W…W…W… Wednesdays #140

W...W...W... Wednesdays
W…W…W… Wednesdays è stato creato da MizB di ShouldBeReading

What are you currently reading?
Cosa stai leggendo?

Angeli all'inferno

What did you recently finish reading?
Cosa hai appena finito di leggere?

DuneUn pianeta deserto, in cui l’acqua rappresenta l’unica speranza di vita e una spezia misteriosa la merce di scambio più preziosa, è lo scenario fantastico su ci si incentra tutta la vicenda. Preparatevi a seguire un ragazzo mentre ottiene la sua vendetta contro tutti.

CONSIGLIATO:

Lettura consigliata

la stanza delle serpi

Continuano le disavventure degli orfani Baudelaure, che stavolta dovranno affrontare serpenti strani e un parente ancora più singolare. Il conte Olaf però sembra non essere pronto ad arrendersi, per cui non dovranno rilassarsi troppo.

CONSIGLIATO:

Lettura consigliata

i confini del nulla
Niceville non è mai stato un paesino tranquillo, ma con le ultime vicende sembra essere ancora più oscuro e minaccioso. La famiglia di Nick non può certo pensare di sfuggire alle forze oscure che li circondano, considerando anche come si era chiuso il libro precedente.

CONSIGLIATO:

Lettura consigliata

Scopri le letture consigliateLettura consigliata oppure non all’altezza delle aspettative Lettura non consigliata

What do you think you’ll read next?
Quale sarà la tua prossima lettura?

Il tesoro di Gengis Khan

L'ultimo cacciatore di libri
Quali sono le vostre ultime letture?

Annunci

Un infausto inizio – [Lemony Snicket]

Un infausto inizio

Trama: Cari lettori,
gli orfani Baudelaire sono graziosi e intelligenti, ma la loro vita, mi spiace dirlo, è piena di sfortuna. Se non sopportate storie contenenti uragani, vestiti che pungono, zuppe di cetriolo fredde, individui repellenti, allora questi libri vi getteranno nel più totale sconforto. È mio triste dovere stare sveglio di notte a indagare su questi tre sventurati giovani, ma se voi preferite dormire sonno tranquilli, vi conviene scegliere un altro genere di libro.
Con il dovuto rispetto,
Lemony Snicket

IN QUESTO PRIMO TREMENDO EPISODIO i tre fratelli diventano subito tre orfani, incontrano l’individuo più viscido e malvagio del mondo, rischiano di perdere tutta l’eredità e sono guardati a vista da un uomo con due uncini al posto delle mani. Siete sicuri di volerlo leggere?

La mia recensione
Da una vita felice gli orfani Baudelaure si ritrovano trasportati in un incubo ad occhi aperti. Si ritrovano intrappolati sotto la tirannia di un fantomatico parente, il conte Olaf, che ha a cuore solo i soldi della loro eredità. I tre ragazzini non sono però degli sprovveduti e devono ingegnarsi per non vedere il loro futuro rovinato.

La maggiore, Violet, è intraprendente e risoluta. Ha promesso ai genitori di badare ai suoi fratelli e ha preso molto sul serio il suo compito. Si capisce che le piace immaginare a occhi aperti, ma tutte le sue fantasie hanno un valore per la vita reale. Klaus invece adora i libri e si lascia trascinare da passioni anche momentanee. Il suo obiettivo è quello di scoprire la maggior parte dei dettagli sull’argomento che lo affascina al momento. E’ un vero studioso che valorizza tutta la cultura, senza tralasciare alcun ramo. Sunny è la più piccola e simpatica. Si esprime con dei versetti, ma il narratore della vicenda ci offre un’interpretazione di quello che potrebbe dire la bambina.

Il narratore è anche lui parte integrante della vicenda. Ci avverte più volte del destino sventurato dei tre orfani, che dovranno affrontare un nemico crudele e spietato. Il conte Olaf è infatti una persona spregevole, sia per le azioni che compie che per la sporcizia che si porta dietro. Non ha la minima cura di sé o delle cose che lo circondano. Vuole solo distruggere qualsiasi ostacolo che lo separi dal patrimonio dei Baudelaure.

