Corsa mortale – [Josh Lanyon]

Corsa mortale

Trama: I ragazzi sono di nuovo in città – e Parigi brucia!

Dopo undici mesi di lontananza, Taylor MacAllister e Will Brandt, agenti speciali del Dipartimento di Sicurezza Diplomatica, cominciano a sentire la nostalgia. Una vacanza romantica potrebbe servire a colmare la separazione. Quando però Taylor individua un terrorista degli anni ’70, creduto a lungo morto ma assolutamente vivo, be’…c’est la vie.

Ora, invece di sorseggiare vino e apprezzare l’incanto di Parigi, i ragazzi devono dare la caccia, tra cimiteri e catacombe, a un nemico scaltro e pericoloso.

Certo, potrebbe andare peggio – ed ecco che subito il peggio è servito!

La mia recensione
Riuscire a convivere con la persona amata può essere difficile, soprattutto quando il lavoro tende a dividere. Ma quando un incidente mette in pericolo tutta la relazione che si è costruiti insieme, a quel punto vi sembrerà che il mondo vi stia crollando addosso.

Taylor si trova a vivere questa difficile situazione e non l’affronta nel modo migliore. E’ sempre stato insicuro della sua relazione con Will, ma stavolta deve riuscire a superare le sue paure se non vuole perdere del tutto il suo compagno. Will gli ha dato del filo da torcere all’inizio, ma negli ultimi tempi ha sempre dimostrato di tenere a lui e di volerlo al suo fianco. Il fatto che siano rimasti lontani per molto tempo ha acuito la sensazione di non essere più affiati come in passato, peccato che Taylor non dica nulla per riuscire a superare la tensione.

Will non è del tutto innocente a riguardo, ma a suo discapito si può dire che gliene capitino di tutti i colori. Parigi non è di certo una città tranquilla, anzi sembra attirare una serie di pazzi proprio durante la visita di Taylor. Il lavoro dei ragazzi è reso più difficile perché devono tenere nascosta la loro relazione e allo stesso tempo collaborare su un caso complicato. E’ l’attività che di solito riescono a svolgere senza problema, ma stavolta si avverte qualche difficoltà in più.

Rispetto ai libri precedenti, questa nuova avventura ha qualche cliché in più. Questo un pochino stona con i due personaggi, che dovrebbero essere entrambi con i piedi per terra e non propensi a lasciarsi trascinare dalla fantasia. Mi ha colpito meno anche tutta l’indagine che gestiscono, perché viene sfruttata per interrompere i momenti di tensione nella coppia e non ha una vera valenza ai fini della trama.

Consigliato a:chi si impegna per superare le difficoltà.

Voto:
Stelle 3

Genere:
Avventura
Titolo: Corsa mortale
Autore: Josh Lanyon
Serie: Terreno pericoloso [4]
Lunghezza: 132 pagine
Edizione: Ebook
Editore: JustJoshin Publishing, Inc.

Goodreads

Il principe della nebbia – [Carlos Ruiz Zafón]

Il principe della nebbia

Trama: Corre l’anno 1943; nella casa in cui si è trasferita la famiglia Carver per sfuggire alla guerra, in un piccolo paesino sulle sponde dell’Atlantico, è avvenuta la morte accidentale dei precedenti inquilini. Accidentale? Il figlio dei Carver, Max, avverte una presenza minacciosa: le sue ricerche lo porteranno sino al “Principe della nebbia”, figura diabolica e ipnotica: ora sinistro pagliaccio, ora serpente marino, ora impalpabile figura di nebbia che aleggia nei vicolo oscuri del paese. Un clima di inquietudine e di mistero avvolge il protagonista e il lettore.’

La mia recensione
Il passato può essere terribile e rendere oscuro anche il presente. Ma se la colpa è di un personaggio inquietante, che minaccia le esistenze di un’intera famiglia, allora è necessario intervenire in ogni modo per salvare più persone possibili.

Max si ritrovo catapultato in un paesino sperduto, lontano da casa, in cui deve ricostruirsi la vita. L’idea di trasferirsi per sfuggire alla guerra è dei suoi genitori, ma non hanno messo in contro i pericoli nascosti che si annidano nella nuova casa. Insieme a sua sorella maggiore dovrà affrontare un personaggio oscuro, che sta aspettando la sua vendetta da molto tempo.

