Il mondo del ghiaccio e del fuoco – Il Nord e la Barriera

Il mondo del ghiaccio e del fuocoAnalizzando i Setti Regni che compongono il reame di re Robert, scopriamo fin da subito le curiosità del Nord.

Il Nord Tra tutti i regni descritti, è quello più fiero, che fino all’ultimo ha mantenuto un certo distacco verso le sorti degli altri, troppo impegnato a combattere eventuali invasioni di creature tremende. Lo stesso narratore ritiene gli uomini del Nord freddi e rozzi, ancorati ad antiche tradizioni e poco propensi a godersi la vita.

Il popolo è descritto come un insieme di tribù diverse, che si sono adattate alla dura vita e al clima rigido. Passiamo dai Clan della Montagna ai Crannogmen, ognuno descritto con dovizia di particolari e con alcuni accenni simpatici che nelle Cronache spesso sono dati per scontati. Per esempio nelle leggende che circolano si nota sempre un accenno ai Primi Uomini, a sottolineare il forte legame del Nord con i primi conquistatori di Westeros. Anche i cenni riguardo i figli della foresta non mancano, quasi a rimarcare una nota sovrannaturale in questa gente che riesce a sopravvivere in climi ostili.

Casata Stark Tutti questi popoli hanno però fatto atto di sottomissione verso la casata Stark, che è riuscita a imporsi sia con la forza sia con la diplomazia. Matrimoni combinati ed eserciti potenti sono stati la chiave per riuscire a creare un regno incontrastato. Infatti al Nord la legge del Re sembra farsi più debole e la parola degli Stark ha maggior valore. Lo si capisce anche dall’imponenza di grande Inverno, con una doppia cinta muraria a sua difesa. L’intero impianto viene elogiato dal narratore, che arriva a definirlo formidabile, ma sappiamo bene che senza un comandante forte e un esercito valoroso è stato relativamente semplice da espugnare.

La Barriera e oltreTra i membri più famosi nella storia degli Stark troviamo Brandon il Costruttore. E’ citato più volte in relazione a Grande Inverno, indicato anche come l’ideatore, e per quanto riguarda la Barriera. Ancora una volta viene messa in dubbio l’esistenza degli Estranei, ma lo stesso narratore si pone il quesito di cosa abbia potuto spaventare a tal punto i Primi Uomini per costruire un muro difensivo del genere.

Sono descritti anche i Guardini della Notte e le loro regole, facendo però notare come sia solo grazie all’aiuto del Nord e ai suoi doni costanti che questa istituzione sia ancora attiva. Lo stato di abbandono della Barriera è disarmante, soprattutto quando sono elencati i castelli e i forti abbandonati. Se ci dovesse essere un’invasione, sarebbe molto difficile riuscire a mantenere salda l’ultima linea difensiva prima dell’assoluta distruzione dei Sette Regni a opera di creature inimmaginabili.

[Continua…]

Le immagini sono tratte da Finzioni Magazine e Barbadillo e The King’s Keep

Contagio – [Robin Cook]

Contagio

Trama: Un’epidemia misteriosa e terribile si sta diffondendo in America, ma stranamente miete le sue vittime solo all’interno degli ospedali, colpendo medici e pazienti. Incaricata di analizzare l’inquietante fenomeno, una giovane ricercatrice scopre a poco a poco che dietro il morbo si cela la possibilità, ben più sinistra, di un agghiacciante complotto ordito da persone molto vicine a lei. Ed è solo l’inizio di un incubo terrificante. Un thriller d’autore, ricco di scene mozzafiato e carico di suspense.

La mia recensione
Dovrebbe essere un thriller accattivante, che trasporta negli Stati Uniti la paura di un’epidemia di Ebola, ma in realtà si rileva un buco nell’acqua. La protagonista non ha di certo il carisma per riuscire a mantenere la scena fino all’ultima pagina e la trama ne risente parecchio.

