Scomparsi – [Caroline Eriksson]

Scomparsi

Trama: Il marito e la figlia sono svaniti nel nulla.
Ma lei non è sposata e non ha mai avuto figli…
Nessuno mente.
Nessuno dice la verità.
Tutti hanno dei segreti.

Intorno a lei c’è solo silenzio. Greta si sveglia e si rende conto che Alex e Smilla non sono ancora tornati. Erano scesi dalla barca per fare una passeggiata sull’isola che si erge in mezzo al lago Maran, mentre lei era rimasta a bordo a riposare. Ormai però il sole sta sparendo dietro gli alberi, disegnando lingue color sangue nel cielo, l’acqua è fredda e immobile come pietra e Greta non sente né la voce rassicurante di Alex né la risata argentina di Smilla. Scende a terra per cercarli ma, poco dopo, capisce che non sono più su quell’isoletta. Sono svaniti nel nulla. Greta allora torna indietro, nella casa in riva al lago dove stanno trascorrendo qualche giorno di vacanza. Niente neanche lì. E al cellulare di Alex scatta inesorabile la segreteria telefonica. A Greta non rimane quindi che rassegnarsi, raccogliere tutto il suo coraggio e andare alla polizia per denunciare la scomparsa del marito e della figlia. Alla piccola centrale del paesino più vicino, l’accoglie una giovane agente. L’ascolta, fa qualche verifica al computer. E le annuncia che lei non è sposata e che non ha mai avuto figli…
Chi sono allora Alex e Smilla? Perché sono scomparsi? E cosa nasconde Greta? Qual è la sua storia? Sta mentendo o è proprio lei l’unica a dire la verità?

La mia recensione
Questo libro ha una narrazione molto complicata rispetto alla trama che, una volta svelata, risulta semplice. La protagonista, che è anche la narratrice, riesce a trasmetterti un senso d’inquietudine incredibile.

Greta è una ragazza che ci appare tranquilla, con un marito e una figlia che si godono una vacanza insieme. Peccato che con il passare dei capitoli scopriamo che ha alle spalle un passato turbolento, in cui non è ben chiaro cosa sia successo. Greta infatti è una narratrice tremenda, che nasconde le informazioni e le rivela parziali dopo molto tempo, senza lasciarci un attimo di respiro.

E’ solo grazie alla sua memoria ballerina, che ci lascia dei vuoti nella trama, che ci sentiamo trascinati in un mistero strano e ingarbugliato. La sua relazione con Alex non è salutare, anche se inizialmente ci viene dipinta come tale. La realtà è ben più cupa di come appare e il viaggio intrapreso da Greta forse serve proprio a farle aprire gli occhi su ciò che prova.

Gli altri personaggi che gravitano attorno a lei non fanno altro che rafforzare la nostra opinione sulla situazione poco chiara. La protagonista è stata imbrogliata, sta correndo un grosso pericolo e ci sono forze che tramano nell’ombra pronte a minacciarla. Ma non possiamo esserne sicuri, perché tutto è filtrato attraverso gli occhi paranoici di Greta. Lei più volte ammette di non essere del tutto sana di mente, che alcuni ricordi le “sfuggano”. E noi non possiamo fare a meno di preoccuparci che nei vuoti di memoria della protagonista si possano nascondere delle azioni tragiche e violente. Oppure Greta sta giocando con le nostra mente e in realtà è lei la sola vittima?

Consigliato a: chi non ha paura di perdersi nei ricordi.

Voto:
Stelle 3

Genere:
Mistero
Titolo: Scomparsi
Autore: Caroline Eriksson
Lunghezza: 191 pagine
Edizione: Copertina rigida
Ebook
Editore: Nord

Goodreads

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...