Il risveglio del Potente – [Luca Enoch]

Il risveglio del Potente

Trama: Nella sala del reliquiario del santuario di Rupescissa, Arzhel, un mago novizio, non crede ai suoi occhi. Inerte, di fronte a lui, giace un Drago. “Un essere superiore, appartenente all’antica genia dei Grandi Draghi Senzienti che, agli albori del mondo, avevano dato il nome a tutte le cose.” Gli occhi di Arzhel si riempiono di lacrime. È la cosa più bella che abbia mai visto. Nel frattempo molte leghe più in là, sulla cima di una montagna innevata, un grande Drago nero lotta per liberarsi dalla morsa del ghiaccio che lo tiene prigioniero. Un’antica profezia si sta compiendo: il risveglio dei Draghi. E i primi a uscire dal letargo sono un Potente, capace, raggiunta l’età adulta, di ricondurre i suoi simili nelle terre dell’Erondár e un drago rinnegato, uno dei pochi che si erano rifiutati di abbandonare quei territori per raggiungere il Continente Nascosto, così come stabilito da un patto, stretto in tempi immemori, fra i Draghi e la razza umana. Ora, quindi, gli abitanti dell’Erondár rischiano di venir spazzati via dal ritorno dei Signori del cielo. L’unica possibilità di salvezza è quella di trasportare il cucciolo di Potente oltre la Cintura della Tempesta, la barriera che separa il mondo conosciuto dall’attuale dimora dei Draghi, prima che diventi adulto. Solo un uomo può accompagnare il giovane novizio in questa missione suicida: Ian il guerriero dal sangue di Drago, conosciuto come Dragonero. Assieme all’elfa silvana Sera, all’orco Gmor e alla tecnocrate Myrva, Ian e Arzhel si imbarcano su un dirigibile – il Calathor – nel tentativo di riportare il Potente neonato ai suoi simili prima che la catastrofe si abbatta sul genere umano.

La mia recensione
Un’ottima avventura, decisamente migliore del libro precedente, che ci permette di apprezzare Ian e i suoi compagni alle prese con un nuovo pericolo per le loro terre.

Stavolta affrontiamo una storia ricca di magia e tecnologia, fuse insieme per farci esplorare il mondo descritto fino ai suoi confini più lontani. Ian deve affrontare le sue paure più recondite, in cui teme di non poter essere all’altezza degli insegnamenti di suo nonno. Le sue abilità e la sua spada possono essere l’ultima difesa di tutti i popoli, soprattutto quando la minaccia dei draghi si fa sempre più concreta. Insieme a lui, sempre pronto a difenderlo, troviamo l’orco Gmor. Questo personaggio sembra essere ambivalente, da un lato è un guerriero implacabile, che non ferma di fronte a nulla pur di difendere i suoi amici, dall’altro invece è uno studioso, appassionato di storia antica. Questo viaggio servirà per fargli scoprire terre nuove, che ha sempre immaginato dopo averle trovate descritte nei libri.

Il gruppo si sposterà tramite un’aeronave che sembra uscita da un romanzo steampunk di tutto rispetto. E’ guidata dalla sorella di Ian, la giovane Myrva, che ci permette di approfondire l’aspetto più tecnologico del mondo. Tubi, carbone e turbine sono il cuore pompante del loro mezzo di trasporto, insieme a fini ingranaggi che solo un esperto tecnocrate può usare. I segreti della tecnologia sono infatti custoditi da questo gruppo di studiosi, in cui l’ingegno è la dote fondamentale per dimostrare il proprio valore.

Sul fronte della magia il personaggio più sconcertante è Arzhel. Sembra essere un giovane inesperto e sprovveduto, trascinato da eventi più grandi di lui. Però in suo presenza succedono sempre cose strane, che lo rendono il sospettato numero uno. Come nel libro precedente i maghi non ispirano molta simpatia, visto che custodiscono i loro segreti anche a rischio delle vite altrui.

Gli scontri e i combattimenti sono ben descritti, così come i paesaggi affascinanti che i nostri protagonisti devono superare per raggiungere la loro metà. Il romanzo è ben strutturato e riesce a trascinarti nella storia con facilità. Questa serie sta migliorando con il passare dei libri, anche perché Ian è un personaggio che rivela una nuova sfaccettatura con ogni nuovo libro.

Consigliato a: chi non ha paura di affrontare l’ignoto con i propri amici a fianco.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Fantasy
Titolo: Il risveglio del Potente
Autore: Luca Enoch
Serie: Dragonero [2]
Lunghezza: 312 pagine
Edizione: Copertina rigida
Copertina flessibile
Ebook
Editore: Mondadori

Goodreads

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...