I guardiani del crepuscolo – [Sergej Luk’janenko]

I guardiani del crepuscolo

Trama: Dopo millenni di lotta le forze delle Tenebre e quelle della Luce hanno stretto un patto di pace. Le due fazioni sono formate dagli Altri, esseri in grado di entrare nel Crepuscolo, un limbo da cui traggono poteri soprannaturali. Ma la pace è un filo sottile: una lettera anonima informa che un umano sta cercando di diventare un Altro. Ma Altri non si diventa, a nieno che uno di questi non sia disposto a rivelare il segreto della loro esistenza, mettendoli tutti in pericolo. Il Mago della Luce Anton e il Vampiro delle Tenebre Kostja indagano insieme, seguendo le tracce del Fuaran, il libro magico che contiene l’incantesimo per trasformare gli umani in Altri e che è stato rubato dalle mani sbagliate. La caccia all’Altro traditore esplode attraverso la Russia di oggi e di ieri, dai lussuosi quartieri residenziali della Mosca dei nuovi ricchi alle campagne infestate da streghe e licantropi. Il conto alla rovescia è scattato. Il filo sottile si sta spezzando. Sono sempre i più insospettabili a tradire.

La mia recensione
Le avventure di Anton non possono mai definirsi semplici. Questa volta sarà alle prese con una grave minaccia per tutti gli Altri e per la magia stessa. Il nostro protagonista, infatti, dovrà rintracciare un libro molto pericoloso, specie se usato da gente malintenzionata. Anton dovrà pensare anche alla sua famiglia, che sta dimostrando qualità magiche sempre maggiori. Lui non sembra risentire di essere l’unico a non avere accesso a poteri smisurati, e questa è la sua qualità migliore. Riesce, infatti, a utilizzare a suo vantaggio questa caratteristica, potendo così pensare a delle soluzioni alternative rispetto alluso della forza bruta.

Nel libro ritornano anche alcuni personaggi che avevamo incontrato negli episodi precedenti, tra cui il vampiro Kostya. Era uno dei personaggi che mi era piaciuto in passato, che ha confermato ancora una volta di avere una personalità fuori dalle righe. Anche se fa parte dei Guardiani del Giorno, Kostya rimane comunque in rapporti amichevoli con Anton, dimostrando che le due guardie non devono essere per forza delle fazioni contrapposte.

Chi invece non riesco quasi più a sopportare è Svetlana. All’inizio della saga era una ragazza semplice, senza il desiderio di potere e di controllare tutto che adesso invece la caratterizza. Sembra quasi che i suoi poteri l’abbiamo cambiata, rendendola più supponente e irritante.

Nel libro ci sono alcune scene che rendono l’atmosfera meno tesa del solito, cercando di trasmettere un’aria serena e familiare. Peccato però che siano sempre rovinate da qualche intervento esterno, riportando così a galla l’ansia che caratterizza questa serie.

Rispetto ai volumi precedenti ho trovato però una certa mancanza di mordente nella trama, forse causata dal susseguirsi di eventi sempre al limite. Ogni personaggio rischia la vita almeno una volta, ma si ha sempre la sensazione che sarà salvato grazie all’intervento di qualcuno di potente, sia della Guardia del Giorno sia della Notte. Forse sarebbe meglio livellare di più i poteri per mantenere un equilibrio migliore.

Consigliato a: chi apprezza i salvataggi intelligenti.

Voto:

Stelle 3

Titolo: I guardiani del crepuscolo
Autore: Sergej Luk’janenko
Serie: Ciclo dei guardiani [3]
Editore: Mondadori
ISBN: 8804563354, 9788804563358
Lunghezza: 408 pagine

GoodreadsBookrepublic

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...