Cole McGinnis: Baci sporchi – Dirty Kiss – [Rhys Ford]

Baci sporchi - Dirty Kiss

Trama: Cole Kenjiro McGinnis, ex-poliziotto e investigatore privato, sta cercando di superare la morte del suo amante, avvenuta durante una sparatoria, quando gli capita un’indagine apparentemente di routine. Investigare l’apparente suicidio del figlio di un importante uomo d’affari coreano si rivela subito un incarico tutt’altro che ordinario, specialmente quando Cole incontra Kim Jae-Min, il bel cugino del defunto.
Il cugino di Jae-Min aveva un piccolo, sporco segreto, uno che Cole conosce da tutta la vita e che Jae-Min sta ancora nascondendo alla sua famiglia. L’indagine porta Cole da ville eleganti e squallidi appuntamenti segreti di amanti fino al Dirty Kiss, il locale dove i ricchi vanno a soddisfare con discrezione i desideri di cui le loro famiglie troppo tradizionali preferirebbero non sapere niente.
Inoltre porta Cole McGinnis fra le braccia di Jae-Min, ma questo potrebbe essere un problema. La morte del cugino di Jae-Min appare sempre meno un suicidio, e il ragazzo appare sempre più un bersaglio. Cole ha già perso un amante per una morte violenta: non perderà anche Jae-Min.

La mia recensione
Immaginate di essere un detective privato, a cui hanno ucciso il compagno a sangue freddo senza sapere il motivo, e di essere chiamati a investigare sull’uccisione di un uomo coreano in un locale con travestisti e spogliarellisti.

Cole McGinnis può dirsi quindi nei guai, perché dovrà affrontare un muro di indifferenza e di reticenza, in cui evitare scandali è più importante dello scoprire la verità sul quanto sia effettivamente accaduto. Cole non è ancora pronto per ricominciare a vivere senza il suo compagno, ma la conoscenza del cugino del defunto lo porterà a stravolgere tutte le sue convinzioni. Può contare sull’appoggio di suo fratello, sia sul lavoro che nella vita privata, e di un ex poliziotto in pensione, che tenta in tutti i modi di distogliere la sua mente dai pensieri deprimenti.

Kim Jae-Min è molto introverso e poco propenso a lasciarsi andare con gli estranei. Anche con la sua stessa famiglia preferisce tacere buona parte della sua vita, circondandosi di un muro di silenzio. Ho avuto qualche difficoltà a entrare in sintonia con questo personaggio. Il suo modo di pensare è molto diverso da quanto siamo abituati, portandoci a scoprire come per lui sia preferibile soffrire che portare disonore alla sua famiglia.

Le indagini di Cole portano i due uomini ad avvicinarsi sempre più, anche perché qualcuno sta cercando di fare di tutto per impedire che la verità venga a galla. Cole è decisamente un uomo d’azione, pronto a intervenire e a non fermarsi mai fino a quando non è arrivato a fondo. Questa sua testardaggine ovviamente lo porta a correre dei rischi, malvisti da tutti quelli che gli vogliono bene. Però la sua tenacia è anche una caratteristica ideale per riuscire a conquistare l’uomo che dopo tanto tempo gli sta facendo di nuovo battere il cuore.

Consigliato a: chi vuole ricominciare ad amare dopo un momento di lutto.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Romantico
Titolo: Baci sporchi – Dirty Kiss
Autore: Rhys Ford
Serie: Cole McGinnis [1]
Lunghezza: 224 pagine
Editore: Dreamspinner Press

Goodreads

Annunci

Sulle note del tempo – [Josh Lanyon]

Sulle note del tempo

Trama: Griff Hadley, reporter di cronaca nera, non riesce a dimenticare la vicenda del rapimento e della scomparsa, vent’anni prima, del piccolo Brian Arlington. Si pensa che sia morto, ma il corpo non è mai stato ritrovato. Griff decide di scrivere un libro sulla vicenda e sorprendentemente riesce a ottenere il permesso di soggiornare a Winden House, residenza degli Arlington. La sua presenza, però, sembra suscitare sentimenti contraddittori sia nei componenti della famiglia, che non gradiscono l’idea di dare in pasto al pubblico la propria vita, sia nel legale che li rappresenta, Pierce Mather, convinto che le intenzioni di Griff non siano limpide come lui afferma. Ma in quel mondo artefatto in cui ricchezza, gelosia e falsità vanno a braccetto, nulla è come sembra e così Pierce e Griff si ritrovano a combattere la stessa battaglia e a scoprire un’assurda verità. Perché il tempo, pur avendo sbiadito i ricordi, nulla ha potuto contro i sentimenti, rimasti inalterati come le note di Stranger on the shore che continuano ad aleggiare nel giardino della villa.

