Prima della tempesta – [Erin Hunter]

Prima della tempesta

Trama: Da quando è stato nominato vice del Clan del Tuono, CuorediFuoco è sempre più sotto pressione: deve organizzare la vita nel campo e prendersi cura dei compagni, anche di quelli che non rispettano la sua autorità.
I pensieri di CuorediFuoco si fanno più tormentati di giorno in giorno, mentre la foresta è nel pieno della stagione delle foglie verdi e l’aria carica di elettricità. Una tempesta in arrivo o un evento che cambierà il destino di tutti i gatti della foresta?

La mia recensione
Stavolta CuoreDiFuoco è alle prese con qualche novità: una gatta inizia a fargli battere forte il cuore e suo nipote è pronto a cominciare l’apprendistato. In aggiunta, il tradimento di ArtiglioDiTigre ha dato un vello scossone all’intero clan.

La sua posizione di vice fa si che tutti si rivolgano a lui per l’organizzazione delle battute di caccia e delle pattuglie, aggiungendo un nuovo carico di responsabilità sulle sue spalle. Non sfugge però ai suoi incarichi, ma si impegna ogni giorni per riuscire a dimostrare di essere degno della nomina. Riesce a capire di aver bisogno di consigli e, non ricevendoli da StellaBlu, capisce che alcuni gatti del clan sono dalla sua parte. I legami che riesce a formare, anche se sono delle semplici alleanze per il bene della comunità, potranno essergli utili per il futuro. In fondo con la partenza di StrisciaGrigia, CuoreDiFuoco iniziava a diventare troppo solitario e a rimanere perso nei suoi pensieri.

Ammetto di aver odiato in diverse occasioni StellaBlu, per il suo comportamento assente e per gli sbalzi d’umore tremendi. Al posto di essere una guida per il resto dei gatti, si rifugia nella sua tana e si disinteressa della vita comune. Il suo comportamento ovviamente incide sull’umore di tutti, nonostante i tentativi di CuoreDiFuoco di arginare il malumore. La crescita dei nuovi apprendisti, tra cui il nipote del protagonista, è così affidata interamente al resto del clan. C’è da dire che ZampaDiNuvola non è tra i mici che ho apprezzato di più della serie, ma forse potrebbe trarre beneficio dalla presenza di un leader forte e coraggioso che guida il suo clan.

Come al solito abbiamo un finale esplosivo, che potrà avere un impatto tremendo per il proseguimento della serie.

Consigliato a: chi segue sempre le tradizioni.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Fantasy
Titolo: Prima della tempesta
Autore: Erin Hunter
Serie: Warrior Cats [4]
Lunghezza: 251 pagine
Edizione: Copertina rigida
Ebook
Editore: Edizioni Sonda

Goodreads

Il mondo del ghiaccio e del fuoco – La Valle

Il mondo del ghiaccio e del fuocoPer quanto possa sembrare piccola, La Valle ha comunque una storia movimentata come tutti gli altri regni. I suoi terreni sono caratterizzati da aspre montagne e valli fertili, nonché uno sbocco sul mare che risulta essere sempre utile. I popoli che la abitano sono quindi variegati tra loro, abituati ad adattarsi a territori diversi e a sfruttare ogni occasione per espandersi.

Mappa della Valle di Arryn I vari lord della Valle però non sono mai stati pacifici gli uni con gli altri. Anche in questo caso abbiamo infatti che le lotte interne per la supremazia si sono susseguite nei secoli e solo i più scaltri sono riusciti a sopravvivere. Non mancano gli episodi eroici e le leggende, quella più suggestiva suggella anche la nascita della casata di Arryn, guidata da un condottiero abile in battaglia e in grado di sopravvivere a uno scontro tremendo.

La casata degli ArrynIl loro dominio si è protratto per secoli nonostante le insidie delle casate rivali. Gli Arryn hanno saputo essere all’altezza delle sfide lanciate sul loro territorio, ma al tempo stesso non sono rimasti immobili a godersi il potere. Hanno iniziato a costruire roccaforti e castelli perché la Valle, nonostante le difese naturali, ha bisogno di ben altre protezioni. Le Porte della Luna ne sono un esempio, con la loro mole imponente possono mettere in soggezione qualsiasi esercito che abbia intenzione di attaccare.