Tutta la storia è incentrata su alcuni avvenimenti del passato e la famiglia di Max è una vittima innocente che purtroppo viene travolta dalle circostanze. La casa infatti è stata teatro di una tragedia, ma non è ben chiaro cosa sia accaduto realmente. In questo gioco di mezze verità e bugie a fin di bene, Max dovrà scoprire cosa sia successo veramente al figlio dei precedenti inquilini e in che modo lui sia coinvolto.

Oltre al mistero e alle indagini per svelarlo, il libro racchiude una riflessione sull’adolescenza e sulle emozioni che si provano. Max infatti vuole dimostrare alla sua famiglia che sa badare a sé stesso, ma senza rinunciare alla sicurezza che i suoi genitori gli trasmettono. Sua sorella maggiore invece sta attraversando un periodo difficile, di cui nessuno in famiglia sembra rendersene conto. L’arrivo anche del primo amore non fa che complicare la situazione, visto il pericolo che i ragazzi compiono.

Tutti gli adulti della vicenda, a parte il guardiano del faro, sembrano non notare la minaccia che li circonda. I ragazzi infatti riescono a individuare alcuni indizi sovrannaturali che gli altri tendono a ignorare, provando così a prevedere le mosse del personaggio assetato di sangue nascosto nell’ombra. Sarà abbastanza per riuscire a salvarsi?

Consigliato a: chi apprezza i misteri ben costruiti.

Voto:
Stelle 3

Genere:
Thriller
Titolo: Il principe della nebbia
Autore: Carlos Ruiz Zafón
Serie: La Trilogia della Nebbia [1]
Lunghezza: 136 pagine
Edizione: Copertina rigida
Copertina flessibile
Ebook
Editore: SEI

Goodreads

Il caso di Tony – [Eli Easton]

Il caso di Tony

Trama: Tutto inizia con Tony DeMarco, un investigatore privato, che per seguire un’indagine sull’omicidio di una giovane donna finge di essere un paziente del dottor Jack Halloran, il terapista che aveva avuto in cura la vittima in una clinica del sesso di Seattle. Non è la prima volta che Tony agisce sotto copertura, ma di certo è la prima volta che ha voglia di stare “sotto le coperte” con un uno dei suoi sospettati. Non ne può fare a meno, Jack Halloran è proprio il tipo di eroe dagli occhi di ghiaccio per cui ha sempre avuto un debole. Ma dovrà provare l’innocenza di Halloran e riuscire a non far scoprire il suo piano, prima di farsi avanti.
Anche il Dr. Halloran ha i suoi problemi da risolvere, primo fra tutti il braccio destro ferito in Iraq quando era un chirurgo al fronte e il disturbo post traumatico da stress che ne è conseguito. La sua attrazione per un nuovo paziente lo confonde, e Tony, il ragazzone italiano con gli occhi da cucciolo, con il suo senso dell’umorismo riesce ad aggirare le sue difese, facendo affiorare in lui cose che credeva ormai dimenticate.
Ma riusciranno il dottore e l’investigatore privato a far sbocciare la loro storia nonostante i segreti che li dividono?

La mia recensione
Un investigatore privato e un medico si incontrano quasi per caso, ma la rete di bugie dietro a cui si nasconde il nostro Tony è così fitta che rischia di rovinare un rapporto che potrebbe diventare perfetto. Il protagonista infatti deve nascondere la sua professione, poiché sta indagando per trovare il vero colpevole di un delitto tremendo. Peccato che incroci sulla sua strada quello che potrebbe essere la sua anima gemella, con cui però non può aprirsi e confidarsi come vorrebbe.

Jack invece è più schivo, chiuso in sé stesso dopo un passato che lo ha traumatizzato. Anche se durante l’orario di lavoro non lo lascia trasparire, vorrebbe avere al suo fianco una persona speciale, da cui tornare ogni sera. Crede che non riuscirà mai a trovare qualcuno che lo desideri fino in fondo, ma non ha fatto i conti con il nostro Tony.

La parte dedicata all’indagine si intreccia con la storia romantica, mostrandoci così la bravura del protagonista nel suo lavoro. Non aspettatevi chissà quale trama complicata, perché il mistero non ti lascia mai con il fiato sospeso. Serve più che altro a fornire un motivo plausibile affinché i due uomini si incontrino, senza essere troppo approfondito.