La mia recensione
Misteri sepolti nel passato, cospirazioni tra ricchi per non perdere la propria fetta di eredità e una nota romantica rendono questa nuova avventura di Josh Lanyon molto affascinante. Il protagonista, Griffin, non brilla certo per perspicacia o per intelligenza, ma dimostra una passione e una dolcezza uniche.

Il suo obiettivo è quello di scrivere un libro, per riuscire a dimostrare il proprio valore non solo come giornalista. La scelta sulla storia su cui indagare gli stravolgerà la vita. Alcuni misteri che circondano la famiglia degli Arlington non sono pronti per essere svelati, anche perché ci sono molti soldi in ballo per l’intera eredità. Griffin sa che rivangare il passato può essere doloroso, ma non ha idea che si ritroverà coinvolto in un’indagine molto particolare.

Al suo fianco potrà contare sulla collaborazione dell’avvocato Pierce, anche se il loro rapporto è più basato su uno scambio di opinioni alquanto acceso. Pierce è un uomo tutto d’un pezzo, abituato a vivere la sua vita tenendo tutto sotto controllo. Ci sono alcuni punti oscuri sul suo passato che hanno minato la fiducia che potrebbe avere in un eventuale compagno, ma forse la presenza di Griffin può aiutarlo ad aprirsi.

La famiglia Arlington non è proprio un vero baluardo dell’unità tra i vari membri. Ognuno sembra intenzionato a far valere i propri diritti e i propri bisogni, anche se dovessero essere a scapito degli altri. Jarrett, l’anziano della famiglia, che non ha mai smesso di cercare il nipote scomparso, è il vero emblema della ricchezza e della sfrontataggine. Da un lato è pronto a spendere qualsiasi cifra per scoprire la verità, dall’altra invece vorrebbe che la vita della famiglia rimasse privata. La mossa di far scrivere un libro sulla vicenda sembra essere in contrasto con questo desiderio, ma è la scelta decisa per mettere in moto tutta la storia.

Ci sono alcuni momenti teneri tra i due protagonisti, ma anche scontri e litigate. Il romanzo è ben scritto, anche se il mistero che ci accompagna fino alla fine è ben presto svelato.

Consigliato a: chi vuole indagare sui propri ricordi.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Romantico
Titolo: Sulle note del tempo
Autore: Josh Lanyon
Lunghezza: 273 pagine
Edizione: Ebook
Editore: HarperCollins

Goodreads

THIRDS: Nel bene e nel male – [Charlie Cochet]

THIRDS: Nel bene e nel male

Trama: Nel giro di qualche giorno, Dex è stato rapito, torturato, ucciso, è tornato in vita, è divenuto per metà teriano, gli è stato offerto di diventare una spia e ha accettato la proposta di matrimonio del suo ragazzo teriano giaguaro, Sloane Brodie. È molto da accettare e, sebbene stia ancora cercando di capire tutto quello che è successo, sa che deve andare avanti.
Dopo gli eventi di Gioco di specchi, Dex e Sloane si ritrovano in una delle situazioni più spaventose in assoluto: rivelare la verità alla loro famiglia della Destructive Delta. Una volta calmate le acque, nulla sarà più lo stesso, e starà a Dex dimostrare che, nonostante i cambiamenti, la famiglia è l’unica cosa che rimarrà sempre uguale.

La mia recensione
Questo racconto brevissimo, che ci fa solo sperare di leggere qualcosa in più, cerca di gettare un po’ di chiarezza sulla situazione in cui si sono cacciati Dex e Sloane. La loro scelta di affidarsi ai TIN si rivelerà corretta?

Ho trovato che Dex, nonostante ne abbia passate di tutti i colori negli ultimi tempi, sia sempre lo stesso. Determinato a portare giustizia nel mondo, con una fiducia incrollabile nei suoi compagni e in grado di trovare l’aspetto positivo anche delle giornate più buie. Forse non sono molto fiduciosa sul possibile futuro che avrà nei TIN, ma è una scelta che è ben motivata e in linea con il personaggio.

