La danza dei draghi – [George R.R. Martin]

La danza dei draghi

Trama: Non c’è fine alla guerra dei cinque re: alimentato dall’infinita sete di potere di troppi condottieri e pretendenti, un insensato bagno di sangue continua a sconvolgere il cuore dei Sette Regni. Nel remoto nord, alla Barriera ormai travolta dalla furia dell’inverno, il giovane Jon Snow è costretto a compiere una scelta tanto temeraria quanto estrema. Una scelta che susciterà le ire dei suoi stessi confratelli e che potrebbe costargli molto più del rango di lord comandante dei Guardiani della notte. Ad Approdo del Re, nonostante il suo potere sia ormai disgregato, l’arrogante regina Cersei Lannister riconquista la libertà dalle segrete di una fanatica setta religiosa al prezzo di una pena infamante e ripugnante. Nel mare stretto, Victarion Greyjoy, brutale e sanguinario ammiraglio della Flotta di Ferro, sta facendo rotta verso la Baia degli Schiavisti per conquistare la mano di Daenerys Targaryen, Madre dei Draghi: un disegno infido e pericoloso che lo spingerà persino a stipulare una blasfema alleanza. Ma Victarion non è il solo a desiderare di occupare il trono di spade al fianco di Daenerys. Nella città di Meereen, tuttora sotto assedio, mentre il valoroso Barristan Selmy deve ordire un complotto contro l’ambiguo re Hizdahr, un principe dorniano ossessionato dalla furia dei draghi si lancia in un’impresa destinata a rivelarsi suicida. E tra le linee dell’assedio yunkai, Tyrion Lannister, l’immarcescibile Folletto, studia una strategia per creare una nuova, inaspettata forza d’invasione con la quale riconquistare i Sette Regni. Tutto questo però potrebbe rivelarsi disperatamente inutile. Perché ora, veramente… l’Inverno sta arrivando.

La mia recensione
Colpi di scena a non finire nell’ultimo libro pubblicato in italiano delle Cronache del ghiaccio e del fuoco. Gli schieramenti tra loro contrapposti si stanno ormai consolidando, senza lasciare scampo al minimo errore.

Le vicende di Daenerys si fanno sempre più complicate, visto che si ritrova costretta a prendere delle scelte spiacevoli. La ragazza ormai deve abituarsi a dover governare un popolo e a arrivare a dei compromessi non sempre piacevoli, però a volte appare un po’ troppo tenera. Deve ritrovare la forza di agire e deve farlo in fretta, altrimenti si ritroverà circondata dai nemici in pochissimo tempo.

Vicini a lei stanno arrivando anche dei possibili aiuti, ognuno alle sue condizioni. Tyrion si trova appena fuori dalle mura, ma la sua condizione di schiavo non rende i suoi movimenti facili. Come al solito ci sia aspetta che il folletto abbia almeno un piano per riuscire a tirarsi fuori dai guai, ma è ancora troppo presto per capire bene cosa succederà. Victarion è pronto con le sue navi al largo e, tra una razzia e l’altra, sta iniziando a capire le diversità di questo continente dalle sue Isole di Ferro. Forse riuscirà a dimostrare di essere un valoroso guerrieri al pari del fratello, ma sinceramente non nutro grande simpatia per lui o per gli altri personaggi devoti al Dio Abissale. Troppo duri e scontrosi, con un obiettivo solo in mente: vendicarsi dei torti subiti in passato e riuscire a conquistare più terre. Non mi sembrano abbastanza organizzati o motivati per rappresentare un vero pericolo.

Se invece si volge lo sguardo al Nord, bisogna mantenere i nervi saldi perché la situazione sembra davvero disperata. Jon Snow si ritrova a compiere delle mosse che sembrano disperate, ma ai nostri occhi appaiono molto sensate. Peccato che il ragazzo non condivida mai anche con gli altri il perché delle sue scelte, ma si limiti a dare gli ordini da vero lord comandante. Gli amici e le persone fidate sono sempre meno, per cui la sua situazione è davvero a rischio.

Tra tradimenti e rivelazioni, il libro scorre fin troppo in fretta e, quando si arriva alla fine, si vorrebbe altre mille pagine da leggere. Alcuni personaggi non sono presenti, per cui la loro sorte è ignota. Ora non resta che attendere la pubblicazione del prossimo libro, per scoprire quale sarà la sorte di tutti quanti.

Consigliato a: a chi apprezza i cuori glaciali e le passioni infuocate.

Voto:
Stelle 5

Genere:
Fantasy
Titolo: La danza dei draghi
Autore: George R.R. Martin
Serie: Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco [12]
Lunghezza: 504 pagine
Edizioni: Copertina rigida
Copertina flessibile
Editore: Mondadori

Goodreads

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...