I dialoghi sono il punto debole del romanzo. Tony infatti è ironico e simpatico quando si perde nei suoi pensieri, ma durante gli scambi di battute con Jack sembra un bambinone. Non si riesce a cogliere la sua energia, la sua voglia di chiudere il caso e conoscere al meglio il dottore. E’ un peccato che proprio i dialoghi siano carenti, perché le interazioni tra il protagonista e la sua famiglia avvengono solo via telefono. I suoi fratelli, nonché sua madre, sembrano essere davvero simpatici e chiassosi. Mi sarebbe piaciuto leggere qualcosa di più anche su di loro.

Consigliato a: chi cerca un dottore sexy e intelligente.

Voto:
Stelle 3

Genere:
Romantico
Titolo: Il caso di Tony
Autore: Eli Easton
Lunghezza: 122 pagine
Edizione: Ebook
Editore: Triskell Edizioni

Goodreads

La linea sottile – [Denise Aronica]

La linea sottile

Trama: Quando Beth torna dal college per l’estate nella piccola cittadina di Queen’s Creek, in Arizona, non sa che la sua vita sta cambiare. Senza rendersi conto di come o perché, si ritrova a passare attraverso uno specchio e finisce in un mondo apparentemente simile al suo, ma non del tutto identico. Nella realtà al di là dello specchio, infatti, la madre di Beth, morta suicida anni prima, è viva e vegeta e le appare davanti canticchiando mentre si appresta a fare il bucato. Anche suo fratello maggiore, Joe, scomparso da mesi, si aggira per casa in tutta tranquillità e la sua sorellina più piccola, Amy, da tempo ricoverata in una clinica psichiatrica, sembra stare alla grande. Beth scopre che qualsiasi specchio diventa una porta, sotto le dita di chi, come lei, possiede il Dono. E che attraverso quella porta si può avere accesso a infinite possibilità. Infiniti mondi alternativi. Assieme al suo amico immaginario, Peter, e alla sua migliore amica, Charlie, Beth scoprirà la verità sulla sua famiglia e verrà coinvolta in un qualcosa che si rivelerà essere più grande di lei. Qualcosa che potrebbe mandare in frantumi la sua vita. Riuscirà a vegliare su coloro che ama e, allo stesso tempo, a fare la cosa giusta prima che sia troppo tardi?

La mia recensione
A volte può capitare d’immaginare una realtà alternativa, in cui la nostra vita sembra essere più felice. Beth si ritroverà a veder realizzate le sue fantasie, ma a un prezzo terribile. In fondo il fatto di avere un amico immaginario come Peter l’ha aiutata a superare alcuni momenti difficili, ma scoprire che forse lui può essere reale le sconvolge non poco la vita.

In poco tempo infatti apprende delle informazioni particolari sulla sua famiglia e sulle sue capacità, che la rendono vulnerabile agli attacchi di gente poco raccomandabile e senza scrupoli. Anche noi rimaniamo spiazzati per come la vicenda evolve velocemente, senza lasciarci il tempo di digerire alcune novità.

Assistiamo a increduli fughe rocambolesche, salti tra dimensioni, gente ferita e tradimenti. Beth si adatta decisamente troppo in fretta, anche se la sua vita sta cambiando con un ritmo vertiginoso. Sembra quasi che la profondità dei suoi sentimenti, che non avremmo messo in dubbio nei primi capitoli, lasci spazio a una leggerezza e frivolezza che stona con il personaggio. Anche il rapporto con Peter perde quella sincerità delle prime pagine, cosa che secondo me spezza in parte il legame speciale che li univa.

La trama rimane però avvincente, spingendoci a leggere fino in fondo la storia per scoprire qualche dettaglio in più sul Dono di Beth e sulle sue conseguenze. Anche se al momento non è stato pubblicato un seguito, molti interrogativi sono rimasti irrisolti. Il ruolo del fratello, per esempio, non è del tutto chiarito, considerando la sua assenza per anni e i segreti che ha mantenuto durante questo periodo. Speriamo quindi di veder comparire, prima o poi, un secondo volume che riprenda le avventure di Beth e della sua famiglia.

