Tordo a sera – [Josh Lanyon]

Tordo a sera

Trama: Stufo del suo lavoro d’ufficio alla Biblioteca Arcana Imperiale, il cacciatore di libri Colin Bliss accetta il compito di trovare L’Ombra della Spada per dei privati, un leggendario e pericoloso grimorio. Ma per trovare il libro, Colin deve viaggiare fino alle remote Western Isles e risolvere un omicidio vecchio di secoli.
Dovrebbe essere un lavoro puramente accademico ma allora perché il severo – e incredibilmente sexy – Magister Septimus Marx sta facendo del suo meglio per impedire a Colin di accettare questa missione – arrivando al punto di sedurre Colin durante il viaggio in treno verso nord?
Septimus non è l’unico problema. Chi è la strana fata che continua ad apparire in momenti sconvenienti? E chi è al lavoro dietro le quinte con l’inquietante avventuriera Irania Briggs? E perché i committenti di Colin del Museo dell’Occulto Letterario continuano ad accusarlo di averli traditi?
Mentre Colin scava sempre più a fondo nel misterioso passato dell’Isola Lunga, inizierà a capire perché Septimus vuole fermarlo ad ogni costo – ma a quel punto, è troppo tardi per tornare indietro.

La mia recensione
La storia in sé potrebbe essere divisa in due parti: la prima, abbastanza noiosa, che ci introduce in questa società in cui la magia è parte integrante della vita quotidiana; la seconda invece è più entusiasmante, in cui finalmente c’è un po’ di azione. Il protagonista può apparire in apparenza come un semplice bibliotecario. Colin Bliss, infatti, si occupa di libri antichi e rari, ma in realtà assomiglia più a un Indiana Jones provetto, alla ricerca di volumi perduti e scomparsi. Il suo compito è affascinante, dovendo collegare tra loro indizi sparsi tra le diverse fonti a sua disposizione, ma nelle prime pagine il protagonista non ci trasmette altro che noia.

Gli altri personaggi, che compaiono pagina dopo pagina, sono tutti particolari e con un carattere diverso. Si va dal Magister Septimus, che ha una personalità sfuggente e molto misteriosa, al proprietario di una galleria d’arte interessato solo al guadagno. Si sente però la mancanza di qualche informazione, soprattutto per quanto riguarda il ruolo di Septimus, che è data troppo per scontato e invece influenzerà pesantemente la trama. Al posto che raggruppare tutte le informazioni nella prima parte, sarebbe stato utile diluirle nei capitoli, presentandolo proprio al momento del bisogno.

L’aspetto magico della vicenda non deve essere sottovalutato, anche se a volte non sembra essere importante. Le antiche leggende e superstizioni giocano un ruolo fondamentale, sia per permettere a Colin di capire come indirizzare la sua ricerca, sia per riuscire a districarci tra i misteri di questa società così complessa. Il ritmo della narrazione integra sia l’azione del protagonista sia gli interventi magici esterni senza mai rendere troppo irreali le situazioni descritte. Non si ha mai la sensazione che quanto ci viene mostrato sia in contrasto con i capitoli precedenti, anzi, gli indizi che abbiamo raccolto insieme al protagonista, rendono più facile capire cosa potrebbe accadere in seguito.

Arrivati alla fine, si ha la sensazione che manchi un pezzo del libro, per il finale fin troppo brusco. Oppure è da sperare che il libro diventi una serie e ci permetta di scoprire qualcosa in più su Colin e sul suo mondo.

Consigliato a: chi vuole scoprire antiche leggende.

Voto:
Stelle 3

Genere:
#
Titolo: Tordo a sera
Autore: Josh Lanyon
Editore: Babelcube Inc.
ISBN: B017TQPYZ8
Lunghezza: 164 pagine

Goodreads

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...