Nido dell'Aquila Allo stesso tempo però hanno anche dedicato la loro attenzione alla costruzione di un castello che li potesse distinguere agli occhi di tutti, in grado di lasciare a bocca aperta le altre casate. Ecco il motivo per cui Nido dell’Aquila è stato concepito così in alto, con una serie di torri in grado di sfidare il cielo. L’accenno che solo un drago potrebbe effettivamente metterlo in pericolo ci fa già immaginare un possibile scontro futuro.

[Continua…]

Le immagini sono tratte da The Iron Throne e La Barrira – Wiki

Dark Heaven: La carezza dell’angelo – [Bianca Leoni Capello]

Dark Heaven: La carezza dell'angelo

Trama: Venezia, oggi. Virginia ha diciotto anni e un solo problema: l’esame di maturità che la aspetta a fine anno. Almeno fino al giorno in cui a scuola arriva un nuovo professore, Damien de Silva. Dannatamente bello, giovane e pericoloso, Damien turba fin dal primo istante Virginia. Attratta e al tempo stesso spaventata, la ragazza tenta di stargli il più lontano possibile. Ma ogni volta che si trova in sua presenza accade qualcosa di inspiegabile: strane visioni le annebbiano la mente. Visioni di un tempo passato, di una Palermo medievale ormai dimenticata. È come se lei e Damien si fossero amati in un’altra vita e si fossero rincorsi per molti secoli. Ma è davvero così o Virginia sta perdendo la ragione? E chi è davvero Damien?

La mia recensione
Se credete agli angeli e alla re-incarnazione, allora avete trovato il libro giusto. In una Venezia moderna si stanno per scontrare delle anime antiche, che covano odio e vendetta da molto tempo.

Sinceramente mi aspettavo una storia più avvincente perché, dalle premesse dei primi capitoli, un po’ si intuisce come si evolverà la trama. Virginia è la classica ragazza perbene, che vive spensierata la sua vita divisa tra amiche e fidanzato ricco. Ovviamente l’incontro con Damien la porterà a riflettere su ciò che vuole realmente dall’amore e sul significato di fiducia. Non aspettatevi una grande eroina coraggiosa, ma piuttosto una ragazza che tenta di capire il suo posto nel mondo.

Damien invece dovrebbe essere più esperto nel capire i sentimenti, invece si lascia trasportare dall’odio e dal rancore. E’ rimasto ancorato al passato, ai torti che ha subito e non riesce ad affrontare al presente. Rimane però il personaggio più affascinante del libro, per le evoluzioni che subisce. Inizialmente, infatti, il suo tormento interiore lo fa apparire come una persona perfida e priva di compassione, pronto a tutto pur di distruggere i suoi nemici. Peccato che però noi riusciamo a intravedere attraverso il suo muro di indifferenza una briciola di dubbio, instillata dalla vicinanza con Virginia.

L’aspetto sovrannaturale non è predominante nel libro, che si concentra invece sulle vicende amorose. Anche tutta la faccenda della re-incarnazione non è spiegata per filo e per segno, ma è mostrata attraverso una serie di flashback del passato. E’ una scelta che se da un lato ci lascia un po’ di mistero con il passare dei capitoli, si dimostra però vincente nella struttura generale del romanzo. Le scene ambientate nel passato ci mostrano il punto di vista di Virginia, e della sua antenata, che fanno da contraltare a quello che pensa Damien.

E’ un buon inizio per una saga, anche se con un finale concitato che serve per attirare l’attenzione verso il secondo volume.

Consigliato a: chi apprezza le storie d’amore che partono da un malinteso.

Voto:
Stelle 3

Genere:
Fantasy
Titolo: Dark Heaven: La carezza dell’angelo
Autore: Bianca Leoni Capello
Serie: Dark Heaven [1]
Lunghezza: 292 pagine
Edizione: Copertina rigida
Ebook
Editore: Sperling & Kupfer

Goodreads

Hollow City: Il ritorno dei bambini speciali di Miss Peregrine – [Ransom Riggs]