La dottoressa Marissa Blumenthal si ritrova promossa al Centro di Controllo di Malattie Infettive di Atalanta nel momento meno sfavorevole possibile. Infatti un’epidemia misteriosa comincia a colpire vari centri medici in tutti gli Stati Uniti. Peccato che non capiamo come mai la donna sia stata messa in una posizione così di spicco, ad affrontare un pericolo minaccioso, visto che non ha le competenze necessarie. Devono spiegarle le procedure da seguire, a quale protocollo attenersi e come comportarsi con i pazienti. Devono anche ricordarle di non parlare con la stampa per non spargere il panico. Il fatto che riesca a condurre un’indagine seguendo degli indizi sommari è pura fortuna. Non si riesce infatti a trovare una sola azione che sia veramente attribuibile a una sua dote.

Il motivo per cui viene diffusa questa epidemia non è ben chiaro, così come il comportamento dei cattivi è senza senso. Non si fanno scrupoli a uccidere, ma sembrano più stupidi della Banda Bassotti quando devono dare la caccia alla dottoressa. La fanno sembrare quasi un agente segreto con delle super qualità, viste le volte che riesce a sfuggire ai loro agguati.

La parte più interessante del romanzo sono i primi capitoli, che mostrano come la diffusione di Ebola sia partita in Africa e come sia stata sottovalutata nei giorni iniziali. Anche quando parlano delle tecnologie mediche e dei laboratori si risveglia un pochino l’interesse per il libro, che altrimenti si rivela essere solo una sequenza di pagine ultra noiosa.

Consigliato a: chi non si annoia a prevedere le scelte dell’autore.

Voto:
Stelle 2

Genere:
Thriller
Titolo: Contagio
Autore: Robin Cook
Serie: Marissa Blumenthal [1]
Lunghezza: 320 pagine
Edizione: Copertina flessibile
Editore: Sperling & Kupfer

Goodreads

Il viaggio che mi ha cambiato la vita – [Jen Malone]

Il viaggio che mi ha cambiato la vita

Trama: La diciassettenne Aubree ha sempre idolatrato la sua avventurosa e perfetta sorella maggiore, anche se è sempre stata più che contenta di seguire le sue peripezie per il mondo dalla confortevole casetta dove vive insieme ai genitori adoranti. Così, quando Elizabeth si mette “un tantino nei guai” per la prima volta in vita sua – per coprire Aubree per giunta – e ha bisogno davvero dell’aiuto dell’impacciata sorellina, Bree ne è lusingata, ma rimane irremovibile. Non potrebbe mai, in nessun modo, riuscire a fare quello che le chiede Elizabeth: impersonare la sorella, uscita fresca fresca dal college, per tutta l’estate, così che possa guadagnarsi la raccomandazione che le serve per aggiudicarsi il lavoro dei sogni. No, no, no! Non accadrà mai. Soprattutto dal momento che il lavoretto estivo di Elizabeth consiste nel fare da guida per un tour in pullman. Un tour in pullman attraverso l’Europa. Un tour in pullman attraverso l’Europa per anziani. Tutto ciò, ovviamente, molto prima di sapere del figlio super-carino (e non anziano) dell’organizzatrice. Bree sarebbe pazza ad accettare. O, no?

La mia recensione
Questo libro mi ha stupita per la freschezza con cui racconta un viaggio turistico tra le capitali europee, nonostante una protagonista che vorresti prendere a schiaffi ogni due pagine. Aubree è timorosa di tutto, non si è mai allontanata da casa, non ha mai viaggiato e preferisce essere coccolata dai genitori che affrontare il mondo esterno. Prova una grande invidia per la sorella maggiore, che ritiene perfetta, e per questo si lascia convincere a mettere in scena una bugia. Già questo dettaglio dovrebbe farle capire che la sorella non è così brava e innocente, visto che in poche settimane riesce a inventarsi uno stratagemma per farsi sostituire da Aubree in un tour in Europa. Ovvio che la protagonista ha qualche difficoltà ad ambientarsi all’estero, ma pian piano inizia a scoprire che il mondo è vario e stupendo e non si deve avere paura di affrontarlo. Durante i vari capitoli Aubree dovrà affrontare varie difficoltà, ma la più grande sarà continuare a mentire ai partecipanti del tour e a Sam, il ragazzo di cui si sta pian piano innamorando.