Consigliato a: chi non ha paura di affrontare l’ignoto.

Voto:
Stelle 3

Genere:
Fantasy
Titolo: La linea sottile
Autore: Denise Aronica
Lunghezza: 240 pagine
Edizione: Copertina flessibile
Ebook

Goodreads

Paradise Lost – [Bunnie Tall]

Paradise Lost

Trama: John sa che la notte è piena di pericoli e per anni ha rispettato le regole che impongono agli uomini di vivere solo alla luce del sole.
Ma John è giovane e ha bisogno di sentirsi vivo. Per questo ogni venerdì sera lascia la sicurezza della sua casa per andare in qualche locale notturno insieme ad altri ragazzi come lui.

Sai cosa nasconde la notte. E se stavolta non fosse quello che pensi?

La mia recensione
Vampiri nascosti nell’ombra e una sorella invadente e asfissiante, la vita per John non potrebbe essere più complicata. La felicità sembra però essere a portata di mano, se solo il ragazzo decidesse di farsi coraggio e lasciarsi andare.

Il mondo in cui vive è molto restrittivo per le regole che bisogna seguire. Niente uscite serali se non sotto stretta osservazione di guardie armate, bisogna rispettare un coprifuoco altrimenti si rischia la vita. Tutto questo è stato causato l’arrivo in massa di vampiri famelici, che non si limitano più a nascondersi ma sono pronti ad attaccare gli umani senza paura. John però è stanco di seguire le regole e vorrebbe solo un po’ di spazio per sé stesso. Per questo si concede delle piccole trasgressioni, come andare in discoteca, che però cambieranno completamente la sua vita.

L’incontro con Valentin è il fulcro della storia, che mette in moto una serie di eventi che non sarà possibile fermare. Il rapporto tra i due evolve molto velocemente, lasciando però spazio ad alcune incomprensioni tra i due giovani. Non sono infatti pronti ad avere un futuro insieme, soprattutto Valentin che è abituato a una vita solitaria. John sembra essere il più aperto verso i cambiamenti, considerando che vive una situazione molto opprimente in famiglia.

Il resto dei personaggi è però ridotto a delle mere comparse. Servono a movimentare la vicenda, ma rimangono sullo sfondo senza avere un minimo di spessore. Anche il cosiddetto “cattivo” della situazione sembra quasi una macchietta. Il suo scopo è quello di far risaltare il comportamento eroico di Valentin, di renderlo diverso da tutti gli altri e mostrare quanto sia speciale. E’ un peccato che non abbiamo un ruolo maggiore nella vicenda, perché avrebbero arricchito la storia.

Il libro è auto conclusivo, anche se presenta un finale un po’ frettoloso, che non risolve tutti i dubbi che sono emersi nel corso delle pagine.

Consigliato a: chi vuole sognare tra le braccia di uno sconosciuto.

Voto:
Stelle 3

Genere:
Fantasy
Titolo: Paradise Lost
Autore: Bunnie Tall
Lunghezza: 173 pagine
Edizione: Ebook

Goodreads

Il simbolo perduto – [Dan Brown]

Il simbolo perduto

Trama: Robert Langdon, professore di simbologia ad Harvard, è in viaggio per Washington. È stato convocato d’urgenza dall’amico Peter Solomon, uomo potentissimo affiliato alla massoneria, nonché filantropo, scienziato e storico, per tenere una conferenza al Campidoglio sulle origini esoteriche della capitale americana. Ad attenderlo c’è però un inquietante fanatico che vuole servirsi di lui per svelare un segreto millenario. Langdon intuisce qual è la posta in gioco quando all’interno della Rotonda del Campidoglio viene ritrovato un agghiacciante messaggio: una mano mozzata col pollice e l’indice rivolti verso l’alto. L’anello istoriato con emblemi massonici all’anulare non lascia ombra di dubbio: è la mano destra di Solomon. Langdon scopre di avere solamente poche ore per ritrovare l’amico. Viene così proiettato in un labirinto di tunnel e oscuri templi, dove si perpetuano antichi riti iniziatici. La sua corsa contro il tempo lo costringe a dar fondo a tutta la propria sapienza per decifrare i simboli che i padri fondatori hanno nascosto tra le architetture della città. Fino al sorprendente finale. Un nuovo capitolo de “Il Codice da Vinci”, un thriller dalla trama mozzafiato, che si snoda a ritmo incalzante in una selva di simboli occulti, codici enigmatici e luoghi misteriosi.

