Ivanhoe – [Walter Scott]

Ivanhoe

Trama: La vicenda si colloca nell’Inghilterra del XII secolo sullo sfondo dei contrasti tra sassoni e normanni. Ivanhoe, figlio di Cedric, ama, riamato, lady Rowena. Ma Cedric ha deciso di dare in moglie Rowena a Athelstane per riportare una stirpe sassone sul trono e bandisce Ivanhoe, amico del re normanno Riccardo Cuor di Leone. Il giovane va crociato al seguito di Riccardo mentre, assente il re, Giovanni usurpa il trono. Al ritorno dei crociati, Ivanhoe batte tutti i campioni dell’usurpatore. Ma i nobili normanni lo fanno prigioniero con Cedric, Rowena e Athelstane. Vengono però liberati da re Riccardo e Robin Hood. Ivanhoe e Rowena infine si sposano.

La mia recensione
Indossiamo l’armatura con Ivanhoe e combattiamo in emozionanti tornei per riconquistare l’amore paterno e la mano della bella, ma un tantino algida, Rowena. L’atmosfera è cavalleresca fin dalle prime battute, con personaggi che vivono passioni epiche e sono pronti a tutti pur di conquistare una bella lady.

Il protagonista fa un’entrata in scena dismessa, rimanendo in un angolo per scoprire cosa sia successo durante la sua assenza mentre combatteva nelle crociate. L’inizio ricorda molto il ritorno di Ulisse a Itaca, con Ivanhoe travestito per non farsi riconoscere da nessuno. Ma la vendetta non è nei pensieri del protagonista, che invece rappresenta l’onore e la dignità dei cavalieri, sempre pronti a soccorrere i più deboli e le belle fanciulle. E’ un tipico eroe senza macchia e senza paura, che tenta di riscattarsi agli occhi del padre, che lo aveva scacciato da casa in seguito a un litigio per la diversità di vedute sul futuro.

Intorno alle vicende personali di Ivanhoe, incontriamo una serie di personaggi molto interessanti: dalla famiglia ebrea, che avrà un ruolo centrale nella vicenda, a Robin Hood e i suoi fedeli compagni. Ogni personaggio della storia ha un ruolo ben definito e incarna o una virtù o un vizio dell’animo umano. Non si può fare a meno di provare simpatia per quanti aiutano Ivanhoe nella sua impresa e disprezzare invece quelli che si scontrano con lui, sempre mossi dalla sete di potere o di ricchezze.

La campagna inglese fa da sfondo alle vicende, permettendoci così di scoprire il fascino dei castelli e dei tornei cavallereschi. Spunta anche qualche accenno alla mentalità dell’epoca, in cui le donne potevano mirare ad accrescere la loro posizione sociale tramite il matrimonio. In tutta la vicenda, le donne fanno affidamento agli uomini per essere salvate, mostrando così la loro totale dipendenza. Interessante anche il rapporto con le culture straniere, in questo caso identificate con gli ebrei, che sono sempre visti con sospetto e sfruttati per le loro ricchezze.

Consigliato a: chi adora le atmosfere cavalleresche.

Voto:

Stelle 4

Titolo: Ivanhoe
Autore: Walter Scott
Editore: Newton Compton
ISBN: 8854142883, 9788854142886
Lunghezza: 320 pagine

GoodreadsBookrepublic

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...