Sogni di Mostri e Divinità – [Laini Taylor]

Sogni di Mostri e Divinità

Trama: A titolo di un inganno sconcertante, Karou ha preso il controllo della ribellione chimera ed è intenta ad allontanare il suo corso dal vicolo cieco vendetta. Il futuro poggia su di lei, se può esserci ancora un futuro per la chimera a Eretz devastata dalla guerra. Nemico comune, causa comune. Quando l’ esercito del brutale serafino Jael sconfina nel mondo umano, l’impensabile diventa essenziale, e Karou e Akiva devono alleare i loro eserciti nemici contro la minaccia. Si tratta di una versione distorta di un loro di tanto tempo fa, e cominciano a sperare che si potrebbe fare un passo in avanti per la loro gente.
E, forse, per se stessi. Verso un nuovo modo di vivere, e forse anche l’amore.
Ma ci sono le minacce più grandi di Jael in vista. Una regina malvagia è a caccia di Akiva, e, nei cieli di Eretz … qualcosa sta accadendo. Macchie potenti si stanno diffondendo come contusioni da orizzonte a orizzonte; le grandi stormhunters alate si stanno radunando come se convocate, girando incessantemente, e un profondo senso di ingiustizia pervade il mondo.
Quale potere può schiacciare il cielo?
Dalle strade di Roma alle grotte della Kirin e oltre, gli esseri umani, chimere e serafini combatteranno, si sforzeranno, ameranno, e moriranno in un teatro epico che trascende il bene e male, giusto e sbagliato, amico e nemico.
Alle stesse barriere di spazio e tempo, che cosa sognano dei e mostri? E null’altro importa?

La mia recensione
Karou e Akiva, serafini e chimere, siamo giunti alla resa dei conti finale della trilogia. E’ veramente possibile trovare una soluzione felice per i nostri due protagonisti?

Ammetto che entrambi non fanno nulla per semplificarsi la vita. Karou sembra pronta a portarsi il peso di tutte le difficoltà del suo popolo sulle spalle. La ragazza si sente in colpa ogni volta che prova un pizzico di felicità con Akiva, perché sente di non meritarselo. Nonostante si stia impegnando giorno dopo giorno come resuscitatore, non crede di fare abbastanza. Però non si lamenta mai, anche quando avrebbe tutte le ragioni del mondo per farlo.

Akiva invece è pronto a lottare e a fare di tutto pur di tenere stretta la speranza di poter stare con Karou. Ha dovuto penare per molti anni e, ora che la fine della guerra si avvicina, è quasi impaziente. Nonostante questo non compie nessuna azione affrettata, anche se a volte vorrebbe uccidere qualche chimera per come tratta la sua amata. Si dimostra un comandante in grado di tenere testa ai contestatori più incalliti, perché il suo scopo è coronare finalmente il suo sogno d’amore.

Chi mi ha piacevolmente stupita è Ziri. Il giovane soldato che avevamo conosciuto in precedenza è pronto a combattere e comandare un esercito. Non si lascia scoraggiare dalla sua posizione precaria, ma la sfrutta a suo vantaggio. La sua crescita è stata veloce, ma non gli ha impedito di capire i pericoli che derivano dal potere. Non si è lasciato abbagliare dalla sete di vendetta per ottenere una vittoria rapida ma senza importanza nella guerra. Nonostante sappia che con Karou non potrà mai esserci niente, difende la ragazza a spada tratta, pronto a qualsiasi cosa per assicurarsi la sua salvezza.

La guerra però non fa sconti a nessuno e assisteremo a battaglie sanguinose, con perdite importanti su tutti i fronti. Stavolta lo scontro finale non potrà essere rimandato e Jael deve essere fermato in fretta vista la sua discesa sulla Terra per ottenere nuove armi. Non aspettatevi un attimo di respiro dalla trama, perché ogni nuovo capitolo porta un ostacolo in più sulla strada dei nostri protagonisti, che potranno superare solo rimanendo uniti.