Infatti, oltre alla scoperta che le piace viaggiare, la protagonista dovrà affrontare anche la prima cotta amorosa, per un ragazzo più grande di lei. La relazione tra i due sembra quasi una storia estiva, che nasce da uno semplice scambio di battute. Sam e Aubree non hanno nulla in comune, se non fosse per la giovane età rispetto al resto dei partecipanti al tour. Eppure riescono ad andare d’accordo fin da subito e si capisce che, se riusciranno a superare le bugie di Aubree, potranno avere un futuro insieme.

I vecchietti che li accompagnano attraverso l’Europa sono troppo simpatici. C’è il professore istruito, che ha una visione romantica della vita ma nasconde però un lato estroso, l’anziana signora che vorrebbe godersi la vita ma è troppo timorosa, e la coppietta sempre innamorata anche dopo cinquant’anni di matrimonio. Con un gruppo così, di sicuro Aubree avrà il suo bel daffare per riuscire a portare a termine il tour come vorrebbe la sorella. Oppure può trovare una sua via, esprimendo finalmente la sua personalità.

Consigliato a: chi vuole esplorare il mondo senza paura.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Narrativa
Romantico
Titolo: Il viaggio che mi ha cambiato la vita
Autore: Jen Malone
Lunghezza: 352 pagine
Edizione: Copertina rigida
Editore: HarperCollins Italia

Goodreads

Quando tutto crolla – [Charlie Cochet]

Quando tutto crolla

Trama: A seguito di un attacco da parte della Coalizione, il team leader dei THIRDS, Sloane Brodie, rimane seriamente ferito, e Dexter J. Daley giura che Beck Hogan pagherà per ciò che ha fatto. Ma i piani di vendetta di Dex hanno vita breve. Con Ash ancora in congedo per via delle ferite riportate, Sloane in ospedale e la Destructive Delta nel mirino della Coalizione, il tenente Sparks non vuole rischiare. La squadra di Dex viene tolta dal caso e le indagini passate a un altro team leader: Sebastian Hobbs.
Dex si rifiuta di farsi da parte mentre un’altra squadra dà la caccia a Hogan, e così decide di mettere a frutto le sue capacità di detective per trovare Hogan prima della Theta Destructive, costi quel che costi.

Con una lunga e dolorosa convalescenza davanti a sé, l’ultima cosa di cui Sloane ha bisogno è che il suo compagno se ne vada in giro a fare ricerche in città, specialmente se le sue bugie – anche se a fin di bene – iniziano a sfuggirgli di mano. Sloane conosce fin troppo bene il desiderio di vendetta, ma ci sono cose più importanti, come l’uomo che ha giurato di stagli accanto.
Quando Dex si avvierà verso un sentiero oscuro, sarà compito di Sloane mostrargli cosa c’è in gioco e dare finalmente un nome a ciò che ha nel proprio cuore.

La mia recensione
Splendido quarto episodio della serie, che ci accompagna a scoprire un lato inaspettato di Dex. Quando vuole il ragazzo sa essere testardo e spericolato e stavolta rischia troppo spesso la vita. Il nostro ragazzone si trova invischiato in un’indagine non ufficiale, per perseguire un desiderio di vendetta personale. Scopriamo così alcuni dettagli sul suo passato, relativi alla perdita dei suoi genitori, che ci fanno stringere il cuore per la compassione. Al posto di essere spensierato e mattacchione, Dex si dimostra implacabile nel ricercare i veri colpevoli dell’attacco a Sloane.

I suoi compagni di squadra si dimostrano dei veri amici e molto fedeli tra loro. Sono pronti a rischiare tutto pur di tenere al sicuro Sloane, ma al tempo stesso sanno di essere gli unici in grado di fermare la violenza prima che sia troppo tardi. Non hanno paura d’infrangere le regole e di affrontare le conseguenze delle loro azioni tra i THIRDS, facendolo però uniti come un’unica squadra.

Anche Ash sembra avere un comportamento più collaborativo, perché si sente in parte responsabile delle ferite di Sloane. Le sue risposte sono sempre burbere e sarcastiche, ma si capisce che tiene molto ai suoi compagni di squadra e farebbe di tutto per loro. Ha anche accettato il fatto che Dex si sia inserito nella vita di Sloane e sia diventato molto importante per lui. Il suo rapporto con Cael rimane comunque burrascoso e forse iniziamo a intravedere la motivazione per il suo comportamento.

