Metro 2035 – [Dmitry Glukhovsky]

Metro 2035

Trama: Da quando una guerra nucleare ha devastato la terra, gli ultimi moscoviti sono sopravvissuti cercando di costruire una nuova civiltà nelle profondità della vecchia rete della metropolitana. Questa presunta sicurezza, pero, sì dimostra presto ingannevole: infatti, due anni dopo essere già stati salvati da Artyom contro i Tetri, gli abitanti della metro sono minacciati da epidemie che mettono a rischio l’approvvigionamento di cibo e da conflitti ideologici sempre più gravi. L’unica salvezza sembra risiedere in un ritorno in superficie: ma questo è ancora possibile? Contro ogni logica, Artyom tenta un viaggio – apparentemente senza speranza – verso un mondo il cui misterioso silenzio nasconde un terribile segreto…

La mia recensione
Vi siete abituati al buio della metropolitana dei libri precedenti? Stavolta invece saremo trascinati in superficie, per scoprire i veri segreti di Mosca.

Ritroviamo Artyom alle prese con una nuova avventura. Non è più un ragazzino spaventato, è diventato un uomo e le sue paure sono cambiate. Non teme più quello che si trova all’esterno della rete di cunicolo sotterranea, ma vuole invece scoprire se qualcun altro è sopravvissuto. La sua volontà incrollabile gli permette di affrontare il pericolo delle radiazioni quasi ogni giorno, per cercare di trovare un contatto qualsiasi con eventuali altre città.

Capiamo però che la sua attività non è ben accetta dagli altri abitanti. Loro ormai si sono rassegnati a vivere in un mondo oscuro e senza possibilità di ritorno in superficie. Si accontentano della vita magra, del poco cibo e delle malattie tremende causate dall’assenza del Sole e dall’ambiente umido. Non vogliono che questo sistema di vita cambi, perché sono spaventati da un futuro ignoto a diverso dal presente.

Incontriamo anche altri personaggi conosciuti nei due libri precedenti. La loro presenza serve a capire come diverse persone hanno affrontato i drammi della metropolitana. C’è chi si è rassegnato a vivere senza pensare al futuro ma solo al presente, chi vuole riscattarsi da un passato mediocre cercando di dimostrarsi migliore e chi invece continua a vivere come se nulla fosse successo.

C’è però una traccia particolare, che lega tutti gli eventi che si sono susseguiti nei tre romanzi, che incombe come un’ombra oscura e minacciosa su tutti. Com’è possibile che alcune informazioni riescano a circolare con velocità all’interno della metro? Esistono veramente degli osservatori che controllano ogni azione delle persone e intervengono per riportare l’ordine da loro scelto? Si può veramente sopravvivere all’esterno visto che la “minaccia” dei Tetri è stata cancellata?

Consigliato a: chi non ha paura a sfidare l’ignoto.
Voto:
Stelle 3

Genere:
Horror
Titolo: Metro 2035
Autore: Dmitry Glukhovsky
Serie: Metro [3]
Lunghezza: 575 pagine
Edizione: Copertina rigida
Ebook
Editore: Multiplayer.it Edizioni

Goodreads

Annunci

I generi del Fantasy: Steampunk

Un viaggio alla scoperta dei generi del Fantasy: oggi si parla di Steampunk!

Lo steampunk è quell’insieme di racconti ambientato in era Vittoriana, con macchine a vapore utilizzate in ogni campo. Se uniamo agli elementi tecnologici un pizzico di magia, ecco che otteniamo una versione fantasy in cui le macchine possono essere governate anche da una fonte di potere fuori dall’ordinario.

E’ possibile ritrovare anche libri steampunk ambientati in luoghi diversi dall’Inghilterra, come l’America o mondi paralleli. L’importante è che sia sempre presente il senso di cambiamento, di rivoluzione sociale che rende la società dinamica e aperta a nuove teorie.

