Morte di un re pirata – [Josh Lanyon]

Morte di un re pirata

Trama: Quarto capitolo dell’acclamata serie Adrien English, nata dalla penna del pluripremiato autore Josh Lanyon.
La carriera di scrittore di Adrien English, libraio gay e investigatore dilettante, è sul punto di decollare. I diritti del suo primo romanzo, Il delitto sarà svelato, sono stati acquistati da Paul Kane, una celebre star del cinema. Ma quando l’omicidio fa il suo debutto a una cena hollywoodiana, a indagare sul caso viene chiamato proprio l’ex amante di Adrien, l’avvenente Jake Riordan, ora tenente della polizia di Los Angeles e più che mai determinato a tenere nascosta la propria omosessualità. La sua comparsa, però, rischia di spingere il nuovo compagno di Adrien, il fascinoso professore universitario Guy Snowden, a commettere a sua volta un omicidio…

La mia recensione
Adrien stavolta si è cacciato in un bel guaio. Non solo incontra Jake di nuovo dopo due anni, ma si trova ad affrontare una persona viscida e disposta a tutto per di toglierlo di torno.

Si capisce fin da subito che il nostro protagonista sta soffrendo, che le ferite del passato non si sono rimarginate. Adrien tenta in tutti i modi d’ignorare i problemi, ma si capisce che è un gesto inutile, anche perché tutta la sua famiglia si accorge che sta nascondendo qualcosa. Il suo rapporto con le sorellastre sta migliorando giorno dopo giorno, anche perché in fondo sono delle ragazze dolci che si preoccupano per lui.

L’incontro con Jake non è certo dei migliori, visto che Adrien è ancora una volta coinvolto in un’indagine per omicidio. Sembra quasi che attiri i pazzi senza neanche accorgersene, anche se la sua curiosità a volte è davvero il suo difetto peggiore. In questo libro riesce un pochino a controllarsi, ma la sua sete di giustizia e di risolvere i misteri è sempre difficile da gestire. In fondo sarebbe un ottimo investigatore, visto che riesce con facilità a parlare con le persone e a seguire il suo istinti anche nelle situazioni più complicate.

Jake invece non si può dire che sia un personaggio amabile, almeno nella prima parte del libro. Ritorna come un fantasma, a scombussolare la vita di Adrien, senza quasi rendersene conto. Il suo comportamento non è spettacolare fin dalle prime pagine e si ha quasi l’istinto di lanciargli addosso qualche oggetto contundente.

La trama è abbastanza ricca di colpi di scena, ma quello che ci fa tremare di più sono le condizioni di salute di Adrien. Mentre negli altri libri il suo problema cardiaco sembrava solo un piccolo dettaglio, stavolta diventa un vero e proprio peso, che condiziona tutta la sua vita. Aggiungiamo anche Jake che riesce a fargli battere forte cuore come nessuno, si capisce che i rischi che corre il nostro protagonista stanno diventando sempre più grandi.

Consigliato a: chi vuole sentirsi in fibrillazione per un incontro con il proprio ex.

Voto:
Stelle

Genere:
Romantico
Mistero
Titolo: Morte di un re pirata
Autore: Josh Lanyon
Serie: Adrien English [4]
Lunghezza: 278 pagine
Edizione: Ebook
Editore: Triskell Edizioni

Goodreads

Ranocchio – [Mary Calmes]

Ranocchio

Trama: Weber Yates ha sempre sognato di diventare un professionista del rodeo, ma si ritrova a lavorare come garzone in un ranch in Texas. La sua unica relazione è con un uomo completamente diverso da lui, così al di fuori della sua portata che, fosse stato sulla luna, sarebbe stato più vicino. O a San Francisco, dove Weber si ferma per salutarlo un’ultima volta, prima di cercare di sistemarsi e di vivere una vita umile e solitaria, proprio come quella – pensa lui – di un ranocchio.

