Whyborne e Griffin: Widdershins – [Jordan L. Hawk]

Widdershins

Trama: Uno studioso solitario. Un detective privato. E un libro d’incantesimi che potrebbe distruggere il mondo intero.
L’amore è pericoloso. Fin dalla tragica morte dell’adorato amico, Percival Endicott Whyborne ha spietatamente soppresso qualunque sentimento per altri uomini. Preferisce trascorrere le sue giornate a studiare lingue morte nel museo dove lavora. Così, quando l’affascinante ex-Pinkerton Griffin Flaherty lo contatta per tradurre un libro misterioso, Whyborne vuole solo finire il lavoro e sbarazzarsi del detective il più in fretta possibile.
Griffin ha lasciato la Pinkerton dopo la morte del suo partner. Si è messo in proprio, e ora deve investigare sull’assassinio di un giovane benestante. Unico indizio: un libro in codice un tempo appartenuto alla vittima.
Il progredire delle indagini fa avvicinare i due uomini, e il fascino dissoluto di Griffin rischia di far crollare il ferreo autocontrollo di Whyborne. Ma quando la coppia scopre le prove dell’esistenza di un potente culto determinato a dominare il mondo, Whyborne è costretto a scegliere: rimanere da solo e al sicuro, oppure rischiare tutto per l’uomo che ama.

La mia recensione
Questo libro è assolutamente splendido, con la sua delicatezza nelle scene d’amore e i momenti d’azione mischiati alla magia. I due protagonisti sono perfetti, anche con i loro difetti e i momenti di debolezza.

Da un lato troviamo Percival Endicott Whyborne, con un nome altisonante ma tanta paura di esporsi nel mondo. Essere omosessuale alla fine del 1800 è un rischio enorme, cosa che il nostro studioso non è pronto ad affrontare in pieno. I suoi sentimenti sono come un fiume in piena quando si lascia travolgere, ma prima bisogna superare un muro di diffidenza, dovuto alle troppe ferite subite. Percival infatti non ha mai avuto un vero supporto dalla sua famiglia, non tanto per le sue scelte in fatto di cuore, che non ha mai rivelato, quanto per l’aver seguito una strada diversa da quella tracciata dal padre. E’ il classico topo di biblioteca, ma riesce comunque a sorprenderci per la facilità con cui abbraccia un lato soprannaturale che invade la sua vita.

Griffin Flaherty invece è un detective che ha visto l’orrore in faccia ed è in qualche modo sopravvissuto. Non si arrende mai, neanche quando compie un passo falso che potrebbe costargli la vita o spezzargli il cuore. Il suo comportamento verso Percival è sempre cortese e rispettoso, cosa che ci fa capire che tiene a lui. E’ molto coraggioso, ma non vorrebbe mai mettere in pericolo uno studioso poco avvezzo alle esplosioni e agli inseguimenti. Peccato che si trovi ad avere a fianco un vero testardo, pronto a tutto pur di dimostrare il suo valore per non finire in cattiva luce con Griffin.

Questo mix esplosive di due personaggi pronti a tutto pur di andare a fondo nel mistero che ha invaso le loro vite ci permette di scoprire effettivamente cosa stia succedendo nella tranquilla cittadina di Widdershins. Forze oscure sono pronte a invadere le strade e a colpire gente inerme, ma forse la risposta per risolvere tutto è nascosta in un libro e nella tenacia di Percival.

Consigliato a: chi non ha paura di scendere nei sotterranei di una biblioteca.

Voto:
Stelle 5

Genere:
Romantico
Titolo: Widdershins
Autore: Jordan L. Hawk
Serie: Whyborne e Griffin [1]
Lunghezza: 272 pagine
Editore: Triskell Edizioni

Goodreads