Ecco alcune caratteristiche chiave:

  • il livello di magia è abbastanza basso, ma è utile per creare tecnologie fantastiche anche se irrealistiche
  • la società è attraversata da idee di rivoluzione, sia tecnologica che sociale, permettendo agli autori di esplorare delle differenze con l’evoluzione della società moderna
  • i personaggi sono tutti delle figure con una personalità forte, sia che siano dei geni del crimine che eccentrici scienziati
  • la trama non deve essere eccessivamente complicata, ma il ritmo è serrato. Esiste quasi sempre un mistero da risolvere, senza però eccedere della violenza.

Se volete leggere qualche libro di questo genere, ecco i miei consigli:
I generi del fantasy: Stteampunk

Incantesimi e ingranaggi di Cindy Spencer Pape, in cui ingranaggi e affari di cuore sembrano mischiarsi pericolosamente.

La cacciatrice di fate di Elizabeth May, con una ragazza forte e coraggiosa che sfida creature molto pericolose

Soulless di Gail Carriger ha come protagonista un’eroina molto particolare, pronta a sfidare le regole della sua epoca.

La stirpe di Meljean Brook, tra zombie e complotti c’è un mistero da svelare.

Il principe di sangue nero di Clay Griffith e Susan Griffith, in cui vampiri e tecnologia sembrano fondersi insieme.

Scoprite altri suggerimenti su Best Fantasy Books

W…W…W… Wednesdays #128

W...W...W... Wednesdays
W…W…W… Wednesdays è stato creato da MizB di ShouldBeReading

What are you currently reading?
Cosa stai leggendo?

2055. False Hearts

What did you recently finish reading?
Cosa hai appena finito di leggere?

Northanger Abbey Non aspettatevi un romanzo in cui l’eroina si fa trascinare dalla passione o dimostra qualche qualità fuori dall’ordinario. Catherine è una ragazzina che ha visto poco del mondo, ma nel primo viaggio lontano da casa si ritrova immersa in un’avventura straordinaria per lei.

CONSIGLIATO:

Lettura consigliata

Utopia (Multiversum, #3) L’ultimo capitolo della saga Multiversum è davvero ricco di avvenimenti. Siate pronti a immergervi in un viaggio che colpisce a fondo nella mente, anche se alcuni colpi di scena non sembrano essere molto in linea con la trama.

CONSIGLIATO:

Lettura consigliata

Niente di Speciale (Nothing Special #1) La coppia protagonista del romanzo è molto paricolare: ci troviamo di fronte a due persone, l’uno l’opposto dell’altra, che per qualche strana ragione sembrano andare d’accordo. Il motivo per cui siano così affiati rimane un mistero per tutta la vicenda e non trova alcuna spiegazione.

CONSIGLIATO:

Lettura non consigliata

Infrangi il mio guscio Immaginate di avere una fantasia un po’ particolare e di averla confidata solo a una persona, che siete sicuri di non incontrare mai? Al protagonista del libro capita, quasi per caso, di veder realizzati i suoi desideri più profondi, ma al posto di saltare dalla gioia, si rivela invece scontento.

CONSIGLIATO:

Lettura non consigliata

Sotto copertura Un’indagine sotto copertura, che si rivela più difficile del previsto, sarà la svolta nella vita sentimantale del protagonista. Gabriel è un poliziotto che vuole a tutti i costi portare a termine l’indagine che gli è stata assegnata ed è disposto a fare sacrifici enormi, sulla sua stessa pelle, pur di riuscire ad incastrare dei trafficanti di esseri umani

CONSIGLIATO:

Lettura consigliata

Scopri le letture consigliate Lettura consigliata oppure non all’altezza delle aspettative Lettura non consigliata

What do you think you’ll read next?
Quale sarà la tua prossima lettura?

Il tempo della verità (Will Piper, #2.5)La via dei re (Le cronache della Folgoluce, #1)

Quali sono le vostre ultime letture?

