Angeli all’inferno – [Josh Lanyon]

Angeli all'inferno

Trama: Los Angeles, Natale 1943 – Quando la polizia scopre un cadavere in un sobborgo di Los Angeles, si ritrova facilmente tra le mani anche il sospettato numero uno: Nathan Doyle, un giornalista che la sera del delitto era in compagnia della vittima e che sembra non raccontare tutto ciò che sa. In più sta svolgendo delle indagini in maniera privata e questo ingigantisce i sospetti che già pendono sulla sua testa. Il tenente Matthew Spain ha però un motivo in più per tenere sotto stretto controllo Nathan, un motivo che, se scoperto, potrebbe distruggere la sua carriera… Perché l’amore tra due uomini potrebbe rivelarsi un peccato maggiore di un omicidio!

La mia recensione
Josh Lanyon ci regala una nuova avventura romantica tinta di giallo. Con un ispettore di polizia molto affascinante e un giornalista tormentato dal passato, scopriamo la Los Angeles del 1943 sotto una luce diversa.

Matthew Spain è il primo personaggio che conosciamo, tramite i suoi pensieri sull’omicidio su cui è incentrato il libro. Sembra essere una persona coraggiosa, che non si lascia trarre in inganno facilmente e che affronta di petto qualsiasi situazione. Il suo comportamento verso Nathan ne è l’esempio lampante: non si lascia intimidire dal fatto che sia un uomo e riesce ad agire seguendo il suo cuore. Non vuole mischiare lavoro e vita privata, ma non intende neanche perdere un’occasione quando gli si presenta davanti.

Nathan invece è più chiuso in sé stesso, non riesce ad accettare la sua diversità, ma allo stesso tempo non può impedire ai suoi pensieri di manifestarsi. Cerca di mantenere un controllo rigido su di sé, fallendo poi miseramente quando viene messo alle strette. Il suo passato è alquanto misterioso, ne scopriamo solo pochi pezzetti, ma si capisce che ha sofferto a lungo per la sua insicurezza. La vicinanza di Matthew può solo fargli bene, visto che l’uomo può dimostrare come il suo sentimento sia puro e sincero.

Il delitto è abbastanza intricato da rendere interessante le indagini. Ci sono un paio di colpi di scena insospettati e i vari personaggi che compaiono nella trama sono ben caratterizzati, cosa che rende la lettura molto scorrevole. Quasi dispiace quando si avvicina la fine della storia, perché si leggerebbero volentieri altri capitoli. Il fatto che però sia l’inizio di una serie fa sperare che arrivino presto nuovi libri su questa coppia.

Consigliato a: chi vuole scoprire un amore nel passato.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Romantico
Avventura
Titolo: Angeli all’inferno
Autore: Josh Lanyon
Serie: Doyle e Spain [1]
Lunghezza: 141 pagine
Edizione: Ebook
Editore: HarperCollins Italia

Goodreads

Annunci

Buon Natale, Signor Miggles – [Eli Easton]

Buon Natale, Signor Miggles

Trama: Toby Kincaid adora il suo lavoro nella biblioteca della città di Sandy Lake, in Ohio, dove passa i suoi giorni circondato dai libri a parlare con i visitatori. Adora specialmente il suo capo, il signor Miggles: gentile, arguto, sapiente in qualsiasi campo e totalmente innamorato del Natale. Sean Miggles, oltretutto, è davvero carino, specialmente per essere un adulto che veste completo e cravatta. L’uomo, però, si tiene a distanza da tutti, e c’è una tristezza nei suoi occhi che Toby non comprende. Quando Sean viene accusato ingiustamente di un crimine che non ha commesso si arrende e non prova neanche a lottare, perciò Toby si rende conto che deve essere lui da solo a salvare la biblioteca… e il suo capo. Cercherà, così, di smascherare l’oscurità che si cela nel passato di Sean e dimostrargli che anche lui merita una seconda possibilità, nella vita come nell’amore. E, mentre si occupa del suo personale miracolo di Natale, magari riuscirà anche lui a ricevere il dono a cui ambisce tanto: amare ed essere amato dal signor Miggles.