Gli adulti nella vicenda non sono stupidi, ma trattano semplicemente i bambini in base alla loro età. Se si lamentano pensano sia dovuto alla tristezza o a un capriccio, non certo perché la persona a cui sono stati affidati è un criminale.

Nel complesso è una lettura divertente, ma bisogna vedere come evolverà la vicenda nei prossimi libri. E soprattutto se i tre piccoli protagonisti sono così sfortunati.

Consigliato a: chi apprezza i bambini coraggiosi.

Voto:
Stelle 3

Genere:
Fantasy
Titolo: Un infausto inizio
Autore: Lemony Snicket
Serie: Una serie di sfortunati eventi [1]
Lunghezza: 144 pagine
Edizione: Ebook
Copertina flessibile
Editore: Salani

Goodreads

House of Cards – [Michael Dobbs]

House of Cards

Trama: House of Cards, il romanzo più famoso di Michael Dobbs, pubblicato per la prima volta nel 1989, è ancora considerato il thriller politico per eccellenza. Incentrato sulla vita e l’inesauribile ambizione del politico machiavellico Francis Urquhart, il romanzo fu già adattato negli anni Novanta dalla BBC ricevendo un enorme successo di pubblico e critica. Ora, nella più recente versione USA il Parlamento inglese viene sostituito dal Campidoglio americano per narrare la storia trasversale e universale della corruzione attraverso le vicende della politica statunitense. Nel romanzo, invece, la storia è ambientata in Inghilterra, durante i mesi immediatamente successivi all’ennesima rielezione del primo ministro già in carica. Francis Urquhart, il Chief Whip (il capo di Gabinetto) del governo in carica, è ben deciso ad utilizzare tutte le armi in suo potere per rovesciare il governo ed assumere la carica di primo ministro. Grazie ai suoi lunghi anni di lavoro dietro alle quinte è infatti riuscito a raccogliere un’enorme mole di materiale compromettente su molti dei suoi colleghi e riesce quindi, tramite ricatti ed intimidazioni di vario genere, a crearsi una rete di collaboratori che lo aiuterà inconsapevolmente a portare a termine il suo disegno. Mentre Urquhart riesce a rinsaldare la sua immagine di figura solida e credibile agli occhi del pubblico, i suoi collaboratori segreti fanno girare gli ingranaggi che porteranno Urquhart non solo alla candidatura, ma ad essere ritenuto l’unico candidato eleggibile fra tanti.

La mia recensione
Gli intrighi della vita politica diventano affascinanti come il protagonista del libro. Francis si dimostra un abile cacciatore, in grado di ghermire la sua preda senza paura.

Rimasto sempre dietro le quinte, il protagonista sembra essere pronto a una svolta. Ha sempre sostenuto il suo partito, lavorando costantemente per assicurare che tutti i parlamentari fossero coesi. Gli intrighi e i ricatti sono merce preziosa per Francis, che li conserva per tenerli pronti al momento opportuno. Le nuove elezioni rappresentano per lui la possibilità di fare carriera ma la strategia scelta dal partito non è vincente.

Francis, rispetto agli altri parlamentari, sembra essere più efficiente e capace di gestire la situazione. Riesce a rimanere calmo in quasi tutte le situazioni, anche quando sembra che gli stiano sfuggendo di mano gli intrighi. Conosce bene il pubblico, come manovrare l’attenzione della gente per esaltare un’azione o nasconderne un’altra. Il suo rapporto con i giornalisti è di manipolazione spietata. Riesce a distorcere le notizie a suo favore, per screditare i suoi avversari e liberarsi la strada verso un possibile trionfo.

Il supporto di sua moglie sembra essere incondizionato, qualsiasi cosa faccia Francis lei rimane sempre al suo fianco. Rimane un mistero se la donna capisca a che punto si sta spingendo il marito per ottenere il riconoscimento che desidera. Nel complesso però sono un’ottima coppia, in grado di affrontare le luci della ribalta e le foto continue della stampa. Francis non si sente mai braccato dalle invasioni della sua privacy, anzi più volte si paragona a un cacciatore che sta per catturare la sua preda.

I mesi narrati nel libro sembrano scorrere quasi in fretta, con il protagonista che sembra essere inarrestabile e forse lo è veramente. E’ un ottimo psicologo, perché capisce il punto debole dei suoi oppositori e non si arrende fino a quando non li ha distrutti. Cosa succederà nel prossimo libro?

