L’ambasciatore di Marte alla corte della regina Vittoria – [Alan K. Baker]

L'ambasciatore di Marte alla corte della regina Vittoria

Trama: Londra, 1899. Sono ormai passati sei anni dalla scoperta di vita intelligente su Marte e le relazioni tra i due mondi si stanno sviluppando rapidamente. Ma i rapporti amichevoli e pacifici tra l’Impero Britannico e il Pianeta Rosso rischiano di essere gravemente compromessi quando Lunan R’ondd, ambasciatore marziano presso la corte di San Giacomo, muore improvvisamente durante un banchetto ufficiale. La scoperta di una strana, microscopica larva nel suo apparato respiratorio induce la Regina Vittoria a sospettare che sia stato vittima di un bizzarro delitto. Il Parlamento di Marte non è affatto contento: è la prima volta che un marziano viene ucciso sulla Terra, per di più in circostanze così sospette. È il momento di far entrare in azione Thomas Blackwood, investigatore speciale per l’Ufficio Affari Clandestini di Sua Maestà. Insieme a Lady Sophia Harrington, Blackwood viene incaricato di risolvere il mistero della morte dell’Ambasciatore R’ondd prima che i marziani decidano di prendere in mano la situazione, col rischio di causare una guerra interplanetaria.

La mia recensione
Ci troviamo di fronte a un’avventura steampunk davvero ben scritta, che riesce a trascinarti pagina dopo pagina alla scoperta di una Londra Vittoriana molto diversa, popolata da strane macchine e creature aliene.

Il protagonista è Thomas Blackwood, un investigatore speciale che lavora presso l’Ufficio Affari Clandestini di Sua Maestà. Assomiglia a un nostro agente segreto, che però ha dei modi impeccabili e una certa ritrosia a utilizzare i mezzi più moderni messi a disposizione dalla società. Durante le sue indagini, trapela che non sia un novellino del mestiere, ma è abituato a mettere a repentaglio la sua vita pur di salvare il suo paese.

Lady Sophia Harrington sarà la sua compagna nelle indagini e porterà all’interno della vicenda un aspetto più mistico e sovrannaturale. La donna si occupa di tutti quei misteri che in apparenza sono irrisolvibili, utilizzando un pizzico d’ingegno e conoscenza scientifica. Ha un passato un po’ misterioso, che sarà svelato da lei stessa durante le indagini. Il suo personaggio è un misto tra una tenera dama da salvare e una donna fiera e indipendente.

Ciò che stupisce di più è la descrizione della società, che racchiude alcune trovate geniali e altre un po’ bizzarre. Troviamo per esempio il corpo di polizia composto di templari, che rende molto più affascinante l’essere un poliziotto. Per non parlare dei mezzi di trasporto, che uniscono sia i cavalli sia macchine meccaniche futuristiche.

L’aspetto sovrannaturale rimane un secondo piano per buona parte della vicenda, per poi esplodere di colpo verso la fine. Sarebbe stato più calzante riuscire a introdurlo gradualmente, perché invece si ha la sensazione che sia stato usato solo come escamotage per riuscire a risolvere una situazione difficile.

Nel complesso però la trama scorre, riuscendo a introdurci all’interno della società con tutte le sue caratteristiche particolari senza annoiare. Il mistero e le indagini rimangono sempre in primo piano e non resta che aspettare un nuovo caso per questa coppia di investigatori così singolare.

Consigliato a: chi adora protagonisti intelligenti e con buone maniere.

Voto:

Stelle 4

Titolo: L’ambasciatore di Marte alla corte della regina Vittoria
Autore: Alan K. Baker
Serie: Blackwood e Harrington [1]
Editore: Delos Books
ISBN: 8865303883, 9788865303887
Lunghezza: 287 pagine

GoodreadsBookrepublic

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...