Sloane invece è una vera rivelazione. Che siano le medicine o l’idea di essere arrivato a un soffio dalla morte deve avergli cambiato radicalmente le idee. Finalmente è disposto a dimostrare i suoi sentimenti per Dex, è più sicuro della loro relazione e capisce che non può fare a meno di lui. Peccato che questa rivelazione arrivi in un momento in cui Dex non riesce a goderla a pieno, preoccupato com’è di mettere al sicuro il suo compagno.

Però sono sicura che la svolta nella loro relazione servirà come base per i libri successivi. Infatti se Dex e Sloane sono ormai una coppia stabile, altri personaggi hanno bisogno di una spintarella per riuscire a trovare la felicità.

Consigliato a: chi ama il brivido delle indagini nascoste.

Voto:
Stelle 5

Genere:
Fantasy
Romantico
Titolo: Quando tutto crolla
Autore: Charlie Cochet
Serie: THIRDS [4]
Lunghezza: 388 pagine
Edizione: Ebook
Editore: Triskell

Goodreads

L’addio – [Antonio Moresco]

L'addio

Trama: Il mondo dei vivi e quello dei morti sono vicini, comunicanti, e si assomigliano tanto: sono entrambi fittamente popolati, con città piene di grattacieli e di quartieri in rapida espansione. Solo la luce è diversa. E c’è un’altra cosa, che però nessuno sa dire: quale dei due mondi venga prima. Il protagonista di questo romanzo si chiama D’Arco ed è uno sbirro morto, pieno di dolore e di furore. È stato chiamato a compiere una missione impossibile. Deve tornare nel mondo dei vivi, nel quale fu ucciso, per fermare un massacro di vittime innocenti. Ma se il male viene prima, come potrà D’Arco invertire la spirale.

La mia recensione
Dovrebbe essere un thriller misterioso, in cui un poliziotto decide d’intervenire quando una serie di crimini efferati inizia a dilagare in città, ma si rivela un libro abbastanza noioso. Le riflessioni interiori del protagonista sulla vita e la morte sono sempre le stesse, ripetute più volte nel corso della lettura. Si potrebbe benissimo tagliare la metà del libro, senza che la trama ne sia impattata.

Il protagonista è anche il narratore della vicenda, per cui dobbiamo basarci sulla sua descrizione personale per capire dove si trova e quale sia lo scopo delle sue azioni. Si definisce un poliziotto, ma da come si comporta in alcune scene sembra essere in killer spietato. La violenza infatti è sovrana e gratuita in questo libro, arrivando quasi a nausearti per il troppo sangue che cola dalle pagine. Scena dopo scena ci vengono mostrate e descritte delle situazioni inquietanti a cui il protagonista risponde con stragi sistematiche.

L’intera struttura descritta, in cui c’è una società dei vivi e una dei morti che confinano, non viene sfruttata a fondo. La città dei morti ha al suo interno alcuni misteri, che però non sono analizzati. L’autore ci trasporta quasi subito nella città dei vivi, lasciandosi alle spalle qualcosa che poteva essere vagamente interessante. Si concentra invece sulle sensazioni e sulle riflessioni del protagonista, che dopo una decina di pagina continuano a ripetersi sempre uguali. Il personaggio infatti è come cristallizzato, non fa nessun passo avanti rispetto all’inizio della vicenda. Una persona normale, dopo aver assistito a tutto quello che ha visto lui, sentirebbe l’impulso a cambiare la propria vita, ma non il nostro protagonista. Alla fine questo libro sembra essere circolare, senza fornirci alcuna risposta agli interrogativi che suscita durante lo scorrere delle pagine.

Consigliato a: chi riesce a sopportare alti dosi di violenza.

