Il lato positivo – [Matthew Quick]

Il lato positivo

Trama: Pat Peoples è convinto che la sua vita sia un film prodotto da Dio. La sua missione: diventare fisicamente tonico ed emotivamente stabile. L’inevitabile happy end: il ricongiungimento con la moglie Nikki. Questo ha elaborato Pat durante il periodo nel ‘postaccio’, la clinica psichiatrica dove ha trascorso un tempo che non ricorda, ma che deve essere stato piuttosto lungo… Infatti, ora che è tornato a casa, molte cose sembrano cambiate: i suoi vecchi amici sono tutti sposati, gli Eagles di Philadelphia hanno un nuovo stadio ma, soprattutto, nessuno gli parla più di Nikki, e anche le foto del loro matrimonio sono scomparse dal salotto. Dov’è finita Nikki? Come poterla contattare, chiedere scusa per le cose terribili che le ha detto l’ultima volta che l’ha vista? E come riempire quel buco nero tra la litigata con lei e il ricovero nel postaccio? E, in particolare, qual è la verità? Quella che ti fa soffrire fino a diventare pazzo, o quella di un adorabile ex depresso affetto da amnesie ma colmo di coraggiosa positività? Pat guarda il suo mondo con sguardo incantato, cogliendone solo il bello, e anche se tutto è confuso, trabocca di squinternato ottimismo, fino all’imprevedibile finale.

La mia recensione
Pat è un personaggio molto ottimista e pronto ad affrontare tutte le difficoltà immaginabili pur di riconquistare la sua amata. Con un obiettivo così importante come si fa a non amare un personaggio del genere, anche se è alquanto strampalato. Seguiremo, infatti, le sue disavventure mentre cerca di migliorarsi fisicamente e di socializzare di più con la sua famiglia. Il perché si stia impegnando così tanto non è molto chiaro: scopriremo con il tempo il motivo per cui alcuni ricordi di Pat non coincidono del tutto con la realtà che lo circonda.

L’insieme dei personaggi che lo accompagna alla ricerca di se stesso è dei più variegati: abbiamo la madre, che lo sostiene sempre, in ogni sua iniziativa, e il padre tifoso, che non sembra essere molto interessato a lui. E’ circondato da amici che, che più chi meno, tengono a lui e vorrebbero che si rimettesse del tutto, anche se dovremo pazientare fino alle ultime pagine prima di scoprire quale sia la vera ragione del comportamento strano di Pat.

L’incontro con Tiffany modifica la vita del protagonista, che si ritrova a dover fare i conti con una persona dalle abitudini strane come le sue. I due avranno un esordio poco promettente, finendo per litigare quasi subito. Con il passare dei capitoli scopriremo che hanno molti aspetti in comune e che forse possono trovare serenità l’uno nell’altra.

Il ritmo della narrazione non è né troppo frenetico né troppo lento. Segue l’impeto con cui Pat affronta la vita, prendendosi a volte dei momenti di riflessione quando sembra che stia affrontando dei problemi insormontabili. Tutte le vicende sono raccontate dal punto di vista del protagonista, dando luogo anche a delle scenette divertenti quando non sembra capire cosa stia accadendo intorno a lui e tende ad attribuire un significato tutto suo a eventi a volte veramente insignificanti.

Consigliato a: chi vuole affrontare la vita con una marcia in più.

Voto:

Stelle 4

Titolo: Il lato positivo
Autore: Matthew Quick
Editore: Salani
ISBN: 8867152939, 9788867152933
Lunghezza: 290 pagine

GoodreadsBookrepublic

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...