Cyrus Benning è un neurochirurgo di successo che non si fa sfuggire un solo dettaglio. Ha messo gli occhi sul principe, vestito da povero cowboy, sin dall’inizio. Ma ogni volta che Weber se ne va, si fa sempre più difficile per Cyrus, che non sa fino a che punto il suo cuore potrà resistere. Ora il dottore ha un’ultima possibilità per dimostrare a Weber che non è certo il suo lavoro a renderlo l’uomo perfetto per lui, bensì Weber stesso. Con l’aiuto di sua sorella e della sua famiglia in pezzi, Cyrus è pronto a dimostrare a Weber che la casa e la vita che ha sempre cercato sono lì con lui, davanti ai suoi occhi. Cyrus gli ha dato un ultimatum, una volta, è vero, ma ora questo si è trasformato in un voto solenne: non lascerà che Weber esca dalla sua vita, mai più.

La mia recensione
Questa storia romantica è in pratica una favola. Abbiamo un protagonista forte e bello, adorato da chiunque incontri, che però non sa riconoscere le proprie qualità. Ovviamente troverà l’unico uomo in grado di capire che persona rara e incredibile sia.

Weber Yates è sicuramente troppo perfetto. Nonostante cerchi di mostrarci i suoi difetti, ci rendiamo conto di quanto sia speciale. Riesce a rimettere insieme la famiglia di Cyrus in pochi giorni, dimostrando le sue abilità con i bambini. Come abbiano fatto a sopravvivere senza di lui fino a questo momento è un mistero. Il suo passato è un po’ burrascoso, lo ha segnato molto perché non riesce a fidarsi completamente delle persone. I suoi giorni passati insieme a Cyrus sembrano finalmente smuovere questo suo blocco, anche perché solo un pazzo si lascerebbe scappare un uomo affascinante come il neurochirurgo.

Cyrus dovrebbe essere un secondo protagonista della storia, ma in realtà è il motore di tutta la vicenda. Con la sua tenacia e la sua testardaggine riesce a conquistare lentamente Weber. Noi invece rimaniamo subito catturate dalla dolcezza di quest’uomo, disposto a tutto pur di vedersi avverare il suo sogno.

La famiglia di Cyrus aiuta notevolmente la relazione tra i due giovani, rimanendo sempre molto aperta e disponibile. Riescono a essere comprensivi con entrambi i personaggi e mostrano il loro supporto nei momenti giusti. Insomma sembra di vivere una vera fiaba, in cui nessuno si oppone all’amore dei protagonisti. E’ proprio questa mancanza di tensione che un po’ ci lascia perplessi, perché è solo comportamento strano di Weber che allontana il lieto fine, che potrebbe essere dietro l’angolo.

Consigliato a: chi vuole leggere una storia d’amore e di famiglia.

Voto:
Stelle 3

Genere:
Romantico
Titolo: Ranocchio
Autore: Mary Calmes
Lunghezza: 157 pagine
Edizione: Ebook
Editore: Dreamspinner Press

Goodreads

La notte di Capodanno – [Josh Lanyon]

La notte di Capodanno

Trama: Dieci anni di telefonate senza risposta, dieci anni di sogni a occhi aperti. Ed ecco la sua nemesi, fermo davanti alla porta di casa proprio quando lui meno se lo aspetta. Ma cosa vorrà l’agente dell’FBI Robert Cuffe dopo così tanto tempo e soprattutto dopo il trattamento che gli ha riservato? Le sue prime parole sono taglienti, ma la voce profonda che Noel non ha mai dimenticato gli riporta subito alla mente quell’unica notte che hanno passato insieme, da amanti.