Sloane invece si dimostra come al solito un gran pasticcione. Se da un lato stavolta dimostra il suo appoggio a Dex, senza tentennamento, dall’altro sembra quasi dimenticarsi del suo più grande amico. Le relazioni personali sono ancora il suo punto dolente, perché non capisce mai il momento giusto in cui esporsi e dire esattamente quello che gli sta a cuore.

La Destructive Delta è arrivata a un momento di svolta. Gli indizi erano già presenti nei libri precedenti, ma non eravamo del tutto pronti ad affrontare il cambiamento. Stavolta invece lo scenario del loro possibile futuro si sta delineando quasi del tutto. E’ quasi impossibile immaginare che possano essere divisi, anche se la scelta di Dex e Sloane potrebbe potare a questa conseguenza, perché le loro abilità insieme sono ciò che li rendono inarrestabili.

Il racconto è decisamente troppo breve, con una serie di informazioni e nuovi scenari che non facciamo neanche in tempo ad analizzare. Se l’intento era mantenere alta l’attenzione per la prossima storia dei THIRDS, si può dire che l’autrice ha centrato in pieno l’obiettivo.

Consigliato a: chi vuole sapere qualcosa in più sul futuro della Destructive Delta.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Fantasy
Romantico
Titolo: Nel bene e nel male
Autore: Charlie Cochet
Serie: THIRDS [8]
Lunghezza: 113 pagine
Edizione: Ebook
Editore: Triskell

Goodreads

Enhanced World: Per cinque minuti in più – [Victoria Sue]

Enhanced World: Per cinque minuti in più

Trama: Fin dal momento della sua trasformazione in un umano potenziato, Talon Valdez sapeva che avrebbe dovuto dire addio alla sua vita e ai suoi sogni. Trattati con diffidenza, insultati, spesso rinchiusi, i potenziati sono visti come mostri, disprezzati dalla società e considerati inadatti a prestare servizio nell’esercito o nelle forze dell’ordine.
Anni più tardi, ha la possibilità di creare una task force di potenziati all’interno dell’FBI, ma a una condizione: ogni potenziato deve fare coppia con un essere umano normale.
Finn Mayer sogna di entrare nell’FBI da quando aveva quattordici anni e ha fatto qualsiasi sacrificio perché ciò avvenisse: ha sopportato di vivere con una madre egoista, con un fratello omofobo e bullo e di non avere un compagno. Soffre però di dislessia non diagnosticata e basta questo a frustrare le sue aspirazioni sul nascere. La sua ultima occasione è fare coppia con Talon, un potenziato con abilità letali, che però non vuole affidare i suoi segreti ai normali e che pertanto vuole vederlo fallire.
Quattro sono le settimane a disposizione di Finn per provare alla squadra quanto vale. Quattro le settimane perché la squadra dimostri al resto del mondo che può funzionare. E quando un altro gruppo minaccia il loro successo – mettendo a rischio le loro vite – sarà per quattro settimane che dovranno sopravvivere.

La mia recensione
In un mondo dove esistono umani con doni incredibili, può un ragazzo qualsiasi riuscire a ritagliarsi un ruolo importante nella FBI? Forse con un pizzico di dolcezza e tanta pazienza può trovare la strada giusta per lui.

Il protagonista, Finn, si trova catapultato in una squadra di super uomini quasi dal nulla. I suoi compagni di squadra hanno dei talenti fuori dall’ordinario, che li rendono molto pericolosi se non fossero dalla parte della giustizia. Questi agenti vengono da esperienze difficili, non si fidano di alcuna persona al di fuori della squadra e l’ingresso di Finn stravolge un po’ gli equilibri. Soprattutto per quanto riguarda Talon, che mai e poi mai avrebbe immaginato di provare qualcosa per un ragazzino novellino senza alcuna esperienza sul campo.

Finn è il contrario di quello che nel nostro immaginario può rappresentare un forte e valoroso agente della FBI. SI impegna a fondo per dimostrare il proprio contributo, ma si capisce fin da subito che potrebbe andare bene come ragazzo immagine. Il suo impegno però non è da sottovalutare, perché permette alla sua squadra di riscoprire un lato umano che mancava.

La storia segue alcune indagini in cui è coinvolta la squadra, che hanno un filo conduttore che scopriremo strada facendo. In alcuni momenti può ricordare l’universo della serie THIRDS, con la contrapposizione tra umani e potenziati. Effettivamente l’idea di partenza è simile: come possono riuscire a collaborare esseri normali con persone dotate di poteri straordinari? La risposta che ci viene proposta tramite Finn è la dolcezza e la completa accettazione.