La mia recensione
Una dolce storia natalizia, che per gli appassionati di libri ha anche il pregio di essere ambientata in biblioteca. Innamorarsi del proprio capo, in un piccolo paesino, può voler dire solo guai, ma forse per il nostro protagonista c’è speranza per un lieto fine.

Toby è un ragazzo semplice, che sembra essere abbastanza soddisfatto della sua vita. Il suo lavoro in biblioteca gli permette di avere a che fare con i libri e di poter conoscere persone diverse. Nonostante il contatto con il pubblico sia fondamentale, scopriamo che il signor Miggles è più in gamba del protagonista nel parlare con le persone e farle sentire a suo agio. La sua famiglia è molto unita e lo sostiene anche nei momenti più difficili, che fanno capolino nella trama.

La storia infatti non è tutta rosa e fiori, ma affronta un’accusa difficile verso il signor Miggles. Nel momento di difficoltà però il rapporto con Toby non viene meno. Il ragazzo è deciso a dimostrare il suo sostegno, a sostenere la persona che sta diventando molto importante per lui. Il rapporto tra i due stenta a decollare all’inizio, a causa della differenza di età. Ma il sentimento e l’attrazione che provano possono aiutarli a superare queste difficoltà.

La piccola cittadina è lo scenario ideale per ambientare questo tipo di storia. Tutti si conoscono e le notizie circolano rapidamente. Allo stesso tempo però si riesce a mantenere qualche segreto, che agli occhi del protagonista sembra quasi impossibile. Conoscere i propri compaesani si rivela fondamentale e anche la più piccola informazione diventa vitale. Se poi riguarda il signor Miggles ancora meglio, perché ci permette di svelare qualche particolare in più su di lui.

Con l’atmosfera natalizia che si consolida capitolo dopo capitolo ci lasciamo trascinare dalla dolcezza dell’intera storia.

Consigliato a: chi cerca il lato migliore nelle persone.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Romantico
Titolo: Buon Natale, Signor Miggles
Autore: Eli Easton
Lunghezza: 152 pagine
Edizione: Ebook
Editore: Triskell Edizioni

Goodreads

Risvegliami – [Cardeno C.]

Risvegliami

Trama: Considerato il più potente mutaforma da generazioni, Zev Hassick è sorpreso e confuso quando si scopre attratto dal suo migliore amico. Il suo molto umano, molto maschio, migliore amico. Un mutaforma deve accoppiarsi con una femmina della sua stessa specie per mantenere la sua umanità, quindi un mutaforma non può essere gay. Eppure tutto gli dice che Jonah è il suo vero compagno.

Mantenere una relazione con l’uomo che ha amato sin dall’infanzia non è facile per Jonah Marvel, ma non lascerà che la distanza o la bizzarra famiglia di Zev si metta di mezzo. Quando una strana malattia inizia ad affliggerlo, la necessità principale è salvare la propria vita e la propria sanità mentale per poter avere un futuro con Zev.

Zev e Jonah sanno di essere destinati a stare insieme, ma devono affrontare tradizioni radicate da generazioni e segreti a lungo sepolti che possono minacciare il loro futuro insieme.

La mia recensione
I mutaforma sembrano voler integrarsi nella società, ma alcune tradizioni sono dure a morire. Ne sa qualcosa Zev che deve lottare per mantenere la sua autorità e al tempo stesso farsi amare dal suo migliore amico.

Zev è un ragazzo che tiene alla sua famiglia, ma allo stesso tempo vuole dimostrare che per rimanere al passo con i tempi bisogna riuscire a innovarsi. Il suo branco segue delle regole da molto tempo, cercando di evitare qualsiasi contatto con gli umani. Le tradizioni imposte dalla sua famiglia sono però un ostacolo per la sua felicità, poiché i suoi sentimenti verso Jonah, il suo migliore amico, sono sicuramente più passionali di quanto lasci a vedere.

Jonah sembra essere una persona normale, che vuole vivere la sua vita senza troppi problemi. Lui e il padre si sono integrati nella piccola comunità, ma l’incontro con Zev gli stravolgerà l’esistenza. Non è un ragazzo solitario, ma può contare sempre sul suo amico per avere un confidente. Zev non gli tarpa le ali, anzi lo incoraggia a percorrere la sua strada, anche se questo vuol dire che essere separati.