Pagine Future #17 – 2017

Nuove uscite da leggere nei prossimi mesi

Cuore Oscuro La Moglie Imperfetta Anima country La piramide del faraone maledetto

Cuore Oscuro
Cuore Oscuro di Naomi Novik
Perchè leggerlo: quando sei circodato da una presenza maligna, come fai a distinguere i veri pericoli?
Pubblicato il: 26 Settembre 2017
Genere:fantasyGoodreads
La Moglie Imperfetta
La Moglie Imperfetta di B.A. Paris
Perchè leggerlo: possono dei vuoti di memoria nascondere un ricordo terribile?
Pubblicato il: 21 Settembre 2017
Genere:thrillerGoodreads
Anima country
Anima country di Remmy Duchene
Perchè leggerlo: la musica può unire due anime solitarie e sofferte
Pubblicato il: 05 Settembre 2017
Genere:romanticoGoodreads
La piramide del faraone maledetto
La piramide del faraone maledetto di James Douglas
Perchè leggerlo: i segreti oscuri del passato possono rivelarsi molto pericolosi
Pubblicato il: 07 Settembre 2017
Genere:avventuraGoodreads

La signora dei fiumi – [Philippa Gregory]

La signora dei fiumi

Trama: Francia, 1430. Jacquetta di Lussemburgo è una dei discendenti dei duchi di Borgogna, la cui stirpe si dice abbia ereditato il dono della preveggenza dalla mitica capostipite Melusina, divinità del fiume, in grado di leggere il futuro nello scorrere delle acque. Jacquetta è poco più di una bambina quando viene data in sposa al duca di Bedford che, convinto dei suoi poteri divinatori, la introduce al misterioso mondo dell’alchimia. Ma il destino ha in serbo altro per lei: quando, all’età di diciannove anni, la duchessa si ritrova prematuramente vedova, sfidando qualunque convenzione si unisce in seconde nozze al ciambellano del marito, Richard Woodville, un giovane di belle speranze e di umili origini al quale già da tempo la legava un amore segreto e proibito.
Grazie all’ambizione di lui e al proprio fascino e carisma, in breve tempo Jacquetta conquista un posto di primo piano alla corte dei Lancaster. Ma sono anni turbolenti e sanguinosi: Jacquetta sente che la famiglia rivale, gli York capeggiati dal temibile duca Riccardo, si fa sempre più pericolosa e minaccia di distruggere l’intero regno. Jacquetta combatte per il suo re, per la sua regina e per sua figlia, Elisabetta Woodville, per la quale prevede un destino straordinario e inatteso: un capovolgimento di fortuna, il trono d’Inghilterra e la bianca rosa di York.

La mia recensione
Torniamo tra le eredi di Melusina, stavolta scoprendo la storia di Jaquetta, che dalla Francia approda in Inghilterra per seguire un marito più anziano e alquanto stravagante.

La ragazza, infatti, non sembra dare molto credito alle sue doti di preveggenza, ma è istruita a dovere dall’uomo che si trova a costretta a sposare. Tra alchimisti e sapienti dell’epoca Jaquetta scopre che la conoscenza può essere pericolosa se è tra le mani di una donna. Nel periodo in cui vive, non è possibile per una donna riuscire a farsi strada e a farsi rispettare come se fosse un uomo. Jaquetta è molto timorosa e non ha grandissime ambizioni, al contrario di sua figlia Elisabetta che sarà invece pronta a tutto pur di diventare regina.

Il suo primo matrimonio non si può dire felice, ma le permetterà di entrare in società e capire come muoversi a corte. Il secondo marito sarà invece il vero amore della sua vita, l’uomo per cui sarà pronta a tutto pur di vivere al suo fianco. Insieme avranno una marea di figli, la maggior parte destinata però all’anonimato.

Jaquetta sarà sempre presente alla corte del re, come dama di compagnia della regina Margherita d’Angiò e come sua confidente. Saprà districarsi tra gli intrighi di corte, le sommosse e le bizze della famiglia reale. Il suo comportamento sarà sempre fedele alla corona e ai Lancaster, cercando di fare in modo che la sua famiglia sopravviva senza troppe sofferenze. Il suo amore incrollabile per suo marito la accompagnerà per tutta la vita, tenendola così al riparo dagli scandali che invece saranno sussurrati alle spalle della regina. I suoi consigli non sempre saranno ascoltati, anche se si capisce che il suo intento è sempre volto a proteggere l’Inghilterra.

E’ una donna a suo modo coraggiosa, che crede fino in fondo nei suoi desideri e fa di tutto per cercare la felicità sua e di suo marito. La sua guida sarà poi fondamentale per sua figlia, per permetterle di sopravvivere nella corte reale senza cadere nelle trappole tese dai suoi nemici.

