La profezia segreta di Mozart – [Matt Rees]

La profezia segreta di Mozart

Trama: Vienna, 1791. In una fredda notte di dicembre, a soli trentacinque anni, Wolfgang Amadeus Mozart, stella di prima grandezza della cultura illuminista e membro devoto della gilda massonica, muore.
Solo sei settimane prima aveva confidato alla moglie il sospetto che qualcuno volesse avvelenarlo. Le voci sulla sua morte corrono di bocca in bocca: chi parla della vendetta di un marito geloso, chi di un debito pagato con la vita. Ma sua sorella Nannerl, giunta a Vienna per rendere omaggio al fratello e chiarire le circostanze della sua scomparsa, non vuole dare ascolto a chiacchiere infondate. Chi, se non un pazzo, avrebbe mai potuto pensare di avvelenare un genio? Eppure, seguendo gli indizi che il compositore ha lasciato prima di morire – uno spartito e una pagina strappata dal suo diario – Nannerl comincia a inoltrarsi nella trama di un inquietante mistero: una cospirazione massonica che coinvolge le più alte sfere della società viennese e perfino gli ufficiali dei servizi segreti prussiani. E proprio ascoltando Il flauto magico, l’affascinante opera del fratello, la donna si rende conto che dietro quelle arie immortali Mozart ha nascosto un terribile messaggio esoterico.

La mia recensione
Se la morte di Mozart è stata improvvisa, perché non trarne l’ispirazione per scrivere un romanzo misterioso su cosa sarebbe potuto accadere la settimana seguente? Simile a una storia di spionaggio, seguiremo la sorella di Mozart nella sua indagine sulla scomparsa del fratello. Nannerl è una donna sposata, molto devota, che si è allontanata dal fratello a causa delle pessime scelte del padre. Vederlo morire così d’improvviso accende in lei la voglia di scoprire come aveva passato gli ultimi anni della sua vita e capire se effettivamente sia stato ucciso.

Recandosi a Vienna, la nostra protagonista è coinvolta in una serie di giochi di potere e menzogne, che la portano a scoprire un lato nascosto del fratello. La sua appartenenza alla massoneria diventa il fulcro per capire cosa sia successo al fratello. E’ strano però che la donna riesca facilmente a individuare tutti i membri della loggia massonica, che invece dovrebbero essere in grado di rimanere nell’ombra e non farsi scoprire così facilmente.

Le parti in cui la musica di Mozart è analizzata sono le migliori. Essendo Nannerl una musicista, può trasmettere la gioia provata nel riprodurre le composizioni del fratello, sia per il legame affettivo, sia per l’ingegno artistico. Scopriamo insieme con lei il mondo della musica di fine settecento, tra attori e cantanti liriche, fino ad arrivare ad assistere a un’opera nel teatro di Vienna.

Ogni incontro di Nannerl è però finalizzato a capire cosa sia successo al fratello, per cui gli altri personaggi sono solo abbozzati, lasciando maggiore spazio all’indagine per capire cosa sia successo. Quando sembra che tutti i pezzi stiano per combaciare, si arriva però sempre a una nuova scoperta che rimette in discussione l’intera teoria della protagonista. Questa tensione all’interno della trama è risolta in modo troppo sbrigativo nel finale, lasciandoci l’amaro in bocca per il comportamento un po’ superficiale di Nannerl, che invece sembrava ben decisa a svelare il mistero fino a pochi capitoli prima.

Consigliato a: chi adora la musica classica.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Thriller
Storico
Titolo: La profezia segreta di Mozart
Autore: Matt Rees
Editore: Newton Compton
ISBN: 8854141569, 9788854141568
Lunghezza: 320 pagine

Goodreads

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...