Dark Heaven: La carezza dell’angelo – [Bianca Leoni Capello]

Dark Heaven: La carezza dell'angelo

Trama: Venezia, oggi. Virginia ha diciotto anni e un solo problema: l’esame di maturità che la aspetta a fine anno. Almeno fino al giorno in cui a scuola arriva un nuovo professore, Damien de Silva. Dannatamente bello, giovane e pericoloso, Damien turba fin dal primo istante Virginia. Attratta e al tempo stesso spaventata, la ragazza tenta di stargli il più lontano possibile. Ma ogni volta che si trova in sua presenza accade qualcosa di inspiegabile: strane visioni le annebbiano la mente. Visioni di un tempo passato, di una Palermo medievale ormai dimenticata. È come se lei e Damien si fossero amati in un’altra vita e si fossero rincorsi per molti secoli. Ma è davvero così o Virginia sta perdendo la ragione? E chi è davvero Damien?

La mia recensione
Se credete agli angeli e alla re-incarnazione, allora avete trovato il libro giusto. In una Venezia moderna si stanno per scontrare delle anime antiche, che covano odio e vendetta da molto tempo.

Sinceramente mi aspettavo una storia più avvincente perché, dalle premesse dei primi capitoli, un po’ si intuisce come si evolverà la trama. Virginia è la classica ragazza perbene, che vive spensierata la sua vita divisa tra amiche e fidanzato ricco. Ovviamente l’incontro con Damien la porterà a riflettere su ciò che vuole realmente dall’amore e sul significato di fiducia. Non aspettatevi una grande eroina coraggiosa, ma piuttosto una ragazza che tenta di capire il suo posto nel mondo.

Damien invece dovrebbe essere più esperto nel capire i sentimenti, invece si lascia trasportare dall’odio e dal rancore. E’ rimasto ancorato al passato, ai torti che ha subito e non riesce ad affrontare al presente. Rimane però il personaggio più affascinante del libro, per le evoluzioni che subisce. Inizialmente, infatti, il suo tormento interiore lo fa apparire come una persona perfida e priva di compassione, pronto a tutto pur di distruggere i suoi nemici. Peccato che però noi riusciamo a intravedere attraverso il suo muro di indifferenza una briciola di dubbio, instillata dalla vicinanza con Virginia.

L’aspetto sovrannaturale non è predominante nel libro, che si concentra invece sulle vicende amorose. Anche tutta la faccenda della re-incarnazione non è spiegata per filo e per segno, ma è mostrata attraverso una serie di flashback del passato. E’ una scelta che se da un lato ci lascia un po’ di mistero con il passare dei capitoli, si dimostra però vincente nella struttura generale del romanzo. Le scene ambientate nel passato ci mostrano il punto di vista di Virginia, e della sua antenata, che fanno da contraltare a quello che pensa Damien.

E’ un buon inizio per una saga, anche se con un finale concitato che serve per attirare l’attenzione verso il secondo volume.

Consigliato a: chi apprezza le storie d’amore che partono da un malinteso.

Voto:
Stelle 3

Genere:
Fantasy
Titolo: Dark Heaven: La carezza dell’angelo
Autore: Bianca Leoni Capello
Serie: Dark Heaven [1]
Lunghezza: 292 pagine
Edizione: Copertina rigida
Ebook
Editore: Sperling & Kupfer

Goodreads

Hollow City: Il ritorno dei bambini speciali di Miss Peregrine – [Ransom Riggs]

Hollow City: Il ritorno dei bambini speciali di Miss Peregrine

Trama: Chi è Jacob Portman? Un ragazzo qualunque finito dentro un’avventura più grande di lui, o un predestinato, uno Speciale dai poteri prodigiosi, abilissimo investigatore dell’ombra e cacciatore di mostri terrificanti? Nessuno lo sa. L’unica cosa certa è che sembrano trascorsi secoli dal giorno in cui la misteriosa morte del nonno lo ha spinto a indagare sul suo passato, catapultandolo sull’isoletta di Cairnholm, al largo delle coste gallesi. È qui che si imbatte nella bizzarra e affascinante combriccola dei Bambini Speciali: creature dotate di poteri curiosi e irripetibili, membri superstiti di una stirpe meravigliosa, obbligati, per sfuggire alla persecuzione di un mondo ottusamente Normale, ad affidarsi alle inflessibili cure di Miss Peregrine, la donna-uccello in grado di manipolare il tempo. Ma ora che Miss Peregrine è ferita e non riesce a ritrovare le proprie sembianze umane, i Bambini Speciali e Jacob saranno costretti a vedersela da soli con coloro che minacciano di distruggerli usurpando la loro stranezza e dovranno abbandonare l’eterno presente in cui hanno vissuto per avventurarsi nel mondo reale.