Voto:
Stelle 1

Genere:
Mistero
Titolo: L’addio
Autore: Antonio Moresco
Lunghezza: 274 pagine
Edizione: Copertina flessibile
Ebook
Editore: Giunti

Goodreads

Draconis Cor – Libro Primo – [Alessia Piccolo]

Draconis Cor - Libro Primo

Trama: Quando la saggezza dei draghi non ha confine possono accadere eventi unici e senza tempo.
In un Regno in cui l’anima di ognuno può andare perduta, un’antica profezia darà nuove speranze a un popolo che sta ormai per essere sopraffatto.
Tre ragazzi come tanti non sospettano nemmeno di far parte di una storia cominciata molti anni addietro. Le loro vite saranno stravolte dall’arrivo di un bambino a cui orde di nemici danno la caccia. Insieme verranno trascinati in un’avventura che li costringerà ad allontanarsi da tutto quello che hanno di più caro e da ogni certezza.
Una lacrima di cristallo dai poteri magici sconosciuti celerà la chiave di questo mistero, ma da dove arriva? Cosa nasconde? E proprio quando crederanno di essere arrivati, il viaggio avrà inizio…

La mia recensione
Dovrebbe essere l’inizio di una nuova saga fantasy, ma si perde per strada dopo pochi capitoli. I personaggi ricordano troppo i libri più famosi e non brillano per originalità.

Partiamo con i primi capitoli più concitati, in cui sembra succedere di tutto e noi ci sentiamo trascinati dagli eventi senza avere il minimo controllo. Anche gli stessi personaggi non sembrano molto coinvolti dalle stranezze che incontrano, come se fosse normale ricevere delle mezze indicazioni e partire verso una meta sconosciuta.

I tre protagonisti, che dovrebbero avere ognuno delle caratteristiche diverse, in realtà finiscono per assomigliarsi tutti. La ragazza risulta molto piagnucolosa e avrebbe un buon motivo per aver paura di ciò che deve affrontare. Purtroppo però non riusciamo a provare un minimo di simpatia nei suoi confronti, perché percepiamo il suo comportamento come infantile e pericoloso per gli altri. I suoi due compagni non sono molto meglio. Ci vengono dapprima descritti come degli scansafatiche, pronti a trovare delle scappatoie per divertirsi tutti i giorni ed evitare i compiti più gravosi. Dopo pochi capitoli però diventano improvvisamente maturi, pronti a salvare il mondo. Ovvio che non riusciamo ad apprezzarli fino in fondo, visto che cambiano comportamento e idee nel giro di poche pagine.

La storia in sé non incuriosisce più di tanto, perché sembra una semplice trasposizione di tanti altri libri fantasy. Purtroppo non si trovano elementi innovativi, ma assistiamo al solito viaggio di un gruppo eterogeneo di amici che deve combattere contro un nemico insidioso con pochissimi mezzi e scarsa conoscenza dei reali pericoli. Va detto che la scrittura dell’autrice è però fluida, con dialoghi ben strutturati. Non è carente a livello stilistico per cui la lettura, per quanto noiosa, riesce a scivolare via senza troppi problemi. Il fatto che sia il primo libro di una serie, almeno a giudicare dal finale apertissimo, può solo far sperare che i prossimi volumi migliorino sensibilmente.

Consigliato a: chi apprezza i ragazzini giovani e inesperti pronti a salvare il mondo.

Voto:

Stelle 2

Genere:

Fantasy

Titolo: Draconis Cor – Libro Primo
Autore: Alessia Piccolo
Lunghezza: 208 pagine
Edizione: Copertina flessibile
Ebook
Editore: GDS

Goodreads

Opposition – [Jennifer L. Armentrout]

Opposition

Trama: Quinto e ultimo libro della serie “Lux” aperta da Obsidian.
Daemon Black è scomparso nel nulla: da giorni Katy continua a scrutare il luogo in cui l’ha visto per l’ultima volta, sperando di veder apparire tra gli alberi il ragazzo di cui è perdutamente innamorata. Ma tutto rimane immobile nel bosco che circonda la baita in cui Katy si è rifugiata con Luc, Archer e Beth. Un silenzio irreale che non fa che aumentare i suoi timori. Da quella notte in cui migliaia di Luxen sono scesi sulla Terra, solcando il cielo come stelle cadenti, Daemon è sparito insieme a Dawson e Dee, per andare incontro alle schiere dei suoi simili. Mentre i nuovi arrivati si rivelano sempre più minacciosi, Katy non può fare a meno di chiedersi se Daemon tornerà davvero, e soprattutto se al ritorno sarà ancora lo stesso… E quando finalmente rivedrà i suoi magnetici occhi verdi, stenterà a credere a quello che sta accadendo: dopo tutto l’amore che li ha uniti, Daemon può davvero rinnegare il passato? Mentre il confine tra il bene e il male si assottiglia pericolosamente, Daemon e Katy sono di fronte alla prova più grande che abbiano mai immaginato. Un finale epico, sconvolgente e incredibilmente romantico per la saga più amata dai giovani lettori di tutto il mondo.