Avrei apprezzato un minimo di analisi aggiuntiva sul lavoro della squadra. In fondo il gruppo viene creato in poche settimane e riescono a collaborare fin da subito senza troppe complicazioni. Un livello di coesione tale difficilmente si raggiunge in così poco tempo e forse nei prossimi libri arriveranno le prime difficoltà.

Consigliato a: chi vuole scoprire la relazione tra un umano e un potenziato.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Fantasy
Romantico
Titolo: Per cinque minuti in più
Autore: Victoria Sue
Serie: Enhanced World [1]
Lunghezza: 221 pagine
Edizione: Dreamspinner Press

Goodreads

Marshals: Senza più scuse – [Mary Calmes]

Senza più scuse

Trama: Il vicesceriffo federale Miro Jones è noto per la sua capacità di conservare la calma e il sangue freddo anche quando si trova sotto tiro. Queste qualità sono fondamentali per lavorare con il suo fenomenale partner, Ian Doyle, il tipo d’uomo in grado di scatenare un litigio in una stanza vuota. Nei tre anni trascorsi a lavorare e rischiare la vita insieme, il loro rapporto è cresciuto: dall’essere due sconosciuti sono diventati colleghi, e infine compagni di squadra affiatati e migliori amici. Miro nutre una fiducia cieca nell’uomo che gli copre le spalle, e forse qualcosa di più.
Tutti si aspettano che Ian, come sceriffo e soldato, prenda il comando, tuttavia la forza e l’autocontrollo che lo hanno portato al successo sul campo non funzionano negli altri ambiti della sua vita. Ian ha sempre trovato scuse per rifiutare qualsiasi legame, ma non avere né una casa né qualcuno da cui tornare lo sta lentamente divorando dentro. Col tempo, si è costretto ad ammettere che senza il suo partner non vale la pena andare da nessuna parte. Adesso tocca a Miro convincerlo che farsi catturare dai lacci del cuore non significa essere prigionieri.

La mia recensione
Se la persona con cui si va sempre d’accordo è il proprio collega, probabilmente sarete ultra contenti di venire al lavoro. Peccato che per Miro sia una vera tortura, visto che è innamorato del suo partner e che è convinto di non poter essere mai ricambiato.

I due protagonisti sono l’uno l’opposto dell’altro: da un lato abbiamo Miro, che con i suoi vestiti impeccabili e la voglia di seguire le regole è uno sceriffo quasi perfetto, dall’altro invece troviamo Ian, che con i suoi modi bruschi e il suo fisico possente incute timore a tutti. Miro è un po’ ingenuo, si lascia trascinare dalle emozioni anche se odia ammetterlo. Vorrebbe rimanere sempre al fianco di Ian, ma al tempo stesso vuole allontanarsi perché ha paura che i suoi sentimenti possa mettere a rischio la loro relazione.

Da quanto possiamo vedere nei primi capitoli, il comportamento di Ian è alquanto strano. Non sembra considerare Miro come un semplice collega, ma qualcosa di più. Lo chiama a tutte le ore, anche quando si trova fuori con la sua fidanzata, è la prima persona che sente alla mattina e farebbe di tutto per renderlo felice. Per noi è abbastanza chiaro che sia molto legato a Miro, anche se non riesce a esprimerlo a parole.

Il libro è il primo della serie e racchiude una miriade di sottotrame che saranno probabilmente sfruttate nei libri successivi. In particolare i colleghi dei protagonisti avranno sicuramente maggiore spazio. La loro squadra infatti è composta da individui particolari, di cui al momento conosciamo solo alcune caratteristiche. Le indagini su cui sono coinvolti Miro e Ian si risolvono tutte abbastanza in fretta, non per imperizia dell’autrice, ma perché si tratta di casi lineari da trattare. E questo ci lascia più spazio per apprezzare il rapporto crescente tra i due protagonisti.