La mia recensione
Jacob deve essere pronto a diventare un eroe come suo nonno, perché i ragazzi Speciali si trovano in un mare di guai. Con la guerra che infuria, sono costretti a compiere un viaggio pericoloso per riuscire a salvarsi.

Per quanto ognuno di loro abbia dei poteri incredibili, si trovano impreparati ad affrontare la guerra e la gente al di fuori del loro Anello. Anche se dovrebbero essere più vecchi di quello che appaiono, in realtà nonostante gli anni passati non sono riusciti a crescere. Sono sempre dei ragazzini spaventati, che si trovano privati dell’unica persona che li ha sempre protetti. Sanno che i pericoli che li aspettano sono tanti e ignoti, ma la guerra che si trovano di fronte è in realtà uno scenario tremendo. Fino a un momento prima per loro non era niente altro che una conoscenza remota, che non li avrebbe mai sfiorati.

Anche Jacob sa che Londra e l’intera Inghilterra non è un luogo sicuro, visto i tempi che corrono. Ma al momento si trova incastrato nel passato e non riesce ad abbandonare i suoi nuovi amici, anche se non brilla certo di coraggio. Ebbene sì, il nostro protagonista si troverà più volte a pentirsi della sua scelta di rimanere con gli Speciali. In fondo però si riesce ad apprezzare di più questo ragazzino, perché chiunque nella sua posizione si comporrebbe nello stesso modo.

I suoi sentimenti per Emma sono sempre presenti, anche se per questo è preso in giro. Però Jacob non rinnega mai il suo cuore, anche se a volte si trova in difficoltà per il comportamento della ragazza. Emma vuole a tutti i costi mantenere la facciata di “capo”, in grado di affrontare qualsiasi situazione di pericolo. Ma stavolta la prova che deve superare è più difficile di quanto lei immagini.

L’avventura è ancora una volta ben descritta, con la giusta dose di poteri che non stravolge troppo le vicende. Scopriamo anche qualcosa in più sui Vacui e sulla loro minaccia che sembra incombere sul mondo intero. Il ritmo riesce a trascinarsi per i vari capitoli, seguendo Jacob e facendo il tifo per lui, sperando che capisca quanto può essere importante gli altri.

Consigliato a: chi non ha paura se ha al suo fianco i suoi amici.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Fantasy
Titolo: Hollow City: Il ritorno dei bambini speciali di Miss Peregrine
Autore: Ransom Riggs
Serie: La casa per bambini speciali di Miss Peregrine [2]
Lunghezza: 426 pagine
Edizione: Copertina rigida
Ebook
Editore: Rizzoli

Goodreads

Montedidio – [Erri De Luca]

Montedidio

Trama: “Chi salirà nel monte di Dio? Chi ha le mani innocenti e il cuore puro.” Un quartiere di vicoli a Napoli: Montedidio. Un ragazzo di tredici anni va a bottega da Mast’Errico, il falegname. È l’inizio della sua vita nuova, la vita che a sera, a casa, in una casa vuota per l’assenza del padre e per la malattia della madre, il ragazzo va scrivendo su una bobina di carta avuta in regalo dal tipografo di Montedidio. Ha anche un altro regalo, che porta sempre con sé, un “bùmeran”, un legno nato per volare che il padre ebbe a sua volta da un marinaio di passaggio. Così passano i giorni: Mast’Errico gli insegna il mestiere e Don Rafaniello, uno scarparo che Mast’Errico tiene ospite a bottega, gli insegna a pensare sugli uomini e sulle cose.

La mia recensione
Una storia veloce di grande impatto, che ci porta nei vicoli di Napoli per assistere alla maturazione di un ragazzino di tredici anni, catapultato nel mondo dei grandi. Tra l’imparare il primo mestiere e la scoperta dell’amore, il protagonista dimostrerà la vita di quartiere.