La trama è abbastanza semplice, poiché i due protagonisti sono quasi destinati a stare insieme fin dall’inizio. Percorriamo la loro relazione attraverso una serie di flashback che ci mostrano le tappe fondamentali della loro relazione. Fin da quando erano bambini hanno passato del tempo insieme e crescendo non vogliono perdere il loro legame. Ci sono un paio di colpi di scena, soprattutto nel finale.

Il branco e tutta la parte soprannaturale sono svelati nella prima parte del libro, lasciandoci ambientare in fretta nel mondo descritto. La seconda parte è decisamente più movimentata, lasciando spazio a delle scene concitate. Infatti oltre alla storia d’amore tra i due protagonisti c’è un mistero da risolvere, che comporterà qualche grattacapo per tutti i personaggi.

Consigliato a: chi aspetterebbe per sempre il proprio compagno.

Voto:
Stelle 3

Genere:
Fantasy
Romantico
Titolo: Risvegliami
Autore: Cardeno C.
Serie: Mate [1]
Lunghezza: 357 pagine
Edizione: Ebook
Editore: Triskell Edizioni

Goodreads

C’era una volta un principe azzurro – [Eleonora Chiais]

C'era una volta un principe azzurro

Trama: Chi è il Principe Azzurro? Come incontrarlo nella frenetica vita di tutti i giorni? L’uomo ideale si nasconde e cambia aspetto nel tempo ma, per scovarlo, è indispensabile conoscerlo. Per carpirne i segreti ecco quindi un’indagine semiotica che parte dall’habitat delle favole, in cui nasce il favoloso uomo dei sogni, per poi spostarsi allo studio del colore azzurro e terminare con un identikit psicologico di principi e principesse. Che vissero a lungo felici e contenti? Forse no.

La mia recensione
Il principe azzurro delle favole esiste davvero? Scopriamo l’origine di alcune sue caratteristiche, per riuscire a ritrovare negli uomini moderni l’uomo ideale.

La leggenda del principe azzurro inizia da molto lontano, comparendo nelle favole come una figura pronta a salvare e conquistare tutte le ragazze. Non sempre però la sua figura è solo ricca di doti, ma presenta alcune ombre. Il suo obiettivo non è sempre ottenuto mantenendo un alto livello morale. Il suo unico compito è di riportare l’ordine, contrapponendosi al caos in cui la protagonista è stata trascinata. La visione che si ha è quindi molto maschilista, in cui la donna non è in grado di sopravvivere da sola, ma ha sempre bisogno di un intervento maschile per sistemare la situazione.

Dopo aver letto varianti di storie del genere è ovvio che anche le ragazze moderne cerchino sempre un uomo affascinante, in grado di risolvere tutte le situazioni difficili. Conciliare questo sogno con la realtà spesso è difficile, perché si tende a idealizzare ogni possibile conquista. L’autrice ricorda che gli uomini reali sono più complessi di quelli nelle favole, che le loro qualità e loro difetti sono ciò che li rendono veramente irresistibili.

Consigliato a: chi cerca ovunque il principe azzurro.
Voto:
Stelle 3

Genere:
Romantico
Titolo: C’era una volta un principe azzurro
Autore: Eleonora Chiais
Lunghezza: 50 pagine
Edizione: Ebook
Editore: 40K Unofficial

Goodreads

Sotto copertura – [Hayley B. James]

Sotto copertura

Trama: L’agente di polizia Gabriel Carter non abbandona mai un incarico. Intende fare tutto ciò che è in suo potere per arrivare a un arresto, anche andare sotto copertura e prostituirsi con il nome di Ty. Riesce a sedurre il suo obiettivo, Demetrius Prado, un trafficante di esseri umani e il secondo uomo più potente di Las Vegas, ma il greco si rivela completamente diverso da come lui se lo era aspettato.

Più cose Gabriel apprende su Demetrius, più le rivelazioni e i misteri si intrecciano in un caso complesso che conduce al rivale dell’uomo, Arden, e ancora oltre. Il caso è pieno di false identità e di menzogne che coprono altre menzogne, e Gabriel sa che non potrà mai affidare a Demetrius la vita… e men che meno il cuore.