Consigliato a: chi non si fa mancare un pizzico di magia nella propria vita.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Storico
Titolo: La signora dei fiumi
Autore: Philippa Gregory
Serie: La guerra dei cugini [3]
Lunghezza: 527 pagine
Edizione: Copertina rigida
Ebook
Editore: Sperling & Kupfer

Goodreads

Immortal rules: Regole di sangue – [Julie Kagawa]

Immortal rules: Regole di sangue

Trama: In un mondo postapocalittico governato dai vampiri, gli umani sopravvissuti all’epidemia del Polmone Rosso hanno il destino segnato: arrendersi ai dominatori ed essere schedati e allevati in cambio del proprio sangue. Decidere di non sottoporsi alla registrazione significa mendicare ai margini della società, cercando di sfuggire ai continui attacchi di mutanti famelici originati dagli esperimenti per debellare il virus. È questa la realtà in cui Allison Sekemoto lotta per la sopravvivenza come una Non Registrata: i vampiri le hanno portato via la famiglia e tutti i suoi sogni e darebbe qualsiasi cosa per poterli sconfiggere. Ma il giorno in cui tocca a lei essere in pericolo di vita, è proprio un vampiro a darle una possibilità di scelta: morire come un’umana o diventare ciò che più odia per l’eternità. Allie sceglie di trasformarsi e non sarà facile difendere quel poco di umanità che le è rimasto. Soprattutto quando incontrerà qualcuno capace di vedere oltre il mostro che è diventata…

La mia recensione
I vampiri, bestie assetate di sangue, sono riusciti a stabilire un ordine nel caos lasciato da una tremenda pestilenza. Ma non tutti gli umani, compresa la nostra protagonista, sono pronti ad accettare la situazione senza lottare. Esiste ancora speranza per un mondo migliore?

Allison, la nostra protagonista, è una ragazza alquanto strana. Nonostante le regole ferree in cui è cresciuta, non vuole piegarsi al dominio dei vampiri e fa di tutto per opporsi. Ovviamente il suo comportamento non è in linea con le sue aspettative di ribellione, considerando i rischi insensati che corre ogni volta. L’ho trovata alquanto piagnucolosa poi, sempre insoddisfatta della sua vita e senza una reale intenzione di cambiarla.

Il passato della civiltà di Allison è sicuramente molto interessante. La scoperta dell’epidemia e delle conseguenze sul genere umano è lenta ma avvincente. Ogni nuovo tassello che apprendiamo riesce a farci capire meglio il motivo per cui il mondo si sia evoluto seguendo le istruzioni dei vampiri. Queste creature sono molto pericolose per gli umani, considerando la forza che riescono a esercitare e la necessità di nutrirsi di sangue. Al tempo stesso sono però gli unici difensori in grado di proteggerli dagli idrofobi, una specie mutata che rappresenta una minaccia tremenda. Sembra quasi di assistere a un’invasione zombie, con il pericolo costante che minaccia chiunque si allontani dalle mura della città.

Gli altri personaggi che conosciamo lungo il percorso di Allison sono quasi più interessanti di lei. Kanin, il vampiro che insegna alla protagonista a sopravvivere, mi sembra molto tormentato per il su passato oscuro. E’ però in grado di offrire alla ragazza una serie di regole per riuscire ad aiutarla nella transizione da umana a vampiro che, se seguite, le porterebbero un netto beneficio. Però Allison è una gran testarda e preferisce rischiare seguendo il suo istinto, che però la porterà spesso a sbagliare. Abbastanza simile a lei è Zeke, un ragazzo che insegue un sogno che gli è stato inculcato fin da piccolo. Nonostante le violenze e la società allo sfascio che lo circonda, Zeke sembra vivere in un mondo tutto suo, in cui le persone sono sempre buone e gentili, nonché meritevoli di fiducia fin da subito.

Il finale del libro sembra quasi ricalcare un film di azione, in cui la nostra eroina è pronta ad affrontare il mondo intero e a sconfiggere qualsiasi creatura oscura. Non resta che scoprire se almeno avrà imparato a maneggiare con destrezza la spada nei prossimi libri.