Il primo impatto che abbiamo è che il giovane sia un grande lavoratore, pronto a seguire gli ordini del suo maestro di bottega per dimostrare la sua utilità in casa. Il suo rapporto con i genitori è abbastanza strano: lo trattano come un ometto, l’unico della famiglia che ha imparato l’italiano e che forse potrà avere una vita migliore. Il protagonista invece si trova a suo agio a Montedidio, tra i suoi vicoli e la sua gente e non cambierebbe la sua posizione.

Nella sua stessa bottega incontra però un personaggio molto importante per la sua crescita interiore. Don Rafaniello è chi gli insegna a capire la gente. Con i suoi gesti di altruismo e gentili, è sempre disposto ad ascoltare tutti e riesce a capire ciò che non è espresso a parole. Insegna al protagonista a sognare, a credere in qualcosa oltre alla realtà misera che lo circonda. La sua presenza è rassicurante e infonde una dose di coraggio e fiducia al ragazzo.

La situazione familiare tende a precipitare in poco tempo, ma a fianco del protagonista comparirà una ragazzina che gli insegnerà cosa vuol dire l’amore. Maria è una sua coetanea, che però ha sofferto molto a causa dei debiti dei suoi genitori. Lei riconoscerà nel protagonista una sorta di protettore, in grado di salvarla dal padrone di casa. Formeranno una specie di famiglia, andando a vivere insieme a casa del ragazzo, nonostante il parere contrario dei pochi adulti ancora presenti nella loro vita.

La storia del protagonista evolve e s’intreccia con quella degli altri personaggi fino alla notte di Capodanno, quando assisteremo a un turbinio di eventi che gli cambieranno per sempre la vita.

Consigliato a: chi vuole scoprire uno scorcio di Napoli.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Scrittori moderni
Titolo: Montedidio
Autore: Erri De Luca
Lunghezza: 144 pagine
Edizione: Copertina flessibile
Editore: Feltrinelli

Goodreads

W…W…W… Wednesdays #119

W...W...W... Wednesdays
W…W…W… Wednesdays è stato creato da MizB di ShouldBeReading

What are you currently reading?
Cosa stai leggendo?

Prima della tempesta (Warrior Cats #4)

What did you recently finish reading?
Cosa hai appena finito di leggere?

Il libro delle anime Torniamo alla famosa biblioteca che può predire la data di vita e di morte di ogni persona. Stavolta daremo la caccia insieme a Will Piper a un libro disperso, che potrebbe svelare qualcosa in più su quello che avevano scoperto i monaci del passato.

CONSIGLIATO:

Lettura consigliata

Scopri le letture consigliate Lettura consigliata oppure non all’altezza delle aspettative Lettura non consigliata

What do you think you’ll read next?
Quale sarà la tua prossima lettura?

DopoAccade a Natale

Quali sono le vostre ultime letture?

Le letture del mese – Luglio 2017

Letture del mese

Il giardino dei nuovi iniziIl giardino dei nuovi inizi di Nora Roberts ci racconta come una ristrutturazione possa cambiare le vite di molte persone.

 

DopoDopo di Koethi Zan ci trasmette attimi di terrore visto che saremo alle prese con un serial killer.

I giochi e le sfide

Mi ricordo di te Per la sfida Reading Bingo mi piacerebbe leggere Mi ricordo di te di Yrsa Sigurðardóttir

Per ultimo il cuorePer la sfida Sui Generis ho intenzione di leggere Per ultimo il cuore di Margaret Atwood

L’angolo delle serie

Un'oscura mareaUn’oscura marea di Josh Lanyon è il quinto libro della serie avventurosa Adrien English

Prima della tempestaPrima della tempesta di Erin Hunter è il quarto libro della serie fantastica Warrior Cats

Breviarium – Giugno 2017

Abbiamo parlato di…

Recensioni

Fantascienza

Romantico

Storico

Le recensioni con Libro consigliato sono le letture consigliate.

Rubriche
Siete curiosi di sapere cosa sto leggendo in questo periodo e quali romanzi ho appena concluso? Seguite allora la rubrica W…W…W… Wednesdays, pubblicata ogni Mercoledì, per un breve commento sui libri letti, da leggere e in lettura.

In alternativa nella rubrica Le letture del mese troverete i libri che più mi ispirano per questo mese.

Potete trovare i consigli di lettura su ultime uscite, libri stravaganti e particolari nelle Pagine Future: #11, #12, #13 e #14, con un triplo appuntamento.

Continua la recensione a puntate de “Il mondo del ghiaccio e del fuoco”: queste mese parliamo di Le Terre dei Fiumi.