Hollow City: Il ritorno dei bambini speciali di Miss Peregrine

Trama: Chi è Jacob Portman? Un ragazzo qualunque finito dentro un’avventura più grande di lui, o un predestinato, uno Speciale dai poteri prodigiosi, abilissimo investigatore dell’ombra e cacciatore di mostri terrificanti? Nessuno lo sa. L’unica cosa certa è che sembrano trascorsi secoli dal giorno in cui la misteriosa morte del nonno lo ha spinto a indagare sul suo passato, catapultandolo sull’isoletta di Cairnholm, al largo delle coste gallesi. È qui che si imbatte nella bizzarra e affascinante combriccola dei Bambini Speciali: creature dotate di poteri curiosi e irripetibili, membri superstiti di una stirpe meravigliosa, obbligati, per sfuggire alla persecuzione di un mondo ottusamente Normale, ad affidarsi alle inflessibili cure di Miss Peregrine, la donna-uccello in grado di manipolare il tempo. Ma ora che Miss Peregrine è ferita e non riesce a ritrovare le proprie sembianze umane, i Bambini Speciali e Jacob saranno costretti a vedersela da soli con coloro che minacciano di distruggerli usurpando la loro stranezza e dovranno abbandonare l’eterno presente in cui hanno vissuto per avventurarsi nel mondo reale.

La mia recensione
Jacob deve essere pronto a diventare un eroe come suo nonno, perché i ragazzi Speciali si trovano in un mare di guai. Con la guerra che infuria, sono costretti a compiere un viaggio pericoloso per riuscire a salvarsi.

Per quanto ognuno di loro abbia dei poteri incredibili, si trovano impreparati ad affrontare la guerra e la gente al di fuori del loro Anello. Anche se dovrebbero essere più vecchi di quello che appaiono, in realtà nonostante gli anni passati non sono riusciti a crescere. Sono sempre dei ragazzini spaventati, che si trovano privati dell’unica persona che li ha sempre protetti. Sanno che i pericoli che li aspettano sono tanti e ignoti, ma la guerra che si trovano di fronte è in realtà uno scenario tremendo. Fino a un momento prima per loro non era niente altro che una conoscenza remota, che non li avrebbe mai sfiorati.

Anche Jacob sa che Londra e l’intera Inghilterra non è un luogo sicuro, visto i tempi che corrono. Ma al momento si trova incastrato nel passato e non riesce ad abbandonare i suoi nuovi amici, anche se non brilla certo di coraggio. Ebbene sì, il nostro protagonista si troverà più volte a pentirsi della sua scelta di rimanere con gli Speciali. In fondo però si riesce ad apprezzare di più questo ragazzino, perché chiunque nella sua posizione si comporrebbe nello stesso modo.

I suoi sentimenti per Emma sono sempre presenti, anche se per questo è preso in giro. Però Jacob non rinnega mai il suo cuore, anche se a volte si trova in difficoltà per il comportamento della ragazza. Emma vuole a tutti i costi mantenere la facciata di “capo”, in grado di affrontare qualsiasi situazione di pericolo. Ma stavolta la prova che deve superare è più difficile di quanto lei immagini.

L’avventura è ancora una volta ben descritta, con la giusta dose di poteri che non stravolge troppo le vicende. Scopriamo anche qualcosa in più sui Vacui e sulla loro minaccia che sembra incombere sul mondo intero. Il ritmo riesce a trascinarsi per i vari capitoli, seguendo Jacob e facendo il tifo per lui, sperando che capisca quanto può essere importante gli altri.

Consigliato a: chi non ha paura se ha al suo fianco i suoi amici.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Fantasy
Titolo: Hollow City: Il ritorno dei bambini speciali di Miss Peregrine
Autore: Ransom Riggs
Serie: La casa per bambini speciali di Miss Peregrine [2]
Lunghezza: 426 pagine
Edizione: Copertina rigida
Ebook
Editore: Rizzoli

Goodreads

Il mondo del ghiaccio e del fuoco – Le Terre dei Fiumi

Il mondo del ghiaccio e del fuocoCome secondo regno da scoprire, veniamo trasportati nelle Terre dei Fiumi.

Mappa delle terre dei fiumi Anche in queste zone le guerre e gli scontri non sono mancati. Sembra che per la posizione e per le ottime terre fertili e semplici da coltivare. Peccato che però per la gente del posto sia estremamente difficile riuscire a trovare un periodo di pace abbastanza lungo. Infatti le guerre interne, caratterizzate per lo più da sete di potere e desiderio di espandere i propri domini. I vari lord non riescono così a comprendere che il vero pericolo non deriva dai propri vicini, ma dalle genti esterne.

Le invasioni nelle Terre dei Fiumi sono continue, al punto che si arriverà anche ad avere un re straniero che dominerà per oltre un secolo con il pugno di ferro. Neanche in questo caso però si riuscirà a trovare una certa unione duratura, ma ognuno penserà al suo tornaconto personale.