Ma ora che Robert sa, e soprattutto che lo ha trovato, Noel non può rischiare di perdere l’occasione di sedurlo un’altra volta. Forse, quest’anno, non ci sarà alcuna telefonata senza risposta la notte di Capodanno…

La mia recensione
Può un ladro, famoso e in grado di compiere dei furti spettacolari, cambiare veramente vita? Guardando la situazione attuale di Noel sembrerebbe di sì. Si è ritirato in montagna, dove si gode la pace e la tranquillità, nonché i guadagni delle sue attività passate. Ma a quanto pare non riesce a rilassarsi del tutto, poiché si è trasformato anche in uno scrittore di romanzi polizieschi. Come protagonista dei suoi romanzi, guarda caso, ha deciso di inserire un affascinante poliziotto, che ricorda molto da vicino Robert Cuffe, l’agente della FBI che gli ha dato la caccia per anni. Noel è in fondo un gran romantico: rubava ai ricchi, che poteva subire un furto senza andare sul lastrico e si era anche innamorato dell’agente incaricato di incastrarlo. Il suo più grande desiderio è riuscire ad avviare una relazione con Robert, ma l’idea di averlo utilizzato come personaggio dei suoi romanzi può aver pregiudicato ogni futuro insieme.

Robert è un personaggio abbastanza sorprendente. Sembra essere freddo e distaccato, ma si capisce subito che sta nascondendo qualcosa. Gioca a fare il misterioso, ma non vuole ferire Noel nonostante tutte le difficoltà che gli ha causato sul lavoro. Le basi per costruire un qualche tipo di rapporto ci sono, spetta solo ai due uomini riuscire a superare le incomprensioni reciproche.

La trama è ricca di avvenimenti, anche se il libro è veramente molto corto. In ogni caso l’atmosfera natalizia regna sovrana, grazie anche ad alcuni accorgimenti dell’autrice. Si sente un sentimento dolce nell’aria, che ci fa sperare in un lieto fine per questi due uomini un po’ testardi ma bisognosi d’affetto.

Consigliato a: chi vuole addolcire l’atmosfera delle feste.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Romantico
Titolo: La notte di Capodanno
Autore: Josh Lanyon
Lunghezza: 66 pagine
Edizione: Ebook
Editore: HarperCollins Italia

Goodreads

Coprimi – [L.A. Witt]

Coprimi

Trama: Quando il paramedico Nick Swain deve occuparsi di una sparatoria in una zona malfamata, tutto il suo mondo comincia a girare diversamente. La sua vita viene minacciata… due volte.
Accuse di razzismo e negligenza mettono in pericolo la sua carriera e tormentano le sue notti. Non che abbia davvero intenzione di dormire dopo che quell’incidente l’ha buttato nella vita – e tra le braccia – dell’ispettore Andrew Carmichael.
Nick passa con Andrew una notte eccitante dopo l’altra, cosa che lo aiuta ad alleviare lo stress del lavoro, ma che non può risolvere tutti i suoi problemi.
Con i giornalisti alle calcagna e le autorità cittadine a osservare ogni sua mossa, comincia a chiedersi se il mondo non lo abbia preso di mira.
Il mondo forse no, ma qualcun altro sì.
E quel qualcuno lo vuole morto.

La mia recensione
Un paramedico che si ritrova coinvolto in una sparatoria, con uno psicopatico pronto a tutto pur di avere ragione e una storia in bilico con un poliziotto. Se amate le storie romantiche che iniziano con qualche difficoltà, avete trovato pane per i vostri denti.

Nick è di certo una persona difficile, dal carattere chiuso e a volte scontroso. Il suo lavoro è aiutare le persone in difficoltà, ma quando è lui ad avere bisogno di un supporto tende a isolarsi sempre più. La sua vita sembra essere molto solitaria e, dopo l’incontro con Andrew, forse riesce a trovare finalmente un certo equilibro. Inizialmente il loro rapporto è basato solo sull’attrazione fisica, ma pian piano capiscono che possono diventare qualcosa di più.

Andrew rientra un po’ nella classica figura del poliziotto duro, iperprotettivo verso Nick e a volte poco flessibile. Per lui la sicurezza del protagonista viene prima di tutto, anche perché si accorge dei suoi sentimenti e non vuole perdere una persona per lui importante.

