Corsa mortale – [Josh Lanyon]

Corsa mortale

Trama: I ragazzi sono di nuovo in città – e Parigi brucia!

Dopo undici mesi di lontananza, Taylor MacAllister e Will Brandt, agenti speciali del Dipartimento di Sicurezza Diplomatica, cominciano a sentire la nostalgia. Una vacanza romantica potrebbe servire a colmare la separazione. Quando però Taylor individua un terrorista degli anni ’70, creduto a lungo morto ma assolutamente vivo, be’…c’est la vie.

Ora, invece di sorseggiare vino e apprezzare l’incanto di Parigi, i ragazzi devono dare la caccia, tra cimiteri e catacombe, a un nemico scaltro e pericoloso.

Certo, potrebbe andare peggio – ed ecco che subito il peggio è servito!

La mia recensione
Riuscire a convivere con la persona amata può essere difficile, soprattutto quando il lavoro tende a dividere. Ma quando un incidente mette in pericolo tutta la relazione che si è costruiti insieme, a quel punto vi sembrerà che il mondo vi stia crollando addosso.

Taylor si trova a vivere questa difficile situazione e non l’affronta nel modo migliore. E’ sempre stato insicuro della sua relazione con Will, ma stavolta deve riuscire a superare le sue paure se non vuole perdere del tutto il suo compagno. Will gli ha dato del filo da torcere all’inizio, ma negli ultimi tempi ha sempre dimostrato di tenere a lui e di volerlo al suo fianco. Il fatto che siano rimasti lontani per molto tempo ha acuito la sensazione di non essere più affiati come in passato, peccato che Taylor non dica nulla per riuscire a superare la tensione.

Will non è del tutto innocente a riguardo, ma a suo discapito si può dire che gliene capitino di tutti i colori. Parigi non è di certo una città tranquilla, anzi sembra attirare una serie di pazzi proprio durante la visita di Taylor. Il lavoro dei ragazzi è reso più difficile perché devono tenere nascosta la loro relazione e allo stesso tempo collaborare su un caso complicato. E’ l’attività che di solito riescono a svolgere senza problema, ma stavolta si avverte qualche difficoltà in più.

Rispetto ai libri precedenti, questa nuova avventura ha qualche cliché in più. Questo un pochino stona con i due personaggi, che dovrebbero essere entrambi con i piedi per terra e non propensi a lasciarsi trascinare dalla fantasia. Mi ha colpito meno anche tutta l’indagine che gestiscono, perché viene sfruttata per interrompere i momenti di tensione nella coppia e non ha una vera valenza ai fini della trama.

Consigliato a:chi si impegna per superare le difficoltà.

Voto:
Stelle 3

Genere:
Avventura
Titolo: Corsa mortale
Autore: Josh Lanyon
Serie: Terreno pericoloso [4]
Lunghezza: 132 pagine
Edizione: Ebook
Editore: JustJoshin Publishing, Inc.

Goodreads

Odissea – [Clive Cussler]

Odissea

Trama: Tra storia e mito si fa strada una nuova minaccia che, apparentemente, sembra scaturire dalla rivolta della Natura. Inondazioni e catastrofi marine diffondono il terrore che gli oceani, tormentati e depredati dall’uomo in nome del profitto, si stiano ribellando al mondo così come lo conosciamo. Ma Dirk Pitt sa che questo non può essere vero. Con l’aiuto degli amici di sempre ma anche di due nuovi e inaspettati giovani collaboratori, comincia a indagare e subito s’imbatte in una traccia che lo porta molto lontano dalle prime ipotesi catastrofiche. Il pericolo che dovrà fronteggiare è un pericolo umano, e forse per questo anche più infido e pericoloso.

La mia recensione

Preparatevi a riscoprire il mito di Odisseo secondo le regole di Dirk Pitt: stravolgere la storia come la conosciamo e nel frattempo salvare il mondo da una minaccia tremenda.

