole, che riuscirà a dimostrare agli Dei come ci siano alcuni valori, come l’amore e l’amicizia, per cui si è disposti a sacrificare qualsiasi cosa.

Consigliato a: chi vuole vivere un amore forte e indelebile.

Voto:

Stelle

Titolo: La canzone di Achille
Autore: Madeline Miller
Editore: Sonzogno
ISBN: 8845425584, 9788845499067
Lunghezza: 400 pagine

GoodreadsBookrepublic

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...