La trama è lievemente scontata, fin dal principio si capisce che Nick riuscirà a cacciarsi in alcune situazioni molto pericolose. Il ragazzo non riesce a rimanere tranquillo, ma sente una spinta interiore a darsi sempre da fare. Pensa troppo al suo passato e alle sue azioni, cercando di capire se il suo comportamento sia stato corretto oppure avrebbe potuto seguire una strada diversa. Le sue riflessioni, a volte, lo portano a preoccuparsi inutilmente, perché molti eventi che gli accadono sono fuori dal suo controllo, cosa che Nick non riesce ad accettare.

Aspettatevi molte sparatorie e momenti di tensione, perché il protagonista non potrà avere un attimo di pace. O forse, se riuscisse ad accettare il suo rapporto con Andrew, potrebbe finalmente riuscire a rilassarsi e godersi la vita.

Consigliato a: chi vuole una storia d’amore piena di adrenalina e uomini scontrosi.

Voto:
Stelle 3

Genere:
Romantico
Titolo: Coprimi
Autore: L.A. Witt
Serie: Coprimi [1]
Lunghezza: 343 pagine
Edizione: Ebook
Editore: Triskell Edizioni

Goodreads

Ora mi noti? – [Anyta Sunday]

Ora mi noti?

Trama: Jacob si trova in una situazione difficile. Ha bisogno di un nuovo coinquilino, e subito. E quale modo migliore per farlo se non apponendo annunci sulle bacheche nel campus?
Il problema è che qualcuno fa sparire i suoi annunci.
Jacob scrive al ladro, senza davvero aspettarsi che lui gli risponda, ma ben presto si trova in un’altra situazione difficile: chi è il Mr. X che continua a scrivergli?
E com’è possibile che Jacob si stia innamorando di lui?

La mia recensione
Cercare un nuovo coinquilino può essere molto frustante. Non sai mai chi potrebbe capitarti, se uno squinternato o un amante della musica a tutto volume. Jacob trasforma questa ricerca in qualcosa in più, grazie al suo Mister X. Questa persona misteriosa non solo gli rimuove tutti i suoi annunci ma inizia a instaurare con lui una vera e propria corrispondenza di post-it appesi.

Jacob sembra essere un ragazzo riservato, ma che si arrabbia facilmente se qualcuno mette in dubbio i suoi sentimenti. E’ stato ferito in passato da una persona a lui cara, ma anche se fatica a lasciarsi quella storia alle spalle, è pronto a fare nuove conoscenze e a buttarsi nell’ignoto. Ha una grande ironia, che lo aiuta anche a superare questa strana situazione in cui si è cacciato.

I post-it diventano il mezzo ideali per far conoscere i due ragazzi, che altrimenti non si sarebbero mai parlati. Prima nascosti dietro a un pezzo di carta, poi a una identità misteriosa, mettono a nudo le loro paure e i loro sentimenti, creando una romantica storia.

Il racconto è un po’ breve, ma riesce comunque a creare alcuni siparietti divertenti. Non ho apprezzato molto la comparsa dell’ex di Jacob. Sinceramente la motivazione con cui si fa avanti di nuovo mi sembra abbastanza stupida, così come il fatto che Jacob ci caschi in pieno. La sua presenza è utile ai fini del racconto solo per un motivo, che scopriremo però alla fine.

Consigliato a: chi vuole vedere nascere una storia d’amore.

Voto:
Stelle 3

Genere:
Romantico
Titolo: Ora mi noti?
Autore: Anyta Sunday
Edizione: Ebook

Goodreads

Reflections – [Francesca Gonzato Quirolpe]

Reflections

Trama: Rachele è una ragazza bellissima ma molto insicura, incapace di vivere con coraggio i propri sentimenti. Non sa di essere una mirror e non immagina che in una dimensione parallela vive il suo doppio: una lover orgogliosa e tenace, diversa da lei soltanto per la sua pelle color lilla e le protesi da combattimento generate dal suo corpo. Quando Rachele inizia, tra mille paure, a vivere una travolgente storia d’amore con l’affascinante Tommaso, infrange la legge che governa i mondi dei lover e dei mirror. Ci penserà la magnifica creatura venuta dall’universo alieno a svelarle come funzionano le emozioni umane, attraversando, per farlo, lo spazio immenso che le divide. Creature guerriere, amore, amicizia, mondi paralleli: una storia magica e romantica che coinvolge dalla prima all’ultima pagina.