La mia recensione
Un’indagine sotto copertura, che si rivela più difficile del previsto, sarà la svolta nella vita sentimentale del protagonista. Gabriel è un poliziotto che vuole a tutti i costi portare a termine l’indagine che gli è stata assegnata ed è disposto a fare sacrifici enormi, sulla sua stessa pelle, pur di riuscire a incastrare alcuni trafficanti di esseri umani.

Il suo aggancio principale è Demetrius, un pericoloso criminale, trafficante di esseri umani, che agisce indisturbato a Las Vegas. Gabriel sa che più si avvicina a quest’uomo, più riuscirà a trovare indizi per incastrarlo. Ciò che non ha preventivato è l’attrazione che prova fin da subito per lui. Non riuscire a controllare i suoi sentimenti diventa una lotta quotidiana, perché anche l’uomo è affascinante, rimane comunque un essere spregevole che vive sulla pelle degli altri.

Demetrius è un vero enigma, difficile da inquadrare. A volte sembra essere sincero, ma la sensazione di non potersi fidare rimane viva per tutto il tempo. Sembra essere pronto a muovere una guerra personale contro il suo rivale Arden, senza pensare a quanti innocenti saranno sacrificati lungo il percorso. Allo stesso tempo però non vuole che Gabriel soffra, come se tenesse veramente a lui.

La trama non ci risparmia alcuni momenti di tensione, in cui Gabriel rischia veramente molto. La sua posizione sotto copertura diventa sempre più precaria ogni giorno che passa, visto i rischi che continua a correre il protagonista. In alcune scene ho quasi sperato che Gabriel rinunciasse al lavoro, per risparmiargli il dolore e la sofferenza che stava provando. Ma nel finale, che ho trovato un po’ sotto le aspettative, è ricompensato per tutte le situazioni al limite che ha dovuto sopportare.

Consigliato a: chi apprezza i personaggi con personalità ambigue.

Voto:
Stelle 3

Genere:
Romantico
Titolo: Sotto copertura
Autore: Hayley B. James
Serie: Sotto copertura [1]
Lunghezza: 359 pagine
Edizione: Ebook
Editore: Dreamspinner Press

Goodreads

Infrangi il mio guscio – [K.A. Merikan]

Infrangi il mio guscio

Trama: Si supponeva che non avrebbe mai lasciato la prigione. E ora era nella mia camera da letto.

Dayton è sempre in orario al lavoro, sempre organizzato, sempre pronto a fare gli straordinari. Il perfetto receptionist-cameriere-uomo delle pulizie. Impiegato del mese. Ma Dayton ha un lato segreto. Un lato sporco, kinky e pieno di fantasie oscure che non dovrebbero mai vedere la luce del giorno.

Esplora il suo gusto per la sottomissione in un solo modo. Ha passato tre anni a scrivere lettere a Max. Condannato all’ergastolo per l’omicidio di tre uomini e con pochissime probabilità di tornare libero, Max è lo sfogo più sicuro per le fantasie frustrate di Dayton.

Solo che Max esce di prigione. Trova Dayton. E non è disposto ad accontentarsi di niente di meno di quello che gli era stato promesso nelle lettere. Peccato che Dayton sia tutt’altro che pronto ad accontentare Max. O se stesso, per quel che vale.

La mia recensione
Immaginate di avere una fantasia un po’ particolare e di averla confidata solo a una persona, che siete sicuri di non incontrare mai? Al protagonista del libro capita, quasi per caso, di veder realizzati i suoi desideri più profondi, ma al posto di saltare dalla gioia, si rivela invece scontento.

Dayton è un ragazzo che riesce a rendere impossibile la vita di chiunque, anche se tenta in tutti i modi di non dare fastidio a nessuno. E’ molto ansioso, vorrebbe non essere mai coinvolto in scontri con le persone ma fa un lavoro che lo porta sempre a contatto con il pubblico. Sembra quasi avere una doppia vita, perché quando scrive a Max, un condannato in prigione, è sicuro di sé e pronto a passare la vita insieme a lui e a soddisfare ogni sua fantasia. Quando Max compare sulla sua porta, tutto il suo mondo sembra venire meno, ma Dayton tenta comunque di andare dritto per la sua strada, senza cambiare atteggiamento.

