XXI secolo – [Paolo Zardi]

XXI secolo

Trama: In un imprecisato futuro del ventunesimo secolo, un uomo percorre le strade di un’Europa assediata dalla crisi e dalla povertà. Vende depuratori d’acqua porta a porta fissando appuntamenti da desolati centri commerciali. Ogni giorno svolge il proprio lavoro con dedizione e rigore avendo come unica ragione di vita sua moglie e i suoi due figli. Che sia un’intera società ad essersi illusa o un singolo individuo, la forza d’urto di una certezza che crolla dipende da ciò che si è costruito sopra. Guardando dritto negli occhi un Occidente in declino, Paolo Zardi racconta il tentativo struggente di un marito di capire quali verità possano nascondersi sotto le macerie delle proprie certezze, lo sforzo commovente di un padre di proteggere la sua famiglia quando tutto sembra franare. Opera al contempo intima e universale, XXI Secolo è una domanda fondamentale sull’identità e sulla capacità dell’animo umano di sondarne le profondità più nascoste; è il tentativo di comprendere quale significato possano ancora avere, negli anni che ci attendono, la parola “amore” e le sue molteplici forme.

La mia recensione
Un futuro non proprio roseo quello descritto, in cui le piogge sembrano essere continue e la speranza sta lentamente scomparendo. Cosa può fare un marito per salvare la propria famiglia?

Capitolo dopo capitolo ci troviamo di fronte a uno scenario sempre più sconfortante per la famiglia del nostro protagonista. La moglie è ricoverata in ospedale e i due figli al momento sono un po’ spaesati. Devono vivere a casa di una nonna, che non ispira grande fiducia, in un quartiere a dir poco malfamato. Come se non bastasse il protagonista dovrà affrontare una grande rilevazione sul suo matrimonio, ritrovandosi senza alcun riferimento certo.

La società che viene descritta nella storia sembra essere allo sbando. Ognuno cerca di continuare a vivere la propria vita come se non ci fosse nulla di strano, ma le città si stanno lentamente sgretolando. Il protagonista deve viaggiare molto per lavoro e ci permette di scoprire alcuni angoli in cui si capisce che il declino è lento ma inarrestabile. La manutenzione anche degli aspetti fondamentali, come le strade o la spazzatura, è trascurata.

Non mancano ovviamente gli episodi d’isteria collettiva, che trascinano le persone a compiere atti a dir poco allucinanti. Assistiamo per esempio a una ragazza che rimane inginocchiata per ore, sperando che il suo idolo televisivo si salvi, finendo per ammalarsi gravemente. Ma agli occhi del protagonista queste scene sono ormai la norma, come se il senso comune della ragione fosse mutato.

Anche se il libro è ben scritto, non sono comunque riuscita ad apprezzarlo fino in fondo. Nonostante l’aria cupa e sconvolgente della trama, ci viene fornito un finale che ha l’aria di essere quasi troppo idilliaco per la situazione descritta. Infatti stride totalmente con quando è narrato nei capitoli precedenti e rovina un po’ la tensione che si è pian piano accumulata.

Consigliato a: chi non riesce a immaginare un mondo senza speranza.

Voto:
Stelle 3

Genere:
Fantascienza
Titolo: XXI secolo
Autore: Paolo Zardi
Lunghezza: 158 pagine
Edizione: Copertina rigida
Ebook
Editore: NEO Edizioni

Goodreads

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...