Delta delle acque Stupisce come le casate più famose nelle Cronache rimangano in realtà in disparte per la maggior parte del tempo. I Tully per esempio compaiono dopo secoli di guerre e scaramucce. Sono una casata poco importante, la cui unica fortuna è rappresentata da Delta delle Acque. L’ingegnosità di questo castello è dovuta all’ambiente che lo circonda: un fossato naturale, che può isolare del tutto dagli assedianti. Anche in questo caso immaginare un assedio è difficile, perché i costruttori hanno saputo sfruttare a fondo la natura.

La casata FreyPeggio dei Tully sono i Frey, che sono come dei fantasmi. Di loro viene citato il loro castello, le Torri Gemelle, che vanta una posizione invidiabile. Non partecipano a nessuna impresa degna di nota e non si mettono in mostra con condottieri invincibili. Sono praticamente dei fantasmi, che purtroppo diventeranno tristemente famosi all’interno delle Cronache. Possiamo quindi capire come la voglia di rivalsa sia cresciuta nei secoli, visto che sono rimasti sempre ai margini dei grandi avvenimenti, come degli spettatori.

In fondo tutti i lord delle Terre dei Fiumi non brillano certo per lungimiranza e per coraggio, pensando più che altro al loro tornaconto personale. Per quanto florida sia la terra, non possiamo quindi dire che abbia permesso a dei veri eroi di “fiorire” al suo interno.

[Continua…]

Le immagini sono tratte da GOT Wallpapers e Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco – Wiki e Romanticamente fantasy

Il teschio parlante – [Jonathan Stroud]

Il teschio parlante

Trama: A sei mesi da quella terribile notte, in cui Anthony, Lucy e George sopravvissero in una casa infestata da fantasmi, l’agenzia di acchiappafantasmi Lockwood & Co. non ha più fatto molti progressi. L’agenzia rivale cerca sempre di mettergli i bastoni tra le ruote, senza permettettergli di portare a termine alcuna missione. Anthony non può che prendere una decisione: sfidarli nella soluzione di un caso; e chi perderà sarà costretto ad ammettere la sconfitta niente di meno che
sul Times. La sfida ruoterà intorno al mistero di Mr. Saunders e della riesumazione del cadavere di un dottore vittoriano capace in passato di comunicare con i morti…

La mia recensione
Ritornano i fantasmi a Londra e le investigazioni di Lucy e i suoi amici. Anche stavolta ci troviamo davanti a una bella avventura, con la giusta dose di colpi di scena e di scoperte sui protagonisti.

Il potere di Lucy si sta evolvendo con il passare del tempo. La ragazza sta anche acquistando fiducia in se stessa, il che è un bene visti i pericoli che deve affrontare. Il suo Udito è eccezionale e la mette in contatto con il famigerato teschio presente nelle casa. Il fantasma in questione è un gran affabulatore quando vuole e riesce ad attirare la nostra attenzione, e quella di Lucy, mettendo in risalto i misteri che circondano Anthony. Di lui infatti sappiamo ben poco e i rari commenti che fa sul suo passato non riescono a farci capire qualcosa in più sul personaggio.

L’agenzia però non può fermarsi e rischiare di avere agenti che non collaborano tra di loro, perché il caso che devono affrontare è molto rischioso. Rispetto ai primi fantasmi incontrati nel libro precedente, notiamo che le missioni diventano sempre più difficili. La bravura dell’agenzia fa si che molti più clienti richiedano il loro intervento e a volte la fatica inizia a farsi sentire sui tre protagonisti. Alcuni errori sonondovuti alla stanchezza o alla disattenzione, che nel loro mestiere può portare a una morte molto dolorosa.

Notiamo anche che il sistema ideato per proteggere la società dai fantasmi non sia proprio perfetto. I controllori adulti spesso prendono scelte sbagliate e i ragazzi non si oppongono più di tanto. L’organismo centrale che dovrebbe controllare tutte le agenzie ha un occhiodi riguardo per quelle più grandi e storiche. Questo non significa che siano però le migliori, portando così un netto svantaggio per i nostri protagonisti quando si tratta di affrontare dei casi importanti.

Il finale sinceramente mi ha un po’ stupita, perché è inaspettato e potrebbe rappresentare una grande svolta nella serie.