E’ questo il lato peggiore del libro, perché il protagonista e Max sono due persone completamente differenti, che sembrano quasi obbligate a convivere. Si capisce che quello che provano l’uno per l’altro inizialmente è basato su mezze verità e fantasie che non coincidono con la realtà. Nessuno dei due vuole però fare un passo indietro e ripensare la loro relazione, ma preferiscono continuare a inventarsi strattagemmi e compromessi pur di rimanere insieme. Max ha una motivazione per questo comportamento, in quanto non ha nessun altro che lo aspetta e deve riuscire a ricostruirsi una vita una volta uscito di prigione.

I dialoghi che si formano tra i due sono quindi surreali, soprattutto quando Dayton inizia a rivelare il motivo dietro i suoi comportamenti più strani. Non riuscendo a entrare in sintonia con il protagonista, tutta la trama ha perso il possibile fascino che poteva suscitare. In aggiunta, con grande fatica sono riuscita a concludere il libro, senza rimanere soddisfatta neanche del finale.

Consigliato a: chi riesce a digerire i protagonisti ansiosi.

Voto:
Stelle 1

Genere:
Romantico
Titolo: Infrangi il mio guscio
Autore: K.A. Merikan
Lunghezza: 183 pagine
Edizione: Ebook
Editore: Acerbi & Villani Ltd.

Goodreads

La fiamma della passione – [Jessica Andersen]

La fiamma della passione

Trama: La fine dei tempi è una minaccia molto più reale di quanto si possa immaginare. L’unica speranza è affidata a un gruppo di monaci guerrieri che vive in segreto tra gli umani sin dai tempi dei Maya: i Custodi della Notte. Leah Daniels, detective della narcotici di Miami, pensava di essere abituata agli imprevisti. Ma certo non si aspettava di essere incatenata a un altare di pietra, in un antico rituale sanguinario, né tantomeno di essere salvata da un uomo affascinante che dice di averla conosciuta nelle sue visioni. Lui è il principe dei Custodi della Notte e dovrà scegliere tra scongiurare l’apocalisse o proteggere il suo amore, in una lotta contro il tempo e contro la fine dei tempi.

La mia recensione
Una storia che decisamente non fa per me. Tra i due protagonisti che si innamorano a prima vista e poteri incredibili sfruttati da persone alle prime armi, ho trovato troppi dettagli assurdi.

Ma partiamo con ordine: l’idea di base è ben congeniata, poiché sfrutta le credenze Maya. Questo popolo aveva sicuramente una serie di leggende straordinarie, con dei e demoni pronti a invadere la terra, nonché una terribile profezia sulla fine del mondo. Ci sarebbe terreno fertile per creare una storia avvincente, invece ci si focalizza sui problemi sentimentali dei due protagonisti.

Leah è sempre confusa su quello che accade. Viene rapita da una setta e non capisce cosa sta succedendo, uno sconosciuto si infila in casa sua e non comprende il motivo. Nonostante questa sua indecisione si lascia guidare dai sogni e dalla passione per Fulmine, come se il suo intuito da poliziotta sia scomparso del tutto.

Fulmine non è da meno. Dovrebbe essere una guida per la sua gente, ma si capisce che i due tutori che l’hanno cresciuto con le conoscenze necessarie per svolgere al meglio il suo compito. Il suo ruolo è diviso tra l’amore per Leah, anche se non la conosce per nulla, e dover sconfiggere dei nemici insidiosi.

Il fatto che nessuno si sia mai accorto della minaccia che stava crescendo mi sembra alquanto strano. In fondo Fulmine può contare sul supporto di due guerrieri esperti che hanno affrontato un vero bagno di sangue nel passato. Dovrebbero aver escogitato una serie di piani e strategie per impedire la catastrofe che si sta delineando, invece sembrano quasi storditi e frastornati da questa offensiva.

Oltre a questa guerriglia poco organizzata, l’altra pecca del libro è l’amore a prima vista, quasi predestinato, che non mi ha per niente convinta. I due personaggi sono molto diversi tra loro, basano il loro rapporto quasi esclusivamente sull’attrazione fisica.

