Adrien English e il mistero di Natale – [Josh Lanyon]

Adrien English e il mistero di Natale

Trama: Tornato a casa in anticipo dopo aver trascorso il Natale nella cara, vecchia Inghilterra, l’investigatore dilettante a tempo perso Adrien English è costretto a fare i conti con delle allarmanti novità in famiglia e, come se non bastasse, una vecchia conoscenza si fa viva in cerca di aiuto per rintracciare il fidanzato scomparso.
Per sua fortuna, Adrien conosce un bravo detective privato…

La mia recensione
Adrien è tornato, con un cuore nuovo e al suo fianco Jake. Ovviamente i momenti emozionanti, sia per le indagini che per gli attimi romantici, sono il centro del nuovo racconto.

Il Natale è appena passato e Adrien si ritrova a fare i conti con tutte le novità della sua vita. Una libreria più grande richiede maggiore lavoro, ma anche la sua relazione con Jake deve essere indirizzata verso la giusta direzione. In fondo nell’ultimo libro hanno deciso di andare a vivere insieme, il che rappresenta un grosso passo per la vita da scapolo che il protagonista ha sempre condotto. La sua famiglia allargata inoltre non ha intenzione di lasciarlo in pace e vediamo come Adrien voglia un gran bene alle sue sorelle, anche se non lo ammetterebbe mai.

Jake invece sembra essere rinato con la nuova relazione. I suoi modi rimangono sempre bruschi, ma gli slanci di tenerezza che ogni tanto lascia emergere colgono di sorpresa noi e Adrien. La sua scelta non è stata semplice e ci sono ancora molte incertezze nel loro futuro, tra cui i rapporti con la famiglia di Jake. Si capisce però che i due uomini riusciranno ad affrontare qualsiasi ostacolo insieme.

Sul fronte delle indagini Adrien non riesce ovviamente a stare tranquillo. Stavolta i guai vengono a bussare direttamente alla porta della sua libreria e lo portano a coinvolgere fin da subito Jake. I loro modi d’indagare sono molto diversi: Jake, da bravo ex-poliziotto è metodico in tutto quello che fa, mentre Adrien si lascia trascinare delle emozioni e dalle intuizioni. Se riuscisse a concentrarsi anche sul suo libro da consegnare come fa nelle indagini private probabilmente renderebbe felice il suo editor.

Il libro racchiude un paio di momenti molto significativi per questa coppia, romantici al punto giusto, che fanno immaginare che in fondo la loro avventura sia appena iniziata.

Consigliato a: chi adora le feste natalizie e i buoni propositi.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Romantico
Titolo: Adrien English e il mistero di Natale
Autore: Josh Lanyon
Serie: Adrien English [5.5]
Lunghezza: 189 pagine
Edizione: Ebook
Editore: Triskell Edizioni

Goodreads

Annunci

Gli omicidi di Monet – [Josh Lanyon]

Gli omicidi di Monet

Trama: L’ultima cosa che Jason West, giovane e ambizioso agente speciale dell’FBI della squadra Crimini Artistici, vuole – o desidera – è la relazione segreta e traballante che ha con il leggendario ma irascibile Sam Kennedy, capo dell’Unità di Analisi Comportamentale.
E sembra che anche Sam non sia elettrizzato all’idea.
Ma i sentimenti personali devono essere messi da parte quando Sam richiede l’aiuto di Jason per catturare un folle serial killer che ha preso di mira dei facoltosi e distinti collezionisti d’arte. Un assassino il cui biglietto da visita è una serie di grotteschi dipinti che raffigurano i delitti stessi.

La mia recensione
Sam e Jason si ritrovano uniti dopo qualche mese per un nuovo caso, ma la loro relazione sta attraversando un momento difficile. Trovare un equilibrio tra quello che provano e il lavoro si sta rivelando molto difficile.

Sam in particolare si comporta in modo non proprio stellare in questo libro. In alcuni momenti avrei voluto che capisse come il suo comportamento chiuso sta facendo soffrire Sam. In fondo la richiesta di un singolo appuntamento, con cui si era chiuso il libro precedente, non sembra essere così difficile da soddisfare. Purtroppo però tra il lavoro e il passato che fa capolino, Sam non appare convinto di un possibile futuro.

