Le relazioni pericolose – [Pierre-Ambroise Choderlos de Laclos]

Le relazioni pericolose

Trama: Considerato il più grande romanzo epistolare della letteratura francese, Le relazioni pericolose (1782) è ambientato nella Parigi del Settecento, dove la Marchesa de Merteuil, falsa e devota, abbandonata dall’amante, Gercourt, decide di vendicarsi disonorandolo. A questo scopo conquista la complicità del Visconte di Valmont, suo ex amante e noto seduttore senza scrupoli. Valmont accetta la sfida e decide di sedurre la giovane Cécile, promessa sposa di Gercourt. Inizia così lo scambio epistolare (175 lettere) che mette in scena la rete diabolica elaborata da Valmont e dalla Marchesa di Merteuil, tessuta in cinque mesi di progetti, manovre, sotterfugi, confessioni, elaborate ipocrisie, colpi di scena e complicatissimi intrighi. Nella rappresentazione dei due protagonisti principali, tutti presi dalla loro volontà di autoaffermazione, Laclos ritrae in modo del tutto originale il quadro realistico di una società moralmente dissoluta e crudele, ormai in discesa libera verso l’autodistruzione nel momento in cui elabora l’idea del massimo potere e del completo piacere, del dominio incontrastato e ottenuto con ogni mezzo, e a ogni prezzo.

La mia recensione
Una serie di lettere per scoprire come delle persone, in apparenza ligie alla morale dell’epoca, possano lasciarsi trascinare dalle emozioni e delle passioni. Il tutto condito con un piccolo intrigo che stravolgerà la vita di alcune famiglie. La storia segue una serie di trame intrecciate, che si rimescolano tra di loro fino a dare luogo alla storia coinvolgente. Seguiremo dapprima le vicende della giovane Cecile, ragazzina tenera e innocente che ha passato gran parte della sua vita in un collegio femminile. Si ritrova di nuovo tra le mura di casa, pronta per conoscere il suo futuro sposo. Peccato che la sua ingenuità le costerà caro, quando conoscerà il Visconte di Valmont.

Quest’ultimo occupa il secondo filone della storia ed è descritto in termini non proprio accattivanti. E’ un libertino e un dissoluto, abituato a soddisfare tutti i suoi vizi, senza curarsi troppo delle persone che lo circondano. In fondo non è troppo pericoloso, se non fosse sfidato e spinto ad agire in continuazione dalla Marchesa de Merteuil. Questa donna è viscida e supponente, crede che l’intero mondo giri intorno a lei e che sia il suo parco divertimenti. Ogni volta che si legge una sua lettera, non si può fare a meno di odiarla, per come approfitti della minima debolezza altrui al fine di ottenere la sua vendetta. E’ tremendamente egoista e conosce così a fondo il Visconte che sa esattamente cosa scrivergli per trasformarlo in una marionetta perfetta nelle sue mani.

Ovviamente oltre alle lettere di questi tre personaggi troviamo gli scritti di molti altri, per riuscire a costruire una specie di piccola comunità. Ogni persona coinvolta nello scambio di lettere ci trasmette i suoi pensieri, ma allo stesso tempo possiamo scoprire cosa ne pensano gli altri di lei. Anche se le lettere non possono trasmettere a fondo le scene più concitate, riescono a descrivere per bene la tensione che si accumula.

Lo stile non è per niente arcaico o troppo ricercato, rendendo così facile la lettura. Purtroppo però il libro ogni tanto si dilunga in alcune descrizioni che potevano essere evitate, rendendolo un po’ troppo lungo.

Consigliato a: chi vuole scoprire come da una singola lettera possa nascere un grande intrigo.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Classici
Titolo: Le relazioni pericolose
Autore: Pierre-Ambroise Choderlos de Laclos
Lunghezza: 374 pagine
Edizione: Copertina rigida
Copertina flessibile
Ebook
Editore: Feltrinelli

Goodreads

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...