Consigliato a: chi non ha paura di avventurarsi nei cimiteri di notte.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Fantasy
Titolo: Il teschi parlante
Autore: Jonathan Stroud
Serie: Lockwood & co. [2]
Lunghezza: 341 pagine
Edizione: Copertina rigida
Copertina flessibile
Ebook
Editore: Salani

Goodreads

I segreti della foresta – [Erin Hunter]

I segreti della foresta

Trama: Non c’è pace per CuorediFuoco e i suoi amici: quali mire nasconde ArtigliodiTigre? Sta davvero tramando alle spalle del Clan del Tuono per saziare la sua fame di potere?
E non è l’unico a nascondere un segreto: StrisciaGrigia continua a vivere il suo amore clandestino con AcquArgentea. StellaBlu e i membri del Clan hanno dei sospetti?
Per CuorediFuoco è arrivato il momento di agire: come dopo il disgelo la piena del fiume sommerge i territori dei Clan, così l’ondata di rivelazioni sta mettendo a dura prova tutto quello in cui crede e per cui ha combattuto.

La mia recensione
CuoreDiFuoco stavolta si trova invischiato in un inverno che non accenna ad andarsene, sogni profetici e un vice che potrebbe essere un traditore. Come farà a uscirne illeso e a salvare il suo clan da pericoli striscianti?

Il nostro micio preferito si trova di fronte a un grande dilemma: come fare a mantenere la relazione segreta di StrisciaGrigia, ora che le tensioni con gli altri clan aumentano? CuoreDiFuoco deve infatti combattere per mantenere il posto all’interno del clan, visto molti altri gatti lo considerano ancora un micio domestico. Inoltre i suoi sospetti verso ArtiglioDiTigre lo espongono a pericoli continui, considerando che deve ancora scoprire i segreti del vice. Avere il proprio amico concentrato su una relazione clandestina lo rende molto più vulnerabile e solo.

Come se non bastasse, Nuvolino, suo nipote, non riesce proprio a rispettare le regole. Più di una volta avrei voluto scuoterlo per la collottola per come si comporta, senza mai fermarsi a riflettere sulle sue azioni. Il suo comportamento si riflette negativamente su CuoreDiFuoco, perché ricorda agli gatti il motivo per cui i mici domestici non dovrebbero mai fare parte del clan.

Le tensioni interne non fanno che aumentare, anche perché il nostro protagonista non riesce a rimanere fermo senza agire. Se il suo clan sta soffrendo, lui fa di tutto per cercare di migliore la situazione, anche se spesso le sue buone azioni sono fraintese. Gli strani sogni che hanno costellato la sua vita tornano a tormentarlo di notte. E’ strano che non si sia ancora confidato con nessuno a riguardo, perché credo potrebbe avere un aiuto dalla sciamana. Spesso infatti gli avvertimenti che riceve in sogno sono fondamentali per salvarlo dai pericoli in agguato.

Anche il rapporto con StellaBlu non è dei migliori. La gatta infatti deve potersi fidare del suo vice e le accuse di CuoreDiFuoco la scuotono sempre nel profondo. Riuscirà il nostro protagonista a farle capire in tempo che pericolo sta correndo insieme a tutto il clan?

Consigliato a: chi crede che la chiave di alcuni misteri sia sepolta nel passato

Voto:
Stelle 4

Genere:
Fantasy
Titolo: I segreti della foresta
Autore: Erin Hunter
Serie: Warrior Cats [3]
Lunghezza: 262 pagine
Edizione: Copertina flessibile
Ebook
Editore: Edizioni Sonda

Goodreads

La bambina dai capelli di luce e vento – [Laura Bonalumi]

La bambina dai capelli di luce e vento

Trama: Viola ha undici anni. Undici fotografie di fiocchi di ghiaccio, undici pesci rossi, undici coperte di pile, undici palle di vetro con la neve, undici cappelli e ventidue guanti. Vive in una grande città dove nevica spesso con la sua famiglia “a metà”: sorella sedicenne, e genitori appena separati. Non ha tanti amici Viola, a scuola si sente inadeguata, a casa, trascurata; non ha il cellulare, la Nintendo DS e nemmeno la Playstation. Viola però ha una passione: la neve. Conosce più di 100 modi in lingua eschimese per dire neve, legge libri sulla neve, poesie, enciclopedie, e non si separa mai dalla sua lente d’ingrandimento: il fiocco perfetto potrebbe cadere da un momento all’altro! Ma pochi giorni prima di Natale, Viola trova sull’autobus un oggetto luminoso: un fermaglio per capelli a forma di fiocco di neve. Viola lo prende, lo porta con sé e lo studia. E si rende conto che solo lei può vederlo. Perché? La risposta arriva con la comparsa di Emily, la ragazzina con i capelli di vento, che appare, svanisce e riappare lasciando dietro di sé, polvere dorata. Viola dovrà aiutarla a svegliarsi. Ma come ci riuscirà se nessuno le crede?