Consigliato a: chi vuole vedere nascere l’amore tra due uomini molto tosti.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Romantico
Titolo: Senza più scuse
Autore: Mary Calmes
Autore: Marshals [1]
Lunghezza: 264 pagine
Edizione: Dreamspinner Press

Goodreads

Pessimo fidanzato cercasi – [T.A. Moore]

Pessimo fidanzato cercasi

Trama: ua madre. Il suo migliore amico. La barista del pub. Tutti sono decisi a trovare a Nathan Moffatt un compagno. Peccato che sia l’ultima cosa che vuole lui! Ogni giorno, al lavoro, il wedding planner del Granshire Hotel fa in modo che i suoi clienti vivano il loro sogno romantico, ma quando torna a casa, vuole solo stare in pigiama sul divano a guardare serie poliziesche in televisione e mangiare pizza.
Purtroppo non gli crede nessuno, e tutti gli ricordano di continuo che, se andrà avanti così, morirà da solo. Un giorno, però, gli viene un’idea: per essere lasciato in pace ha bisogno che anche i suoi amici e conoscenti comincino a desiderare che resti single. Per convincerli ha bisogno di un pessimo fidanzato, e c’è un solo uomo adatto a quel compito.
A Flynn Delaney non importa che gli abitanti di Ceremony pensino il peggio di lui, ma non sa se vuole anche fregiarsi del discutibile titolo di peggior fidanzato dell’isola. D’altro canto, però, se starà al gioco potrà uscire con il bel Nathan e far arrabbiare i proprietari del Granshire Hotel. È una situazione che gioverebbe a entrambi.
C’è solo un problema. Flynn si rivela un bravo fidanzato, e ora Nathan comincia a chiedersi se abbandonare il divano ogni tanto sia davvero la cosa più brutta del mondo.

La mia recensione
Cercando di sfuggire agli incontri combinati della madre e degli amici, il protagonista di questa storia romantica forse trova proprio la persona giusta. In fondo chi non vorrebbe un cattivo ragazzo come Flynn?

Nathan è un ragazzo perbene, che si occupa di rendere perfetto il giorno delle nozze di molte spose. La sua vita scorre tranquilla, senza avere particolari colpi di testa, e sarebbe l’ideale per lui se tutti quelli che lo circondano lo capissero. Invece si ritrova a dover fare i conti con amici e madri impiccione che lo vorrebbero sistemato, in modo che possa essere meno solitario. L’idea di coinvolgere Flynn per evitare altri appuntamenti al buio arriva fulminea ma sembra essere l’occasione giusta per conoscere meglio la pecora nera dell’isola.

Peccato che Flynn sia dolce e molto gentile, dimostrando invece di essere un compagno attento e premuroso. Le voci che circolano su di lui sono spesso esagerate, infatti la gente tende a pensare sempre male ogni volta che lo vede. Ha una pazienza incredibile e si accorge ben presto che Nathan non è solo un bel ragazzo, ma qualcuno con cui vale la pena passare del tempo.

I sentimenti dei due cambiano con il passare delle pagine e quello che è iniziato come un semplice gioco diventa qualcosa di più. Peccato che entrambi abbiano paura di esporsi troppo, perché comincia a rendersi conto che se dovessero perdere il rapporto che si sta creando tra loro rimarrebbero con il cuore spezzato.

Mi sono piaciuti molto i piccoli interventi della madre di Nathan. Si capisce che voglia molta bene al figlio ed è pronta ad accettare qualsiasi persona al suo fianco, purché lo renda felice. Non ha preconcetti verso Flynn, il che la rende ancora più simpatica.

La storia si svolge completamente su un’isola, rendendo più facili le interazioni. Avendo un piccolo paesino in cui tutti si conoscono rende più semplice l’evolversi della storia. Abbiamo infatti a disposizione diversi punti di vista che ci permettono di scoprire qualcosa in più sui due protagonisti. Il colpo di scena finale serve a gettare una nuova luce su alcuni comportamenti bizzarri, senza togliere nulla al romanticismo.

Consigliato a: chi vuole al suo fianco un cattivo ragazzo speciale.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Romantico
Titolo: Pessimo fidanzato cercasi
Autore: T.A. Moore
Lunghezza: 216 pagine
Edizione: Dreamspinner Press

Goodreads

Scuola di cucina: L’ingrediente fondamentale – [Eileen Griffin, Nikka Michaels]

Scuola di cucina: L'ingrediente fondamentale

Trama: amie Lassiter è l’ultima persona che vorrei avere fra i piedi, soprattutto durante le lezioni della scuola di cucina quando dovrei concentrarmi sui dolci da preparare e non su cosa gli farei se riuscissi a bloccarlo all’interno della dispensa… Lui è sempre stato solo il ragazzo del corso per il quale provo un desiderio smodato, ma durante la cena di questa sera ho capito che non è il moccioso viziato che pensavo, ha senso dell’umorismo e non è un aspirante modello senza cervello. La domanda allora sorge spontanea: di quale colpa mi sono macchiato nella mia vita precedente perché debba avere la sfortuna di provare attrazione per l’unico ragazzo che è interessato a mia sorella?