La mia recensione
Roberto Langdon ci sta di nuovo per trascinare una sfida d’ingegno, con annessa indagine per scoprire un intrigo crudele e sanguinario. Stavolta ci troviamo a Washington, in piena massoneria, che aggiunge segretezza alla situazione in cui il professore si andrà a cacciare.

Come nei libri precedenti, il libro esordisce con un inizio scoppiettante. E’ strano che Robert sia per la prima volta in difficoltà, perché viene imbrogliato con una certa maestria e convinto a collaborare con un pazzo furioso. Chi si nasconda dietro questo nemico misterioso si scopre dopo qualche capitolo, quando riusciamo a mettere insieme tutti gli indizi forniti dall’autore. I personaggi riusciranno però a scoprire la sua identità quasi alla fine del libro, cosa che un po’ stona viste le indagini approfondite che conducono.

La massoneria, con alcuni dei suoi rituali, è al centro del romanzo. Stavolta il professore svelerà alcuni misteri riguardanti delle logge molto potenti in America, senza però essere veramente interessato a loro. Tutto quello che gli interessa è salvare il suo amico, senza lasciarsi trascinare dalla sua innata curiosità. Anzi sembra che siano le persone che lo circondano che sono desiderose di fornirgli informazioni aggiuntive rispetto a quanto gli serva.

Anche questa volta ci troveremo ad affrontare una corsa contro il tempo, che sta diventando un classico per questo tipo di avventure. Il professore infatti sembra agire meglio quando si trova sotto stress, riuscendo a fornire idee e intuizioni giuste in poco tempo. E’ una formula che funziona nella maggior parte dei casi, ma stavolta si avverte che il mistero non è poi così intricato come vogliono farci credere. Gli indizi disseminati nel libro disinnescano la maggior parte dei colpi di scena e solo un paio verso la fine rendono la lettura soddisfacente.

Consigliato a: chi non si stanca mai dei misteri occulti.

Voto:
Stelle 3

Genere:
Thriller
Titolo: Il simbolo perduto
Autore: Dan Brown
Serie: Robert Langdon [3]
Lunghezza: 604 pagine
Edizione: Copertina rigida
Copertina flessibile
Ebook
Editore: Mondadori

Goodreads

Il mare infinito – [Rick Yancey]

Il mare infinito

Trama: Come si fa a cancellare dalla faccia della Terra sette miliardi di persone?

Cancellando ciò che li rende tali, la loro umanità.

Sopravvivere alle prime quattro onde sembrava impossibile eppure Cassie Sullivan e i suoi compagni ci sono riusciti. Ora si ritrovano in un mondo che non riconoscono più, tutto è stato distrutto, anche quello che ci teneva uniti, che ci rendeva umani: “Non c’è speranza senza fede, non c’è fede senza speranza, non c’è amore senza fiducia, non c’è fiducia senza amore. Togli una sola di queste cose e l’intero castello di carte umano crolla”.

Con gli Altri alle costole, Cassie, Ben e Ringer si trovano di fronte a una scelta difficile: prepararsi ad affrontare l’inverno sperando nel ritorno di Evan Walker o partire alla ricerca di altri sopravvissuti. Perché il prossimo attacco è inevitabile – e imminente.

La Quinta Onda, infatti, continua implacabile la sua avanzata, e il nemico non si fermerà fino a che la razza umana non sarà completamente annientata.

Dopo il successo di La Quinta Onda, diventato un film, Rick Yancey torna con il secondo capitolo della saga, e ci mostra fin dove possa spingersi l’umanità nella battaglia finale tra vita e morte, speranza e disperazione, amore e odio.

La mia recensione
Questa serie sta diventando un poco angosciante. Non solo la nostra Cassie deve affrontare cecchini ed esplosioni, ma ogni volta che sembra aver trovato un attimo di pace e di sicurezza, ecco che le piomba addosso una nuova crisi.