La novità nella classica trama avventurosa di questa serie è rappresentata dalla presenza dei figli del protagonista. Dirk junior e Summer diventano a tutti gli effetti due personaggi principali della serie, anche se non riescono a eguagliare la bellezza del padre. Il fatto che due protagonisti si chiamino con lo stesso nome a colte non aiuta la storia, perché si riachia di fare confusione​su chi sta facendo cosa. Entrambi gli uomini amano il mare e le immersioni, anche se Dirk senior sta iniziando a sentire la vecchiaia che avanza. Suo figlio è più atletico, ma non sembra mettere lo stesso impegno del padre nella salvaguardia dell’oceano. Anche Summer assomiglia più a una modella che a una vera biologa marina.

La sfida che il nostro protagonista dovrà affrontare questa volta riguarda delle vere e proprie catastrofi naturali che si abbattono sulla costa americana. Ad essere colpito è anche il fondale marino con una splendida barriera corallina che rischia di essere spazzata via. Non è difficile intuire cosa ci sia dietro questi disastri, poiché l’autore fornisce molti indizi nei primi capitoli, lasciando così spazio all’azione nel resto del libro.

La parte più emozionante riguarda il mito di Ulisse e il suo viaggio di ritorno verso Itaca. Stavolta l’autore ha scovato una leggenda particolare e ha voluto inserirla come nuovo mistero da svelare per Dirk Pitt. Le idee esposte sono molto suggestive e ci si ritrova coinvolti nella storia senza dubitare della sua veridicità, anche se il mito che ci è stato insegnato a scuola è ben diverso. Ma vale la pena leggere il libro fino in fondo per sognare ad occhi aperti insieme a Dirk Pitt.

Consigliato a: chi non si arrende mai pur di salvare la propria famiglia.

Voto:

Stelle 4

Genere:

Avventura

Titolo: Odissea
Autore: Clive Cussler
Serie: Le avventure di Dirk Pitt [17]
Lunghezza: 494 pagine
Edizione: Copertina rigida
Copertina flessibile
Ebook
Editore: TEA

Goodreads

Walhalla – [Clive Cussler]

Walhalla

Trama: Giugno 1035. In un luogo imprecisato dell’America settentrionale, una colonia vichinga viene spazzata via dai nativi americani, ma i superstiti riescono a nascondere in una caverna alcune navi colme di tesori. Luglio 2003, mar dei Caraibi. Durante il suo viaggio inaugurale, la Emerald Dolphin, una lussuosa nave da crociera dai rivoluzionari motori a propulsione idrica, prende improvvisamente fuoco; inspiegabilmente gli impianti di allarme non entrano in funzione, perciò, in poco meno di due ore, la nave cola a picco. In soccorso dei passeggeri giunge la Deep Encounter della NUMA, comandata da Dirk Pitt, il quale comincia ad indagare sulle cause dell’incidente.

La mia recensione
Dirk Pitt è tornato ed è più in gamba che mai. Stavolta sarà un vero eroe, in grado di salvare oltre mille persone da un’unica nave ed essere comunque un cavaliere nei confronti delle donne. L’avventura sarà molto pericolosa, ai limiti della sopravvivenza umana, ma avrà anche alcuni risvolti storici davvero affascinanti.

Da sempre infatti Dirk Pitt riesce a farsi coinvolgere nelle indagini più particolari, che cambiano radicalmente la storia dell’America. Per questo l’universo descritto è simile al nostro, ma non identico. Queste differenze hanno un particolare risalto in questo libro, in cui alcune scoperte tecnologiche non hanno un corrispettivo da noi. Anche se le vicende di Dirk Pitt si svolgono nel 2003, alcune innovazioni sono tali da far pensare che la storia sia ambientata nel futuro.

Sul fronte dall’avventura abbiamo che il coraggio del nostro protagonista riesce a fargli ideare ancora una volta una soluzione in grado di salvare molte vite umane. La sua lucidità nelle situazioni più difficili gli permette di riuscire a gestire i momenti di crisi. Inoltre riesce a essere sempre elegante e galante, nonostante tutte le avversità che deve affrontare. E’ un uomo un po’ all’antica a volte, abituato a trattare le donne con i guanti e a mettere da parte le sue esigenze per aiutare una signora in difficoltà.