La mia recensione
La competizione tra i cuochi può diventare bollente, soprattutto se scatta anche la scintilla dell’amore. Tra i banchi di scuola, alla ricerca della perfezione e di una borsa di studio per realizzare il proprio sogno, due ragazzi scoprono che i loro sentimenti possono unirli con grande dolcezza.

Ethan è la voce narrante del libro, colui che ci introduce nella vicenda e ci mostra il retroscena di una scuola di cucina. Lui è abituato a fare tutto da solo, senza dare confidenze agli estranei. Preferisce rimanere chiuso in sé stesso, piuttosto che rischiare ed essere ferito da qualcuno. Avvicinandosi a Jamie scoprirà come che esistono altre persone, oltre a sua sorella, che tengono a lui e che non sono intenzionate a fargli del male.

Jamie è il punto di vista alternativo a quanto succede, con un carattere più pacato, insicuro ma desideroso di riuscire a dimostrare le sue qualità. La sua famiglia è molto ingombrante, soprattutto per il nome e il decoro che è necessarie mantenere. Jamie invece vorrebbe sentirsi libero di vivere la sua vita, di dimostrare il suo valore e di essere valutato solo per le sue capacità. Il rapporto con Ethan gli dimostrerà che può essere una persona autonoma, che può affrontare la vita senza dover sempre rendere conto alla sua famiglia.

Le ricette sono il filo conduttore della trama, dolci e stuzzicanti, in grado di accompagnarci nell’evoluzione del rapporto tra i due ragazzi. La scuola che stanno affrontando sembra quasi essere il coronamento dei loro sogni. Entrambi sono bravi dietro ai fornelli e hanno bisogno solo del giusto riconoscimento.

Nonostante il libro faccia parte di una serie, si può considerare quasi auto conclusivo. Arrivati all’ultima pagina infatti, oltre ad avere una gran voglia di dolci, si ci può ritenere soddisfatti di come si è evoluta la relazione tra i due personaggi principali, senza avere la sensazione che la trama sia stata troppo precipitosa o con punti in sospeso.

Consigliato a: chi ha fame di storie dolci.

Voto:
Stelle 3

Genere:
Romantico
Titolo: Scuola di cucina: L’ingrediente fondamentale
Autore: Eileen Griffin, Nikka Michaels
Serie: Scuola di cucina [1]
Lunghezza: 267 pagine
Edizione: Ebook
Editore: HarperCollins Italia

Goodreads

Deliver Me – [Faith Gibson]

Deliver Me

Trama: Taggart Lee ha tutto. Fama. Denaro. Tutto, a parte l’amore. Tag è l’esausto cantante dei 7’s Mistress, la più grande rock band del mondo. Dopo quindici anni nel giro, ci sta ormai affogando. Un’improvvisa tragedia, però, lo costringe a prendersi una pausa dalla tournée e dalla monotonia che è diventata la sua vita. Quando incontra uno splendido uomo sulla panchina di un parco, vede un’ancora di salvezza.
Il dottor Erik Henrikson aveva pensato di aver incontrato l’uomo della sua vita. In realtà era l’uomo sbagliato. Un anno dopo la rottura, ha ancora un lucchetto che tiene chiuso suo cuore. Poi incontra Lee, qualcuno la cui vita è stata appena stravolta. Quando scopre la sua vera identità, Erik butta via la chiave, deciso a tenere ben chiuso il suo cuore.
Tag ha due settimane per fare in modo che il dottore lo desideri. Ha tre mesi per provargli che non lo farà soffrire. Una tragedia li fa incontrare. Bugie e tradimenti li separano. Basterà l’amore per liberarli?
Per sua fortuna, Adrien conosce un bravo detective privato…

La mia recensione
I due protagonisti del romanzo sono due anime completamente diverse, alla ricerca però della persona giusta con cui condividere il proprio cuore.

Lee ci viene presentato fin da subito con una personalità ambivalente: da un lato abbiamo la rock star, pronta a saltare sul palco e cantare tutta la notte, dall’altro invece troviamo un giovane uomo, che ha recentemente perso la sorella e deve farsi carico di nuove responsabilità. La sua voglia di trovare un po’ di pace, visto che ha raggiunto l’apice della sua carriera, è comprensibile. I suoi compagni di band, che quasi rappresentano la sua famiglia, non sono più abbastanza per riempire la solitudine della sua anima.