Il rapporto con il fratellino sembra essere quasi compromesso, visto che Cassie non ha idea degli orrori che ha dovuto passare e lui non sembra fidarsi di lei come prima. La ragazza però non cede e il suo obiettivo rimane sempre uno: salvare la famiglia da qualunque pericolo. Sembra quasi una missione impossibile, visto le difficoltà che gli alieni riescono a creare ogni giorni. Ma dalla sua parte sa di potersi fidare ciecamente di Evan Walker. Il ragazzo rimane comunque sfuggente, ma non dubitiamo neanche per un istante del suo amore per Cassie. E’ veramente disposto a tutto pur di sapere che la sua “efemera” riuscirà a salvarsi.

I piani di conquista del pianeta però procedono implacabili e, fino a questo momento, ci era sfuggita la portata dell’operazione in corso. Sinceramente verso la fine sono rimasta sconvolta da quanto ci viene rivelato, perché ci sembra quasi impossibile. Però l’idea s’incardina alla perfezione nella storia, lasciandoci un po’ di amaro in bocca perché capiamo che il compito di Cassie si è fatto di colpo più difficile.

Il gruppo di Ben e dei sopravvissuti all’addestramento rimane difficile da inquadrare. Non si riesce a entrare in sintonia con loro, perché hanno un comportamento a dir poco inusuale. Agiscono come una squadra d’assalto, soldati ben addestrati pronti a compiere azioni di guerra. Tutto il loro addestramento però risulta nullo quando non hanno un obiettivo chiaro, a parte la loro salvezza. Ringer inizia a emergere nel gruppo, mentre nel libro precedente aveva solo una parte marginale. E’ un personaggio più duro di Cassie, poco incline a sognare, con i piedi ben piantati per terra. Questo cambiamento temo che renderà l’ultimo libro ancora più oscuro e inquietante.

Consigliato a: chi cerca una via d’uscita anche dalle situazioni più difficili.

Voto:
Stelle 3

Genere:
Fantascienza
Titolo: Il mare infinito
Autore: Rick Yancey
Serie: La quinta onda [2]
Lunghezza: 246 pagine
Edizione: Copertina flessibile
Ebook
Editore: Mondadori

Goodreads

Salva

Ranocchio – [Mary Calmes]

Ranocchio

Trama: Weber Yates ha sempre sognato di diventare un professionista del rodeo, ma si ritrova a lavorare come garzone in un ranch in Texas. La sua unica relazione è con un uomo completamente diverso da lui, così al di fuori della sua portata che, fosse stato sulla luna, sarebbe stato più vicino. O a San Francisco, dove Weber si ferma per salutarlo un’ultima volta, prima di cercare di sistemarsi e di vivere una vita umile e solitaria, proprio come quella – pensa lui – di un ranocchio.

Cyrus Benning è un neurochirurgo di successo che non si fa sfuggire un solo dettaglio. Ha messo gli occhi sul principe, vestito da povero cowboy, sin dall’inizio. Ma ogni volta che Weber se ne va, si fa sempre più difficile per Cyrus, che non sa fino a che punto il suo cuore potrà resistere. Ora il dottore ha un’ultima possibilità per dimostrare a Weber che non è certo il suo lavoro a renderlo l’uomo perfetto per lui, bensì Weber stesso. Con l’aiuto di sua sorella e della sua famiglia in pezzi, Cyrus è pronto a dimostrare a Weber che la casa e la vita che ha sempre cercato sono lì con lui, davanti ai suoi occhi. Cyrus gli ha dato un ultimatum, una volta, è vero, ma ora questo si è trasformato in un voto solenne: non lascerà che Weber esca dalla sua vita, mai più.

La mia recensione
Questa storia romantica è in pratica una favola. Abbiamo un protagonista forte e bello, adorato da chiunque incontri, che però non sa riconoscere le proprie qualità. Ovviamente troverà l’unico uomo in grado di capire che persona rara e incredibile sia.

Weber Yates è sicuramente troppo perfetto. Nonostante cerchi di mostrarci i suoi difetti, ci rendiamo conto di quanto sia speciale. Riesce a rimettere insieme la famiglia di Cyrus in pochi giorni, dimostrando le sue abilità con i bambini. Come abbiano fatto a sopravvivere senza di lui fino a questo momento è un mistero. Il suo passato è un po’ burrascoso, lo ha segnato molto perché non riesce a fidarsi completamente delle persone. I suoi giorni passati insieme a Cyrus sembrano finalmente smuovere questo suo blocco, anche perché solo un pazzo si lascerebbe scappare un uomo affascinante come il neurochirurgo.