Anche se si tratta del primo libro della serie e i personaggi secondari potrebbero avere una nuova evoluzione, l’intera struttura del romanzo non mi ha entusiasmato.

Consigliato a: chi crede alla passione a prima vista.

Voto:
Stelle 1

Genere:
Fantasy
Romantico
Titolo: La fiamma della passione
Autore: Jessica Andersen
Serie: Custodi della Notte [1]
Lunghezza: 539 pagine
Edizione: Copertina flessibile
Ebook
Editore: Leggereditore

Goodreads

Niente di Speciale – [A.E. Via]

Niente di Speciale

Trama: Il detective Cashel “God” Godfrey è enorme, tatuato e perennemente arrabbiato, tanto che di norma la gente lo tiene a distanza. Nessuno vuole essere il partner di quella bestia alta quasi due metri, che ha un’incapacità cronica a fidarsi degli altri. Quando Cash osserva gli agenti appena usciti dall’Accademia, presenti nella sala riunioni, di certo non si aspetta di incontrare un paio di sexy occhi nocciola che lo fissano. Occhi del bellissimo detective Leonidis “Leo” Day.

Leo è affascinate, spiritoso, esilarante, sarcastico ed è l’unico che riesce a far sorridere Cash. È gay dichiarato ed è un detective di tutto rispetto.

Insieme, Cash e Leo diventano i detective della narcotici più venerati e di successo che Atalanta abbia mai avuto. Sono in grado di comunicare e di capirsi l’un l’altro senza dire una parola e molto in fretta si ritroveranno a fare carriera.

Quando Cash salva la vita di Leo durante una retata molto pericolosa, Leo inizia a vedere qualcosa in quell’uomo grande e grosso che nessun altro vede… qualcosa di speciale. La paura più grande di Leo è quella di non riuscire ad abbattere il muro impenetrabile che Cash ha innalzato attorno al suo cuore.

La mia recensione
La coppia protagonista del romanzo è molto particolare: ci troviamo di fronte a due persone, l’uno l’opposto dell’altro, che per qualche strana ragione sembrano andare d’accordo. Il motivo per cui siano così affiatati rimane un mistero per tutta la vicenda e non trova alcuna spiegazione.

God, infatti, è un uomo di poche parole, un po’ burbero, che ha preso in simpatia fin da subito il suo partner. Anzi, lo ha trovato simpatico, senza alcun motivo, prima ancora che diventassero parnter. Insieme sembrano essere una squadra fantastica, che con un cenno degli occhi riescono a comunicarsi ogni cosa. Peccato che God per ben quattro anni abbia nascosto un sacco d’informazioni su di sé e sul suo passato. L’intesa con Cash sembra quindi funzionare solo sul lavoro, mentre sul piano personale ci saranno diverse incomprensioni tra i due.

Cash è il classico ragazzo spensierato, che compie il suo lavoro ogni giorno impegnandosi al massimo, ma non disdegna le serate dedicate al divertimento. Sembra essere anche un grande dongiovanni, che rimorchia ogni sera una persona diversa. Il suo comportamento è in contrasto con quanto dichiara a God, sembra quasi che solo nel caso in cui l’uomo ricambi i suoi sentimenti Cash sia disposto a mettere la testa a posto.

A fianco dei tormenti amorosi dei due protagonisti, c’è anche una trama poliziesca abbastanza interessante. La lotto contro i trafficanti di draga rappresenta l’indagine principale condotta dai personaggi, ma è accantonata ogni volta che c’è un intoppo nella loro vita sentimentale. Per essere due dei migliori poliziotti nel distretto, il loro comportamento non è proprio stellare.

E’ un peccato che l’indagine non sia stata approfondita in modo completo, perché almeno ci avrebbe trasmesso qualche dettaglio in più sul lavoro svolto dai protagonisti. Considerando i rapporti un po’ tesi all’interno del commissariato, avrebbe aggiunto qualche nota in più sulle divergenze che si creano all’interno della trama. Questo è comunque il primo libro della serie, che forse svelerà qualche dettaglio in più in futuro, ma non mi ha entusiasmato al punto da voler continuare la lettura.