La cosa particolare è come la storia si conclude, perché al contrario delle altre volte c’è un preciso riferimento alle avventure passate del protagonista. Di solito gli accenni sono lieve e nascosti all’interno della trama, ma stavolta la situazione è molto diversa. Di sicuro le ripercussioni si faranno sentire anche nei libri futuri, per cui aspettatevi dei grandi cambiamenti nella vita di Dirk Pitt.

Consigliato a: chi non ha paura di rischiare.

Voto:
Stelle 5

Genere:
Avventura
Titolo: Walhalla
Autore: Clive Cussler
Serie: Le avventure di Dirk Pitt [16]
Lunghezza: 533 pagine
Edizione: Copertina rigida
Copertina flessibile
Ebook
Editore: TEA

Goodreads

Tortuga – [Valerio Evangelisti]

Tortuga

Trama: Nel 1685, i giorni dei pirati raggruppati nella confraternita detta dei Fratelli della Costa, obbedienti al re di Francia, sono contati. Luigi XIV ha fatto la pace con la Spagna e le scorribande dei filibustieri dei Caraibi, che hanno per base l’isola della Tortuga (La Tortue), sono diventate scomode. Un nuovo governatore ha preso possesso dell’isola e intende normalizzarla.
È in questa situazione che un nostromo portoghese, Rogério de Campos, ex gesuita dal passato torbido, è catturato dal comandante pirata Lorencillo e arruolato a forza. Si trova a vivere tra gente sconcertante, dalla vita libera e indisciplinata e dalle imprevedibili esplosioni di crudeltà.
Lentamente, Rogério è conquistato dalle regole a volte fraterne, a volte feroci, di quella comunità singolare. La sua è una progressiva discesa all’inferno – un inferno, però, fondato sullo scatenamento degli istinti, e a suo modo “democratico”. La stessa Tortuga, covo della Filibusta fedele in teoria alla Francia, ha le apparenze di una repubblica, eppure si fonda sul più rigido schiavismo.
Rogério, passato al servizio del tetro cavaliere De Grammont, partecipa all’ultima grande avventura dei pirati della Tortuga: la presa, sanguinosissima, della città di Campeche, sulle coste messicane. Unica luce, in quella conquista infernale, l’amore del portoghese per una schiava africana da cui lo stesso De Grammont è attratto. Sarà l’episodio che volgerà il viaggio di ritorno in tragedia.
Tra abbordaggi, episodi di ferocia, momenti di cameratismo, su vascelli sovraccarichi in cui il sangue si mescola al sudore, una percezione tormenta Rogério. Nel Mar dei Caraibi si sta fondando una nuova società. Sì, ma quale? La fine della Tortuga a cosa prelude?

La mia recensione
I pirati non sono mai stati così selvaggi e brutali come in questa avventura. Tra schiavi e assalti ai galeoni, le pagine scorreranno facendovi trattenere il respiro fino alla fine.

Il protagonista della vicenda è Rogèrio, un uomo che inizialmente odia i pirati per i loro comportamenti sregolati, ma finisce per adattarsi a loro abbastanza in fretta. E’ difficile amare un personaggio come questo, in quanto è meschino e pronto ad approfittare delle situazioni per ottenere un tornaconto personale. Tenta di assumere un atteggiamento superiore agli altri pirati, ma più di una volta ho trovato che le sue azioni fossero ingiustificabili.

Si unisce dapprima alla ciurma del capitano Lorencillo, poi a quella di De Grammont. Anche se inizialmente i due equipaggi sono descritti come diversi, sono molte le similitudini che si possono trovare. Il codice d’onore tra i pirati viene rispettato in entrambe le navi, oppure piegato dai rispettivi capitani per i propri desideri.