La mia recensione
E se l’innamoramento nascondesse in realtà delle lotte tremende per conquistare l’amato in una dimensione parallela? Di sicuro per come viene spiegato nel libro non sembra essere così suggestivo.

Partiamo dalla protagonista, che ci viene descritta subito come alta, magra e bionda. Praticamente perfetta sotto ogni punto di vista, se non fosse per la sua fissazione di essere bruttina. Ora come questo possa essere possibile, visto che i maschi le corrono dietro come mosche non si riesce a capirlo. Forse dipende dal fatto che la ragazza preferisce fare la tappezzeria alle feste o che scoppi a piangere per ogni inezia. Rachele è infatti un po’ pesante da sopportare, sembra essere sempre indecisa su cosa fare e a tratti vorresti veramente strozzarla.

La storia però si sviluppa anche in mondo parallelo, in cui delle creature dalla pelle violacea e dai nomi uguali ai codici fiscali ingaggiano delle lotte furibonde. Ogni lotta serve a conquistare la persona amata, che viene trattata come un trofeo da esporre e a cui dimostrare il proprio valore. Tutta l’adrenalina e la violenza che ne scaturiscono durano pochi istanti, come delle lotte tra gladiatori in un’arena affollata.

La parte nel mondo parallelo dei lover è la più interessante, peccato che ogni volta che si ritorni a Rachele ci si sente sprofondare nella tristezza. Non si capisce come possa avere un alter ego così combattivo, visto che lei è passiva e si lascia scorrere addosso tutto senza battere mai ciglio.

Il finale poi è estremamente scontato. In parte viene preannunciato a metà libro, inserendo un piccolo evento che dovrebbe rimanere nascosto fino alla fine. In realtà rimane in sospeso per tutta la seconda metà del libro, in cui aspettiamo che l’autrice lo riporti al centro della trama per sfruttarlo a dovere. Forse rendendo più interessanti le parti dedicate a Rachele si sarebbe apprezzato meglio lo sviluppo finale.

Consigliato a: chi apprezza le storie d’amore un po’ scontate.

Voto:
Stelle 2

Genere:
Romantico
Titolo: Reflections
Autore: Francesca Gonzato Quirolpe
Serie: Riflessi [1]
Lunghezza: 315 pagine
Edizione: Copertina flessibile
Editore: Pendragon

Goodreads

Il bacio più breve della storia – [Mathias Malzieu]

Il bacio più breve della storia

Trama: Parigi, una sera al Théâtre du Renard, l’orchestra suona It’s Now or Never. Una ragazza misteriosa e sfuggevole si aggira, lui la nota, cerca in ogni modo di avvicinarla e, quando ormai tutto sembra impossibile, si trovano faccia a faccia e si baciano. Un bacio minuscolo, il più breve mai registrato, e lei scompare. Invisibile, si allontana. Un mistero anche per un inventore come lui che, seppur di indole tendenzialmente depressa, è determinato a rivedere l’eterea e vulnerabile creatura che lo ha ammaliato. Inizia così una ricerca serrata in cui sarà affiancato da due bizzarri personaggi: un detective in pensione, che ha tutto l’aspetto di un orso polare, e il suo stravagante pappagallo. Le invenzioni si susseguono e qualcosa di molto goloso e originale aiuterà il protagonista nel suo scopo. Ormai è chiaro, fra i due è scoccata una scintilla, si è prodotto un cortocircuito. Ma in amore gli artifici non bastano, servono coraggio e temerarietà, doti che entrambi dovranno conquistare se vorranno trovarsi e abbandonarsi l’uno all’altra.
Riusciranno i due a superare ostacoli e paure e a vivere il loro amore?