Consigliato a: chi pensa che la relazione tra compagni di squadra sia speciale.
Voto:
Stelle 2

Genere:
Romantico
Titolo: Niente di Speciale
Autore: A.E. Via
Serie: Niente di Speciale [1]
Lunghezza: 344 pagine
Edizione: Ebook
Editore: Via Star Wings Books

Goodreads

La moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo – [Audrey Niffenegger]

La moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo

Trama: Clare incontra Henry per la prima volta quando ha sei anni e lui le appare come un adulto di trentasei nel prato di casa. L’attrazione è istantanea, anche se in un primo momento Clare pensa che forse quell’uomo può essere un alieno o un angelo. Lo incontra di nuovo quando lei ha vent’anni e lui ventotto. Clare gli dice di sapere tutto di lui, mentre Henry non l’ha mai vista. Sembra impossibile, ma è proprio così. Perché Henry DeTamble è il primo uomo affetto da cronoalterazione, uno strano disturbo per cui, a trentasei anni, comincia a viaggiare nel tempo. A volte sparisce per ritrovarsi catapultato nel suo passato o nel suo futuro. È così che incontra quella bambina destinata a diventare sua moglie quando di fatto l’ha già sposata, o che conosce sua figlia prima ancora che sia nata… Un romanzo originalissimo e sorprendente che negli Stati Uniti ha raggiunto il successo con oltre un milione di copie vendute grazie al solo tam-tam dei lettori, stregati da questa delicata quanto imprevedibile storia d’amore.

La mia recensione
I viaggi nel tempo possono sembrare molto romantici, soprattutto se si incontra la futura moglie quando è ancora giovane e la può ammirare mentre cresce. Peccato che correre il rischio di essere arrestato o picchiato, inseguito dalle persone perché si compare senza vestiti addosso è il lato negativo della faccenda. A quanto pare nei viaggi nel tempo non è possibile portare nulla con sé, per questa ragione il povero protagonista vive una vita alquanto stravagante.

Non aspettatevi un filosofo o un gran pensatore: Henry è una persona pratica, che di mestiere fa il bibliotecario ed è molto competente. Non disdegna però fare effrazioni e scassinare lucchetti se ciò significa potersi mettere in salvo nei suoi viaggi nel tempo. La sua infanzia non è stata proprio spettacolare, considerando che la madre è morta quando era piccolo e il padre si trasforma ben presto in un alcolizzato. In compenso però una volta incontrata Clare, la sua compagna, riesce a mettere la testa a posto.

Clare è una ragazza molto dolce e gentile, che si lascia incantare dalle varie versioni di Henry che incontra. Che sia giovane o adulto, per lei è sempre lo stesso uomo di cui si è innamorata lentamente, che l’ha accompagnata fin da piccola alla scoperta di un futuro che per lui era già accaduto. E’ il personaggio che matura di più all’interno della vicenda, che cambia e si adatta alle circostanze strane che la circondano.

Nonostante i salti avanti e indietro nel tempo, la trama non è troppo complicata. Infatti, anche se Henry arriva nel passato, non è possibile cambiare ciò che è successo, ma rimane semplice spettatore. Considerando che non riesce neanche a controllare quando e dove finirà, la sua abilità non gli permette di sfruttarla a fondo. Sono rare, infatti, le occasioni in cui la sua conoscenza del futuro gli permetteranno di cambiare il suo presente, ma sempre entro certi limiti. Il finale non è scontato, anche se le prime avvisaglie di quello che potrà succedere compaiono già nei primi capitoli. Però la storia riesce lo stesso a creare la giusta atmosfera per invogliarci a continuare la lettura.

Consigliato a: chi crede che la’more possa superare ogni ostacolo.