Gli assalti alle altre navi sono sempre per ricercare nuovo bottino e offrono delle azioni mozzafiato. La confusione e la violenza regnano sovrane in questi frangenti, senza alcun risparmio verso gli innocenti. Riusciamo così a capire il vero terrore che dovevano provare le vittime di questi attacchi. La parte invece ambientata sulla terraferma perde un po’ del suo fascino. I pirati sono uomini di mare, nonostante si continui a dire che De Grammont sappia dirigere anche attacchi da terra.

Oltre alla pirateria e alle scorribande alla ricerca di tesori, assistiamo però a un grande cambiamento, delineato sullo sfondo della vicenda e che raggiungerà il suo culmine nella parte finale. I tempi infatti stanno cambiando, i governi europei, che prima appoggiavano la pirateria contro i propri nemici, hanno cambiato idea. Per i pirati insomma non si prospetta un futuro felice, soprattutto se non cambieranno atteggiamento. Peccato che molti non riescano a capire quanto sia fondamentale per la loro sopravvivenza adattarsi alle nuove richieste e si avviino per scoprire sulla propria pelle quanto sia pericolosa questa loro ribellione.

Consigliato a: chi vuole vivere avventure spietate sui mari.

Voto:
Stelle 3

Genere:
Storico
Avventura
Titolo: Tortuga
Autore: Valerio Evangelisti
Serie: Ciclo dei pirati [1]
Lunghezza: 330 pagine
Edizione: Copertina rigida
Copertina flessibile
Ebook
Editore: Mondadori

Goodreads

Calore umano – [Josh Lanyon]

Calore umano

Trama: Taylor MacAllister e Will Brandt, agenti speciali del Dipartimento di Sicurezza Diplomatica, da sempre sono colleghi e ora, da tre mesi, amanti. La loro relazione è però minacciata quando a Will viene offerto un fantastico incarico di due anni a Parigi.

Will pensa che accettare il lavoro significhi solo posticipare quello che entrambi vogliono. Taylor teme che questa separazione vorrà dire la fine della loro unione, nuova e ancora fragile.

Per di più si trovano nella foresta del New Mexico, responsabili dell’incolumità e della sopravvivenza di una sospetta terrorista. E tutti quelli che irrompono nella vicenda sembrano decisi a volere morta la prigioniera, e loro con lei.

La mia recensione
Tra la relazione in bilico e le minacce sconosciute, i nostri due eroici agenti dovranno affrontare delle vere e proprie montagne russe di emozioni forti. Attenzione che qualche passo falso di troppo può rappresentare un pericolo molto grande.

Rispetto agli altri libri della serie, stavolta la ripetizione dei soliti errori e dei classici battibecchi inizia a farsi sentire. La storia infatti è piuttosto piatta, senza grandi colpi di scena, se non fosse per un minimo cambiamento di Will nei confronti di Taylor. Non si può fare a meno di pensare che il più coinvolto rimanga sempre Taylor, che credeva fin da subito nella riuscita della loro relazione. Will è abbastanza distaccato, si comporta ancora come una mamma chioccia nei confronti del suo compagno, quasi come se fosse un ragazzino indifeso.

Il fatto che siano alle prese con una fuggitiva non sembra essere molto importante, considerando lo sforzo minimo impiegato dai due personaggi per riuscire a compiere il loro dovere. Diciamo piuttosto che offre uno spunto per far compiere a Taylor e Will un nuovo viaggio insieme e confrontarsi così sui loro sentimenti.

Speriamo solo che nel prossimo libro migliori un po’ la trama, perché i due personaggi non sono cambiati per niente, nonostante il tempo passato insieme.

Consigliato a: chi non ha paura dei fiumi in piena.

Voto:
Stelle 3

Genere:
Avventura
Titolo: Calore umano
Autore: Josh Lanyon
Serie: Terreno Pericoloso [3]
Lunghezza: 92 pagine
Edizione: Ebook
Editore: JustJoshin Publishing, Inc.