Cyrus dovrebbe essere un secondo protagonista della storia, ma in realtà è il motore di tutta la vicenda. Con la sua tenacia e la sua testardaggine riesce a conquistare lentamente Weber. Noi invece rimaniamo subito catturate dalla dolcezza di quest’uomo, disposto a tutto pur di vedersi avverare il suo sogno.

La famiglia di Cyrus aiuta notevolmente la relazione tra i due giovani, rimanendo sempre molto aperta e disponibile. Riescono a essere comprensivi con entrambi i personaggi e mostrano il loro supporto nei momenti giusti. Insomma sembra di vivere una vera fiaba, in cui nessuno si oppone all’amore dei protagonisti. E’ proprio questa mancanza di tensione che un po’ ci lascia perplessi, perché è solo comportamento strano di Weber che allontana il lieto fine, che potrebbe essere dietro l’angolo.

Consigliato a: chi vuole leggere una storia d’amore e di famiglia.

Voto:
Stelle 3

Genere:
Romantico
Titolo: Ranocchio
Autore: Mary Calmes
Lunghezza: 157 pagine
Edizione: Ebook
Editore: Dreamspinner Press

Goodreads

Reckless – [Cornelia Funke]

Reckless

Trama: C’erano una volta due fratelli… Jacob ama la notte. Ne avverte l’oscurità sulla pelle come un mantello intessuto di libertà e pericolo. E di notte lo Specchio, occhio scintillante tra le librerie, lo attira, denso di promesse, dallo studio del padre scomparso. “Torna!” scrive il ragazzo nella polvere dello scrittoio, mentre Will, il fratello minore, dorme con la luce accesa. Però sarà Jacob a varcare la cornice di vetro e a non tornare. Il Mondo Oltre lo Specchio è un luogo terrificante, ma a volte gli fa meno paura di quello reale. Sembra abitato da unicorni, geni dell’acqua o innocui nani, e invece è la Terra dei Goyl, creature di corniola e ametista, guerrieri di un regno spietato. Sembra popolato di magici oggetti, ed è la magia di un amore disumano. Sembra che vi pulsi il cuore di una Fata da amare, tradire, e amare ancora, e sono le rosse falene, intrise di veleno, della sua Oscura Sorella. L’infanzia, tuttavia, dura un minuto e pesa come polvere di elfo. Will, ormai adulto, attraversa lo Specchio per inseguire suo fratello. I Goyl, però, inseguono lui. Vogliono che diventi uno di loro, vogliono trasformare i suoi ricordi in giada. Quanto tempo ha Jacob per salvarlo?

La mia recensione
Le fiabe hanno un risvolto dark e inquietante, come scoprono i due fratelli Reckless. Avventurarsi in un mondo magico senza le dovute precauzioni può essere molto pericoloso.

Jacob ha scoperto per caso un mondo parallelo in cui le favole sembra essere fin troppo reali. Peccato che però non abbia insegnato al fratello le regole basi per sopravvivere in un luogo dove toccare la cosa sbagliata può rivelarsi fatale. Il protagonista sembra essere forte e sicuro di sé, ma si capisce che in fondo vorrebbe avere una famiglia normale e una vita semplice come il giovane Will. Ha scelto però di seguire una strada complicata e pericolosa, che lo ha allontanato da tutti, alla ricerca di avventure, quasi a colmare il vuoto lasciato dall’assenza del padre.

Will, che dovrebbe essere il co-protagonista della storia, è invece più riservato e dolce, anche se a volte vuole fare di testa sua. Il libro è incentrato su una sua avventatezza, che mette in moto una serie di conseguenze sempre più disastrose, ma non riusciamo a conoscerlo bene. Jacob ha una personalità troppo predominante, che mette in ombra il fratello. L’amore che li lega è fuori discussione, infatti farebbero qualsiasi cosa l’uno per l’altro, ma si nota comunque qualche frattura qua e là. Gli anni passati divisi e le molte cose non dette li stanno separando inesorabilmente, ma forse questa avventura potrà riavvicinarli.