La mia recensione
Una dolcissima storia d’amore, che parte da un bacio fugace fino ad arrivare a una coppia davvero innamorata.

Il nostro protagonista è alquanto strano: è un inventore, che vive in un mondo tutto suo. La sua ragazza lo ha lasciato e lui ne sta soffrendo molto. La cosa strana è come ne parla: non c’è mai un accenno diretto a quanto gli è successo, ma ci sono continui rimandi ai suoi sentimenti, spesso descritti con toni apocalittici. Si capisce che il nostro protagonista si lascia trascinare dalle sue emozioni, spesso senza rendersi conto della frenesia che riesce a generare. Peccato che se non riesca a trattenere tale entusiasmo a lungo andare, ma la tristezza e la depressione sembrano subito assalirlo di nuovo.

La sua vita viene movimentata proprio da una nuova ragazza, sconosciuta e scomparsa improvvisamente, che incuriosisce fin da subito anche noi. Ovviamente i toni della ricerca rimangono strampalati, ma siamo comunque trascinati in questa caccia alla ragazza fantasma. Lei la scopriamo poco a poco e a primo impatto non fa certo una bella impressione. Sembra essere timida e introversa, non molto interessata al nostro inventore per non rischiare di esporsi. E’ decisamente il personaggio che ho apprezzato di meno del libro, perché risulta troppo sfuggente. Non riesce a conquistarsi un briciolo di simpatia di parte nostra, anche perché si ha sempre il sospetto che nasconda qualcosa.

Lo stile dell’autore ricorda quello di Benni, con parole inventate e buffe. L’occhio critico ci porta a cogliere come ci siano alcune incoerenze nella trama, per esempio un protagonista con la memoria incredibile che non riconosce una voce, ma preferiamo concentrarci sulla parte più romantica.

In fondo essere corteggiate da un inventore stravagante, pronto a tutti pur di strappare un nuovo bacio, è davvero una bella favola da vivere.

Consigliato a: chi vuole rincorrere la propria anima gemella.

Voto:
Stelle

Genere:
Romantico
Titolo: Il bacio più breve della storia
Autore: Mathias Malzieu
Lunghezza: 103 pagine
Edizione: Copertina flessibile
Ebook
Editore: Feltrinelli

Goodreads

L’uomo di marmo – [Miriam Ghezzi]

L'uomo di marmo

Trama: È un souvenir davvero strano quello che Vera porta con sé tornando da Firenze: il David di Michelangelo, tutto intero, in carne ed ossa. Appassionata d’arte e dotata di un pungente senso dell’umorismo, Vera coglie la sfida che il destino le ha dichiarato e si prende cura di quest’improbabile ospite che, pur avendone l’aspetto, non è un uomo a tutti gli effetti: il David, infatti, non ha un cuore e ne brama uno per sé, finendo per coinvolgere Vera in un ricerca impossibile. L’unica cosa certa è che quest’uomo di marmo desidera tanto ardentemente un cuore che forse, tra braccia ingessate, gatti diffidenti e fiabe della buonanotte, alla fine riuscirà a conquistarne uno.

La mia recensione
Immaginate di vedere una statua stupenda come il David prendere vita e di ritrovarvi alle prese con un uomo, se così può definirsi, che fino a un secondo prima era di marmo. Oltre a conversazioni sullo studio della prospettiva fatto dei grandi artisti del passato e sul rapporto di Michelangelo con il marmo, vi trovereste a dover spiegare come un paese come l’Italia non riesca a vivere di solo turismo artistico.

Ma, non contente, finireste anche per innamorarvi di tale ragazzo, portando un grande scompiglio nella vostra vita. E’ quanto succede a Vera, ladra di opere d’arte, che dopo tre anni di furti, si ritrova alle prese con un’impresa decisamente strana.