Goodreads

Atlantide – [Clive Cussler]

Atlantide

Trama: Antartide, settembre 1858. L’equipaggio di una baleniera scopre un veliero racchiuso da più di un secolo in uno scrigno di ghiaccio. A bordo del relitto si trova un misterioso carico di strani manufatti, tra cui uno splendido teschio di ossidiana. Colorado, marzo 2001. L’intraprendente Luis Marquez, in cerca di cristalli di ossidiana nella miniera Paradise, si ritrova in una camera dalle pareti ricoperte di segni arcani. Al centro della stanza, su un piedistallo, vi è un teschio nero. Antartide, aprile 2001. Una nave della NUMA, a bordo della quale si trova Dirk Pitt, viene pesantemente attaccata da un U-Boot nazista, un sottomarino dato per scomparso cinquantasei anni prima… Un filo sottile lega questi tre avvenimenti, e non sarà facile nemmeno per Dirk Pitt trovarne la lontanissima origine, oscura e sfuggente come il mistero della leggendaria civiltà perduta.

La mia recensione

Dirk Pitt e l’antartide: ecco una nuova avventura per difendere l’intera umanità. Il nostro protagonista è veramente a una svolta della sua vita. Da un lato affronta gli imprevisti delle sue missioni con la grinta di sempre, ma dall’altro si capisce che sente il peso dell’età. Non è tanto per la tenuta fisica, Dirk Pitt rimane sempre un abile sommozzatore e un atleta invidiabile, quanto per lo spirito con cui affronta alcune situazioni particolari. Per esempio non corteggia più spietatamente qualsiasi donna che incontra, rimanendo quasi monogamo nei confronti di Loren Smith.

Il suo atteggiamento più maturo sempre coinvolgere anche i suoi amici più stretti. Al Giordino è quello che sembra condivise questo nuovo approccio alla vita. Avremo infatti una rivelazione alquanto sconvolgente su Al, che condizionerà il resto della serie.

Il mistero che stavolta Dirk andrà a svelare è contenuto nel titolo del libro: la magnifica civiltà di Atlantide sta per essere riscoperta. Come al solito elementi dell’immaginario sono mischiati con fatti realmente accaduti, per rendere più verosimile la vicenda. Non manca neanche la componente fantascientifica, incentrata sulle microtecnologie. Per quanto la soluzione ideata dallo scrittore sia veramente fantasiosa, non si può escludere che tra qualche anno il progresso scientifico raggiunga risultati simili. Per l’epoca in cui il libro è stato scritto, si tratta comunque di un’idea innovativa.

Non lasciatevi ingannare dai nemici, che sembrano avere una piccola parte nel libro. Si tratta di un’intera famiglia, i cui piani malvagi sono messi in pratica da tutti i componenti. Purtroppo non si tratta di persone molto intelligenti, cosa che si capisce dopo povhe battute, per cui gli scontri verbali con il protagonista non sono il massimo.

Il vero punto di forza del libro è, ancora una volta, la tenacia di Dirk nell’affrontare i pericoli, che.porta a una serie di colpi di scena che movimentano la trama.

Consigliato a: chi adora scoprire antiche civiltà.

Voto:

Stelle 4

Genere:

Avventura

Titolo: Atlantide
Autore: Clive Cussler
Serie: Le avventure di Dirk Pitt [15]
Lunghezza: 463 pagine
Edizione: Copertina rigida
Copertina flessibile
Ebook
Editore: TEA

Goodreads

D’amore e d’accordo – [Abigail Roux, Madeleine Urban]

D'amore e d'accordo

Trama: Abbandonato a Baltimora dal suo imprevedibile partner, l’agente speciale Zane Garrett non trova di meglio che sfogare la rabbia su qualunque cosa incontri sul proprio cammino – finché non gli viene ordinato di recarsi a Chicago per assistere un collega durante un’operazione sotto copertura. L’ultima cosa che si aspetta è di trovarvi proprio il partner fuggitivo, l’agente speciale Ty Grady. La missione per cui sono stati inviati, ossia recuperare un informatore ed ex-agente della CIA di nome Julian Cross, si prospetta improvvisamente più difficile.