L’incontro con Erik sembra l’ideale, visto che lo scuote nel profondo e gli fa capire che ci sono persone che sanno guardare aldi là delle apparenze. Erik infatti è un pediatra che si impegna a fondo nel suo lavoro, cercando di aiutare al meglio i suoi piccoli pazienti. Quando Lee piomba nella sua vita si rende conto che non può continuare a nascondersi e deve decidere se i sentimenti che prova per il cantante sono una cosa seria.

Ovviamente la loro storia d’amore sarà accolta con sentimenti contrastanti da entrambi i fronti. Gli amici di Erik dovranno capire che il suo rapporto con Lee sta diventando sempre più serio, così come la rock star dovrà far fronte a una serie di gelosie inaspettate. Il comportamento dei due protagonisti rimane però coerente con la loro personalità, senza colpi di testa stravaganti.

Mi è piaciuta molto l’evoluzione del loro rapporto, con una partenza lenta, basata inizialmente solo sull’attrazione fisica. Entrambi gli uomini non si sento infatti sicuri di intraprendere una relazione più seria, ma l’idea di entrambi cambierà seguendo il corso dei loro sentimenti. Non ho apprezzato molto il finale, che ho trovato un po’ troppo diverso rispetto al resto della storia.

Consigliato a: chi sogna una storia d’amore con una rock star.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Romantico
Titolo: Deliver Me
Autore: Faith Gibson
Serie: The Music Within [1]
Lunghezza: 220 pagine
Edizione: Ebook

Goodreads

Il vestito da sposa – [Rachel Hauck]

Il vestito da sposa

Trama: Charlotte è rimasta sola quando, a soli dodici anni, ha perso la madre. Possiede un’elegante boutique di abiti da sposa e lei stessa è in procinto di sposarsi con Tim, ma, come nelle favole, non riesce a trovare il vestito giusto, convinta che sia l’abito a scegliere la sposa e non il contrario. Un giorno, del tutto casualmente, assiste a un’asta e, nonostante sappia di non poter spendere soldi fuori budget, qualcosa dentro di lei la spinge ad acquistare un vecchio baule malconcio. Solo che Charlotte incomincia ad avere dei dubbi sul fidanzamento, a pensare che forse Tim non sia l’uomo per lei quando, durante una cena per definire i dettagli della cerimonia, il fidanzato le chiede di rimandare il matrimonio perché non si sente ancora pronto. Charlotte, che non considera sensato stare insieme senza progettare di sposarsi, decide allora di rompere con lui. Mentre cerca di farsi forza e superare il difficile momento, le torna in mente il vecchio baule, che non ha ancora aperto… Quando lo fa, scopre che dentro, in ottime condizioni, è conservato un abito da sposa antico, scintillante di perle e raso, con delle iniziali cucite a mano. Ma da dove viene? Chi lo avrà indossato? Un piccolo indizio scatena la curiosità di Charlotte, che si mette a fare ricerche sulla sua proprietaria, senza immaginare quanto le storie legate a quel vestito coinvolgano il suo stesso destino…

La mia recensione
Può un vestito unire le storie di due spose completamente differenti? A quanto pare in questo libro alquanto piatto si cerca di trovare la risposta a questo interrogativo, tralasciando sentimenti e qualsiasi motivazione ragionevole da parte.

Charlotte, la protagonista della prima parte della storia, è una ragazza semplice che ha tutto quello che può desiderare, almeno in apparenza. E’ fidanzata con un ragazzo che la adora, sta per sposarsi e gestisce con successo una boutique di abiti da sposa. Non si capisce come mai però riesca sempre a trovare un lato negativo in tutto quello che la circonda, soprattutto nei confronti del suo compagno. Tim infatti spesso subisce alcuni colpi di testa della protagonista, che cambia idea ogni cinque minuti, spesso senza una vera motivazione.

Il suo lavoro è il legame che permette di introdurre la seconda trama all’interno del libro. Charlotte si ritrova tra le mani un abito da sposa molto particolare, che ha alle spalle una storia tragica. Le sue indagini per scoprire cosa sia accaduto nel passato aggiungono un tocco di soprannaturale all’intera storia, senza che ce ne sia bisogno. Avrebbe potuto essere un semplice romanzo d’amore, ma l’autrice ha deciso di rincorrere un tocco di predestinazione che rende il tutto poco credibile.