Consigliato a: chi non si fida mai delle apparenze.

Voto:
Stelle 3

Genere:
Fantasy
Titolo: Immortal rules: Regole di sangue
Autore: Julie Kagawa
Serie: Blood of Eden [1]
Lunghezza: 473 pagine
Edizione: Copertina flessibile
Ebook
Editore: Fanucci

Goodreads

La figlia della foresta – [Juliet Marillier]

La figlia della foresta

Trama: Lord Colum di Sevenwaters ha generato sette figli: Liam, il leader naturale, l’avventuroso Diarmid, i gemelli Cormack e Conor, il ribelle Finbar e il compassionevole Padriac. Sarà tuttavia Sorha, l’unica figlia, la settima della nidiata, a difendere la propria famiglia e a proteggere la propria terra dai bretoni, nel momento in cui il padre e i fratelli rimangono vittime dell’incantesimo della perfida Lady Oonagh. Esiliata da Sevenwaters e rifugiatasi nella foresta, la giovane cade nelle mani dei suoi nemici e conosce l’amore…

La mia recensione
Anche se i primi capitoli non sono tra i più strepitosi, questa storia riesce a conquistarti per la forza e il coraggio della protaognista. Non condivideremo tutte le sue scelte, ma faremo il tifo per lei affinchè riesca a salvare la propria famiglia.

Sorha ha sempre vissuto nella foresta, circondata dai suoi fratelli che l’hanno sempre amata e protetta. Il padre non si è mai interessato molto a lei, forse per via della sua somiglianza con la madre, morta di parto. La sua vita cambia totalmente con l’arrivo della matrigna, che si rivela essere una creatura crudele e con poteri incredibili. La vita di s
Sorha infatti è sempre stata circondata dalla magia della foresta e del popolo fatato, ma stavolta dovrà affrontare un nemico subdolo e potente. Con il passare delle vicissitudini si rivela essere una ragazza coraggiosa e pronta a tutto pur di salvare i propri fratelli. Le difficoltà che dovrà affrontare sembrano insormontabili e spesso ho pensato che fosse sul punto di mollare tutto. Invece Sorha si è rivelata una protagonista tenace e in grado di suscitare le simpatie di chiunque.

I suoi fratelli, nonostante non siano marginali nella storia, non sono così ben caratterizzati come lei. Finbar è quello che mi aveva colpito di più rispetto agli altri. Era in grado di pensare con la sua testa, senza comformarsi a delle scelte ovvie per compiacere il padre. Purtroppo però con il passare dei capitoli la sua evoluzione non è stata del tutto piacevole. Diventa sempre più schivo e riservato, rinnega quasi i suoi doni per ricercare un’idea di felicità che però non condivide con il resto della famiglia.

Il viaggio che dovrà affrontare Sorha è complicato e i pochi indizi che ha sul suo futuro non sono rassicuranti. E’ soprattutto la paura dell’ignoto quella che penetra più a fondo. La ragazza infatti è in balia delle persone che incontra, senza alcun vero mezzo per difendersi. L’incontro che le cambierà veramente la vita sarà con un nemico giurato della sua famiglia, che le mosterà un mondo diverso da come le veniva descritto da suo padre. Sorha è l’unica in grado di poter conoscere le terre al di fuori della sua isola senza troppi pregiudizi. E sarà proprio lei a dover scegliere se fidarsi fino in fondo oppure rinnegare la gentilezza, e forse qualcosa in più, per respingere ancora una volta gli stranieri.

Consigliato a: a chi sogna un amore in grado di abbattere le barriere.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Fantasy
Titolo: La figlia della foresta
Autore: Juliet Marillier
Serie: Trilogia di Sevenwaters [1]
Lunghezza: 607 pagine
Edizione: Copertina rigida
Copertina flessibile
Editore: Armenia

Goodreads

Le letture del mese – Settembre 2017

Letture del mese

2055. False Hearts2055. False Hearts di Laura Lam ci racconta la scelta fatta da due sorelle in un lontano futuro.

 

La casa dei sogniLa casa dei sogni di Marzia Bisognin ci fa rabbrividire con l’acquisto di una casa molto particolare.

