Armi e bagagli – [Madeleine Urban, Abigail Roux]

Armi e bagagli

Trama:Una serie di omicidi affligge la città di New York. L’FBI e la polizia brancolano nel buio: si sospetta che il killer sia uno solo, ma gli indizi sono talmente scarsi e indecifrabili da non fornire alcuna pista. Quando a rimetterci le penne sono due agenti del Bureau, però, il caso diventa di importanza vitale per l’FBI.

L’agente speciale Ty Grady è reduce da un incarico sotto copertura finito molto male. È arrogante e litigioso, ma è anche il migliore in quello che fa. Quando però lo mettono in coppia con l’agente speciale Zane Garrett, è odio a prima vista. Garrett è l’agente modello: serio, sobrio e devoto − il che rende la loro collaborazione la classica accoppiata ‘sbirro buono-sbirro cattivo’, gli opposti complementari. Entrambi gli agenti capiscono, da subito, che la vera difficoltà del caso non sarà l’assenza di indizi, quanto il dover lavorare insieme.

Appena arrivati sul posto, però, l’assassino colpisce ancora − e questa volta il mirino è puntato su di loro. Costretti a fuggire e a nascondersi, e al tempo stesso decisi a scovare l’uomo che li ha presi di mira, Grady e Garrett devono trovare il modo di lavorare insieme − e alla svelta, se non vogliono diventare altre due tacche sul coltello dell’assassino.

La mia recensione
Eccoci di fronte a una nuova coppia, molto in gamba, alle prese con le indagini sui criminali americani. I due personaggi hanno due caratteri completamente diversi, che li renderanno inarrestabili sul campo. Entrambi hanno un passato oscuro e intricato, che viene in parte rivelato durante il libro. Ovviamente alcuni punti rimarranno volutamente oscuri, che potremo scoprire solo leggendo gli altri volumi della serie.

Zane è il più fragile dal punto di vista fisico ed emotivo, anche se rispetto a Ty chiunque potrebbe sembrare delicato. Entrambi gli uomini sono molto pericolosi, pronti ad agire senza esitazioni quando la situazione lo richiede. Zane è abituato a cercare uno schema nel comportamento dei criminali, per riuscire a prevedere la loro prossima mossa. Durante l’indagine però si troveranno di fronte a un criminale senza scrupoli, che riesce a metterli in seria difficoltà.

I due uomini si troveranno così a dover affrontare una situazione molto complicata e ognuno reagirà come meglio crede. E’ questo il bello di questo duo così affiatato: nonostante siano differenti per carattere e personalità, riescono a compensarsi a vicenda. Più di una volta si rimane sbalorditi dalla linea di pensiero che i due protagonisti seguono nelle indagini. Sono due uomini molto intelligenti, che riescono a comprendere meglio degli altri la situazione in cui si trovano.

La FBI, cui appartengono entrambi i personaggi, non è esaltata troppo né messa in cattiva luce. Al suo interno si trovano sia persone di valore, sia scansafatiche. In questo modo sembra quasi di vivere insieme a Zane e Ty la loro ricerca della verità, con colleghi che non vogliono collaborare per tenersi tutti i meriti, neo assunti troppo volenterosi al limite dell’ansia e capi con richieste impossibili da soddisfare.

L’adrenalina rimane alta per tutta l’avventura e, ogni volta che uno dei due protagonisti rimane ferito, si rimane con il fiato sospeso in attesa di sapere cosa gli accadrà.

Consigliato a: chi si fida ciecamente del proprio partner.

Voto:

Stelle 4

Titolo: Armi e bagagli
Autore: Madeleine Urban, Abigail Roux
Serie: Armi e bagagli [1]
Editore: Dreamspinner Press
ISBN: 1613728816, 9781613728819
Lunghezza: 437 pagine

Goodreads

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...