Consigliato a: chi crede che l’amore trionfi su tutto.

Voto:
Stelle 5

Genere:
Fantasy
Titolo: Sogni di Mostri e Divinità
Autore: Laini Taylor
Serie: Daughter of Smoke and Bone [3]
Lunghezza: 600 pagine
Edizione: Copertina rigida
Copertina flessibile
Ebook
Editore: Fazi

Goodreads

Annunci

La città di sabbia – [Laini Taylor]

La città di sabbia

Trama: Oltre i confini della Terra, in un luogo effimero e invisibile, due giovani creature, un guerriero serafino e una chimera si sono incontrati e tra di loro è nato un amore impossibile. Le loro due razze infatti, nemiche da secoli, sono in guerra, e tentano di distruggersi a vicenda in una spirale di vendette e sacrifici. I due ragazzi però hanno un sogno, portare la pace e la serenità tra i loro due popoli e vivere il loro amore senza l’ombra del pericolo e della segretezza. Ma il destino non sarà misericordioso per questi due amanti sfortunati, che verranno scoperti e condannati a morte. Akiva riuscirà a fuggire e mettersi in salvo, mentre Karou verrà giustiziata, ma grazie al suo padre adottivo, un resuscitatore, la sua anima verrà trasmigrata in un corpo umano. Ma Karou non potrà per sempre nascondersi dalla sua vera identità e quando scoprirà tutto sul suo passato sarà anche il momento di ritrovare Akiva e continuare ciò che avevano iniziato insieme. Riusciranno a costruire un dialogo di pace tra i due nemici e scongiurare un conflitto che potrebbe distruggere le loro vite e il loro mondo?

La mia recensione
Rispetto al primo libro qui troviamo una Karou completamente spaesata, che si sente in dovere di riparare a delle colpe non sue. Il suo rapporto con Akiva, che avevamo lasciato un po’ compromesso, diventa tormentato e difficile. Ogni loro incontro ti trafigge il cuore per la tristezza che emana. La situazione che devono affrontare non è delle migliori: le chimere stanno perdendo la guerra, quasi annientate dai serafini.

Akiva invece sta trasformando completamente la sua vita. E’ deciso a non ripetere gli errori del passato e il suo desiderio più grande, secondo solo all’avere Karou al suo fianco, è di avere l’appoggio dei suoi fratello. Scopriamo qualcosa in più sulla sua famiglia e sul suo passato, rimanendo stupiti su come i segnali della sua diversità fossero già presenti da qualche tempo, ma nessuno se ne era mai accorto. Il personaggio subisce anche una mutazione sui suoi poteri, che nel libro precedente erano solo accennati, come se non fossero niente di straordinario. Stavolta invece viene approfondito il suo legame con la magia, quella forza dirompente che riesce a esercitare solo in alcuni casi.

La storia intreccia i punti di vista dei due fronti, mostrando come le azioni degli uni causino reazioni spesso non previste dei nemici. Da parte delle chimere sembra esserci una pianificazione migliore, anche se il numero esiguo limita il loro campo di intervento. Inoltre la guida è affidata al Lupo Bianco, personaggio che io reputo poco affidabile, visto anche il suo comportamento nel primo libro.

Scopriamo nuovi angoli del mondo delle chimere e serafini, con descrizioni particolareggiate che si sposano in modo armonioso con le scene di azione. Rispetto al nostro mondo ci troviamo di fronte ad ampie zone rurali, devastate dall’avanzata dei serafini, che sono in netto contrasto con la città dove vive l’imperatore. Bisogna porre particolare attenzione al passaggio tra il loro mondo e il nostro, che giocherà un ruolo importante per il futuro di Karou e di tutti quelli che la circondano.

Il finale arriva però troppo presto e si preannuncia una lunga attesa prima di vedere il terzo libro in italiano.