Ex-marine e uomo chiave del Bureau, Ty ha un debole per i tiri mancini – tratto su cui Zane può ampiamente testimoniare. Reduce da un passato tormentato, Zane viveva solo per il lavoro, ma finalmente sta iniziando a comprendere che i lutti di un tempo non devono necessariamente gettare ombra sul futuro. I due uomini sono compagni di squadra, amici, amanti, nonché la scelta perfetta per quel genere di lavoretti insoliti. Ora, con al seguito Cross e quell’ingenuo del suo ragazzo, Cameron Jacobs, dovranno affrontare gli ostacoli di un viaggio attraverso il paese – incluse imbarazzanti perquisizioni aeroportuali, tempeste di neve, prigionieri assai poco collaborativi, squadroni di killer della CIA, carenza estrema di sonno e caffeina… e loro stessi. Ty e Zane sono determinati a scortare Cross fino a Washington, ma cominciano a dubitare di poterne uscire vivi.

La mia recensione
Una missione complicata riesce finalmente a far capire a Zane e Ty cosa provano e come vogliono affrontare la vita di tutti i giorni. Bisogna ammettere che l’inizio del libro è dei più complicati. Infatti, Zane si trova da solo, senza avere al fianco Ty, che sembra essere scomparso nel nulla. Dovremo attendere poche pagine per vedere di nuovo la coppia insieme, pronti ad affrontare una minaccia imprevedibile. Qualcosa però è cambiato tra loro, sono più sinceri l’uno con l’altro, non vogliono che ci siano segreti ingombranti nel passato che possano rovinare il loro rapporto.

Oltre alla nostra coppia storica, ritroviamo anche Julian Cross e Cameron Jacobs. Nel libro dedicato a loro, La croce del guerriero, avevamo scoperto come si erano conosciuti e come si era evoluta la loro storia. Stavolta li ritroviamo sotto stress, con Cameron che si comporta da vero ingenuo anche quando la gente continua a sparargli addosso. Per questo si apprezza di più l’atteggiamento dei due protagonisti, sempre pronti a ogni evenienza. Zane è descritto come l’elemento più pericoloso, che non esiterebbe a sparare per proteggere Ty. Ha già dato prova in passato di avere il sangue freddo necessario nei momenti di crisi, soprattutto quando la vita di Ty è in pericolo. Il suo partner è più inventivo, in grado di trovare una via di uscita quando tutto sembra crollargli addosso.

La trama è ricca di azione, ma anche di sentimenti. Per la prima volta, infatti, i due protagonisti affrontano ciò che provano senza esitazioni e devo ammettere che è una bella svolta. Per tutti questi motivi il libro è uno più belli della serie fino a questo momento, che invoglia sicuramente a scoprire cosa potranno fare Ty e Zane con questa nuova consapevolezza.

Consigliato a: chi vuole affrontare insieme al proprio compagno qualsiasi difficoltà.

Voto:
Stelle 5

Genere:
Avventura
Romantico
Titolo: D’amore e d’accordo
Autore: Abigail Roux, Madeleine Urban
Serie: Armi e bagagli [5]
Lunghezza: 322 pagine
Edizione: Ebook
Editore: Dreamspinner Press

Goodreads

Antico Veleno – [Josh Lanyon]

Antico Veleno

Trama: Tanti auguri,Taylor! Taylor si è ormai ripreso del tutto dalle ferite riportate nella sparatoria, ma non tutti sono felici di vederlo arrivare al suo prossimo compleanno.

La mia recensione
Ecco la seconda avventura per questa coppia un po’ strana, con i due protagonisti che fanno ancora un po’ attrito tra loro. Taylor e Will sono ancora all’inizio della loro nuova relazione e hanno qualche problema di comunicazione. Nonostante fossero colleghi di lavoro e in grado di prevedere le mosse dell’amico, non riescono ancora a fidarsi completamente l’uno dell’altro. Temo che alcune tensioni non siano ancora del tutto risolte, anche dopo la riconciliazione finale nel libro.

