Il giardino dei nuovi inizi – [Nora Roberts]

Il giardino dei nuovi inizi

Trama: Lo storico albergo di Boonsboro, nel Maryland, ha visto succedersi guerre e momenti di pace, periodi prosperi e tempi difficili, ha cambiato gestione in diverse occasioni e si è persino vociferato che fosse infestato dai fantasmi. E ora nuovi cambiamenti sono in vista…
Non solo perché i fratelli Montgomery e la loro eccentrica madre hanno deciso di ristrutturarlo, ma anche perché il nuovo progetto coinvolgerà le vite di molti… Un’ondata di sorprese travolgerà l’intera cittadina, e quando un tocco di rosa si affaccia all’orizzonte, portando una ventata di novità, nessuno dei tre fratelli verrà risparmiato.
Ma c’è un altro progetto in cui Beckett Montgomery si è gettato a capofitto: fare innamorare la donna che sta aspettando di baciare da quando aveva quindici anni..

La mia recensione
Preparatevi per una lenta seduzione durante la ristrutturazione di un albergo con camere incentrate sulle coppie più famose della letteratura. Come se non bastasse questa alta dose di dolcezza, ci mette lo zampino anche un fantasma alquanto bizzarro.

Troviamo tre fratelli, uno più bello e in gamba dell’altro, che stanno portando avanti una ristrutturazione incredibile. Un vecchio albergo al centro del paese è il loro obiettivo e sono pronti a tutti pur di renderlo accogliente e confortevole. La cosa particolare è che già nelle prime pagine si avverte la presenza di un fantasma, una donna che sembra sorvegliare i loro lavori. Non è maligna o dispettosa, ma sembra solamente un’osservatrice, quasi a volersi accettare che l’albergo possa tornare allo splendore di un tempo.

Il protagonista di questo primo libro è Beckett, l’architetto del gruppo. La sua supervisione dei lavori è affiancata dal lento corteggiamento che sta facendo a Clare. La donna è stata la prima ragazza di cui si era innamorato ai tempi del college. Il suo amore è rispettoso, sa che Clare è una donna indipendente, essendo madre di tre ragazzi e vedova di un militare. Ma al tempo stesso vorrebbe farle capire che può fidarsi di lui, poiché vuole solo starle a fianco e sostenerla nel momento del bisogno.

Beckett ha un rapporto stretto con gli altri due fratelli. Insieme si sono immersi nella ristrutturazione e, piccole litigate a parte, sono pronti ad aiutarsi sempre. La madre mi è sembrata un po’ distante, non tanto sul piano affettivo, ma quanto sulla vita di tutti i giorni. Tende a inseguire i suoi sogni, senza pensare al carico di lavoro aggiuntivo cui sta sottoponendo i suoi figli. Tutti sono abituati a questo suo modo di agire, ma credo che sarebbe stato più utile se qualcuno avesse tentato di fermarla almeno una volta.

La storia d’amore scorre lenta e delicata, fatta d’incontri fugaci, piccole incomprensioni, ma anche grandi gesti d’amore. Beckett si dimostra sempre paziente e disponibile, aiutando Clare con i suoi figli ma senza essere invadente. Come si fa a non accettare un uomo del genere al proprio fianco?

Consigliato a: chi vuole un compagno dolce e premuroso al proprio fianco.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Romantico
Titolo: Il giardino dei nuovi inizi
Autore: Nora Roberts
Serie: Boonsboro Hotel [1]
Lunghezza: 356 pagine
Edizione: Copertina flessibile
Ebook
Editore: Leggereditore

Goodreads

Donne e diamanti – [Nora Roberts]

Donne e diamanti

Trama: Quando le stelle di Mithra, tre diamanti dal valore inestimabile, scompaiono dal museo di Washington, sembrano seguire un percorso preciso. Irrompono nella vita di Bailey, gemmologa senza più memoria, sconvolgono quella di MJ, attraente barista, e fanno luce sul mistero della scomparsa di Grace, ricca ereditiera innamorata degli scandali. Si dice che i diamanti siano i migliori amici delle donne, e infatti un’antica leggenda considera le pietre portatrici di un’immensa fortuna per chi le possiede. Per questo motivo un uomo misterioso cerca con ogni mezzo di rubarle, convinto che non si tratti soltanto di una leggenda. Tre donne, tre gemme preziose, tre vite in cui la fortuna va di pari passo con l’amore.

La mia recensione
Questo libro è suddiviso in tre racconti, ognuno con una diversa protagonista, che hanno come filo conduttore dei diamanti magnifici. Il loro valore è inestimabile, per questo attirano sempre l’attenzione di gente poco per bene.

Delle tre protagoniste però nessuna ha un carattere e una personalità tali da renderle piacevoli. La prima che conosciamo ha l’aria di ragazzina viziata, che non ha mai affrontato una difficoltà in vita sua e al primo momento di crisi copie delle azioni sconclusionate. La seconda invece vuole fare la dura, mostrando al mondo la sua abilità di difendersi. Ma quando si tratta di sentimenti, sembra sciogliersi come neve al sole, rimanendo inerte di fronte a qualsiasi provocazione. La terza e ultima protagonista invece ha un comportamento strano: nasconde le sue vere emozioni per non rimanere ferita, ma immancabilmente accade qualcosa che la turba nel profondo.

Le tre donne si ritroveranno le vite sconvolte dopo l’incontro con i loro tre rispettivi salvatori, che le aiuteranno a tirarsi fuori dai guai. Il fatto che nessuna di loro agisca in modo sensato e vada dalla polizia per denunciare la serie di delitti e minacce che stanno subendo è alquanto strano, considerando che tutte si ritengono alquanto intelligenti. Si arrenderanno invece a seguire i loro uomini in ogni pazza idea che inventeranno per scoprire chi brama così tanto i diamanti da uccidere.

Il finale pone l’accento sull’aria di mistero alla vicenda, mantenuta costante durante il libro con sogni ricorrenti e la comparsa del cattivo. Quest’ultimo in particolare è svelato pian piano, mostrando come la sua pazzia peggiori nel corso della storia. Ci sono descritte alcune sue caratteristiche fisiche, che servono però a sottolineare la sua aura di uomo freddo e calcolatore. Quando la sua sete di potere diventa inarrestabile, decide di intervenire di prima persona per ottenere ciò che vuole. Se prima si avvaleva di collaboratori alquanto scadenti, obbligandoli a seguire i suoi ordini pena la morte, nel finale invece gli eroi del libro dovranno affrontarlo in una situazione alquanto pericolosa. Peccato che però il tutto sia risolto in poche pagine, liquidando così l’unica scena che poteva trasmettere un po’ di adrenalina.

Consigliato a: chi apprezza le storie romantiche con un pizzico di mistero.

Voto:

Titolo: Donne e diamanti
Autore: Nora Roberts
Editore: Harlequin Mondadori
Lunghezza: 412 pagine

Bookrepublic