Consigliato a: chi vuole scoprire i dettagli scabrosi della politica.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Thriller
Titolo: House of Cards
Autore: Michael Dobbs
Serie: House of Cards [1]
Lunghezza: 446 pagine
Edizione: Ebook
Copertina flessibile
Editore: Fazi

Goodreads

I consigli di Natale: Fantascienza

I consigli di Natale: Fantascienza

Siete indecisi su cosa regalare a Natale? Ecco alcuni romanzi fantascientifici che faranno viaggiare verso mondi lontani chi li riceverà.

Laguna di Nnedi Okorafor edito da Zona42.
Laguna racconta la storia di un’umanità al crocevia tra tradizioni secolari, un presente incerto e un futuro denso di potenzialità. Il romanzo combina in una miscela esplosiva il più classico tema fantascientifico, l’invasione aliena, al fermento di una città tentacolare. Con una pluralità di voci narranti, Laguna unisce in uno straordinario abbraccio la tradizione magica africana alla riflessione sociale e politica della migliore fantascienza. La scrittura di Nnedi Okorafor, avvincente, emozionante e spericolata, avvolge il lettore in una rete di suggestioni che ne rivelano tutta la ricchezza.

I superstiti di Ridian di Marta Duò edito da Plesio Editore.
XXV secolo: la Terra è ormai un deserto di sabbia e ghiaccio e le nuove generazioni crescono su Ridian, pianeta prossimo al centro della Galassia. La guerra contro gli antichi abitanti lo ha reso un territorio ostile, in cui le colonie terrestri non sono più al sicuro. Sotto la cupola di Red City vivono Nerissa, studentessa destinata al ritorno sulla Terra, e Handel, professoressa che le impartisce lezioni clandestine di letteratura. Una missione inattesa le trascinerà nel terribile conflitto che ha devastato i due mondi. Al centro di uno scontro di civiltà, Nerissa dovrà scegliere tra le rassicuranti menzogne della sua vecchia vita e le atroci verità che le rivelerà Daar, giovane combattente determinato a porre fine all’epoca della colonizzazione umana.

Innocenza di Vittorio Piccirillo edito da Tabula Fati.
Una famiglia normale con un’esistenza normale, su una luna agricola rischiarata dai cupi bagliori di una cometa dalla coda purpurea. In tanta normalità, Kendra è tormentata da incubi notturni ricorrenti, dai quali si risveglia madida di sudore e ansiosa di trovare una spiegazione. Ignara di essere al centro di una contesa dal cui esito dipende il destino dell’umanità, non sa che forze oscure stanno tramando nell’ombra intorno a lei. Quando la minaccia infine si concretizza, le sue certezze vanno in frantumi. Costretta a lottare per la sua stessa vita, scopre che dietro a ogni risposta si celano nuove domande e che più cerca di allontanarsi dal pericolo più ne viene risucchiata, precipitando senza scampo in una spirale di violenza e disperazione.

Quale vi ispira di più?

I consigli di Natale: Fantasy

I consigli di Natale: Fantasy

Siete indecisi su cosa regalare a Natale? Ecco alcuni romanzi fantasy che faranno sognare chi li riceverà.

Dershing – Gli ultimi draghi di Davide Cencini edito da Plesio Editore.
Una guerriera, un topo che vuole diventare un mago, uno scultore, un re dei draghi, una mente geniale che sprofonda nella follia. Sono i protagonisti di una storia lunga mille anni, che plasmerà il destino di Oma, mondo a lungo dominato dai draghi, portati però sull’orlo dell’estinzione da una malattia che li ha resi sterili. Quando i draghi scopriranno che esistono donne in grado di generare figli con loro, le dershing, non tutti accetteranno il cambiamento. Sarà l’inizio di una nuova specie… o l’inizio della fine?