La mia recensione
Viola è una ragazzina che adora la neve, con una famiglia che sta divorziando e una nonna lontana, la sola in grado di capirla. Allo stesso tempo però è anche l’unica in grado di aiutare una ragazzina come lei che si trova in una situazione complicata. Sarà abbastanza coraggiosa da riuscire nell’impresa?

Il libro sembra descrivere le difficoltà di una ragazzina nell’affrontare la separazione tra i genitori, ma dopo poche pagine ci troviamo catapultati in un’avventura paranormale. Viola infatti sembra essere in grado di percepire cose che gli altri non vedono, accettando una realtà diversa dalla nostra.

Ovviamente in famiglia avrà qualche difficoltà a farsi capire. I rapporti con la sorella non sono i migliori: lei è la più piccolina e deve sopportare tutte le imposizioni possibili. E’ una sognatrice, ma questo aspetto sembra metterla in cattiva luce con la sorella, che invece preferisce avere i piedi ben piantati per terra. La madre invece è spesso assente, dedicando la maggior parte del tempo al lavoro. Non capisce che le figlie stanno crescendo senza di lei, che avrebbero bisogno del suo supporto, non di quello di uno psicologo. Il padre sembra essere l’unica persona in grado di ascoltare Viola, anche se non capisce del tutto quello che sta succedendo alla figlia, si dichiara più volte disposto ad aiutarla.

La storia segue la vita normale della protagonista, che passa le giornate tra scuola e casa, in cui gli eventi fuori dall’ordinario si susseguono uno dopo l’altro. Con il passare dei capitoli anche Viola si rende conto che l’esperienza che sta vivendo è proprio particolare, ma decide di affrontarla con coraggio. Sono proprio la forza e la tenacia della piccola protagonista i tratti che più la distinguono. Anche se lei dubita e non crede in se stessa, noi riusciamo a vedere la passione e l’impegno che ci mette nella vita di tutti i giorni. Non possiamo fare altro che ammirarla e sperare che la sua impresa abbia successo.

Consigliato a: chi apprezza le storie in cui le protagoniste crescono pian piano.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Fantasy
Titolo: La bambina dai capelli di luce e vento
Autore: Laura Bonalumi
Lunghezza: 237 pagine
Edizione: Copertina rigida
Ebook
Editore: Fanucci

Goodreads

Notte di luna – [Sonia Vela]

Notte di luna

Trama: Francesca è una giovane giornalista di città. Le piace dedicarsi alla scrittura dei suoi articoli immersa nella natura, tra le mura di un vecchio rustico che affaccia su un lago di montagna. Un sabato mattina, mentre sta prendendo il sole su una sdraio nel portico che dà sull’ingresso dell’abitazione, viene pervasa da una strana sensazione. Una strana voce le parla attraverso la sua mente e la spinge a dirigersi verso le gelide acque del lago. Incurante del freddo, Francesca vi si immerge e inizia a nuotare. Quando raggiunge il centro del bacino, avvista qualcosa di terribile sul fondale. Ha inizio così la sua personale indagine che le farà scoprire un terribile segreto di un lontano passato. Una lunga ed estenuante avventura che permetterà alla giornalista di confrontarsi, per la prima volta, con la sua vera identità.

La mia recensione
Le streghe, con i loro rituali segreti, sono sempre delle figure affascinanti. Lo diventano ancora di più se fanno parte del proprio passato, come scoprirà la protagonista.

Quando conosciamo Francesca ci sembra una ragazza normale, senza idee strane per la testa, che vive una vita serena. Peccato che questa idea sia stravolta dopo poche pagine, visto il comportamento bizzarro che di colpo assume la protagonista. Il tutto sembra essere legato a una congrega di streghe, che nel passato abitavano nello stesso paese dove Francesca decide di passare un periodo di riposo.