Taylor è ancora una volta al centro della vicenda, rischiando nuovamente la vita. Bisogna ammettere che sembra avere sette vite come un gatto, per come riesce a salvarsi sempre all’ultimo minuto. Il fatto che nonostante tutti i colpi che subisce riesca ancora a rialzarsi è un po’ troppo irrealistico. Will invece si comporta più da persona normale, anche se il personaggio è alquanto altalenante nell’umore. Riesce a sembrare simpatico, per poi peggiorare la sua situazione dopo qualche pagina.

La storia è molto intricata, con una trama ricca di colpi di scena, alcuni notevolmente eccessivi che fanno storcere il naso soprattutto nel finale.

Consigliato a: chi adora le persone intraprendenti che non si arrendono mai.

Voto:
Stelle 3

Genere:
Avventura
Titolo: Antico Veleno
Autore: Josh Lanyon
Serie: Terreno Pericoloso [2]
Lunghezza: 110 pagine
Edizione: Ebook
Editore: JustJoshin Publishing, Inc.

Goodreads

Luci e ombre – [Madeleine Urban, Abigail Roux]

Luci e ombre

Trama: La città di Baltimora, nel Maryland, è in pieno subbuglio. Un’escalation di violenza ha suscitato polemiche e proteste fra i cittadini, e a farne le spese in termini di popolarità sono le forze dell’ordine, compresa l’FBI. Da qui le ultime trovate del Bureau per migliorare la propria immagine pubblica: un torneo di softball cittadino e una serie di conferenze rivolte ai commercianti e alle scuole. Peccato che per gli agenti speciali Ty Grady e Zane Garrett i nuovi impegni si traducano in meno ore libere da trascorrere insieme – ore che avrebbero volentieri passato ad approfondire la loro relazione.

Finché non esplode – letteralmente – una nuova ondata di crimine, che mette a dura prova non solo la popolazione e l’FBI, ma anche il rapporto incerto e altalenante che unisce Ty e Zane. I due uomini si ritrovano nei guai fino al collo, costretti a brancolare nel buio in cerca dei bombaroli e dei rapinatori, e con un solo modo per raggiungere vivi la luce in fondo al tunnel: chiudere gli occhi e fidarsi l’uno dell’altro.

La mia recensione
Zane e Ty stavolta sono alle prese con una banda molto pericolosa e esplosiva, che prende di mira la gente comune così come i poliziotti. Come potete immaginare, il nervosismo sarà alto per tutta la durata dell’avventura. Come se il lavoro non fosse abbastanza stressante, andremo incontro ad alcune rivelazioni estreme.

Zane si ritroverà ad analizzare i suoi sentimenti e, finalmente, riuscirà ad arrivare a una conclusione. Ha capito ciò che prova e non vuole più nascondersi, anche se sa bene che il futuro non sarà più semplice. Almeno però è riuscito a mettere in ordine le sue idee e il suo personaggio migliora tantissimo grazie a questo grande passo.

Ty si dimostra molto paziente, anche se a volte lo è fin troppo. Sul lavoro è molto esuberante, ma nell’intimità ogni tanto si rinchiude a riccio, quasi a non voler coinvolgere il suo compagno. Questo suo atteggiamento non è proprio esaltante, perché sembra non tener conto che Zane è in grado di affrontare i problemi e che potrebbe essere un valido aiuto per lui.

Scopriamo un paio di cose sul passato di Ty, grazie anche all’incontro con i suoi amici marines. Fino a questo momento nella serie avevamo qualche informazione su Zane e sulle sue frequentazioni. Con questo nuovo capitolo ci si rende conto che Ty nasconde molti aspetti del suo carattere, che stanno emergendo pian piano a seconda di quanto si sente rilassato.

Sul lavoro i due protagonisti sono ancora una coppia affiatata, in grado di riuscire a capirsi con un semplice sguardo. Stavolta però si ritroveranno a indagare separati, un po’ come era successo nel primo libro. Entrambi non reagiscono bene a rimanere separati per molto tempo, anche perché la necessità di nascondere la loro relazioni li porta a essere molto discreti.