Jason invece si rende pian piano conto che quello che prova è qualcosa in più di una semplice infatuazione. Adora parlare al telefono con Sam e non vede l’ora di rivederlo. Il fatto che il lavoro ogni tanto si metta di mezza non gli sembra una difficoltà insormontabile, anche se la lontananza si fa sentire. Ho trovato questo personaggio più dolce e tenere che nello scorso libro. Il suo modo di fare, di cercare di essere accomodante verso Sam, ma allo stesso tempo di non rimanere troppo ferito da un suo eventuale rifiuto.

Il caso in cui si ritrovano coinvolti entrambi sembra essere inspiegabile. Si tratta di un nuovo serial killer o qualcuno sta cercando di depistare la polizia? Jason in ogni caso si dimostra all’altezza del suo ruolo. Lo scopriamo come un federale in gamba, dedicato alla risoluzione dei crimini legati all’arte. E’ molto competente nel suo lavoro e anche sul campo riesce a sopravvivere. A volte rischia troppo, lasciandosi trasportare dal desiderio di chiudere il caso. Però il suo coraggio è qualcosa che anche Sam si ritrova ad apprezzare.

Questa serie si preannuncia avvincente, considerando che nel libro sono sparsi un paio d’indizi che fanno presagire a un nuovo episodio con questi due splendidi personaggi come protagonisti.

Consigliato a: a volte parlare con franchezza risparmia parecchi malintesi.

Voto:
Stelle 5

Genere:
Romantico
Mistero
Titolo: Gli omicidi di Monet
Autore: Josh Lanyon
Serie: L’arte del delitto [2]
Lunghezza: 314 pagine
Edizione: Ebook

Goodreads

Omicidio d’inverno – [Josh Lanyon]

Omicidio d'inverno

Trama: Intelligente e ambizioso, l’agente speciale Adam Darling è in procinto di ottenere il successo professionale che desidera, quando un fatale errore nella gestione di un caso di alto profilo porta alla morte di un innocente, infrangendo i suoi sogni di gloria.
Ora Adam ha un nuovo compagno, un nuovo caso e l’opportunità di ricominciare da zero dando la caccia a un astuto e brutale serial killer in un remoto villaggio tra le montagne dell’Oregon.
Il vicesceriffo Robert Haskell potrà anche sembrare tranquillo e flemmatico, ma è un poliziotto tenace ed efficiente, e non è affatto contento di trovarsi i federali tra i piedi, anche se uno degli agenti è arguto, attraente e probabilmente gay. Ma il rinvenimento di un corpo martoriato nel museo locale dedicato ai nativi d’America è al di fuori della portata del Dipartimento di polizia di una piccola città. Del resto, anche il glaciale e rigido Adam Darling è al di fuori della portata di Rob, ma il giovane vicesceriffo non è tipo da gettare la spugna senza prima aver tentato il tutto per tutto.

La mia recensione
Se foste alle prese con un serial killer spietato e di colpo finiste catapultati in un paesino sperduto per indagare su strani omicidi come vi sentireste? Di certo frastornati come il nostro protagonista, che però potrebbe trovare una motivazione per adattarsi alle condizioni difficili.

Adam infatti si ritrova in un paesino di provincia, escluso da un’indagine molto importante per aiutare la polizia locale con una strana sparizione. Quello che doveva essere una semplice indagine si trasforma però in una caccia a un vero serial killer, permettendo ad Adam di dimostrare il suo valore sul campo. Di sicuro il suo rapporto con Robert non rende il lavoro semplice, perché si lascia distrarre dai suoi sentimenti.

Effettivamente il fascino del vicesceriffo è innegabile, visto che fa di tutto per cercare di conquistare Adam. Allo stesso tempo rimane concentrato sull’indagine, accettando i suggerimenti e impegnandosi al massimo. DI solito la sua cittadina è abbastanza tranquilla, ma stavolta capisce che non può gestire in autonomia la situazione. E’ riflessivo e attento a quello che lo circonda, anche se non ha l’istinto del “cacciatore” di Adam.

La trama si intreccia in parte con la serie L’arte del delitto, in quanto sia l’arco temporale che un personaggio particolare faranno capolino nella vicenda. L’ambientazione in un paesino isolato, immerso nei boschi, rende possibile alcune scene da brivido. Il silenzio e gli alberi che circondano i protagonisti rendono le ricerche delle persone scomparse un po’ sinistre, anche perché ci aspettiamo sempre che succeda qualcosa. La mente distorta del serial killer infatti si rivela pian piano davvero inquietante e Adam deve impegnarsi a fondo per risolvere il caso.