Vera è difficile da inquadrare. Sembra essere una ragazza disillusa dalla vita, che ha scelto il crimine come via d’uscita facile per guadagnarsi da vivere. Potrebbe mettere in pratica quanto ha studiato, visto quante volte si proclama amante dell’arte, ma preferisce rubare e sottrarre a tutti dei veri capolavori. Il fatto che riesca a mettere a segno dei furti incredibili, di cui solo uno ci viene descritto, rende un po’ surreale la vicenda. Non ha delle grandi capacità da poter sfruttare, ma sembra essere assistita sempre da un pizzico di fortuna.

Il suo rapporto con David attraversa una serie di alti e bassi, ma subisce una trasformazione molto veloce. I due sono praticamente due estranei, però riescono a convivere fin da subito. Affrontano alcuni momenti di tensione, ma vera sembra essere disposta a perdonare quasi tutto all’uomo che ha di fronte, anche alcuni atteggiamenti francamente orrendi. La giustificazione arriva verso la metà del libro, ma sembra essere calata dall’alto, senza alcuna ragione.

Anche se ci sono alcuni passaggi davvero simpatici, purtroppo la trama del libro perde mordente verso la fine, in cui si vuole trovare un lieto fine, non sdolcinato, a tutti i costi.

Consigliato a: chi è alla ricerca di una scultura quasi perfetta.

Voto:
Stelle 3

Genere:
Romantico
Titolo: L’uomo di marmo
Autore: Miriam Ghezzi
Lunghezza: 180 pagine
Edizione: Copertina flessibile
Ebook
Editore: Book Salad Anghiari

Goodreads

Il Ranch Tin Star – [J.L. Langley]

Il Ranch Tin Star

Trama: James Killian ha imparato nel modo più duro che le piccole città sono piene di bigotti. Quando ha rivelato a suo padre di essere gay, è stato sbattuto fuori di casa e dal Quadruple J dove lavorava come sovrintendente. Ora, senza nessun posto dove andare e pochi soldi in tasca, Jamie ha bisogno di tutto l’aiuto possibile. Il suo salvatore si presenta sotto la forma improbabile del migliore amico di suo fratello maggiore, l’uomo di cui è stato innamorato per più di metà della sua vita.

Il proprietario terrirero Ethan Whitehall è molto rispettato nella sua comunità. Il ranch della sua famiglia, il Tin Star, gli offre sia prestigio che potere nella sua piccola città. Eppure Ethan sa, senza ombra di dubbio, che tutto finirebbe in frantumi se la gente venisse a conoscenza del suo orientamento sessuale. Quando viene a sapere che cosa è successo al fratello minore del suo migliore amico e perché, sa che non dovrebbe lasciarsi coinvolgere. Ma ha sempre avuto un debole per Jamie Killian, e questo potrebbe essere la sua rovina.

La mia recensione
Ethan è un cowboy duro e puro, abituato a nascondere i suoi sentimenti per timore di non essere accettato. Si ritroverà ad affrontare le sue paure più grandi, quando il giovane James farà coming out con la famiglia. Il ragazzo sarà infatti scacciato da casa, senza alcuna speranza si poterci tornare. Ethan si offrirà di aiutarlo, cedendo così alla tentazione di avere accanto un giovane molto affascinante.

Mi aspettavo una storia romantica, ricca di buone intenzioni per poter vivere finalmente senza più bugie sulla propria vita. Invece dopo poche pagine ritroviamo Ethan che cerca di convincere il giovane James che forse non avrebbe dovuto compiere un gesto del genere. Il discorso prende una brutta piega quando inizia a suggerire che avrebbe dovuto cambiare città, al posto che cercare di farsi accettare e che, in fondo, ne avrebbero guadagnato tutti. Con un discorso del genere è abbastanza stano che poi James si innamori di Ethan.

Il pezzo più triste della storia è che i due personaggi siano due macchiette, nonostante tutte le buone intenzioni che dimostrano capitolo dopo capitolo. I sentimenti sono molto superficiali, si fa fatica a credere che i due uomini si siano innamorati in così poco tempo. Il rapporto con gli abitanti del paese non è certo idilliaco, così come la reazione del padre di James. Suo fratello e sua sorella sono un pochino più gentili con lui, ma servono solo a far avvicinare il protagonista e a fargli provare tenerezza per il giovane. Nessuno dei due si impunta con il padre per come si è comportato o ha cercato di aiutare James.