The Midnight Sea di Kat Ross edito da Dunwich Edizioni.
Nazafareen vive per la vendetta. È una ragazza dell’isolato clan Four-Legs e tutto ciò che sa dei Water Dog del Re è che legano a sé delle creature malvagie chiamate daeva per proteggere l’impero dai non-morti. Ma quando arrivano degli esploratori per reclutare persone con il dono, afferra al volo l’opportunità di unirsi alle loro file per dare la caccia ai mostri che le hanno ucciso la sorella…

Amici e nemici di Silvia Banzola edito da Tabula Fati.
Kate è una giovane donna realizzata. O almeno così si sente, finché nella semplicità della sua placida vita viennese qualcosa accade all’improvviso. Ciò che ha sempre creduto impossibile e inimmaginabile diventa quotidianità.
La discrezione di Hill House e il comportamento scostante di Adele si rivelano paraventi dietro ai quali Kate scoprirà una realtà sconosciuta e a tratti spaventosa, popolata da creature magiche e spesso raccapriccianti, ma anche da incontri sorprendenti e inaspettatamente positivi.
Incerta su quale direzione prendere e di chi fidarsi, intraprenderà il cammino verso il suo destino, che la riporterà a Emmeltz.

Quale vi ispira di più?

The Bourne Identity: Un nome senza volto – [Robert Ludlum]

The Bourne Identity: Un nome senza volto

Trama: Chi è l’uomo senza nome, senza memoria, con il volto dai lineamenti ricostruiti, che alcuni pescatori di Marsiglia hanno salvato dopo un naufragio? A che cosa si riferiscono le visioni confuse e le immagini di violenza e di pericolo che di tanto in tanto gli affiorano nelle memoria? Perché qualcuno ha tentato, e sta ancora tentando, di eliminarlo con ogni mezzo? La storia di un incubo, di un’angoscia: quella di essere un ingranaggio di una macchina che non si sa a che cosa serva e dove porti.

La mia recensione
Chi ha guardato il film ispirato a questo libro si ritroverà trascinato in un’avventura con un’atmosfera intrigante, ma dai risvolti inaspettati. La trama infatti è più complicata della trasposizione cinematografica, con dei colpi di scena incredibili.

Jason Bourne non è uno sprovveduto, che si ritrova a dover affrontare una situazione difficile come la perdita di memoria. Il suo è un percorso lento, in cui deve riuscire a sopravvivere abbastanza a lungo per scoprire la sua vera identità. Si lascia guidare da un istinto innato, che gli permette di reagire velocemente a situazioni che lascerebbe basite le persone normali. Può fare affidamento a risorse e capacità che non immagina nemmeno e questo lo rende pericoloso e imprevedibile.

Anche le persone che gli stanno dando la caccia non sono da sottovalutare. Non è ben chiaro fin da subito chi siano gli amici e chi invece sia la minaccia reale. Tutti sembrano decisi a fermare Bourne, anche se lui non sta facendo nulla di male. La lotta non è fatta solo di armi e di scontri fisici, ma si basa anche su un livello psicologico. Ogni singola mossa deve essere attentamente valutata, per non incorrere in trappole, creando una tensione continua nella narrazione che non ti lascia scampo.

Oltre ai momenti di adrenalina pura, c’è spazio anche per una storia d’amore. Bourne infatti non sarà sempre solo nella vicenda, ma sarà aiutato da una donna che in poco tempo conquisterà un posto nel suo cuore. Ovviamente anche lei non è una sciocca, ma dimostra di avere una serie di qualità che la rendono fondamentale in alcuni momenti della trama.

Gli spostamenti dalla Svizzera alla Francia, fino ad arrivare negli Stati Uniti, permettono di variare l’ambientazione e di mostrare le doti di mimetismo del protagonista. Non c’è luogo in cui non sappia cavarsela, visto le sue capacità camaleontiche, e noi ci godiamo il viaggio in sua compagnia. Con il finale che rimane aperto siamo sicuri che gli spostamenti di Bourne non sono ancora finiti.