La storia d’amore tra i due protagonisti si evolve lentamente, visto che entrambi sono abbastanza schivi e riservati. Non sono dei grandi comunicatori, ma alcuni scambi di battute tra i due sono utili per capire cosa pensano veramente. Chissà se faranno di nuovo capolino con qualche storia futura per scoprire cosa riserva loro il futuro.

Consigliato a: chi vuole avventurarsi nei boschi.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Romantico
Titolo: Omicidio d’inverno
Autore: Josh Lanyon
Lunghezza: 234 pagine
Edizione: Ebook

Goodreads

Gli omicidi della sirena – [Josh Lanyon]

Gli omicidi della sirena

Trama: L’agente speciale Jason West, distaccato dalla squadra Crimini artistici, viene mandato ad affiancare temporaneamente – e disgraziatamente – il leggendario Sam Kennedy quando si scopre che il caso più famoso di Kennedy, conclusosi con la cattura e la condanna di un serial killer conosciuto come il Cacciatore, potrebbe essere stato invece un fallimento disastroso.
Il Cacciatore è ancora là fuori… e gli omicidi sono ripresi.

La mia recensione
Un omicidio tremendo sembra minacciare le sorti del profiler Sam Kennedy, che potrebbe aver mandato in prigione un uomo innocente. Riuscirà il suo nuovo partner a capire chi sia il vero colpevole?

Jason West, per sua sfortuna, si ritrova in una situazione alquanto imbarazzante. Deve dare una mano a Sam per verificare anni prima non abbia mandato in prigione l’uomo sbagliato. Peccato che il profiler sia un uomo testardo, solitario e scontroso, che non accetta alcun tipo di aiuto esterno. Jason è un agente in gamba, che indaga soprattutto sui crimini d’arte. Non è mai stato coinvolto in un’indagine del genere e si sente in imbarazzo a dover controllare un profiler in gamba come Sam. Se a questo sia aggiunge una certa attrazione che prova nei suoi confronti la situazione diventa subito complicata.

Sam è un personaggio difficile da inquadrare. Le sue azioni parlano più delle parole che pronuncia, ma spesso sembra che agisca come se fosse due persone differenti. Lo capiamo da come si comporta con Jason. Da un lato sembra infatti che ricambi i suoi sentimenti, dall’altro invece non appare molto interessato a conoscerlo meglio.

Il mistero su cui devono indagare riguarda un nuovo delitto, ma si intreccia pesantemente con quanto è successo in passato. E’ questa la chiave anche per capire la relazione tra i due uomini, che hanno una storia complicata alle spalle. Se però riuscissero a metterla da parte potrebbero formare una coppia straordinaria. I dialoghi tra i due, per quanto siano rari, mostrano infatti che c’è una certa chimica che li unisce. L’intero libro è raccontato dal punto di vista di Jason, che riesce a trasmetterci i suoi sentimenti senza filtri. Mi è piaciuto molto il suo modo di fare, di non arrendersi di fronte alle difficoltà del caso e alla rimostranza di Sam. E’ un uomo che non si tira indietro quando è il momento di osare, soprattutto se ha un buon motivo per farlo.

Consigliato a: chi considera Josh Lanyon una certezza.

Voto:
Stelle 5

Genere:
Romantico
Mistero
Titolo: Gli omicidi della sirena
Autore: Josh Lanyon
Serie: L’arte del delitto [1]
Lunghezza: 252 pagine
Edizione: Ebook

Goodreads

Angeli all’inferno – [Josh Lanyon]

Angeli all'inferno

Trama: Los Angeles, Natale 1943 – Quando la polizia scopre un cadavere in un sobborgo di Los Angeles, si ritrova facilmente tra le mani anche il sospettato numero uno: Nathan Doyle, un giornalista che la sera del delitto era in compagnia della vittima e che sembra non raccontare tutto ciò che sa. In più sta svolgendo delle indagini in maniera privata e questo ingigantisce i sospetti che già pendono sulla sua testa. Il tenente Matthew Spain ha però un motivo in più per tenere sotto stretto controllo Nathan, un motivo che, se scoperto, potrebbe distruggere la sua carriera… Perché l’amore tra due uomini potrebbe rivelarsi un peccato maggiore di un omicidio!