Voto:
Stelle 3

Genere:
Romantico
Titolo: La moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo
Autore: Audrey Niffenegger
Lunghezza: 503 pagine
Edizione: Copertina rigida
Copertina flessibile
Ebook
Editore: Mondadori

Goodreads

Come ululare alla Luna – [Eli Easton]

Come ululare alla Luna

Trama: Lo sceriffo Lance Beaufort non permetterà che arrivino dei guai nella sua città, nossignore. Rintanata nelle montagne della California, Mad Creek ha dei segreti da mantenere, come il fatto che metà della sua popolazione sia composta da “mutevoli”, cani che hanno acquisito la capacità di diventare umani. Discendente dai Border Collie sia da parte di madre che di padre, non esiste un protettore migliore di lui.
Tim Weston è alla ricerca di un rifugio. Dopo aver scoperto che il suo capo ha brevettato a proprio nome tutto il lavoro che lui aveva svolto sugli ibridi vegetali, Tim decide di lasciare il suo vecchio lavoro. Una cliente gli propone di usare il suo chalet a Mad Creek, e Tim ci vede l’occasione per un nuovo inizio. Ma il timido giardiniere ha la tendenza a impappinarsi con gli sconosciuti e a sembrare un bugiardo, particolarmente con uomini alfa stupendi come lo sceriffo Beaufort.
Di sicuro il giovane straniero allampanato fa saltare i nervi a Lance. È preoccupato per i coltivatori di marijuana che si stanno trasferendo a Mad Creek, e non è soddisfatto della storia che gli racconta il giovane. Lance decide che c’è bisogno di un po’ di lavoro sotto copertura.
Quando Tim investe con la sua auto un bellissimo collie dal pelo nero e lo adotta, è amore a prima vista sia per Tim che per il cane interiore di Lance. Fingere di essere un animale domestico metterà in grossi guai lo sceriffo Beaufort.

La mia recensione
Il migliore amico dell’uomo può rivelarsi molto più straordinario di quello che appare. Anche se si tratta di una storia d’amore molto semplice, l’idea dei mutaforma canini è da lodare.

Lance è davvero un tipo singolare, tutto dedito al lavoro e alla sua gente. Non si lascia trascinare dalle emozioni, ma pensa solo al modo migliore per mantenere la calma nella cittadina. Non vuole attirare troppo l’attenzione sulle particolari capacità dei suoi concittadini, ma con l’arrivo di Tim sembra che tutto il suo sistema stia per crollare. L’uomo, infatti, per la prima volta è travolto da dei sentimenti inaspettati.

Tim è davvero un ragazzo sfortunato. Riuscirebbe a suscitare la compassione di chiunque, visto come è stato sfruttato in passato. Desidera ricominciare a vivere in serenità, ma per farlo deve riuscire a inserirsi nella nuova comunità in cui si è trasferito. I suoi incontri con Lance sono dapprima costellati d’incomprensioni. Tim è riservato e potrebbe non ispirare da subito fiducia, considerando anche che nasconde il suo passato. Ma la strada verso una possibile amicizia e forse qualcosa in più sembra essere in discesa.

L’aspetto paranormale della vicenda è fin da subito in primo piano. La trasformazione da umano a cane non è indolore o romanzata, ma riesce a coinvolgerti fin da subito. La descrizione della scintilla e del legame con una persona speciale rappresenta un dettaglio che aggiunge dolcezza all’intero impianto. La necessità di tenere nascoste le proprie abilità può rendere difficile i rapporti con persone esterne, ma a volte bisogna lasciarsi guidare dall’istinto. E’ proprio quello che impara Lance nel suo rapporto con Tim. Il suo lato animale, che a volte è visto come un’entità separata, si basa molto sulle sensazioni più semplici. Vuole giocare e render felici gli altri intorno a lui, vuole proteggere chi ritiene più debole e vuole assicurarsi che tutti siano al sicuro. In fondo si tratta di un cane fedele, che una volta conquistato, è pronto a tutto pur di difendere l’umano che ha accanto.

Un paio di svolte nella trama sono un po’ troppo esagerate, come l’ingerenza della madre di Lance. Ma in fondo servono tutti per far avvicinare sempre di più i due protagonisti.

Consigliato a: chi pensa che i cani nascondano un pizzico di magia.

Voto:
Stelle 3

Genere:
Romantico
Fantasy
Titolo: Come ululare alla Luna
Autore: Eli Easton
Serie: Come ululare alla Luna [1]
Lunghezza: 197 pagine
Edizione: Ebook
Editore: Triskell Edizioni

Goodreads