Nonostante si tratti di un mondo in cui le favole sono reali, non aspettatevi uccelli canterini e fate madrine dolci. La terra in cui Jacob compie le sue avventure è ostile e pericolosa. Il protagonista ha creato una serie di regole, basate sulla sua esperienza diretta, che gli permettono di cavarsela nelle situazioni più disparate, ma stavolta deve affrontare qualcosa di diverso. In alcuni punti si provano dei veri brividi di paura per le creature a cui i ragazzi vanno incontro, viste le descrizioni suggestive dell’autrice.

Tutto sommato il ritmo della narrazione rimane costante fino alla fine, invogliandoci a leggere anche il seguito per scoprire qualcosa di più sul destino di Jacob.

Consigliato a: chi vuole vivere in un mondo incantato.

Voto:
Stelle 3

Genere:
Fantasy
Titolo: Reckless
Autore: Cornelia Funke
Serie: Il mondo oltre lo specchio [1]
Lunghezza: 276 pagine
Edizione: Copertina rigida
Copertina flessibile
Editore: Mondadori

Goodreads

Coprimi – [L.A. Witt]

Coprimi

Trama: Quando il paramedico Nick Swain deve occuparsi di una sparatoria in una zona malfamata, tutto il suo mondo comincia a girare diversamente. La sua vita viene minacciata… due volte.
Accuse di razzismo e negligenza mettono in pericolo la sua carriera e tormentano le sue notti. Non che abbia davvero intenzione di dormire dopo che quell’incidente l’ha buttato nella vita – e tra le braccia – dell’ispettore Andrew Carmichael.
Nick passa con Andrew una notte eccitante dopo l’altra, cosa che lo aiuta ad alleviare lo stress del lavoro, ma che non può risolvere tutti i suoi problemi.
Con i giornalisti alle calcagna e le autorità cittadine a osservare ogni sua mossa, comincia a chiedersi se il mondo non lo abbia preso di mira.
Il mondo forse no, ma qualcun altro sì.
E quel qualcuno lo vuole morto.

La mia recensione
Un paramedico che si ritrova coinvolto in una sparatoria, con uno psicopatico pronto a tutto pur di avere ragione e una storia in bilico con un poliziotto. Se amate le storie romantiche che iniziano con qualche difficoltà, avete trovato pane per i vostri denti.

Nick è di certo una persona difficile, dal carattere chiuso e a volte scontroso. Il suo lavoro è aiutare le persone in difficoltà, ma quando è lui ad avere bisogno di un supporto tende a isolarsi sempre più. La sua vita sembra essere molto solitaria e, dopo l’incontro con Andrew, forse riesce a trovare finalmente un certo equilibro. Inizialmente il loro rapporto è basato solo sull’attrazione fisica, ma pian piano capiscono che possono diventare qualcosa di più.

Andrew rientra un po’ nella classica figura del poliziotto duro, iperprotettivo verso Nick e a volte poco flessibile. Per lui la sicurezza del protagonista viene prima di tutto, anche perché si accorge dei suoi sentimenti e non vuole perdere una persona per lui importante.

La trama è lievemente scontata, fin dal principio si capisce che Nick riuscirà a cacciarsi in alcune situazioni molto pericolose. Il ragazzo non riesce a rimanere tranquillo, ma sente una spinta interiore a darsi sempre da fare. Pensa troppo al suo passato e alle sue azioni, cercando di capire se il suo comportamento sia stato corretto oppure avrebbe potuto seguire una strada diversa. Le sue riflessioni, a volte, lo portano a preoccuparsi inutilmente, perché molti eventi che gli accadono sono fuori dal suo controllo, cosa che Nick non riesce ad accettare.

Aspettatevi molte sparatorie e momenti di tensione, perché il protagonista non potrà avere un attimo di pace. O forse, se riuscisse ad accettare il suo rapporto con Andrew, potrebbe finalmente riuscire a rilassarsi e godersi la vita.

Consigliato a: chi vuole una storia d’amore piena di adrenalina e uomini scontrosi.

Voto:
Stelle 3

Genere:
Romantico
Titolo: Coprimi
Autore: L.A. Witt
Serie: Coprimi [1]
Lunghezza: 343 pagine
Edizione: Ebook
Editore: Triskell Edizioni

Goodreads