La mia recensione
Josh Lanyon ci regala una nuova avventura romantica tinta di giallo. Con un ispettore di polizia molto affascinante e un giornalista tormentato dal passato, scopriamo la Los Angeles del 1943 sotto una luce diversa.

Matthew Spain è il primo personaggio che conosciamo, tramite i suoi pensieri sull’omicidio su cui è incentrato il libro. Sembra essere una persona coraggiosa, che non si lascia trarre in inganno facilmente e che affronta di petto qualsiasi situazione. Il suo comportamento verso Nathan ne è l’esempio lampante: non si lascia intimidire dal fatto che sia un uomo e riesce ad agire seguendo il suo cuore. Non vuole mischiare lavoro e vita privata, ma non intende neanche perdere un’occasione quando gli si presenta davanti.

Nathan invece è più chiuso in sé stesso, non riesce ad accettare la sua diversità, ma allo stesso tempo non può impedire ai suoi pensieri di manifestarsi. Cerca di mantenere un controllo rigido su di sé, fallendo poi miseramente quando viene messo alle strette. Il suo passato è alquanto misterioso, ne scopriamo solo pochi pezzetti, ma si capisce che ha sofferto a lungo per la sua insicurezza. La vicinanza di Matthew può solo fargli bene, visto che l’uomo può dimostrare come il suo sentimento sia puro e sincero.

Il delitto è abbastanza intricato da rendere interessante le indagini. Ci sono un paio di colpi di scena insospettati e i vari personaggi che compaiono nella trama sono ben caratterizzati, cosa che rende la lettura molto scorrevole. Quasi dispiace quando si avvicina la fine della storia, perché si leggerebbero volentieri altri capitoli. Il fatto che però sia l’inizio di una serie fa sperare che arrivino presto nuovi libri su questa coppia.

Consigliato a: chi vuole scoprire un amore nel passato.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Romantico
Avventura
Titolo: Angeli all’inferno
Autore: Josh Lanyon
Serie: Doyle e Spain [1]
Lunghezza: 141 pagine
Edizione: Ebook
Editore: HarperCollins Italia

Goodreads

Un’oscura marea – [Josh Lanyon]

Un'oscura marea

Trama: Come se riprendersi da un intervento al cuore sotto lo sguardo attento di una famiglia iperprotettiva non fosse abbastanza, uno sconosciuto cerca ripetutamente di introdursi nel negozio di libri di Adrien English.
Quando uno scheletro vecchio quasi mezzo secolo sbuca fuori da un muro durante i lavori di ristrutturazione della Cloak and Dagger, Adrien si rivolge al suo ex-amante, l’affascinante Jake Riordan, che, in seguito al suo coming out, ha cominciato a lavorare come investigatore privato.
Jake è ben felice di avere una scusa per stare vicino ad Adrien, ma il passato del giovane libraio nasconde più sorprese di quante entrambi possano immaginare… e una di esse potrebbe rivelarsi fatale per il cuore dell’avvenente detective.

La mia recensione
Assolutamente perfetto questo ultimo episodio della serie. Adrien stavolta deve decidere se dare retta al suo cuore, che sul piano fisico sembra stare meglio, e rincorrere per una volta i suoi sogni.

Non sa bene come comportarsi, si sente pronto a ricominciare da zero, senza avere più problemi fisici, ma il passato è pronto a bussare di nuovo alla sua porta. La ripresa dall’operazione è lenta, ma gli offre l’opportunità di riflettere e scegliere cosa vuole realmente.

I tre uomini che hanno costellato la sua vita amorosa fanno di nuovo capolino. Ammetto di avere una netta preferenza verso uno di loro, un ex poliziotto che per la prima volta sembra disposto a uscire allo scoperto senza più nascondersi. Jake è pronto a lasciare spazio ad Adrien, ad assecondarlo in tutto pur di capire se hanno ancora un possibile futuro insieme. Guy fa una breve comparsa, ma devo dire che non ne sento la mancanza. Anche quando corteggiava Adrien nei libri passati non mi ha mai entusiasmato. Ogni volta che si scontra con il nostro protagonista mi sembra quasi che lo voglia cambiare, plasmandolo in una persona tranquilla e pacata. Adrien invece è tutt’altro, non riesce a stare tranquillo e la sua curiosità è inarrestabile. E poi compare Mel, il famigerato ex scomparso tanti anni fa. Leggendo i capitoli dedicati a lui ho avuto un solo pensiero: Adrien si merita sicuramente di meglio. Mi è sembrata una persona piena di sé, senza il minimo interesse verso i sentimenti altrui.