Tutte le vicissitudini che affronta la protagonista sembrano quasi inutili, perché sappiamo che il lieto fine è dietro l’angolo. Altrimenti la ricerca del vestito perfetto da indossare sarebbe vana, così come la metà della trama. In tutto questo emerge che Charlotte si una pessima protagonista, che si fa distrarre e sviare dai commenti delle persone che la circondano. Non ha una sua vera opinione riguardo ad alcun argomento, rendendola fragile al primo litigio.

Purtroppo la storia d’amore che avrebbe dovuto appassionarci fin dalle prime pagine risulta essere insipida e senza alcun mordente. Quando finalmente si chiude la vicenda si rimane con l’amaro in bocca perché sembra quasi che i protagonisti si siano fatti trascinare dagli eventi e non abbiano seguito i loro sentimenti.

Consigliato a: chi non si stupisce di nulla nelle storie d’amore più strane.

Voto:
Stelle 2

Genere:
Romantico
Titolo: Il vestito da sposa
Autore: Rachel Hauck
Lunghezza: 339 pagine
Edizione: Cartaceo
Ebook
Editore: Newton Compton

Goodreads

Gioco di Specchi – [Charlie Cochet]

Gioco di Specchi

Trama: La vita per Dexter J. Daley non è mai stata semplice, ma lui ha sempre trovato il modo per risollevarsi, e con un sorriso sul volto. Sottratto dalla sua casa e dalle braccia del suo ragazzo e partner nei THIRDS, Sloane Brodie, Dex si ritrova in una situazione misteriosa e letale, tanto quanto il teriano che lo interroga. Dex scopre finalmente che ciò a cui ha sempre creduto in segreto è vero: la morte dei suoi genitori non è stata un incidente.
Scoprire tutta la verità sull’omicidio di John e Gina Daley mette in moto una serie di eventi che cambierà per sempre le vite di Dex e Sloane. Mentre segreti sepolti emergono in superficie e vengono rivelate delle nuove verità, l’amore che Dex e Sloane provano l’uno per l’altro viene messo alla prova, e in gioco c’è più della loro relazione. Come se districarsi tra omicidi e agenzie governative non fosse abbastanza, a Dex sta succedendo qualcosa di inspiegabile, e nulla sarà mai più come prima.

La mia recensione
Siamo ritornati alla coppia originaria della serie, Dex e Sloane. Dopo tutto quello che hanno passato, tra passati svelati e nemici che emergono dall’ombra, stavolta devono affrontare un nuovo intoppo nella loro relazione.

Devo ammettere che avrei strozzato Sloane quasi a ogni capitolo. Il suo comportamento è veramente ridicolo a volte, perché dovrebbe essere ben sicuro dei suoi sentimenti per Dex. E invece lo vediamo traballare, rimanere incerto nei momenti in cui dovrebbe dare un sostegno e reagire in malo modo quando invece dovrebbe essere comprensivo. Da uno che ha marchiato il proprio compagno mi sarei aspettata molto di più.

Dex invece si ritrova ad affrontare una situazione davvero pericolosa e tira fuori le unghie. Dimostra ancora una volta quanto sia in gamba e capace. Il suo essere diventato un agente dei THIRDS è stato il passo aggiuntivo per riuscire sfruttare tutte le sue capacità. La relazione con Sloane lo sta cambiando lentamente e mi piace la persona che sta diventando. E’ sempre giocherellone e allegro, ma al tempo stesso riesce a capire quando è il momento di fare un discorso serio.

Il rapporto con il resto della squadra passa un po’ in secondo piano, lasciando più spazio alla relazione con Cael, che dimostra di essere un vero fratello. Anche il rapporto con Ash è migliorato, nonostante entrambi non rinuncino a punzecchiarsi a vicenda. La vicinanza della famiglia è quello che aiuterà Dex nei momenti più difficili.

Sul fronte dei TIN stavolta riusciamo finalmente a capirne qualcosa in più. Forse si stanno facendo dei passi avanti, anche se i veri motivi dietro a questa organizzazione non sono ancora chiari. Alcuni dei loro metodi non seguono le regole e Dex deve capire fino a che punto può spingersi per scoprire la verità. E soprattutto se può fare affidamento su Sloane, in tutto e per tutto.

Consigliato a: chi non si stanca mai di Dex e Sloane.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Fantasy
Romantico
Titolo: Gioco di Specchi
Autore: Charlie Cochet
Serie: THIRDS [7]
Lunghezza: 437 pagine
Edizione: Ebook
Editore: Triskell

Goodreads