Consigliato a: chi non teme gli scontri a fuoco.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Thriller
Titolo: The Bourne Identity: Un nome senza volto
Autore: Robert Ludlum
Serie: Jason Bourne [1]
Lunghezza: 482pagine
Edizione: Ebook
Copertina rigida
Copertina flessibile
Editore: Rizzoli

Goodreads

Buon Natale, Signor Miggles – [Eli Easton]

Buon Natale, Signor Miggles

Trama: Toby Kincaid adora il suo lavoro nella biblioteca della città di Sandy Lake, in Ohio, dove passa i suoi giorni circondato dai libri a parlare con i visitatori. Adora specialmente il suo capo, il signor Miggles: gentile, arguto, sapiente in qualsiasi campo e totalmente innamorato del Natale. Sean Miggles, oltretutto, è davvero carino, specialmente per essere un adulto che veste completo e cravatta. L’uomo, però, si tiene a distanza da tutti, e c’è una tristezza nei suoi occhi che Toby non comprende. Quando Sean viene accusato ingiustamente di un crimine che non ha commesso si arrende e non prova neanche a lottare, perciò Toby si rende conto che deve essere lui da solo a salvare la biblioteca… e il suo capo. Cercherà, così, di smascherare l’oscurità che si cela nel passato di Sean e dimostrargli che anche lui merita una seconda possibilità, nella vita come nell’amore. E, mentre si occupa del suo personale miracolo di Natale, magari riuscirà anche lui a ricevere il dono a cui ambisce tanto: amare ed essere amato dal signor Miggles.

La mia recensione
Una dolce storia natalizia, che per gli appassionati di libri ha anche il pregio di essere ambientata in biblioteca. Innamorarsi del proprio capo, in un piccolo paesino, può voler dire solo guai, ma forse per il nostro protagonista c’è speranza per un lieto fine.

Toby è un ragazzo semplice, che sembra essere abbastanza soddisfatto della sua vita. Il suo lavoro in biblioteca gli permette di avere a che fare con i libri e di poter conoscere persone diverse. Nonostante il contatto con il pubblico sia fondamentale, scopriamo che il signor Miggles è più in gamba del protagonista nel parlare con le persone e farle sentire a suo agio. La sua famiglia è molto unita e lo sostiene anche nei momenti più difficili, che fanno capolino nella trama.

La storia infatti non è tutta rosa e fiori, ma affronta un’accusa difficile verso il signor Miggles. Nel momento di difficoltà però il rapporto con Toby non viene meno. Il ragazzo è deciso a dimostrare il suo sostegno, a sostenere la persona che sta diventando molto importante per lui. Il rapporto tra i due stenta a decollare all’inizio, a causa della differenza di età. Ma il sentimento e l’attrazione che provano possono aiutarli a superare queste difficoltà.

La piccola cittadina è lo scenario ideale per ambientare questo tipo di storia. Tutti si conoscono e le notizie circolano rapidamente. Allo stesso tempo però si riesce a mantenere qualche segreto, che agli occhi del protagonista sembra quasi impossibile. Conoscere i propri compaesani si rivela fondamentale e anche la più piccola informazione diventa vitale. Se poi riguarda il signor Miggles ancora meglio, perché ci permette di svelare qualche particolare in più su di lui.

Con l’atmosfera natalizia che si consolida capitolo dopo capitolo ci lasciamo trascinare dalla dolcezza dell’intera storia.

Consigliato a: chi cerca il lato migliore nelle persone.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Romantico
Titolo: Buon Natale, Signor Miggles
Autore: Eli Easton
Lunghezza: 152 pagine
Edizione: Ebook
Editore: Triskell Edizioni

Goodreads

Le pietre magiche di Shannara – [Terry Brooks]

Le pietre magiche di Shannara

Trama: Nel giardino della vita appassiscono le foglie dell’Eterea, la magica pianta che da secoli mantiene il divieto contro il ritorno dei demoni e assicura la pace al popolo degli Elfi. Nessuno potrà impedire la morte dell’Eterea, ma c’è l’esile speranza che l’incantesimo si rinnovi, se uno degli Eletti riuscirà a bagnarne un seme nella fontana del Fuoco di Sangue. È un’impresa ai limiti dell’impossibile, una sfida contro il tempo e contro il Male. Tra poesia e avventura, tra sortilegi e terrore continua la meravigliosa leggenda di Shannara.

La mia recensione
Elfi e alberi magici sono la base portante di questa nuova avventura fantasy. Ci ritroviamo di nuovo a sfidare un destino ignoto, di cui solo il mago Allanon conosce qualche informazione in più. Peccato che non voglia condividerle con Will, il protagonista della vicenda che dovrà affrontare pericoli inimmaginabili.