Ma non sono solo gli ex a costellare la sua vita. La sua famiglia allargata sembra pronta a sostenerlo in tutto e per tutto. Non solo Lisa, ma anche le sorelle acquisite sono diventate ormai una costante nella sua vita. Adrien sembra accorgersene per la prima volta, accogliendo la novità con un certo ottimismo. Ovviamente il suo spirito libero e indipendente rimane inalterato, ma sapere di avere alle spalle una famiglia del genere gli fa piacere.

In ogni caso i misteri non si fermano e Adrien si troverà di nuovo invischiato in un’indagine molto particolare. Si tratta di un delitto antico, che però attira l’attenzione di persone ancora vive e pronte e a tutto pur di zittire le voci a riguardo. Il nuovo cuore di Adrien sarà pronto ad affrontare tutto questo?

Consigliato a: chi vuole scoprire chi conquisterà il cuore di Adrien.

Voto:
Stelle 5

Genere:
Romantico
Titolo: Un’oscura marea
Autore: Josh Lanyon
Serie: Adrien English [5]
Lunghezza: 312 pagine
Edizione: Ebook
Editore: Triskell Edizioni

Goodreads

Messa in moto – [Josh Lanyon]

Messa in moto

Trama: Will si è finalmente deciso a portare Taylor a casa per fargli conoscere i parenti. Per sfortuna non tutti i membri della famiglia Brandt amano Taylor come lo ama Will.

Inoltre non tutti amano i Brandt. Infatti qualcuno ha un conto in sospeso con loro – tanto peggio se ex agenti del Dipartimento di Sicurezza Diplomatica si trovano sulla traiettoria quando le pallottole cominciano a fischiare.

La mia recensione
Si chiude questa serie con questa avventura un po’ sotto tono rispetto alla precedente. Eravamo rimasti a Parigi dopo una riconciliazione difficile, mentre stavolta siamo trascinati nella nuova vita dei nostri protagonisti.

Ormai i due protagonisti hanno deciso di vivere la loro relazione senza nascondersi, il che vuol dire attuare un po’ di cambiamenti nelle loro vite. Taylor si troverà ad affrontare l’intera famiglia di Will, presentato finalmente come il suo compagno. Il che è solo giusto, visto che la sorella di Taylor è già a conoscenza della loro relazione. Il padre di Will trasmetterà un po’ di tensione con i suoi discorsi, ma forse saprà far capire a Taylor i reali sentimenti di Will. E’ una cosa che non riesco ad accettare il fatto che dopo tutto questo tempo e tutte le vicissitudini che hanno affrontato, i sentimenti di Will siano ancora messi in discussioni. Non è mai stato un uomo da grandi gesti, ma almeno ha dimostrato di tenere a Taylor e di volerlo al suo fianco.

Anche sul fronte del lavoro non si può certo stare tranquilli e rilassarsi. I ragazzi riescono sempre a trovare il modo per farsi sparare addosso e a doversela cavare in situazioni disperate. Non aspettatevi però grandi scene d’azione come nel libro precedente. La trama infatti può rappresentare quasi un momento di passaggio, in cui i protagonisti devono capire cosa desiderano veramente e cosa fare per ottenerlo. Devo dire che il finale centra in pieno questo l’obiettivo.

Forse in futuro ci saranno altri libri su questi due ragazzi, ma se la serie dovesse concludersi così, posso ritenermi soddisfatta.

Consigliato a: chi apprezza i confronti a viso aperto.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Avventura
Titolo: Messa in moto
Autore: Josh Lanyon
Serie: Terreno Pericoloso [5]
Lunghezza: 124 pagine
Edizione: Ebook
Editore: JustJoshin Publishing, Inc.

Goodreads

Corsa mortale – [Josh Lanyon]

Corsa mortale

Trama: I ragazzi sono di nuovo in città – e Parigi brucia!

Dopo undici mesi di lontananza, Taylor MacAllister e Will Brandt, agenti speciali del Dipartimento di Sicurezza Diplomatica, cominciano a sentire la nostalgia. Una vacanza romantica potrebbe servire a colmare la separazione. Quando però Taylor individua un terrorista degli anni ’70, creduto a lungo morto ma assolutamente vivo, be’…c’est la vie.