Consigliato a: chi adora gli intrighi magici.

Voto:

Titolo: La città di sabbia
Autore: Laini Taylor
Serie: Daughter of Smoke and Bone [2]
Editore: Fazi
ISBN: 8876251340, 9788876251344
Lunghezza: 480 pagine

Bookrepublic

La chimera di Praga – [Laini Taylor]

La chimera di Praga

Trama: Karou ha 17 anni, è una studentessa d’arte e per le strade di Praga, la città dove vive, non passa inosservata: i suoi capelli crescono di un naturale blu acceso, la sua pelle è ricoperta da un’intricata filigrana di tatuaggi e parla una straordinaria quantità di lingue. Spesso scompare per giorni, e nessuno sospetta che durante quelle assenze vada in giro per il mondo a compiere missioni per Sulphurus, il demone chimera che l’ha adottata alla nascita. Karou non sa nulla delle proprie origini, né possiede ricordi dei suoi veri genitori, e una strana sensazione di vuoto, di memoria perduta agita i suoi pensieri e i suoi sogni senza mai abbandonarla. Così la sua quotidianità praghese, dominata dalla passione per il disegno, è intervallata da improvvisi ed esotici viaggi che la conducono fin dentro i più fumosi vicoli della medina di Marrakesh. Chi è dunque questa giovane e talentuosa avventuriera? Quale mondo si cela in quei disegni di corpi metà animali e metà umani che costellano i suoi fogli? Arriverà una guerra, spietata e senza tempo, a svelare la natura di Karou e della sua famiglia e a farle conoscere il vero amore, tanto passionale quanto contrastato. Il risultato sarà un racconto ricco di atmosfere, in cui figure di antiche religioni si fonderanno con la tradizione magica del vecchio mondo.


L’avventura descritta è incredibile per la bellezza e complessità dei personaggi e per l’intreccio creato tra passato e futuro. La città di Praga fa da sfondo a questo scontro secolare, creando un’atmosfera tranquilla nonostante il tumulto interiore dei personaggi.

La protagonista è forte e determinata, con un carattere deciso. Non si sottrae a compiti faticosi e, anche se non comprende a fondo il motivo delle missioni e degli insegnamenti di Sulphurus, si affida a lui e lo considera la sua unica famiglia. Può apparire solitaria e indipendente, ma durante la lettura si scoprirà quanto tenga ad avere qualcuno che ama vicino a sé. Il personaggio è molto complesso, con una grande voglia d’indipendenza unita al desiderio di avere la sua famiglia allargata accanto. E’ alla ricerca di qualcuno che la completi, che riesca a cogliere tutte le sfumature del suo carattere e sappia apprezzarla così com’è.

La storia è stravolta e rimodellata, con un susseguirsi di colpi di scena che lasciano il lettore senza fiato. Nuovi personaggi sono introdotti piano piano che la storia prosegue, con particolari e dettagli fondamentali che saranno rilevanti in capitoli successivi. Il passato e il presente di Karou sono fusi insieme, risolvendo i misteri che circondano la sua figura.

Anche se la storia è dominata da Karou, anche gli altri personaggi sono ben delineati e interessanti. Si passa dalle amiche umane e chimere, agli angeli come Akiva, tutti messi in relazione con la protagonista. I rapporti non sono statici, ma mutano in base alle azioni compiute. I sentimenti non sono mai tralasciati, anzi assumono un ruolo fondamentale per capire come potrà reagire ogni personaggio.

La vicenda è così appassionante che, arrivati all’ultima riga, il desiderio di leggere il seguito è difficile da frenare.

Consigliato a: chi sogna un’alternativa al classico scontro chimere-angeli.

Voto:
Stelle 5

Genere:
Fantasy
Titolo: La chimera di Praga
Autore: Laini Taylor
Serie: Daughter of Smoke and Bone [1]
Lunghezza: 387 pagine
Editore: Fazi

Goodreads