In fondo se si cerca una storia senza troppa profondità di sentimenti, che scorra via senza troppe pretese, questa potrebbe fare il caso vostro.

Consigliato a: chi vuole leggere un’avventura d’amore tra due cowboy.

Voto:
Stelle 2

Genere:
Romantico
Titolo: Il Ranch Tin Star
Autore: J.L. Langley
Serie: Ranch [1]
Lunghezza: 250 pagine
Edizione: Ebook
Editore: Triskell Edizioni

Goodreads

Proteggere Morgan – [R.J. Scott]

Proteggere Morgan

Trama: Morgan Drake assiste a un omicidio in un vicolo ed è l’unica persona in grado di fornire le prove per incriminare il poliziotto responsabile del crimine.

Quando il rifugio segreto in cui l’FBI lo nasconde viene compromesso, Morgan segue le istruzioni fornitegli dall’agente incaricato della sua sicurezza e scappa.

Nik Valentinov lavora per il Santuario, una fondazione in grado di offrire protezione ai testimoni quando l’FBI fallisce.

Quando il responsabile di Morgan lo manda da Nik per farsi proteggere, nessuno dei due uomini si aspetta che due settimane da soli in una remota baita in mezzo ai boschi sconvolgeranno i loro cuori con qualcosa di completamente diverso dal tentativo di mantenere Morgan in vita.

La mia recensione
Essere protetti da un aiutante ex agente del FBI può essere molto piacevole, anche se può capitare di doversi nascondere da pallottole vaganti. Quello che è certo è che i colpi di scena non mancano e bisogna essere pronti a tutto.

Morgan ha trascorso la sua vita tranquillo e sereno, fino alla sera in cui assiste a un delitto. Da quel momento la sua vita è stravolta, senza possibilità di poter tornare indietro. Di certo questa grossa disavventura lo porta a conoscere Nik, che si rileva il lato positivo della vicenda.

I due uomini hanno due caratteri completamente opposti, così come l’approccio alla vita. Nik è abituato a confrontarsi ogni giorno con i lati più oscuri della società. Sa come sopravvivere e si è dato una serie di regole da seguire per riuscire a non far morire i suoi protetti, che per si devono scontrare subito con la personalità di Morgan. Lui è fresco e solare, un po’ scosso da quello che ha visto, ma certamente pronto a voltare pagine. Non si fa abbattere dai momenti di pericolo, ma vuole a tutti i costi riconquistare la normalità che gli è stata strappata.

Il Santuario, che da il titolo alla serie, è l’organizzazione per cui lavora Nik. Inizialmente non si capisce bene quale sia il fine di questa gente, ma si può ammettere che siano davvero ben organizzati. Hanno mezzi fuori dal normale e riescono a trasmettere un senso di sicurezza in poche pagine. Lo stesso atteggiamento di Nik, freddo e razionale nei momenti di difficoltà, rappresenta proprio lo stereotipo dell’uomo che si vorrebbe al proprio fianco quando i cattivi iniziano a sparare.

Sui cattivi ci sarebbe da aprire un capitolo a parte. Rimangono abbastanza fumosi per tutta la vicenda e, solo tramite le indagini del Santuario, riusciamo a capirci qualcosa in più su chi siano veramente. Di sicuro nei prossimi libri scopriremo qualche dettaglio in più, per cui non ci resta che continuare con la lettura.

Consigliato a: chi vuole essere protetto da un gigante gentile.

Voto:
Stelle 3

Genere:
Romantico
Titolo: Proteggere Morgan
Autore: R.J. Scott
Serie: Santuario [1]
Lunghezza: 142 pagine
Edizione: Ebook
Editore: Love Lane Books Limited

Goodreads