Ora, invece di sorseggiare vino e apprezzare l’incanto di Parigi, i ragazzi devono dare la caccia, tra cimiteri e catacombe, a un nemico scaltro e pericoloso.

Certo, potrebbe andare peggio – ed ecco che subito il peggio è servito!

La mia recensione
Riuscire a convivere con la persona amata può essere difficile, soprattutto quando il lavoro tende a dividere. Ma quando un incidente mette in pericolo tutta la relazione che si è costruiti insieme, a quel punto vi sembrerà che il mondo vi stia crollando addosso.

Taylor si trova a vivere questa difficile situazione e non l’affronta nel modo migliore. E’ sempre stato insicuro della sua relazione con Will, ma stavolta deve riuscire a superare le sue paure se non vuole perdere del tutto il suo compagno. Will gli ha dato del filo da torcere all’inizio, ma negli ultimi tempi ha sempre dimostrato di tenere a lui e di volerlo al suo fianco. Il fatto che siano rimasti lontani per molto tempo ha acuito la sensazione di non essere più affiati come in passato, peccato che Taylor non dica nulla per riuscire a superare la tensione.

Will non è del tutto innocente a riguardo, ma a suo discapito si può dire che gliene capitino di tutti i colori. Parigi non è di certo una città tranquilla, anzi sembra attirare una serie di pazzi proprio durante la visita di Taylor. Il lavoro dei ragazzi è reso più difficile perché devono tenere nascosta la loro relazione e allo stesso tempo collaborare su un caso complicato. E’ l’attività che di solito riescono a svolgere senza problema, ma stavolta si avverte qualche difficoltà in più.

Rispetto ai libri precedenti, questa nuova avventura ha qualche cliché in più. Questo un pochino stona con i due personaggi, che dovrebbero essere entrambi con i piedi per terra e non propensi a lasciarsi trascinare dalla fantasia. Mi ha colpito meno anche tutta l’indagine che gestiscono, perché viene sfruttata per interrompere i momenti di tensione nella coppia e non ha una vera valenza ai fini della trama.

Consigliato a:chi si impegna per superare le difficoltà.

Voto:
Stelle 3

Genere:
Avventura
Titolo: Corsa mortale
Autore: Josh Lanyon
Serie: Terreno pericoloso [4]
Lunghezza: 132 pagine
Edizione: Ebook
Editore: JustJoshin Publishing, Inc.

Goodreads

Morte di un re pirata – [Josh Lanyon]

Morte di un re pirata

Trama: Quarto capitolo dell’acclamata serie Adrien English, nata dalla penna del pluripremiato autore Josh Lanyon.
La carriera di scrittore di Adrien English, libraio gay e investigatore dilettante, è sul punto di decollare. I diritti del suo primo romanzo, Il delitto sarà svelato, sono stati acquistati da Paul Kane, una celebre star del cinema. Ma quando l’omicidio fa il suo debutto a una cena hollywoodiana, a indagare sul caso viene chiamato proprio l’ex amante di Adrien, l’avvenente Jake Riordan, ora tenente della polizia di Los Angeles e più che mai determinato a tenere nascosta la propria omosessualità. La sua comparsa, però, rischia di spingere il nuovo compagno di Adrien, il fascinoso professore universitario Guy Snowden, a commettere a sua volta un omicidio…

La mia recensione
Adrien stavolta si è cacciato in un bel guaio. Non solo incontra Jake di nuovo dopo due anni, ma si trova ad affrontare una persona viscida e disposta a tutto per di toglierlo di torno.

Si capisce fin da subito che il nostro protagonista sta soffrendo, che le ferite del passato non si sono rimarginate. Adrien tenta in tutti i modi d’ignorare i problemi, ma si capisce che è un gesto inutile, anche perché tutta la sua famiglia si accorge che sta nascondendo qualcosa. Il suo rapporto con le sorellastre sta migliorando giorno dopo giorno, anche perché in fondo sono delle ragazze dolci che si preoccupano per lui.

L’incontro con Jake non è certo dei migliori, visto che Adrien è ancora una volta coinvolto in un’indagine per omicidio. Sembra quasi che attiri i pazzi senza neanche accorgersene, anche se la sua curiosità a volte è davvero il suo difetto peggiore. In questo libro riesce un pochino a controllarsi, ma la sua sete di giustizia e di risolvere i misteri è sempre difficile da gestire. In fondo sarebbe un ottimo investigatore, visto che riesce con facilità a parlare con le persone e a seguire il suo istinti anche nelle situazioni più complicate.

