Il vento del nord – [Victoria Parz]

Il vento del nord

Trama: Li chiamavano barbari.
I Teutoni, capeggiati dal loro re Teutobodo, lasciarono il freddo e inospitale Jutland, alla ricerca di terra fertile. Strinsero alleanze e bruciarono villaggi durante la loro traversata verso sud fino a quando non si trovarono di fronte al nemico più forte e temuto di sempre: i Romani.
Tra battaglie, amori e riti magici, Teutobodo dovrà condurre il suo esercito verso l’inesorabile scontro che vedrà decidere le sorti del suo popolo in quello che fu chiamato: Furor Teutonico.

La mia recensione
Un viaggio pericoloso alla ricerca di nuovi spazi per il proprio popolo, è la sfida che deve affrontare il re Teutobodo. Non solo dovrà sopravvivere in un ambiente nuovo, ma si troverà a fronteggiare le ostilità di Roma.

Il nostro protagonista è un principe guerriero, molto dedito alle tradizioni e profondamente legato alla sua famiglia. Dovrà purtroppo affrontare un viaggio in cerca di serenità e pace, che si rivelerà però fatale per la sua gente. Infatti, per quanto il suo popolo sia pieno di buoni propositi, dovranno fronteggiare un nemico che non ammette deroghe alle proprie regole: la Roma imperiale, in piena espansione verso nuovi territori.

I Teutoni hanno delle tradizioni particolari, scandite dal ritmo delle stagioni e legate alla terra. Per loro essere un valoroso guerriero non è abbastanza, ci vuole anche un profondo rispetto per le proprie origini e per gli Dei. Le sacerdotesse sono ritenute sacre, in quanto sono le uniche che possono chiedere il favore alle divinità e capire i loro voleri. Le loro tradizioni non sono poi così dissimili da quelle dei romani, ma entrambi i popoli risultano molto orgogliosi. Non vogliono essere sottomessi gli uni agli altri, ma essere trattati alla pari.

Con una premessa del genere. È scontato che qualsiasi trattiva non potrà mai andare in porto, ma sarà minata dal forte desiderio di libertà e indipendenza di Teutobodo e della sua gente. Loro sono pronti a combattere e morire per ciò che considerano come un valore imprescindibile. Non è difficile immedesimarsi in loro, anche perché quasi tutti i rappresentati romani risultano ottusi e poco propensi alla trattativa.

I guerrieri teutonici non sembrano conoscere la paura e, quando combattono, sono davvero inarrestabili. Non hanno un esercito organizzano nei minimi dettagli come quello romano, ma si basano sulla forza dei singoli soldati e sulla furia che riescono a scatenare fin dall’inizio della battaglia. Sapendo il loro valore e scoprendo l’aspetto più nascosto delle loro usanze, non si può che apprezzare questo popolo che a lungo è steso definito “barbaro” ingiustamente.

Consigliato a: chi vuole riscoprire i Teutoni.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Storico
Titolo: Il vento del nord
Autore: Victoria Parz
Lunghezza: 150 pagine
Edizione: Ebook
Editore: Koi Press

Goodreads

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...