Se volete scoprire qualche novità in libreria, vi consiglio i nuovi libri di Plesio Editore.
Sfide
Scoprite a che punto siamo con le sfide del 2017, nello speciale dedicato al mese di Giugno.

Il mondo del ghiaccio e del fuoco – Le Terre dei Fiumi

Il mondo del ghiaccio e del fuocoCome secondo regno da scoprire, veniamo trasportati nelle Terre dei Fiumi.

Mappa delle terre dei fiumi Anche in queste zone le guerre e gli scontri non sono mancati. Sembra che per la posizione e per le ottime terre fertili e semplici da coltivare. Peccato che però per la gente del posto sia estremamente difficile riuscire a trovare un periodo di pace abbastanza lungo. Infatti le guerre interne, caratterizzate per lo più da sete di potere e desiderio di espandere i propri domini. I vari lord non riescono così a comprendere che il vero pericolo non deriva dai propri vicini, ma dalle genti esterne.

Le invasioni nelle Terre dei Fiumi sono continue, al punto che si arriverà anche ad avere un re straniero che dominerà per oltre un secolo con il pugno di ferro. Neanche in questo caso però si riuscirà a trovare una certa unione duratura, ma ognuno penserà al suo tornaconto personale.

Delta delle acque Stupisce come le casate più famose nelle Cronache rimangano in realtà in disparte per la maggior parte del tempo. I Tully per esempio compaiono dopo secoli di guerre e scaramucce. Sono una casata poco importante, la cui unica fortuna è rappresentata da Delta delle Acque. L’ingegnosità di questo castello è dovuta all’ambiente che lo circonda: un fossato naturale, che può isolare del tutto dagli assedianti. Anche in questo caso immaginare un assedio è difficile, perché i costruttori hanno saputo sfruttare a fondo la natura.

La casata FreyPeggio dei Tully sono i Frey, che sono come dei fantasmi. Di loro viene citato il loro castello, le Torri Gemelle, che vanta una posizione invidiabile. Non partecipano a nessuna impresa degna di nota e non si mettono in mostra con condottieri invincibili. Sono praticamente dei fantasmi, che purtroppo diventeranno tristemente famosi all’interno delle Cronache. Possiamo quindi capire come la voglia di rivalsa sia cresciuta nei secoli, visto che sono rimasti sempre ai margini dei grandi avvenimenti, come degli spettatori.

In fondo tutti i lord delle Terre dei Fiumi non brillano certo per lungimiranza e per coraggio, pensando più che altro al loro tornaconto personale. Per quanto florida sia la terra, non possiamo quindi dire che abbia permesso a dei veri eroi di “fiorire” al suo interno.

[Continua…]

Le immagini sono tratte da GOT Wallpapers e Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco – Wiki e Romanticamente fantasy

W…W…W… Wednesdays #118

W...W...W... Wednesdays
W…W…W… Wednesdays è stato creato da MizB di ShouldBeReading

What are you currently reading?
Cosa stai leggendo?

Il libro delle anime

What did you recently finish reading?
Cosa hai appena finito di leggere?

Dark Heaven: La carezza dell'angelo Se credete agli angeli e alla re-incarnazione, allora avete trovato il libro giusto. In una Venezia moderna si stanno per scontrare delle anime antiche, che covano odio e vendetta da molto tempo.

CONSIGLIATO:

Lettura consigliata

Scomparsi Questo libro ha una narrazione molto complicata, rispetto alla trama chec una volta svelatac risulta semplice. La protagonista, che è anche la narratrice, riesce a trasmetterti un senso di inquietudine incredibile.

CONSIGLIATO:

Lettura consigliata

La regola dell'ex (The Boyfriend Chronicles, #2) Questa serie mi ha sopreso per come riesce a trasformare i personaggi. Il protagonista stavolta è Tyler, che nel libro precedente era alquanto odioso, ma che stavolta diventa un uomo adorabile.

CONSIGLIATO:

Lettura consigliata

Scopri le letture consigliate Lettura consigliata oppure non all’altezza delle aspettative Lettura non consigliata

What do you think you’ll read next?
Quale sarà la tua prossima lettura?

DopoAccade a Natale

Quali sono le vostre ultime letture?