La mia recensione
La resa dei conti tra Luxen e umani è finalmente arrivata. Katy dovrà affrontare le sue paure peggiori per riuscire a sopravvivere e a crearsi un futuro insieme a Daemon.

Nei primi capitoli devo ammettere che il libro non è riuscito a trascinarmi dentro la storia. Sembrava troppo assurda la piega che avevano preso gli eventi per essere reale. Si capisce fin troppo bene che presto sarebbe arrivata una svolta che avrebbe cambiato radicalmente la trama del libro e così è stato. Katy non dà il meglio di sé in questi momenti, perché si lascia prendere subito dallo sconforto. Dopo aver affrontato peripezie incredibili, sembra che il suo spirito avventuriero sia lentamente scemato, anche per l’assenza di Daemon al suo fianco.

I Luxen hanno un comportamento non proprio stellare: sembrano pronti a incarnare le peggiori paure dell’uomo. Si dimostrano spietati e implacabili, senza rendersi conto che stanno così scatenando delle reazioni terribili da parte del governo e di altri loschi figuri. Infatti questo libro rappresenta una specie di resa dei conti di tutte le fazioni che abbiamo scoperto e conosciuto all’interno della saga, pronte a combattere per dimostrare il loro valore.

Non aspettatevi quindi di leggere un libro tranquillo e rilassante. La storia infatti è un continuo di colpi di scena e inseguimenti rocamboleschi, in cui i nostri protagonisti si lanciano senza risparmiarsi. I punti deboli però dell’intero intreccio sono in sostanza due: la figura di Katy, che sembra abbandonare la sua fiducia incrollabile verso il mondo e il suo futuro, e il finale. La conclusione non ha convinto del tutto, nonostante sia coerente con il resto del libro. Tutti i nodi e le questioni irrisolte trovano una loro risposta, ma ho sentito un po’ la mancanza di sentimenti più profondi, rispetto ai libri precedenti.

La serie Lux però rimane un’ottima lettura se volete passare del tempo in compagnia di alieni affascinanti.

Consigliato a: chi è pronto ad affrontare le soluzioni più impensabili.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Fantascienza
Titolo: Opposition
Autore: Jennifer L. Armentrout
Serie: Lux [5]
Lunghezza: 298 pagine
Edizione: Copertina rigida
Ebook
Editore: Giunti

Goodreads

Red Rising: Il Canto Proibito – [Pierce Brown]

Red Rising: Il Canto Proibito

Trama: Darrow ha sedici anni, vive su Marte ed è uno dei Rossi. La casta più bassa, minatori condannati a scavare nelle profondità del pianeta a temperature intollerabili, rischiando ogni giorno la propria vita. Ma Darrow sa di farlo per rendere abitabile la superficie di Marte, per dare una terra alle nuove generazioni. E a ripagarlo dei sacrifici c’è l’amore per Eo, bellissima e idealista. Finché un giorno i due innamorati sono sorpresi a baciarsi in un luogo dove non avrebbero dovuto, sono processati e condannati da un giudice appartenente alla casta degli Oro, la classe dominante. E mentre Eo riceve le frustate di punizione, la sua voce si scioglie in un canto dolcissimo, un canto proibito di rivolta e speranza, lo stesso canto che era costato la vita al padre di Darrow. E ora costerà la vita a Eo.

La mia recensione
Siete pronti ad avventurarvi tra le sabbie di Marte, inseguendo il sogno di molti pionieri nel rendere abitale il pianeta rosso? Purtroppo, come scoprirà Darrow, non tutte le promesse però sono mantenute dai vertici della società.

Il protagonista è molto giovane, ma ha già avuto la sua dose di sfortune e sciagure. Non è un piantagrane, nonostante subisca una serie d’ingiustizie e la sua famiglia faccia la fame. Non ha nessuna idea strana di ribellione, almeno fino a quando la sua giovanissima moglie decide che non può più sopportare i soprusi della loro società. Da questo momento Darrow diventerà un’altra persona, con un obiettivo certo e ben preciso: fare in modo che la sua gente sia vendicata e possa avere un futuro migliore.

