Il sentiero dei nidi di ragno – [Italo Calvino]

Il sentiero dei nidi di ragno

Trama: Pubblicato nel 1947, Il sentiero dei nidi di ragno è il romanzo d’esordio di Italo Calvino. Protagonista è un ragazzino, Pin, che vive in un clima di privazioni e confusione, nel periodo della Resistenza. Avendo rubato una pistola a un soldato tedesco, Pin decide di nasconderla in un sentiero sperduto, per lui quasi magico, dove i ragni fanno il nido. Il bambino entra poi in un gruppo di partigiani, ognuno con la sua storia e un indistinto, personale ideale da seguire. Il sentiero dei nidi di ragno è un romanzo di iniziazione alla vita, caratterizzato da un forte realismo, al quale s’intrecciano i fili del meraviglioso, del fantastico e del fiabesco. Una peculiarità stilistica che diventerà il tratto distintivo di Calvino negli anni della maturità.

La mia recensione
La guerra vista dagli occhi di un bambino può essere strana e fare molta paura. Ma al tempo stesso può nascondere delle amicizie inaspettate e dei piccoli insegnamenti.

Il giovane protagonista inizia a raccontarci la sua storia mostrandoci il paesino in cui vive. E’ senza una vera famiglia, visto che la sorella non si occupa di lui, e preferisce andare a zonzo per le vie del paese. Per lui gli adulti sono delle creature misteriose, a volte amici da far ridere, altre volte invece crudeli e meschini che lo feriscono senza accorgersene. Sarà proprio una sera in cui gli adulti faranno una richiesta alquanto strana a Pin, che cambierà il suo mondo e lo coinvolgerà, suo malgrado, nella guerra.

Gli scontri tra tedeschi e partigiani sono rappresentati in lontananza e con il linguaggio innocente di Pin sembrano quasi un gioco. Anche quando viene catturato non riesce a capire la gravità della situazione in cui si sta cacciando. Tutto quello che desidera è un amico vero, un confidente con cui passare le giornate e a cui mostrare i suoi segreti. Le persone a cui si affida sono diverse, ma ognuna sembra in qualche modo tradire le aspettative del ragazzo, fino a quando non incontra quella giusta.

In fondo la guerra viene vista come un gioco, con delle regole da seguire se si vuole sopravvivere, con dei nemici spietati che però si possono sconfiggere grazie a dei veri eroi. I pensieri di Pin sulla situazione che vive racchiudono tutta la sua innocenza, che a noi traspare chiara quando riusciamo a capire la violenza che lo circonda.

I partigiani sono i coprotagonisti della vicenda insieme a Pin, mentre i tedeschi servono più a fare da sfondo, come nemico lontano e minaccioso. Sono persone normali, con pregi e difetti, però alcuni di loro riescono a colpire la fantasia del bambino. I motivi per cui stanno combattendo sono diversi, ma ognuno di loro, a suo modo, racchiude una speranza che possa esistere un futuro migliore anche per un bambino sperduto come Pin.

Consigliato a: chi vuole affrontare la guarre insieme a un bambino.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Classici
Titolo: Il sentiero dei nidi di ragno
Autore: Italo Calvino
Lunghezza: 159 pagine
Edizione: Copertina flessibile
Ebook
Editore: Mondadori

Goodreads

Advertisements

3 pensieri riguardo “Il sentiero dei nidi di ragno – [Italo Calvino]

  1. Bellissima la recensione… Sei bravissima… Mi scuserai se sono ripetitivo ma perché non 5 stelle? Calvino ha fatto un’opera maestrale con “Il sentiero dei nidi di ragno”.

    1. Pin, con le sue idee fantasiose sul futuro, è un ottimo protagonista e ho davvero apprezzato la scrittura dell’autore. Il rapporto con la sorella, che è il fulcro del finale del libro, mi è sembrato quasi sciupato, senza una vera spiegazione sul perchè fosse così superficiale. Ecco perchè non ho messo 5 stelle. Questo non toglie che sia comunque un libro fantastico che consiglierei a qualunque lettore.

      1. La sorella di Pin è una vera femmina italiana d’altri tempi. In grado di coprire lo stato di “ribelle” del fratello (prima di essere chiamati partigiani erano chiamati ribelli!). Una doppio-giochista … Che femmina!! Dai, mi conosci…sai che se non insistessi, non sarei io… 5 stelle o recensione del Visconte dimezzato… Libro che ti consiglio vivamente!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...