Pagine Future #14 – 2017

Nuove uscite da leggere nei prossimi mesi

L'eredità dell'abate neroThe GiftTi va di ballare?La donna senza passato

L'eredità dell'abate nero
L’eredità dell’abate nero di Marcello Simoni
Perchè leggerlo: la nuova saga di Marcello Simoni si preannuncia emozionante come le precedenti
Pubblicato il: 19 Giugno 2017
Genere:StoricoGoodreads
The Gift
The Gift di Rebecca Daniels
Perchè leggerlo: un dono sovrannaturale deve essere gestito bene
Pubblicato il: 19 Giugno 2017
Genere:ThrillerGoodreads
Ti va di ballare?
Ti va di ballare? di Jonah Lisa Dyer, Stephen Dyer
Perchè leggerlo: può capire a chiunque di vivere una favola
Pubblicato il: 13 Giugno 2017
Genere:RomanticoGoodreads
La donna senza passato
La donna senza passato di Anna Ekberg
Perchè leggerlo: come distinguere la verità dalla menzogna se si è senza memoria?
Pubblicato il: 15 Giugno 2017
Genere:MisteroGoodreads

Il primo eroe – [Martí Gironell]

Il primo eroe

Trama: Un sacchetto con poche pietre sacre e una fionda. Questo l’unico bagaglio del giovane Ynatsé di fronte all’enorme compito che lo attende: mettersi in cammino per salvare il suo popolo… Un Male misterioso sta mietendo vittime tra gli abitanti del Clan dei Cavalli, la tribù che vive sulle rive di un lago, a poca distanza dalle caverne dove un tempo abitava tutta la comunità e che adesso ospitano, oltre al culto dei defunti, i disegni di Baasi, lo stregone del clan… Ed è proprio il vecchio e saggio Baasi, che ha visto gli dei in sogno, a sapere cosa fare: il giovane Ynatsé deve lasciare il villaggio in cerca del Cerchio di Pietra, per trovare la cura in grado di salvare la sua gente. Anche se non vorrebbe abbandonare Aynires, la donna che ama, e il loro figlioletto, Ynatsé si mette in cammino. Ancora non può sapere che quello che lo aspetta non sarà un viaggio come tanti, ma la più grande avventura della sua vita. Un viaggio epico e iniziatico che lo porterà lontano dal mondo a lui noto, un’impresa rischiosa durante la quale verrà fatto prigioniero, sarà costretto a lottare contro mostruose creature marine e verrà chiamato a risolvere gli enigmi di una misteriosa comunità di donne. E quando sarà tempo di tornare a casa, sentirà di aver compreso una grande verità: per quanto distanti vivano, per quanto diverse possano apparire le loro abitudini e i loro costumi, gli uomini sono ovunque gli stessi… Da sempre.

La mia recensione
Se vi aspettate un romanzo ambientato nella preistoria, questo libro non fa per voi. Tra dialoghi surreali con parole odierne e un protagonista con una mentalità troppo moderna, il risultato non è certo incoraggiante.

Ynatsé ricorda per molti tratti i personaggi de “Il più grande uomo scimmia del Pleistocene”. Infatti dimostra un’intelligenza fuori dalla norma, in grado d’inventare nuovi strumenti con facilità e di riuscire a pensare in modo diverso dai suoi compagni. Per lui il mondo che lo circonda è una fonte inesauribile di stimoli, che riesce a fargli venire in mente nuove idee su come migliorare la vita del suo clan. Anche la sua donna, Aynires, ha le stesse intuizioni e arriva addirittura a sfidare il capo villaggio per ottenere più diritti per le donne.

La trama è fin troppo moderna, con i protagonisti che si comportano come uomini e donne del Novecento e non come gente preistorica. Rispetto a loro, gli altri membri del clan sembrano dei rozzi ominidi senza alcuna speranza di sopravvivenza. Il viaggio di Ynatsé è troppo inverosimile, considerando i pochi mezzi che ha a disposizione e la rapidità con cui giunge a destinazione. I contrattempi non mancano, ma non sembrano rallentarlo minimamente. Così come l’incontro con tribù diverse sembra essere sempre semplice, senza difficoltà di comunicazione, visto che tutti parlano la stessa lingua e usano gli stessi concetti.

L’avventura al posto che epica risulta incoerente con il periodo in cui è ambientata la storia, togliendo ogni fascino alla lettura.

Consigliato a: chi non disprezza i romanzi incoerenti.

Voto:
Stelle 2

Genere:
Storico
Titolo: Il primo eroe
Autore: Martí Gironell
Lunghezza: 270 pagine
Edizione: Copertina flessibile
Ebook
Editore: Longanesi

Goodreads