Il finale è la parte più sconvolgente. Stravolge tutti i canoni a cui questa serie ci aveva abituato, lasciando veramente con il fiato sospeso.

Consigliato a: chi ha paura di ammettere i propri sentimenti.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Avventura
Romantico
Titolo: Luci e ombre
Autore: Madeleine Urban, Abigail Roux
Serie: Armi e bagagli [4]
Lunghezza: 305 pagine
Edizione: Ebook
Editore: Dreamspinner Press

Goodreads

Costi quel che costi – [Charlie Cochet]

Costi quel che costi

Trama: Quando la testimonianza del detective della Omicidi Dexter J. Daley manda il suo partner in prigione per omicidio, le conseguenze – e la frenesia dei media – non si fanno attendere. Ben presto si ritrova senza fidanzato, senza amici e, dopo uno spiacevole incontro in un parcheggio al termine del processo, quasi senza denti.
Dex teme di essere trasferito dal Corpo di Polizia Umana o, peggio, di essere buttato fuori. Invece, suo padre adottivo, un sergente dello squadrone di Difesa, Ricognizione e Intelligence umano e teriano, meglio noto come THIRDS, fa in modo che Dex venga reclutato come agente della Difesa.
Dex è determinato a rimettere in sesto la propria vita ed è ansioso di iniziare il nuovo lavoro. Ma il suo primo incontro con il capo squadra, Sloane Brodie, che risulta poi anche essere il suo nuovo partner teriano giaguaro, si rivela un disastro.
Quando la squadra è chiamata a indagare sull’omicidio di tre attivisti UmanTeriani, diventa ben presto chiaro che Dex dovrà lottare duramente sia per essere accettato dal suo partner e dalla sua squadra, che per riuscire a prendere il killer.

La mia recensione
Un corpo di polizia molto particolare, che deve affrontare pericolosi criminali e il pregiudizio della gente, è dove il protagonista di questa avventura sarà trasferito, tutto per aver fatto solo il suo dovere. Dexter è, infatti, un uomo cui piace scherzare, ma si impegna seriamente sul lavoro. Adora essere un poliziotto e farebbe di tutto per proteggere i più deboli. Purtroppo però si trova a vivere in un mondo particolare, in cui gli umani si trovano a vivere a stretto contatto con i terriani, persone in grado di trasformarsi in animali. La loro forza sovraumana li rende molto pericolosi, per cui deve esserci un corpo di polizia diverso in grado di controllarli.

Quando Dexter è trasferito in questa nuova unità, si troverà così a dover fare i conti con una nuova squadra. Va detto che per come sono presentati i nuovi compagni, si intuisce subito che darà del filo da torcere a Dexter e chi invece lo accetterà subito. Purtroppo i personaggi sono un po’ stereotipati, per cui ci si imbatterà per esempio nella ragazza affascinante e intelligente, nel bello e tenebroso, nell’uomo di poche parole che stupirà tutti con una frase ad affetto.

La trama non è molto intricata, basandosi sull’indagine di una serie di omicidi e sull’inserimento del protagonista nel nuovo corpo di polizia. Colpisce però la cura della descrizione di tutte le dotazioni che sono fornite a Dexter. La storia sembra così ambientata in un futuro abbastanza prossimo, con qualche innovazione tecnologica, ma niente di veramente sconvolgente.

I dialoghi non sono predominanti nella storia, scalzati da momenti di riflessione interiore e dalle scene di azione alla Rambo. Il nostro protagonista, infatti, dimostrerà di avere delle doti atletiche incredibili, riuscendo a cavarsela nelle situazioni di maggior pericolo.

Solo dal prossimo libro si potrebbero apprezzare di più gli altri personaggi, che al momento sono solo abbozzati.

Consigliato a: chi apprezza una dose di scene all’ultimo respiro.

Voto:

Stelle 3

Titolo: Costi quel che costi
Autore: Charlie Cochet
Serie: THIRDS [1]
Editore: Triskell Edizioni
ISBN: 9788893120210
Lunghezza: 329 pagine

GoodreadsBookrepublic