Jake invece non si può dire che sia un personaggio amabile, almeno nella prima parte del libro. Ritorna come un fantasma, a scombussolare la vita di Adrien, senza quasi rendersene conto. Il suo comportamento non è spettacolare fin dalle prime pagine e si ha quasi l’istinto di lanciargli addosso qualche oggetto contundente.

La trama è abbastanza ricca di colpi di scena, ma quello che ci fa tremare di più sono le condizioni di salute di Adrien. Mentre negli altri libri il suo problema cardiaco sembrava solo un piccolo dettaglio, stavolta diventa un vero e proprio peso, che condiziona tutta la sua vita. Aggiungiamo anche Jake che riesce a fargli battere forte cuore come nessuno, si capisce che i rischi che corre il nostro protagonista stanno diventando sempre più grandi.

Consigliato a: chi vuole sentirsi in fibrillazione per un incontro con il proprio ex.

Voto:
Stelle

Genere:
Romantico
Mistero
Titolo: Morte di un re pirata
Autore: Josh Lanyon
Serie: Adrien English [4]
Lunghezza: 278 pagine
Edizione: Ebook
Editore: Triskell Edizioni

Goodreads

La notte di Capodanno – [Josh Lanyon]

La notte di Capodanno

Trama: Dieci anni di telefonate senza risposta, dieci anni di sogni a occhi aperti. Ed ecco la sua nemesi, fermo davanti alla porta di casa proprio quando lui meno se lo aspetta. Ma cosa vorrà l’agente dell’FBI Robert Cuffe dopo così tanto tempo e soprattutto dopo il trattamento che gli ha riservato? Le sue prime parole sono taglienti, ma la voce profonda che Noel non ha mai dimenticato gli riporta subito alla mente quell’unica notte che hanno passato insieme, da amanti.

Ma ora che Robert sa, e soprattutto che lo ha trovato, Noel non può rischiare di perdere l’occasione di sedurlo un’altra volta. Forse, quest’anno, non ci sarà alcuna telefonata senza risposta la notte di Capodanno…

La mia recensione
Può un ladro, famoso e in grado di compiere dei furti spettacolari, cambiare veramente vita? Guardando la situazione attuale di Noel sembrerebbe di sì. Si è ritirato in montagna, dove si gode la pace e la tranquillità, nonché i guadagni delle sue attività passate. Ma a quanto pare non riesce a rilassarsi del tutto, poiché si è trasformato anche in uno scrittore di romanzi polizieschi. Come protagonista dei suoi romanzi, guarda caso, ha deciso di inserire un affascinante poliziotto, che ricorda molto da vicino Robert Cuffe, l’agente della FBI che gli ha dato la caccia per anni. Noel è in fondo un gran romantico: rubava ai ricchi, che poteva subire un furto senza andare sul lastrico e si era anche innamorato dell’agente incaricato di incastrarlo. Il suo più grande desiderio è riuscire ad avviare una relazione con Robert, ma l’idea di averlo utilizzato come personaggio dei suoi romanzi può aver pregiudicato ogni futuro insieme.

Robert è un personaggio abbastanza sorprendente. Sembra essere freddo e distaccato, ma si capisce subito che sta nascondendo qualcosa. Gioca a fare il misterioso, ma non vuole ferire Noel nonostante tutte le difficoltà che gli ha causato sul lavoro. Le basi per costruire un qualche tipo di rapporto ci sono, spetta solo ai due uomini riuscire a superare le incomprensioni reciproche.

La trama è ricca di avvenimenti, anche se il libro è veramente molto corto. In ogni caso l’atmosfera natalizia regna sovrana, grazie anche ad alcuni accorgimenti dell’autrice. Si sente un sentimento dolce nell’aria, che ci fa sperare in un lieto fine per questi due uomini un po’ testardi ma bisognosi d’affetto.

Consigliato a: chi vuole addolcire l’atmosfera delle feste.

Voto:
Stelle 4

Genere:
Romantico
Titolo: La notte di Capodanno
Autore: Josh Lanyon
Lunghezza: 66 pagine
Edizione: Ebook
Editore: HarperCollins Italia

Goodreads