Ancora una volta il protagonista è un ragazzo sprovveduto, che non sa quasi nulla dei poteri che scorrono nella sua famiglia. Will dimostra però una certa dose di coraggio nell’affrontare le situazioni più impensate. Riesce a trovare alleati nei posti più impensati, forse perché ispira fiducia in quanto non mentirebbe mai. Il suo unico punto debole è però rappresentato dalla facilità con cui si innamora. Il suo cuore lo porterà a fare delle scelte pericolose pur di salvare la persona di cui si è innamorato.

La ragazza che vorrebbe vedere al suo fianco è Amberle, un’elfa che mi è risultata difficile da apprezzare. Si comporta da ragazzina viziata, che non capisce mai nulla al primo colpo. Bisogna sempre perdere tempo per permetterle di capire la situazione. Non riesce quasi mai a controllare le sue emozioni, lasciandosi trascinare dall’impulsività. Nonostante sia stata addestrata fin da piccola a cogliere i dettagli della magia, dovremo aspettare fino ai capitoli finali prima di avere un suo spunto vitale alla vicenda.

I demoni sono gli avversari più pericolosi e si avverte un brivido ogni volta che si incrocia il loro cammino. Sono creature che hanno una grande sete di vendetta, non si arrendono di fronte a nulla, pur di conquistare la libertà. I loro piani di attacco sono semplici e tremendi: distruggere tutto quello che incontrano, ma al tempo stesso sono in grado d’ideare sotterfugi e tradimenti.

La struttura del libro è simile al precedente, in cui l’eroe deve affrontare una missione pericolosa scoprendo nuovi territori. Il viaggio e l’ignoto che lo aspettano fanno parte integrante della trama, rendendo la lettura piacevole e una scoperta continua.

Consigliato a: chi apprezza i viaggi fantastici.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Fantasy
Titolo: Le pietre magiche di Shannara
Autore: Terry Brooks
Serie: La trilogia originale di Shannara [2]
Lunghezza: 498 pagine
Edizione: Ebook
Copertina rigida
Copertina flessibile
Editore: Mondadori

Goodreads

Le letture del mese – Dicembre 2017

Letture del mese

La caduta dei tre regniLa caduta dei tre regni di Morgan Rhodes è un’avventura fantasy con intrighi e tradimenti.

 

Angeli all'infernoAngeli all’inferno di Josh Lanyon ci fa scoprire una storia d’amore in un periodo difficile.

I giochi e le sfide

I custodi della bibliotecaPer la sfida Reading Bingo mi piacerebbe leggere I custodi della biblioteca di Glenn Cooper

Black Soul: L'ombra della magiaPer la sfida Lo Scaffale Traboccante ho intenzione di leggere Black Soul: L’ombra della magia di Maria V. Snyder

L’angolo delle serie

I confini del nullaI confini del nulla di Carsten Stroud è il secondo libro della serie horror Niceville

Breviarium – Novembre 2017

Abbiamo parlato di…

Recensioni
Fantascienza

Fantasy

Romantico

Storico

Thriller

Le recensioni con Libro consigliato sono le letture consigliate.

Rubriche
Siete curiosi di sapere cosa sto leggendo in questo periodo e quali romanzi ho appena concluso? Seguite allora la rubrica W…W…W… Wednesdays, pubblicata ogni Mercoledì, per un breve commento sui libri letti, da leggere e in lettura.

In alternativa nella rubrica Le letture del mese troverete i libri che più mi ispirano per questo mese.

Potete trovare i consigli di lettura su ultime uscite, libri stravaganti e particolari nelle Pagine Future: #24, #25, #26 e #27, con un quadruplo appuntamento.

Continua la recensione a puntate de “Il mondo del ghiaccio e del fuoco”: queste mese parliamo di Isole di Ferro.

Riprendono i consigli di “Se ti è piaciuto”, per trovare libri alternativi ad alcune letture specifiche. Questo mese parliamo di Il figlio del cimitero di Neil Gaiman.

Dal 16 al 19 Novembre a Milano si è svolta la manifestazione BookCity 2017: scoprite gli articoli dedicati agli incontri e agli autori presenti.

Sfide
Scoprite a che punto siamo con le sfide del 2017, nello speciale dedicato al mese di Novembre.