I giochi e le sfide

Segreti sepoltiPer la sfida Alphabet Challenge mi piacerebbe leggere Segreti sepolti di Lisa Unger

Il prigioniero della nottePer la sfida Scaffale traboccante ho intenzione di leggere Il prigioniero della notte di Federico Inverni

L’angolo delle serie

Il tempo della veritàIl tempo della verità di Glenn Cooper è il seguito del secondo libro della serie avventurosa Will Piper

La notte del corvoLa notte del corvo di James Barclay è il terzo libro della serie fantastica Le cronache del corvo

Breviarium – Agosto 2017

Abbiamo parlato di…

Recensioni
Avventura

Fantascienza

  • 20/08/2017: Memoria – [Leonardo Patrignani]

Fantasy

Horror

Romantico

Le recensioni con Libro consigliato sono le letture consigliate.

Rubriche
Siete curiosi di sapere cosa sto leggendo in questo periodo e quali romanzi ho appena concluso? Seguite allora la rubrica W…W…W… Wednesdays, pubblicata ogni Mercoledì, per un breve commento sui libri letti, da leggere e in lettura.

In alternativa nella rubrica Le letture del mese troverete i libri che più mi ispirano per questo mese.

Sfide
Scoprite a che punto siamo con le sfide del 2017, nello speciale dedicato al mese di Agosto.

Le sfide del 2017 – #8

Le sfide del 2017
I progressi delle sfide di lettura del 2017

Libri & TV 2017La sfida Libri & TV, consiste nel leggere libri da cui sono state tratte serie TV e film. L’ultimo libro che ho letto è La moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo di Audrey Niffenegger, avventura romantica incentrata su un protagonista con una dote molto particolare.

2017 Alphabet ChallengePer la sfida Alphabet Challenge 2017 , è necessario abbinare un autore ad ogni lettera dell’alfabeto. Ad Agosto ho letto Sogni di Mostri e Divinità di Laini Taylor, l’ultimo libro fantasy della trilogia, e Metro 2035 di Dmitry Glukhovsky, che chiude la trilogia horror dedicata alla metro di Mosca.

2017 Monografia La sfida Finisci quella serie! è incentrata invece sulle serie di libri che ho iniziato negli anni passati e che non ho ancora concluso. In questo mese sono riuscita a portare a termine Metro 2035 di Dmitry Glukhovsky (terzo volume di METRO), La signora dei fiumi di Philippa Gregory (terzo volume di La guerra dei cugini) e Sogni di Mostri e Divinità di Laini Taylor (terzo volume di Daughter of smoke and bone).

1,2,3 parole nel titolo 2017 Per la sfida 1,2,3 parole nel titolo bisogna trovare titoli di libri con numero di parole crescenti. Ho concluso la sfida con il titolo numero 2: Metro 2035 di Dmitry Glukhovsky .

2017 Randomly Nella sfida RANDOMLY si lascia che sia il caso a scegliere il prossimo libro da leggere. Tra le letture estratte, mi sono capitati La figlia della foresta di Juliet Marillier e La fiamma della passione di Jessica Andersen.

Extra-Large Challenge 2017 Per la sfida Extra-Large Challenge 2017 bisogna leggere i grandi volumi, quei libri di almeno 500 pagine che aspettano solo l’energia necessaria per questa impresa erculea. Tra quelli nella mia lista di lettura ho scelto Sogni di Mostri e Divinità di Laini Taylor, La moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo di Audrey Niffenegger, La figlia della foresta di Juliet Marillier, La signora dei fiumi di Philippa Gregory, Metro 2035 di Dmitry Glukhovsky, La fiamma della passione di Jessica Andersen e L’Ordine della spada di Virginia De Winter.

2017 Scaffale Traboccante Per la sfida Lo Scaffale traboccante ho scelto di creare la Piramide degli anni, cercando così di smaltire libri in basa alla loro data di pubblicazione. Tra i 2 libri per l’anno 2012 ho scelto La signora dei fiumi di Philippa Gregory.