Le prime pagine del libro sono molto diverse dal resto del romanzo. Abbiamo una serie di scene in famiglia, piene di amore e di amicizia. I Rossi, che sono la casta a cui appartiene Darrow, devono lottare ogni giorno per riuscire a garantirsi la sopravvivenza, ma sono costantemente vessati dalle caste superiori. Gli Oro, che rappresentano il comando della società, sono visti come uomini prepotenti e lontani dalla realtà. Purtroppo scopriremo che in realtà gli Oro nascondono più di un segreto, che farà scattare la voglia di rivalsa di Darrow.

Sua moglie Eo è difficile da inquadrare. Sembra una ragazzina come tante, che però immagina una società completamente diversa in cui vivere. Non sono riuscita a capire se ami Darrow allo stesso modo in cui lui ama lei. Alcune delle sue scelte sembrano essere dettate dalla sua voglia d’inseguire il suo sogno, trascurando così i sentimenti di suo marito.

Darrow dimostra invece una forza d’animo e un’intelligenza fuori dal comune. La sua è una maturazione lenta ma costante, in grado di dimostrarci come sappia sfruttare le circostanze a suo favore. Non si può fare a meno che tifare per questo ragazzo, nonostante la violenza che deve affrontare e le scelte difficili che deve compiere, per scoprire cosa succederà nel prossimo libro.

Consigliato a: chi crede che una canzone possa scuotere gli animi di un popolo intero.

Voto:
Stelle 5

Genere:
Fantascienza
Titolo: Red Rising: Il Canto Proibito
Autore: Pierce Brown
Serie: Red Rising [1]
Lunghezza: 402 pagine
Edizione: Copertina rigida
Ebook
Editore: Mondadori

Goodreads

Solo per sempre tua – [Louise O’Neill]

Solo per sempre tua

Trama: Sono sempre state amiche, freida e isabel. Ora hanno sedici anni, frequentano l’ultimo anno della Scuola e sono in attesa della Cerimonia dove sperano di essere scelte come compagne da uomini ricchi e potenti. L’alternativa è diventare concubine, o non essere scelte affatto e andare incontro a un destino terribile. Come tutte le altre ragazze, freida e isabel sono state prodotte in laboratorio e allevate con l’unico scopo di diventare perfette: la cura del corpo deve essere la sola ragione di vita, il loro carattere deve essere socievole e disponibile. Ora che il momento sta per arrivare la pressione è fortissima. isabel mette a rischio la sua sfolgorante bellezza perché non vuole più sottostare alle regole di questo mondo spietato… Poi finalmente i ragazzi arrivano, per scegliere le loro compagne. freida sa che deve combattere per il suo futuro, anche se per questo deve tradire la sua migliore amica, anche se significa innamorarsi quando è vietato, anche se sa che le conseguenze possono essere irreparabili…

La mia recensione
Cosa sareste disposte a fare per conquistare l’uomo ideale per voi? E a quanti vostri diritti rinuncereste per essere belle e perfette sempre? La società tracciata in questo libro da una risposta abbastanza inquietante a questa domanda.

La protagonista è freida, una ragazza che fa di tutto per riuscire a integrarsi nel gruppo delle “perfette” della scuola, incontrando però molte difficoltà. Capiamo fin da subito che in realtà le ragazze sono in trappola, in una specie di fabbrica di donne perfette, plasmate per essere speciale e adorabili per gli uomini al di fuori nella società. Non possono uscire né seguire i propri interessi, ma devono solo impegnarsi per essere belle e accomodanti. freida un tempo aveva al suo fianco isabel, la sua amica di sempre, ma qualcosa le ha allontanate. Dovremo giungere quasi alla fine del libro per capire cosa sia successo.

Con il passare delle pagine però capiamo come le speranze di freida di essere accettata dalle altre ragazze si infrangeranno quasi sicuramente. Lei è troppo fragile per questo mondo spietato, dove bisogna omologarsi in fretta e non essere mai diverse. Senza la protezione della sua amica isabel avvertiamo come il pericolo si avvicini sempre più verso la ragazza.