L’intero libro è un’alternanza tra passato e presente, che cerca di mostrarci le diverse linee temporali. I capitoli dedicati alle streghe sono molto affascinanti, perché mostrano delle donne coraggiose, pronte a tutto pur di difendere il loro sapere. Vivono a stretto contatto con la natura e sfruttano i rimedi naturali per salvare delle vite. Sono tutte donne in contrasto con la società in cui vivono, perché non si lasciano incatenare dalle convinzioni dell’epoca ma pensano con la loro testa. Il loro comportamento le metterà in serio pericolo, ma non si lasceranno abbattere facilmente.

Francesca scoprirà poco alla volta la loro storia, prima per sfizio poi per interesse personale. Al contrario delle donne del passato non è indipendente come loro e non riesce a trasmetterci lo stesso coraggio. Il suo rapporto con gli altri personaggi è altalenante: prima li considera fondamentali per la sua vita, poi invece non esita ad abbandonarli se non sono d’accordo con le sue idee. Lo stesso vale per la sua famiglia, che compare all’improvviso negli ultimi capitoli, diventando un pilastro della storia.

Protagonista a parte, la trama riesce a coinvolgerti e a trascinarti nel passato, alla scoperta del destino riservato alle streghe.

Consigliato a: chi desidera leggere di donne coraggiose.

Voto:
Stelle 3

Genere:
Fantasy
Titolo: Notte di luna
Autore: Sonia Vela
Lunghezza: 148 pagine
Edizione: Ebook
Editore: 0111 Edizioni

Goodreads

Seeker – [Arwen Elys Dayton]

Seeker

Trama: Per Quin Kincaid l’ora del giuramento è arrivata. Quin si è allenata tutta la vita per esserlo e finalmente lo diventerà: un seeker. Un onore, una missione, un destino che Quin, oltre ad averne diritto per nascita, ha saputo conquistare e meritarsi. Ora potrà combattere al fianco dei suoi compagni, Shinobu e John – il ragazzo che ama nonché suo migliore amico. insieme porteranno la luce nel cuore delle tenebre. Il futuro di Quin sembra perfetto, ma, subito dopo la cerimonia, cambia ogni cosa. essere un seeker non è quello che Quin credeva. e questa non è l’unica menzogna. la missione, la sua famiglia, i suoi amici, il ragazzo che ama: niente è ciò che lei credeva. ma ormai è troppo tardi per tornare indietro…

La mia recensione
Dalla trama del libro ci si aspetterebbe di trovare una protagonista forte e pronta a tutto pur di vendicare i torti subiti e le bugie che le sono state rifilate. Peccato che invece ci ritroviamo di fronte a una ragazzina che ha solo il grande pregio di saper uccidere in fretta.

Quin si lascia trascinare dal suo grande sogno, alimentato dalle parole di suo padre. Non si pone neanche un dubbio, se ciò che le è stato raccontato rispecchi o meno la realtà, neanche quando le ai presentano davanti alcuni indizi contraddittori. Non riesce ad affrontare il capovolgimento dei suoi sogni, finendo per dipendere completamente dagli altri. Credo che in fondo non capisca neanche il sacrificio e l’affetto che provano per lei, visto che si sente sempre pronta a biasimarli.

Shinubo invece è un personaggio alquanto strano. Le sue scelte sono spesso sbagliate e dettate dal dolore o dalla rabbia. Ma non si può fare a meno di essere affascinati da questo ragazzo che sembra dover affrontare tutte le sfortune del mondo, ma rimane sempre in grado di rialzarsi e continuare a combattere. Dal nome del personaggio si capisce che la sua origine sia orientale. Nel libro si ha infatti una mescolanza di stili ed etnie. Si passa infatti dall’Europa all’Asia in un battibaleno, annullando così le distanze.

La società e le regole dei seeker rimangono però un mistero. Si scopre veramente poco su di loro, soprattutto grazie alle indagini di John. Quin dovrebbe essere la depositaria di parte di questo sapere, ma purtroppo non sembra essere molto propensa a condividerlo. Non sono rimasta particolarmente convinta dalla trama, un po’ troppo intricata e senza la giusta dose di spiegazioni. Non resta che provare a leggere il seguito per scoprire qualcosa in più su questo universo misterioso.

Consigliato a: chi apprezza le trame ricche di misteri.

Voto:
Stelle 3

Genere:
Fantasy
Titolo: Seeker
Autore: Arwen Elys Dayton
Serie: Seeker [1]
Lunghezza: 403 pagine
Edizione: Copertina rigida
Ebook
Editore: Sperling & Kupfer

Goodreads