Tra i due personaggi quello che mi è piaciuto di più è isabel. Nonostante non sia la protagonista del libro, tutte le volte che appare riesce a mettere in dubbio le presunte verità di quello che viene imposto dalla scuola. Ha una sua personalità spigliata, non si è lasciata abbattere delle regole e tenta, a suo modo, di ribellarsi. freida invece non ha lo stesso spirito intraprendente e gli errori che fa non sono certo facili da perdonare.

L’intero sistema descritto è veramente inquietante, per come tratta le donne e per come sia così radicato. Le ragazze sono trattate veramente come degli oggetti, a cui non sono concessi diritti ma solo dei doveri da seguire. Il loro corpo è modellato per essere apprezzato dagli uomini e ne devono avere cura solo per essere scelte come mogli perfette, non per sé stesse. La conclusione è la coltellata finale del libro, che ti travolge come un brivido freddo e agghiacciante.

Consigliato a: chi pensa che la diversità sia un bene prezioso.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Fantascienza
Titolo: Solo per sempre tua
Autore: Louise O’Neill
Lunghezza: 302 pagine
Edizione: Copertina rigida
Ebook
Editore: HotSpot

Goodreads

Corsa mortale – [Josh Lanyon]

Corsa mortale

Trama: I ragazzi sono di nuovo in città – e Parigi brucia!

Dopo undici mesi di lontananza, Taylor MacAllister e Will Brandt, agenti speciali del Dipartimento di Sicurezza Diplomatica, cominciano a sentire la nostalgia. Una vacanza romantica potrebbe servire a colmare la separazione. Quando però Taylor individua un terrorista degli anni ’70, creduto a lungo morto ma assolutamente vivo, be’…c’est la vie.

Ora, invece di sorseggiare vino e apprezzare l’incanto di Parigi, i ragazzi devono dare la caccia, tra cimiteri e catacombe, a un nemico scaltro e pericoloso.

Certo, potrebbe andare peggio – ed ecco che subito il peggio è servito!

La mia recensione
Riuscire a convivere con la persona amata può essere difficile, soprattutto quando il lavoro tende a dividere. Ma quando un incidente mette in pericolo tutta la relazione che si è costruiti insieme, a quel punto vi sembrerà che il mondo vi stia crollando addosso.

Taylor si trova a vivere questa difficile situazione e non l’affronta nel modo migliore. E’ sempre stato insicuro della sua relazione con Will, ma stavolta deve riuscire a superare le sue paure se non vuole perdere del tutto il suo compagno. Will gli ha dato del filo da torcere all’inizio, ma negli ultimi tempi ha sempre dimostrato di tenere a lui e di volerlo al suo fianco. Il fatto che siano rimasti lontani per molto tempo ha acuito la sensazione di non essere più affiati come in passato, peccato che Taylor non dica nulla per riuscire a superare la tensione.

Will non è del tutto innocente a riguardo, ma a suo discapito si può dire che gliene capitino di tutti i colori. Parigi non è di certo una città tranquilla, anzi sembra attirare una serie di pazzi proprio durante la visita di Taylor. Il lavoro dei ragazzi è reso più difficile perché devono tenere nascosta la loro relazione e allo stesso tempo collaborare su un caso complicato. E’ l’attività che di solito riescono a svolgere senza problema, ma stavolta si avverte qualche difficoltà in più.

Rispetto ai libri precedenti, questa nuova avventura ha qualche cliché in più. Questo un pochino stona con i due personaggi, che dovrebbero essere entrambi con i piedi per terra e non propensi a lasciarsi trascinare dalla fantasia. Mi ha colpito meno anche tutta l’indagine che gestiscono, perché viene sfruttata per interrompere i momenti di tensione nella coppia e non ha una vera valenza ai fini della trama.

Consigliato a:chi si impegna per superare le difficoltà.

Voto:
Stelle 3

Genere:
Avventura
Titolo: Corsa mortale
Autore: Josh Lanyon
Serie: Terreno pericoloso [4]
Lunghezza: 132 pagine
Edizione: Ebook
Editore: JustJoshin Publishing, Inc.

Goodreads